1. Sharm el Sheikh e Sud Sinai per viaggiatori

    di , il 25/9/2009 15:59

    La Guida di quest'area è Paola S.

    _________________________________________________

    Nonostante sia meta del turismo di massa, Sharm el Sheikh ha moltissimo da dare anche ai viaggiatori.

    In questo Forum notizie, informazioni e consigli per visitare questa bellissima terra con gli occhi e il cuore di un viaggiatore aperto alla conoscenza, alla scoperta e allo scambio interculturale.

    Benvenuti nella mia Sharm.

  2. Victor1
    , 2/9/2009 15:03
    Ottimo consiglio Paola, sano, sicuro e rigenerante.
    A questo proposito voglio dare anche io un consiglio:
    Vi basta comprare quei pacchettini di salatini secchi che si trovano nei supermercati e mangiarne un pó accompagnandoli con dei sorsetti di coca cola.
    Questo é il rimedio che io ho utilizzato in Egitto ed ha funzionato perfettamente.
    Adesso avete 2 rimedi quindi buone vacanze nel paese che offre la cultura piú entusiasmante del mondo e non solo la cultura........
    Victor
  3. PaolaSole
    , 2/9/2009 11:32
    DEDICATA A TUTTI QUELLI CHE....
    In onore di tutti coloro che viaggiano e che possono essee colpiti dalla cosi' detta "Sindrome del faraone" pubblico un rimedio semplice semplice e molto sano per riprendersi bene e in fretta.

    Ad ogni pasto, o presunto tale, visto che non sempre in quei gg si riesce a mangiare, schiacciate per bene una banana con la forchetta fino a renderla una purea. Spremeteci sopra un lime (o mezzo limone) e ammalgamate bene.

    Mangiate questa cosetta, che e' anche gustosa, almeno tre volte al giorno prima dei pasti o in loro sostituzione sin dai primi sintomi e per un paio di gg dopo che tutto sembra essersi regolarizzato.

    La banana blocca e restituisce i sali minerali e il limone, oltre a bloccare, disinfetta profondamente tutto il tratto digestivo.
    Inoltre sono prodotti che si trovano ovunque e molto spesso sono di ottima qualita' soprattutto nei paesi dove e' piu' facile incappare in qualche giorno di dissenteria.
    Soprattutto se viaggiate in paesi caldi evitate assolutamente lo yogurt finche' non siete completamente a posto. Poi invece e' consigliabile prenderlo per qualche giorno per supportare la provata flora intestinale.

    Niente medicine, miente cose chimiche e, se costanti, il risultato e' garantito.

    Vi abbracio!
  4. PaolaSole
    , 26/8/2009 12:03
    Buon giorno a TUTTI.

    TILLIO: sai che lo immaginavo? preferivo pero' pensare che vi eravate trovati bene con gli amici che avete conosciuto in albergo e che il tempo fosse un po' volato. Sono felice che siate comunque riusciti ad andare al cairo. La soluzione della guida locale e' anche secondo me quella migliore. Un piccolo investimento ma che vale la pena fare :)
    Effettivamente l'urbanizzazione attorno alle piramidi e' inquietante, ora addirittura stanno costruendoci i residence! Mi viene la pelle d'oca..
    Se davvero tornate a dicembre, ti prego di chiamarmi, maledizione o non maledizione almeno un ciao dal vivo te lo vengo a fare :)
    Nel frattempo si va di forum! Anzi, se hai voglia di proporre argomenti di discussione anche basati sulla tua vacanza sai che qui c'e' chi ti ascolta e interagisce con piacere.
    Un abbraccio a tutta la family :)

    VICTOR: ci sentiremo prima, ma sono felice di sapere che passerai un tempo anche in italia. Inoltre sono daccordo con te sul fatto che ci si debba documentare prima di un viaggio. Tuttavia ti confido un segreto, io spesso non lo faccio. Mi capita di scegliere i paesi quasi a caso o in base alle tariffe aeree e generalmente decido di partire con pochissimi giorni di anticipo, tipo 10. Giusto il tempo per acquistare un biglietto e la lonely planet. E' chiaro che tra le varie destinazioni che in quel momento mi posso permettere scelgo quella che mi attrae maggiormente e mi prefiggo di vedere/fare quelle 3, 4 cose che davvero mi interessano. Potrebbe trattarsi di un concerto, di un parco naturale, cosi' come di un'esperienza particolare. Il resto viene da se'. Mi piace lasciarmi condurre dagli eventi, dagli incontri e dalle situazioni oltre che dalle info che il caso manda sul mio cammino. E' stato cosi' per esempio per il viaggio che ho fatto in malesia. Un dono divino per la perfezione delle coincidenze oltre che per la bellezza del posto. Sono andata in agenzia sapendo la fascia di prezzo del volo e di avere poco piu' di un mese di tempo. Partenza ideale entro una settimana. Poi ho lasciato che il caso decidesse per me. Rientravano in questa categoria senegal (uno dei miei sogni), marocco (altro paese che mi ingolosisce parecchio), sud america (che pero' volevo evitare perche' fino a pochi mesi prima vivevo in brasile e cercavo qualcosa di diverso), non ricordo cosa, e malesia. Per tutta una serie di eventi tipo disponibilita' dei posti, date, e non so cosa, la scelta si e' ristretta alla malesia.
    Era il mio primo viaggio in oriente .Cosi' ho comprato un solo volo per la malesia e ho riempito la mitica sacca rossa (benedetto chi l'ha prodotta quella cosina leggera e indistruttibile della giusta capienza per pochi indumenti e molti acquisti). Sapevo solo a grandi linee che volevo andare per una decina di gg nella foresta del borneo, visitare kuala lumpur che ancora oggi mi fa battere il cuore, girare molto e terminare il viaggio rilassandomi per pochi gg in qualche posto di mare tassativamente non turistico. Ho letto un po' la guida mentre ero in volo (tra l'altro scoprendo che era stagione monsonica ... il che' non mi e' dispiaciuto) e il resto e' nato giorno per giorno, pagina dopo pagina e incontro dopo incontro. E' stata una delle esperienze piu' belle della mia vita.
    Lasciarsi sorprendere, condurre... essere vuoto per vivere la pienezza.
    Auguro a tutti i turisti di provare anche solo per pochi giorni cosa significhi vivere senza aspettative e pregiudizi. E' paradiso! e questo vale anche nei rapporti umani e, in generale, nella vita anche di tutti i giorni. la vita e' lasciarsi sorprendere, abbandonarsi al flusso e ringraziare per questo e il viaggio e' un prezioso concentrato di bellezza.
    Un abbraccio a TUTTI :)
  5. Victor1
    , 26/8/2009 10:29
    Ciao Paola,
    si é vero quello che dici!
    Io sono una persona che non sopporta chi viaggia senza essersi documentato prima.
    Chi vuol viaggiare deve capire che prima di visitare un paese dovrebbe comprarsi un bella guida e informarsi sulle cose che troverá in quel paese e sulle tradizioni di quei popoli che troverá.
    Se non lo fá poi non deve lamentarsi se quello che trova non corrisponde alle sue esigenze.
    Ma siamo sempre alle solite cose, chi si lamenta sono i turisti e non i viaggiatori.
    Ciao Paola, io parto il giorno 4 settembre per l´Italia, vado a casa mia a Fano, qui mi aspettano parecchi lavori di manuntenzione della mia casa.
    Stammi bene
    Victor
  6. Tillio
    , 25/8/2009 19:36
    X Gianfrix
    Noi abbiamo optato per raggiungere il Cairo in aereo e lì abbiamo contattato una guida (un egittologo davvero in gamba) costa di più, ma avendo a disposizione solo una settimana e una bambina piccola ci è sembrata la soluzione migliore.
  7. Tillio
    , 25/8/2009 19:21
    Carissima Paolasole, ho ricevuto il tuo messaggio...grazie, sei sempre molto gentile.... in realtà siamo stati colpiti a turno dalla maledizione del FARAONE (nonostante le attenzioni per l'aria condizionata) per cui siamo riusciti solo a fare l'escursione al Cairo (sempre stupende le piramidi ed il museo) quindi non ti ho più chiamata. Sia Arianna che Mattia sono rimasti affascinati da questo mondo, per cui torniamo di sicuro (forse a dicembre) e se ci colpirà la maldeizione ti verrò a trovare solo io..... Peccato che la città del Cairo stia "fagocitando" le piramidi, già ricordavo le case molto vicine, ma la situazione è peggiorata!!!!
    Un grosso bacio e, continuo a seguirti sul forum!!!
  8. PaolaSole
    , 24/8/2009 16:09
    VICTOR, voglio farti una rivelazione sorprendente: " i turisti, per antonomasia, NON ascoltano". Meno ancora le presentazioni dei posti che stanno per visitare.
    Ti risulta, vero?
    Ed ecco che dopo un faticoso welcome meeting dove vengono spiegate in breve e con chiarezza le escursioni fattibili da sharm il turista bello-bello arriva al tuo desk e ti chiede soavemente, indicandoti l'Isola di Tiran:"scusi, ma quello e' il monte di mose'?"
    - "quante ore di barca ci vogliono per arrivare al monastero di santa caterina?" (noto, tra le altre cose, perche' e' in mezzo al deserto e nel cuore della penisola del sinai...)
    - "macchesso' 'sti beduini? un tipo di animali?"
    - "ma nel deserto vedremo anche i predoni?"
    - "noooooo io nel deserto non ci vengo, ho paura di essere rapito dai predoni..."
    - "ma il pesce farfalla si chiama cosi' perche' vola?"
    - "porto con me il coltello da sub, chissa' mai che non mi aggredisca un corallo..."
    - "hanno detto che in barca faremo lo snorkeling, ma dici che poi ce lo possiamo anche mangiare?"

    Insomma, queste sono alcune delle chicche con le quali ci tocca quotidianamente convivere da queste parti...concludendo con un'ovvieta' direi che davvero tutto il mondo e' paese...santi coloro che lavorano nel turismo! :))
  9. Victor1
    , 19/8/2009 12:07
    Ciao Paola,
    si sapevo del Borneo, ma quei turisti avevano partecipato alla presentazione dell´escursione con pernottamento di una settimana nella jungla malesiana di Taman Negara,
    abbiamo fatto un viaggio in barca di 4 ore risalendo il fiume fra l´altro burrascoso.
    Se volevano un hotel a 5 stelle dovevano fermarsi nel villaggio di Taman Negara che é fuori dalla Jungla, ma allora mi chiedo cosa vado a fare li se poi non mi innoltro per raggiungere i popoli degli Orang Asli?, la bellezza di questa escursione sta proprio in qusto.... condividere per qualche giorno la vita di questo popolo, vivendo e facendo le stesse loro cose.
    UUn pó come tu dici con i beduini del deserto, a che servirebbe andare nel deserto dove si trovano le tende dei beduini e poi pretendere di trovarci a canto un hotel a 5 stelle.
    Ma noi purtroppo stiamo parlado di turisti, non di viaggiatori.
    Penso che noi (io in prima linea dovrei essere piú comprensivo per le esigenze dei turisti)
    Ma devo dire che quella cosa mi ha lasciato di stucco visto che la presentazioneera chiarissima.
    Ciao Paola e stammi bene.
    Victor
  10. PaolaSole
    , 18/8/2009 09:19
    Buon giorno a tutti!

    VICTOR, mi hai fatta ridere quando ho letto "citazione di Paola". Era una sensazione a meta' tra il "guru" (in senso ironico) e la legge di murphie. :)

    Come sempre concordo con te su tutta la linea, ma guarda che nel borneo io l'ho veramente trovato un hotel 5 stelle immerso nella foresta. Camere in alte capanne di legno ben strutturate, ponti sospesi, spostamenti interni esclusivamente in bicicletta, ristorante super e impatto ambientale ridotto al minimo.
    Una struttura davvero affascinante e ci arrivi solo dopo 45 minuti di volo sulla foresta a bordo di un bielica da 19 posti di quelli che o muori di paura o ti si rafforza la fede n volte, diventi quasi santo in una botta sola.
    Noi alloggiavamo in un ostello palafitta all'interno di un parco nazionale a circa 1,5km dall'hotel e devo dire che anche quella struttura era stupenda e super rispettossa. Esempi belli e rincuoranti di come l'uomo, volendo, possa viaggiare integrandosi con la natura anche in situazioni un po' estreme sia per l'ambiente che per il clima stesso.

    Riguardo a GIANFRIX, con il bus di llinea raggiungi il Cairo in 6 ore, sono quelli turistici che impiegano un po' di piu'. Si tratta di viaggiare su una lunga striscia di asfalto che si snoda tra il deserto e il mare e, benche' il paesaggio possa apparentemente sembrare monotono, ti garantisco che e' un viaggio che trascorre abbastanza velocemente soprattutto se sei un'osservatore e hai un posto di finestrino.
    Se ti interessano orari ecc, fammi ti aiuto volentieri quando sarai qui.
    Sono felice che ti stai orientando su un "cairo fai da te", lasciati avvolgere dalla sua gente e dai suoi contrasti, ne resterai molto appagato.
    Per quanto rigguarda la comu nita' locale don't worry, hai gia' ottime conoscenze e un'ottima accompagnatrice se lo volete. Non e' questa la sede per speigarti i dettagli, ma sappi che non andresti allo sbaraglio :)
    A propposito di questo vi lascio e vi informo che nei prossimi due gg saro' on line forse e poco. Vado nel deserto (dai beduini, appunto) ad accompagnare una famiglia che ha scelto questa vacanza per far incontrare i loro figli di 7 e 10 anni con i bambini beduini. Una famiglia illuminata, direi...Cosi' si fa! Li incontrero' poco e devo dire che non vedo l'ora. Genitori super intelligenti. Bravi!

    In merito a quello che faccio a sharm e' un po' lunga da spiegare, al momento sto coordinando la produzione di un sito internet e mi occupo anche dei contenuti tra cui la stesura dei testi. Poi mi occupo di un progetto mio e del mio compagno, di turismo culturale per la diffusione e il sostegno di una comunita' beduina del sud sinai, e qui mi riaggancio al fatto che se decidessi di andare a conoscere le comunita' locali non saresti solo e abbandonato.
    Ora vi lascio che devo essere fuori tra pochi minuti.
    Un abbraccio!
    Paola
  11. gianfryx76
    , 18/8/2009 00:25
    Grazie Paola e grazie Victor. Il mio spirito è sicuramente più da viaggiatore che da turista, ho fatto diversi viaggi e il resoconto è che quelli che più lasciano il segno e marcano i ricordi sono quelli in cui hai modo di confrontarti con le realtà locali, soprattutto quando hai a che fare con mondi totalmente diversi dal tuo, così è stato per esempio in passato con la tunisia e il messico, e credo che sharm/egitto possono dare molto in tal senso, soprattutto se si mette molto la testa fuori dal villaggio. Voglio aprire e chiudere una parantesi relativamente al Pyramisa, ma che credo valga un pò in generale. In rete si trovano questi siti raccogli-recensioni (tripadvisor, ecc.) sui quali leggi di tutto, chi valuta men che zero e chi valuta stratosfericamente una struttura, si legge così che al pyramisa (ma lo cito solo per esempio) ci sono scarafaggi nelle stanze oppure che la pulizia è ottima, oppure altri commenti su cose che sono alquanto oggettive, tralascio il cibo che sicuramente è più soggettivo. Credo che valuterare così diversamente una struttura non è possibile e l'idea che mi sono fatto è che questi siti li dovrebbero proprio chiudere, perchè la maggior parte dei commenti sono fasulli e messi molte volte dalla concorrenza. Chiusa parentesi, ti ringrazio per i tuoi consigli molto utili. Pensavo che il tragitto sharm-cairo durasse meno di otto ore, in effetti mi ero fatto un idea di soggiornare al cairo e credo che la valuterò meglio sul posto. Per la giornata insieme al popolo locale, credo sia una esperienza suggestiva e intensa ma per farla bisogna acquisire una certa confidenza e conoscenza delle persone e delle amicizie locali, in modo da poterla vivere in piena serenità. Riguardo a sharm inoltre ti chiedo se esistono delle spiagge (o meglio dire delle località) che suggerisci di vedere per la bellezza del posto ecc. PS Di che ti occupi a sharm?
  12. Victor1
    , 17/8/2009 17:41
    CITAZIONE DI PAOLA:
    Rguardo all'Hotel, io non so veramente cosa dirti. Come hai notato di tutti gli alberghi se ne parla sia male che bene e credo che molto dipenda anche dalle aspettative, spesso fantasiose, di chi viaggia.
    Il turista vuole spendere zero, stare all'estero e trovare le stesse cose di casa. Inevitabilmente la pasta sara' diversa, cosi' come lo saranno la pulizia e il servizio. Per non parlare dei ritmi e della professionalita'. Cheddire...e' un po' un terno all'otto, ma, ovunque andiate e' cosi'. Basta avere un po' di flessibilita' e ricordarsi che stiamo viaggiando in nordafrica, dove la gente si sposta ancora sui muli, e non in svizzera.

    Paola parole sacrosante, chi viaggia deve partire dal presupposto che ogni paese ha i suoi ritmi, le sue esigenze , le sue tradizioni.
    Siamo noi che andando nei loro paesi non dobbiamo avere la pretesa di trovare le cose che lasciamo a casa nostra.
    Comunque questi problemi sono percepiti dai turisti,....chi invece si considera viaggiatore sará sempre sorpreso positivamente da quello che trova in altri paesi.
    Io personalmente ho vissuto scene allucinanti di una coppia che é andata nella Jungla malesiana e pretendeva di avere un hotel a 5 stelle nella jungla.
    Possibbile che non si siano resi conto che il fattore di dormire nelle capanne di paglia degli Orang Asli (abitanti della jungla) oltre ai bellisssimi animali e ponti sospesi nell´aria, éra la vera attrazione di quella escursione?
    Vai tranquillo Gianfrix76, segui i consigli di Paola e vedrai che alla fine sarai un viaggiatore soddisfatto.
    Ciao
    Victor
  13. PaolaSole
    , 17/8/2009 10:36
    Ciao Gianfrix76! Benvenuto :)

    Finalmente qualcuno che si vuole muovere in autonomia :)) bellissimo!

    Belle anche le destinazioni che hai scelto di vedere.
    Per quanto riguarda il Cairo credo che possiate tranquillamente muovervi in autonomia. Pero' siccome ci sono molte cose da vedere, e il cairo e' davvero molto dispersiva come metropoli, vi consiglio di prevedere di trascorrere almeno una notte li.
    Ci sono varie soluzioni accettabili e ad un prezzo contenuto. Inoltre i taxi sono davvero economici rispetto all'italia e l'autonimia vi permette di stare piu' a contatto con le persone che in moltissimi casi sono semplicemente dolcissime e meritano un incontro o una chiacchierata, anche a gesti.
    Volendo, se reputate di voler vedere il massimo senza troppe dispersioni, vi consiglio di andare in autonomia e di, eventualmente, assoldare una guida locale. Non sara' la soluzione piu' economica, ma con tutta la storia e le bellezze che il cairo offre, la presenza di un egittologo potrebbe essere un contributo che fa la differenza. Ti confermo che da sharm con circa 75 le (10 euro) ci sono dei decentissimi bus che vanno al cairo. E se hai bisogno di un appoggio li' piuttosto che dritte sul dove dormire e come muoversi ecc, ti posso mettere in contatto con una mia amica italiana che vive li da 10 anni e che ama il cairo, credo che potrebbe esservi molto utile.
    Le escursioni organizzate le si fanno da sharm nell'arco di 24 ore ( calcola che tra andata e ritorno circa 16 sono di viaggio).
    Sono tutte programmate nello stesso modo e offrono la visita al museo egizio, piramidi da fuori, sfinge, fabbrica del pairo e del profumo e pranzo in ristorante sul nilo. Il costo medio e' di 40/45 euro tutto incluso. C'e' anche chi la vende a qualcosa meno, ma in questi casi spesso non c'e' copertura assicurative e le macchine sono in condizioni meno buone.
    Con i Tour operators in hotel la stessa escursione costa di piu' e il prezzo si aggira circa sui 70/90 euro.
    Se preferisci andare in autonomia il costo dipende da molte cose, probabilmente con il ipernottamento supererete i 45 euro, ma state piu' tempo e la VIVETE invece di essere intruppati e spostati in massa con il cronometro che decide per voi quanto tempo dovete stare e dove..

    Per quanto riguarda il monte sinai credo sia un'escursione meravigliosa.
    In questo caso ti consiglio di farla con l'agenzia, alla fine conviene.
    Si tratta di un'escursione che prevede la partenza in tarda serata, circa 2 ore e 1/2 di bus nel deserto ma su strada asfaltata e super confortevole per raggiungere il monastero di santa caterina da dove inizia l'ascesa del monte.
    Percorrerete sotto le stelle un comodo sentiero che risale gran parte della montagna fino a congiungersi con un'altro percorso che parte dal monastero e che e' composto da piu' di 3000 gradini intagliati nella roccia dai monaci. un antico pellegrinaggio.
    Di qui i sentieri diventano uno solo e l'ultimo tratto e' composto dagli ultimi gradini.
    La salita richiede mediamente 2 ore e 1/2, 3, non e' particolarmente impegnativa ma e' estrememente stancante piu' che altro per il forte dislivello che percorrete in poche ore. Dal livello del mare a 2600 metri...sentirete freddo dentro, per la stanchezza e la notte insonne, ma lo spettacolo che vi regalera' l'alba vista da li vi ripaghera di ogni sforzo.
    Dopo l'alba si ridiscende il monte scegliendo tra i due percorsi e io vi consiglio i gradoni. Meno comodo forse, ma decisamente molto piu' suggestivo. Ulteriore consiglio, e questo non sottovalutarlo assolutamente, una volta ridiscesi, a muscoli ancora caldi fate stretching a tutti i muscoli delle gambe, e per bene. Questo vi consentira' nei giorni successivi di assomigliare il meno possibile a John Waine..parlo della camminata... Visita guidata al monastero che attualmente e' il piu' antico del mondo ancora in funzione e che ha una storia davvero affascinate oltre ad essere bellissimo da vedere, e rientro in bus. Prima di addormentarvi cercate di dedicare qualche minuti al deserto che vi circonda...e' una meraviglia che cambia il suo vestito ogni poche centinaia di metri o la passare di una nuvola..bellissimo scenario, atmosfera suggestiva.
    Come ti ho anticipato, ti consiglio di fare questa escursione con un agenzia perche' altrimenti dovresi noleggiare una macchina, con autista se non hai la patente internazionale, e questo vi costerebbe di piu' oltre al fatto che il resto dell'escursione resterebbe assolutamente invariata.
    I prezzi medi per il monte di mose' e santa caterina sono di circa 30 euro con l'agenzia locale e da circa 40 con quella in hotel. Anche in questo caso fate le vostre considerazioni.

    In merito ad un'altra escursione che lasci il segno io spudoratamente vi suggerirei cio' che veramente rappresenta la vera anima del sinai, il popolo beduino.
    Potete trascorrere una piacevole giornata (o due se lo desiderate) presso una bellissima tenda sul mare con attorno km di spiaggia deserta e in compagnia di amici beduini che vi guideranno alla scoperta del loro mondo. Le tradizioni, le piante medicinali, la vita dei pescatori, incontrerete bambini simpaticissimi e avrete modo di conoscere una cultura veramente interessante in modo totalmente non turistico. Inoltre visiterete luoghi bellissimi nel deserto, canyon e dune di sabbia finissima. il mio consiglio e' quello di stare almeno fino a dopo il tramonto per rompere con loro il digiuno del ramadan e vivere anche questa dolce atmosfera con la gente del posto. L'ideale sarebbe trascorrere almeno una notte li in quanto e' dopo il tramonto che inizia la vita nel deserto.
    Questa, secondo me, e' un'esperienza non turistica che difficilmente vi capitera' di fare altrimenti e che vi mette in diretto contatto con le genti del sinai.
    Si tratta di un suggerimento, vedi se ti piu' piacere ed eventualmente ti do maggiori dettagli.

    Rguardo all'Hotel, io non so veramente cosa dirti. Come hai notato di tutti gli alberghi se ne parla sia male che bene e credo che molto dipenda anche dalle aspettative, spesso fantasiose, di chi viaggia.
    Il turista vuole spendere zero, stare all'estero e trovare le stesse cose di casa. Inevitabilmente la pasta sara' diversa, cosi' come lo saranno la pulizia e il servizio. Per non parlare dei ritmi e della professionalita'. Cheddire...e' un po' un terno all'otto, ma, ovunque andiate e' cosi'. Basta avere un po' di flessibilita' e ricordarsi che stiamo viaggiando in nordafrica, dove la gente si sposta ancora sui muli, e non in svizzera..In ogni caso Sharm e' reputata sia dai turisti che dagli operatori del settore la destinazione con il miglior rapporto qualita' prezzo.. Comunque da quello che leggo credo che potrai facilmente condividere questa considerazione. Vai dove ti porta il vento, li' sicuramente c'e' qualcosa di interessante, il resto e' un extra..

    Spero di esserti stata utile e fammi sapere se hai bisogno di ulteriori info o indirizzi.
    Un abbraccio :)
  14. gianfryx76
    , 17/8/2009 01:26
    ciao paola, innanzitutto ti ringrazio fin d'ora per la tua disponibilità.

    Venerdì partirò per sharm per una vacanza di 14 gg. Sarò in un villaggio ma devo dirti che il villaggio non è la mia vacanza ideale, ma l'ho scelto in quanto sto con la ragazza altrimenti avrei tranquillamente scelto qualche alloggio più di fortuna.
    Ho in mente di fare alcune escursioni tra cui il monte sinai e il cairo. quello che ti chiedo e se puoi darmi qualche dritta su queste escursioni cercando di risparmiare qualche soldino. AD esempio ho visto che per il cairo c'è una linea di bus diretti che offrono la tratta a circa 10 euro. E' secondo te fattibile organizzarsi in proprio o conviene sempre andare con i pacchetti organizzati? Quali suggerimenti puoi darmi? conosci i prezzi medi per queste escursioni?
    E mi vuoi suggerire qualche altra escursione tra quelle che lasciano il segno?

    PS Il mio villaggio è il Pyramisa. Conosci questo villaggio? In rete ci sono talmente tanti giudizi sia estremamente negativi che positivi che non riesco a capire se è un buon villaggio oppure no.

    Grazie
  15. PaolaSole
    , 16/8/2009 10:15
    :)))
  16. Tillio
    , 14/8/2009 19:12
    Carissima Paolasole, ho registrato il tuo numero, domenica ti chiamo. Son felice di poterti finalmente incontrare, anche l'idea della coppia con bimbi mi piace. Noi saremo al Coral Sea nell'area di Ras Nosrani Bay.....
    Ciao.... a presto