1. Mahdia-tunisia

    di , il 18/7/2005 00:00

    Soggiorno all'hotel Vincci nour palace.

    Affacciato su una spiaggia di sabbia bianca bellissima ma piccola per cui ogni giorno è necessario fare una lotta feroce per i posti in prima fila. (in terza fila si trova forse qualche posto anche alle 10 di mattina e tutto sommato sei a 20 metri dall'acqua). Il mare quando non c'e vento è bellissimo con le sue tonalita' di bianco-smeraldo e blu. L'animazione organizza qualcosa ad ogni ora del giorno senza essere mai invadente o insisitente (alla sera invece lascia un po' a desiderare e spesso alle 11 di sera non c'è nulla da fare). Si puo' praticare, beach volley, calcetto, tennis, golf, freccette, tiro con l'arco e tutti gli sport acquatici. La struttura è molto ampia confortevole ed elegante con numerosi ristoranti, caffe arabo, discoteca, bowling, sala giochi, sala lettura, sala bridge. La pulizia in generale è di ottimo livello.

    Ma veniamo alle note dolenti cioe' alla ristorazone.

    Intendiamoci non è la prima volta che vado

  2. Paolo Schiavon
    , 18/7/2005 00:00
    Soggiorno all'hotel Vincci nour palace.
    Affacciato su una spiaggia di sabbia bianca bellissima ma piccola per cui ogni giorno è necessario fare una lotta feroce per i posti in prima fila. (in terza fila si trova forse qualche posto anche alle 10 di mattina e tutto sommato sei a 20 metri dall'acqua). Il mare quando non c'e vento è bellissimo con le sue tonalita' di bianco-smeraldo e blu. L'animazione organizza qualcosa ad ogni ora del giorno senza essere mai invadente o insisitente (alla sera invece lascia un po' a desiderare e spesso alle 11 di sera non c'è nulla da fare). Si puo' praticare, beach volley, calcetto, tennis, golf, freccette, tiro con l'arco e tutti gli sport acquatici. La struttura è molto ampia confortevole ed elegante con numerosi ristoranti, caffe arabo, discoteca, bowling, sala giochi, sala lettura, sala bridge. La pulizia in generale è di ottimo livello.

    Ma veniamo alle note dolenti cioe' alla ristorazone.
    Intendiamoci non è la prima volta che vado