1. Celiachia per il mondo...

    di , il 14/8/2008 19:50

    Ciao a tutti ^_^ sono nuova di zecca in questo sito ed in questo forum!

    Volevo affrontare un argomento importante, la celiachia.

    Io sono celiaca dichiarata da 8 anni...e questa estate in Grecia ho avuto davvero un infinità di problemi...non conoscevano la mia intolleranza...

    E stranamente erano anche poco disponibili...diciamo che sono stata salvata da un giovane cameriere che conosceva l'inglese...e grazie ad una mancia anticipata, mi ha aiutato a mangiare petto di pollo alla griglia per ben 15 gg in un hotel 4 stelle!

    Che ne pensate??!?

    Buon ferragosto!

  2. marco.drudi
    , 19/9/2008 14:22
    http://www.repubblica.it/2008/09/sezioni/scienza_e_tecnologia/celiachia-vaccino/celiachia-vaccino/celiachia-vaccino.html?ref=hpspr1

    un bell'articolo sulla pillola in studio..
  3. marco.drudi
    , 18/9/2008 11:58
    giulcrissmas quando selezionate un determinato alloggio contattatelo precedentemente per informarvi se possono garantirvi sicurezza alimentare.. ma cmq spesso girando si ha la possibilità di provare diversi locali e trovare quello che fa al caso tuo..
  4. marco.drudi
    , 18/9/2008 11:50
    la mia morosa è celiaca da 14 anni.. anche in italia ci sono persone del tutto incompetenti.. noi quando andiamo via ci "prepariamo" prima.. e soprattutto non prendiamo mai un albergo con tutto compreso perchè se nn sono preparati si complica tutto.. poi con l'inglese riusciamo anche a farci capire.. pensa che quest'anno a Malta abbiamo perfino trovato inaspttatamente un ristorante sperduto che faceva pasta senza glutine.. ormai poi negli anni abbiamo escogitato delle tecniche per capire cosa può mangiare o meno..

    se poi vai in scandinavia non avrai problemi, la tutti conoscono il problema, la celiachia è largamente diffusa ed anche nei bar puoi fare colazione con dolci gluten free..

    cmq ribadisco che in italia non sono molto organizzati e molte volte non c'è da fidarsi nemmeno del riso perchè viene cotto nella stessa acqua della pasta e quindi non è gluten free..
  5. Seppyefrago
    , 4/9/2008 17:29
    Secondo me è una vergogna che in un paese "civile" per di più in un albergo di tutto rispetto non ci sia questa sensibilità verso questa condizione limitante quale la celiachia.

    Io non sono celiaco, ma ho una nipote che ne soffre ormai da una decina d'anni. Ed essendo ricercatore sono abbastanza informato in merito e a maggior ragione sono irritato da questa mancanza di sensibilità.

    Il consiglio di portarti un foglietto in più lingue che parla in modo breve ed esauriente non è una cattiva idea...

    Ciao
  6. giulcrismass
    , 26/8/2008 15:22
    Ciao ti capisco benissimo, anch'io come te grecia hotel 4 stelle all inclusive e.... io intollerante al glutine al latte e derivati, alle uova, zucchero, olio d'oliva (c'era ovunque) alla carne e altre ancora. Per il pane me lo sono portato da casa e anche la marmellata, per il resto c'era sempre la carne hai ferri (che non potevo mangiare), abbiamo optato a pranzo per chioschetti dove facevano il pesce alla griglia (no oil please) alla sera se non trovavo niente mangiavo verdure e mi facevo un panino (mio) con la marmellata. Purtroppo per chi ha dei problemini buona cura di se stessi portarsi qualcosa da casa ovunque tu vada.
  7. chiarina
    , 26/8/2008 10:21
    Ciao Petunia,
    davvero una brutta esperienza!

    Io mi ricordo in una vacanza a Los Roques, in Venezuela, che c'era una signora celiaca, che si era portata la pasta senza glutine da casa. Certo eravamo in una posada e non in un grande albergo, e doveva assicurarsi che avessero pulito bene la pentola nella quale facevano cuocere la sua pasta, ma per lo meno si è vissuta con serenità il soggiorno.
  8. Orsagiuliva
    , 25/8/2008 19:13
    penso che un buon locale ed un buon ristoratore in parti del mondo cosiddette "civili" debban esser coscienti ed attenti al problema; per chi é "gravemente" ciliiaco temo sia però difficile potersi fidare realmente delle cucine altrui:basta una svista, un tavolo malpulito o l'ignoranza di un "tuttofare" in cucina e zacchetè che l'ospite rischia il ricovero in ospedale.
    A me, che lavoro nel settore, é capitato quest'estate qualche straniero munito di biglietto in cui veniva esplicata proprio questa grave intolleranza alimentare ( e mi sembra già un bell'occuparsi di se stessi, questo!)
    A chi ha fortemente sviluppata tale problematica, suggerisco di guardare su web il sito dell'associazione naz. ciliaci in cui vengono segnalati i ristoranti ok!!!!
    www.celachìa.it....;
    e ti auguro tante belle e sane mangiate in giro per il mondo! ....;O)....
  9. Petunia
    , 14/8/2008 19:50
    Ciao a tutti ^_^ sono nuova di zecca in questo sito ed in questo forum!
    Volevo affrontare un argomento importante, la celiachia.
    Io sono celiaca dichiarata da 8 anni...e questa estate in Grecia ho avuto davvero un infinità di problemi...non conoscevano la mia intolleranza...
    E stranamente erano anche poco disponibili...diciamo che sono stata salvata da un giovane cameriere che conosceva l'inglese...e grazie ad una mancia anticipata, mi ha aiutato a mangiare petto di pollo alla griglia per ben 15 gg in un hotel 4 stelle!
    Che ne pensate??!?
    Buon ferragosto!