1. VIAGGIATRICE SOLITARIA

    di , il 25/9/2005 00:00

    Sono una viaggiatrice che ha appena finito di scrivere un libro e desidero contattare altre persone che come me amano l'avventura allo stato puro, senza portare dietro nulla del quotidiano, dunque neanche amici. Vorrei iniziare questo forum con una delle mie poesie dedicata a un viaggio fatto in Guatemala e scritta durante una sosta al Rio Dulce, che no era stata preventivata e che poi si rivelata molto piacevoleGUATEMALA DICEMBRE 2004

    MANDALA TROPICALE Una selva, una strada, lembi di terra uniti da un impavido ponte, improvvisamente mi appari* nel tuo eterno andare, dolcemente ti abbandoni, per poi ritornare a giocare con quelle onde che da sempre ti sono sorelle** Timidamente si ergono sulle tue sponde piccole metropoli tropicali, rifugio per uomini erranti alla ricerca di uno spazio divino. Stregata da una magica atmosfera in un mattino di nebbia, son giunta per una breve sosta, il tuo tempo mi ha accolta e mi sono fermata, cullata da una zat

  2. Maria Maugeri
    , 25/9/2005 00:00
    Sono una viaggiatrice che ha appena finito di scrivere un libro e desidero contattare altre persone che come me amano l'avventura allo stato puro, senza portare dietro nulla del quotidiano, dunque neanche amici. Vorrei iniziare questo forum con una delle mie poesie dedicata a un viaggio fatto in Guatemala e scritta durante una sosta al Rio Dulce, che no era stata preventivata e che poi si rivelata molto piacevoleGUATEMALA DICEMBRE 2004






    MANDALA TROPICALE
    Una selva, una strada, lembi di terra uniti da un impavido ponte,
    improvvisamente mi appari* nel tuo eterno andare,
    dolcemente ti abbandoni, per poi ritornare a giocare con
    quelle onde che da sempre ti sono sorelle**
    Timidamente si ergono sulle tue sponde piccole metropoli tropicali,
    rifugio per uomini erranti alla ricerca di uno spazio divino.
    Stregata da una magica atmosfera in un mattino di nebbia,
    son giunta per una breve sosta,
    il tuo tempo mi ha accolta e mi sono fermata,
    cullata da una zat