1. Viaggio Milano-Parigi del 18 agosto 2005

    di , il 4/10/2005 00:00

    Il 18 agosto 2005 ho avuto la sfortuna di trovarmi sul treno Milano-Parigi delle 17.37, fermatosi poco dopo Modane per un guasto. Il ritardo è stato di 6-7 ore.

    E’ mia intenzione vagliare l’opportunità di instaurare un giudizio con Trenitalia per ottenere un vero e proprio risarcimento del danno e non solo il tanto declamato “bonus”, parvenza di un ristoro. La più recente giurisprudenza sembra manifesare delle aperture in tal senso.

    Sarei molto grato a chi, incappato nella medesima sventura, potesse mettersi in contatto con lo scrivente al fine di fornire la sua testimonianza.

  2. Matteo Celozzi
    , 4/10/2005 00:00
    Il 18 agosto 2005 ho avuto la sfortuna di trovarmi sul treno Milano-Parigi delle 17.37, fermatosi poco dopo Modane per un guasto. Il ritardo è stato di 6-7 ore.
    E’ mia intenzione vagliare l’opportunità di instaurare un giudizio con Trenitalia per ottenere un vero e proprio risarcimento del danno e non solo il tanto declamato “bonus”, parvenza di un ristoro. La più recente giurisprudenza sembra manifesare delle aperture in tal senso.
    Sarei molto grato a chi, incappato nella medesima sventura, potesse mettersi in contatto con lo scrivente al fine di fornire la sua testimonianza.