1. Viaggio nei meandri della transilvania

    di , il 23/6/2005 00:00

    Ciao a tutti! sono nuovo di questi forum...spero di aver scelto bene :-)

    Ora vi spiego il mio problema cruciale...quest'estate vorrei partire con altri 2 miei amici per la transilvania,affascinati dalla legenda del mitico conte Vlad e forse un pò incuriositi dal celeberrimo film vincitore di una miriade di premi oscar come"Fracchia contro Dracula":-)

    Il problema è che affrontare un viaggio in auto nell'europa dell'est è un pò ardua come impresa...non oso nemmeno immaginare i problemi con la lingua che avremmo... -,- per questo vengo in cerca di aiuto da voi buone anime pie che conoscete tutto il mondo!consigliatemi qualche città,qualche castello,qualcosa di veramente bello da andare a vedere,qualcosa di cupo tetro,insomma qualcosa degno del nome di Conte Dracula!

    A presto!

  2. Marco T. 3
    , 30/8/2005 00:00
    Si gira benissimo sul mar nero c'è il sole e la gente è cordiale.
  3. Turista Anonimo
    , 26/8/2005 00:00
    Ho un appartamento in transilvania..ci vado da circa 6 anni...nonostante questo... mi hanno aperto la macchina usando un caccaivite rubato l'autoradio..l'auricolare del telefono...i cd musicali...poi la sera...uscendo dal ristorante dove ho bevuto 2 bicchieri di vino..alcolemia 0,4 nel sangue..mi hanno ritirato la patente e me la ridaranno fra 3 mesi...!!se andate...tenetene conto....alcolemia 0,0 al volante...e antifurto nella macchina...!!
  4. Marco Testa 1
    , 22/7/2005 00:00
    Ho comprato tempo fa un biglietto aereo per la Romania con l'intenzione di fare un viaggio attraverso il paese utilizzando vari mezzi di trasporto.La recente alluvione mi lascia molto perplesso sulla posibilità concreta di potersi spostare.Non riesco a trovare informazioni "tecniche" sullo stato di fatto della nazione, quali sono i collegamenti interrotti, i ponti crollati o sapere più semplicemente cosa comporta in termini di tempo spostarsi ad oggi. Se qualcuno potesse indicarmi un sito, o più semplicemente darmi informazioni gli sarei grato!
  5. Turista Anonimo
    , 4/7/2005 00:00
    Se devo essere sincero sul problema della sicurezza a Bucarest anche io ho sentito le testimonianze negative di molte persone, però quando si vive in una città come Napoli, onestamente non ci si fa più caso...purtroppo.

    Con tristezza.

    Lelio
  6. Lelio
    , 3/7/2005 00:00
    per Angelo : anche a me è capitata la stessa cosa al confine con la Bulgaria, dopo il ponte di Ruse. Con la scusa che all'uscita della dogana 3 di noi non avevano le cinture di sicurezza ci volevano RITIRARE I PASSAPORTI,

    davanti alle nostre rimostranze volevano multare con 130 euro ciascun "trasgressore" (quando la legge prevede che al massimo è punibile per tutti il solo guidatore con un'ammenda di max 50.euro circa);

    davanti a ulteriori rimostranze si sono accontentati di 50 euro per farci passare senza ricevute e niente.

    Ho tenuto un forum aperto per un pò di tempo su questo sito e ci sono state altre persone che hanno denunciato fatti simili.

    Quello che ne è venuto fuori è che nei paesi in via di sviluppo la polizia è generalmente affamata dei soldi degli stranieri, ed è facilmente corruttibile (quindi la malavita fa affari d'oro, i turisti vengono rapinati, mentre lo scopo di avere le forze dell'ordine dovrebbe essere tutto l'opposto).

    Buona domenica

    Lelio
  7. Langy
    , 2/7/2005 00:00
    Innanzi tutto mi scuso con Daniele per essere uscito un po’ fuori tema ”Transilvania”.
    Il messaggio del Professor Angelo è:
    visitate la Romania …ma non Bucarest la cosa più brutta che c’è…..
    I Rumeni sono generalmente gentili ma non andate a Bucarest, può solo capitarvi di:
    -essere rapinati in pieno giorno ,
    -tentativi di stupro, pestaggi a sangue
    - falsi tassisti rapinatori
    ….attenzione ai cani randagi…

    Viale Uniri …Con il suo stile “FASCI-STALINISTA” Orribile…!.
    Palazzo del Parlamento …perfino più brutto dell’Altare della Patria (Roma)

    IL MIO MESSAGGIO E’ DIVERSO…
    Non sono un professore, pur essendo consapevole degli atti megalomani compiuti da Ceausescu, non ritengo Bucarest una città di una bellezza ‘da piccolo Parigi”, ma nemmeno una città dilaniata, senza anima.
    Trovo Bucarest una citta in grande crescita, una città affascinante con diverse meraviglie culturali e architettoniche che vale la pena visitare.

    Ho visitato La Casa del Popolo, ora sede del Parlamento, con sale congressi, sale da ballo , teatro cinema ristoranti, un opera mastodontica quanto incantevole.
    Il più grande edificio esistente al mondo dopo quello che ospita la sede del Pentagono, e alla cui costruzione hanno lavorato oltre duecentomila tra operai e uomini della Securitate, la polizia di Ceausescu, e più di quattrocento architetti. E se pure non si possa considerare un prezioso elemento del patrimonio artistico della città, la Casa Poporului è ciò che più efficacemente testimonia il recente passato della Romania e racconta le sofferenze e le speranze della sua gente.
    Sono a Bucarest quasi una volta al mese, mia moglie molto di più , giro tranquillamente per strada, in taxi metropolitana, non ho mai subito alcun tipo di rapina o furto, o sentito di particolari atti di violenza.
    Non dico sia una città candida, attenzione sempre, ai borseggi o furti come in tante altre città… per esempio un solo fatto per la cronaca, che se lo sai lo eviti..”I finti poliziotti”
    Può capitare per strada vi fermino chiedendovi i documenti, si presentano come poliziotti, sono in borghese, e vi chiedono i documenti ma puntano al vostro portafoglio, sono dei Finti poliziotti (non sono pericolosi non sono armati) e si smascherano facilmente, appena capiscono che non abboccate scompaiono.
    I poliziotti sono sempre in divisa e ben riconoscibili.

    Da un articolo su Repubblica
    di Ottavia Giustetti
    (3 giugno 1999)
    Fascino Romeno
    Citta' crocevia tra la cultura slava e quella latina conserva ancora tracce di un passato elegante e colto. Neppure il regime di ceausescu riusci' a cancellare l'anima solare della capitale. ecco gli angoli "segreti" dove scoprirne l'antico volto…
    ….Nonostante la frenesia edilizia di quegli anni, Bucarest rimane una città giardino, verde e tranquilla con caffè all'aperto e gite in barca sui fiumi e sui laghi. Bucarest svela così il suo volto gentile, affascinante come gli occhi azzurri delle donne, e la sua solare contraddizione: una città slava abitata da un popolo latino.Ed ecco dove si può incontrare il tratto leggiadro di Bucarest: è il quartiere Primaveri in stile Liberty…..
    Ciao a tutti
    Angelo (di Bucarest)

    Sito in italiano su Bucarest:
    http://www.mtromania.ro/oferta_itl/atractii/bucuresti/bucurs_city.htm

    Sito in romeno su Bucarest:
    http://www.ici.ro/romania/ro/bucuresti/turism.html
  8. Turista Anonimo
    , 1/7/2005 00:00
    La tentata rapina l'ho subita in pieno giorno dentro il parco del Museo del villaggio (peraltro molto bello). non certo in un quartiere di zingari, ed un altra volta ho accompagnato due italiani che erano stati rapinati da un falso tassista dalle parti del lago Vacaresti. Due episodi in 4 visite non depongono molto bene su Bucarest, tanto più che il resto della Romania l'ho girato senza problemi (tranne una garbata richiesta di "bustarella" da parte di due polizziotti nei pressi del confine bulgaro). A questo potrei aggiungere la rapina (con pestaggio a sangue) subita da un cugino di mia moglie non lontano dall'Università (dove studiava, prima di fuggire a Iasi) e un tentato stupro subito da una sua amica.
    Il Palazzo di Cotroceni? Non è certo un gran che!
    La casa del popolo? Un gigantesco monumento alla megalomania e al cattivo gusto di un dittatore (è perfino più brutto di quello "stupro" alla capitale d'Italia che è dell'Altare della Patria!), ovvero come sventrare intere montagne di marmo e granito per poi sprecarlo in un'opera pacchiana.
    Come ho detto vi sono alcuni musei interessanti, nonché alcune belle chiese ed alcuni pregevoli palazzi, ma è una città sventrata da un desiderio modernista di un dittatore (Viale Uniri? Orribile! Con il suo stite gigantista fasci-stalinista!). L'Ho trovata la brutta capitale di un bel paese, una città senza una sua personalità.
    Arad? Non ho detto che è brutta, volevo soltanto dire che ci sono località in Transilvania più interessanti.
    Huneodara? Ma io ho citato solo il castello.
    Sighisoara? La stanno restaurando proprio negli ultimissimi anni, però è un luogo dove il medioevo si percepisce.
  9. Cmg 4
    , 29/6/2005 00:00
    In effetti dire che a Bucarest c'è poco da vedere...è un po' azzardata come affermazione!
  10. Lelio
    , 29/6/2005 00:00
    Anche io sono stato l'anno scorso in romania,

    su bucarest non mi esprimo perchè ci sono solo passato, anche se l'atmosfera anche in centro era piuttosto lugubre.

    Bei centri mi sono sembrati Sibiu, piena di storia, Brasov, Poiana Brasov (in montagna), mentre non mi ha fatto questa grande impressione il castello di Bran (i dintorni in stile si, ma il castello in sè non mi è sembrato questa gran cosa).

    Sighisoara è medioevale si, ma tenuta piuttosto malaccio, e piuttosto sporca (almeno il giorno che ci sono stato io c'era una fiera e quindi la cosa forse è un pò degenerata),

    pregevolissima la Bucovina, terribile la zona di Hunedoara e Deva, effettivamente due centri depressi economicamente e culturalmente (a parte il castello di Hunedoara, il resto è solo miseria).

    Arad è una graziosa cittadina, ma ungherese a tutti gli effetti.

    State bene. Lelio
  11. Langy
    , 28/6/2005 00:00
    Volevo rivolgermi all'amico Angelo che come me è sposato con una Rumena.
    Condivido tutto quanto detto sulla Romania, e i suoi magnifici luoghi dalla Transilvania al delta del Danubio, alla genuinità della sua gente.
    NON SU QUANTO DICI DI BUCAREST
    Non so dove e quando tu sia stato a Bucarest, forse solo in qualche quartiere di zingari.......dove sono capitate tutte a te .
    Probabilmente pensi ancora di trovare i bambini che vivono nelle fogne.... a parte qualche zingarello che non vuol saperne di una vita decente non ne trovi più.
    Ma come puoi parlare solo della bruttezza di Bucarest..
    E' chiaro che ci sono quartieri periferici fatti di palazzoni squadrati e basta come in altre metropoli.
    Bucarest non è tutta li....
    ..ma tu conosci -Calea Victorie Historical centre, il viale ex Nicolae Balcescu, l'infinità di teatri in Bucarest e opere d'arte.......-The National Theatre -Central University Library -The National Art Museum (fantastico!!!) -Theodor Aman Museum -The Museum of Romanian Music (Cantacuzino Palace magnifico!!!) -the Romanian Opera -The Museum of History of Romania - Patrriarchal Cathedral - The Lutheran Church -Antim Monastery - Sf Elefterie-Nou Church ecc. ecc. ecc
    Per non parlare dei magnifici parchi Herastrau, Cismigiu, Tineretului, Carol , Il Museo del Villaggio (Il miglior museo del suo genere Europeo nel 1996).....
    La Casa del Popolo (o Palazzo del Parlamento) caro Angelo ma tu hai visitato qualcosa di tutto questo ????? ben poco mi sa.
    Il Palazzo Cotroceni e il suo giardino Botanico (con 10.000 specie di piante) Palzzo del Governo, Unirii Square, Palazzo kretzulescu ecc ecc
    Forse a te piace la campagna, il piccolo centro il paesello, Come puoi parlar così male denigrare in quel modo la capitale della tua seconda nazione, una città in forte crescita e cambiamento a vista di mesi con tutte le ricchezze che ha ????
    Ciao
    Angelo
  12. Turista Anonimo
    , 28/6/2005 00:00
    scusa angelo, ma io sono stato l'anno scorso ad Arad e l'ho trovata una cittadina molto pulita, ordinata e culturalmente interessante (si fondono le tracce dell'impero austroungarico con le prime avvisaglie del mondo piu' strettamente romeno). Invece Hunedoara (a parte il castello) è una città depressissima che sorge alla fine di una acciaieria lunga 22 km e adesso è in disuso. Orde di disoccupati in mezzo alla strada in cerca di soldi, insomma la tristezza piu' completa.

    Questa è la mia esperienza.

    Mattia
  13. Turista Anonimo
    , 27/6/2005 00:00
    Mia moglie è rumena e ha visitato varie volte la Romania, girandola in lungo e in largo.
    Prima di tutto Dracula. E' un personaggio nato dalla fusione di due personaggi storici. L'uno rumeno, il principe Vlad l'impalatore (soprannome conquistato data la sua abitudine di impalare i prigionieri turchi), detto Dracul (il Drago), a seguito del simbolo araldico della sua casata, voivoda di Valacchia, ma nato in Transilvania. Fu l'anima nera della resistenza rumena all'invasione ottomana nella seconda metà del XV sec. (l'anima bianca invece fu Stefano il Grande, voivoda di Moldavia, che costruiva una chiesa o un monastero ad ogni vittoria e lasciava liberi i prigionieri turchi se giuravano sul Corano di non muovere più guerra contro di lui) . L'altro personaggio è la psicopatica contessa Elisabetta Bathory, ungherese, che nel suo castello nell'Ungheria orientale, ai confini con la Transilvania, alla metà del XVI sec. svolgeva riti satanici con il sangue di giovani vergini nella speranza di riconquistare la giovinezza. Anche questa contessa aveva nel suo simbolo araldico un Drago.
    La Romania è un bellissimo paese, poco conosciuto, soprattutto da noi italiani. Purtroppo forse la cosa più brutta è la capitale, Bucarest, dilaniata dalla folle megalomania di Ceausescu. Qualche cosa di interessante c'è, come il Museo del villaggio, quello storico della Romania o la chiesa del Patriarcato, ma ha perso quell'aria di "Parigi dei Balcani" che aveva prima della II guerra mondiale. Inoltre posso dirvi che ho girato varie volte in lungo e in largo la Romania e gli unici problemi li ho avuti A Bucarest.
    La cucina rumena è ottima, soprattutte le verdure e la carne hanno sapori che in Italia abbiamo dimenticato. Le Ciorbe (zuppe) sono la base della cucina rumena. La cosa che può dare fastidio ai palati italiani è l'uso massiccio di panna acida come condimento. I dolci invece non mi piaccino molto, perché troppo "dolci". Il vino è discreto, ma i rumeni hanno la cattiva abitudine di preferirli dolci. Ottima la grappa di prugne (tuica). In Transilvania troverete anche molto diffusa la cucina ungherese, saporita ma pesantissima, per la pessima abitudine degli ungheresi di friggere tutto nello strutto.
    Attenzione, i rumeni mangiano molto presto, infatti i ristoranti aprono alle 12 e alle 18.
    Le strade non sono molto buone, anche se stanno migliorando, almeno fra le grandi città. Attenti ai cani randagi e alle mucche che tornano dal pascolo al tramonto (personalmente ho rischiato uno scontro con una di queste signore!). I rumeni sono generalmente gentili, un pò d'attenzione nelle grandi città (soprattutto Bucarest!).
    La Transilvania è la regione meno povera della Romania. Inizierei il viaggio, seguendo la E68 e dopo aver passato Arad (città poco interessante), punterei direttamente a Huneodara e il suo Castello dei Corvino, uno dei castelli medioevali più imponenti d'Europa, preseguirei per Alba Iulia e la sua monumentale cittadella e la sua cattedrale romanica, continuerei per Sibiu (città interessante.
    A questo punto c'è da fare una scelta, a seconda del tempo a disposizione. 1) (consigliata) andare a sud, per la valle dell'Olt e visitare i bellissimi monateri, per poi andare a Curtea De Arges e visitare le sue bellissime chiese, per poi risalire verso la Transilvania per visitare il Castello di Bran, bel castello gotico, ben poco lugubre, importante fortezza di confine tra Transilvania e Valacchia, datto il castello di Dracula anche se il principe Vlad ci soggiornò solo per alcuni periodi, per poi recarsi a Brasov. 2) (più breve) Andare direttamente a est verso Brasov, bella città con bei monumenti ( es. Basilica Nera, Palazzo del consiglio), dalla forte impronta lasciata dai tedeschi che un tempo erano la maggioranza della popolazione. A poca distanza da Brasov si possono fare numerose escursioni. Verso la citata Bran, verso Sinaia dove c'è il fiabesco castello di Peles (qui consiglio l'Hotel Caraiman, è carino e non ha la cattva abitudine di fare un prezzo differenziato per stranieri), residenza estiva dei re di Romania, oppure verso il villaggio-fortezza di Prejmer, il più bello dei villaggi fortezza dei coloni Sassoni dichiarati patrimonio dell'Umanità dall'Unesco. Da Brasov andrei a nord-ovest verso la splendida Sighisoara, una delle più belle città medioevali d'Europa, città natale del principe Vlad, anch'essa patrimonio Unesco.
    A questo punto due scelte. 1) (altamente consigliata. E' un peccato andae in rmania e perdersi ciò che ha di più bello!!) Verso nord-est la Bucovina e i suoi monasteri sparsi fra i boschi (Dragormina, Arbore, Putna, Sucevita, Moldovita, Humor e Voronet, la "Cappella Sistina" dell'ortodossia), forse i più belli di tutta la cristianità ortodossa, passando per il caratteristico Lago Rosso e le maestose gole di Bicaz. Eventualmente si può fare un salto a Iasi, capoluogo della Moldavia rumena, per vedere la Basilica dei Tre Gerarchi, chiesa che sembra un ricamo fatto in pietra. Dalla Bucovina si può tornare in Ungheria passando per il Maramures, la "Svizzera dei Carpazi", con il suo artigianato in legno, le sue tradizioni popolari, le sue incredibili chiese in legno protette dall'Unesco e il "cimitero allegro" di Sapinta, capolavoro dell'arte naif. 2) Da Sighisoara verso nord-ovest, passando per Tirgu Mures (abbastanza interessante), Cluj Nepoca e la sua bella cattedrale gotica di San Michele e Oradea (interessante).
    Se invece si è interessati alla natura selvaggia da non perdere il Delta del Danubio, facendo base a Tulcea.
  14. Cmg
    , 26/6/2005 00:00
    Ciao,
    io conosco piuttosto bene la Romania, ci sono stato 7 o 8 volte...neanche mi ricordo più. A dire la verità arrivarci in macchina non è poi cosi' difficile come pensi, specilmente da quando l'Ungheria è entrata in Europa. L'unica frontiera che troveresti sarebbe quella della Romania, pertanto il viaggio risulterebbe piuttosto scorrevole, a parte qualche rallentamento finale per via delle strade Romene che fanno un po' schifo. Il viaggio è di circa 1.500 chilometri abbondanti all'andata e altrettanti al ritorno, ma ti assicuro che si fanno senza grossi problemi. Se però non ami guidare allora le cose cambiano, in quel caso prendi direttamente l'aereo. La cosa importante è lasciare perdere il treno e l'autobus, io li ho presi e posso dirti che è stata molto dura (specialmente con l'autobus). Di cose da vedere in Romania ce ne sono fin troppe. Al tuo posto farei tappa a Bucarest per poi spostarmi, possibilmente in macchina, nei paesi limitrofi. Bucarest è una città stupenda (quartieri popolari a parte), è una grande metropoli ricca di arte e tra i suoi primati c'è il palazzo del popolo, il secondo al mondo in fatto di grandezza dopo il pentagono. Quando decidi di spostarti fai presente che con due orette di macchina arrivi tranquillamente in transilvania dove puoi visitare il castello di Vlad l'impalatore (non so se ci visse lui personalmente, ma vale la pena di andare). Io ci sono stato due volte e devo dire che è molto affascinante, specie se hai la fortuna di capitarci in un giorno di pioggia e magari con la nebbia che sovrasta le montagne, davvero un bello spettacolo. Qualche decina di chilometri prima puoi vedere un altro castello e più esattamente quello di "Pelesh", molto più recente, pertanto con uno stile completamente diverso, ma semplicemente fantastico. Se poi ami il mare, dopo aver visto la transilvania, puoi optare per un viaggetto a Costanza oppure, se ti piace la natura, puoi recarti al delta del Danubio, fai una ricerca su internet e capirai di cosa parlo. Ti dico solo che il Delta del Danubio è stato definito dall' unesco patrimonio dell'umanità. Insomma, di cose da vedere ne avresti molte da queste parti. Se vuoi qualunque altro chiarimento chiedimelo pure.
    Alla prox
  15. Daniele C.
    , 23/6/2005 00:00
    Ciao a tutti! sono nuovo di questi forum...spero di aver scelto bene :-)
    ora vi spiego il mio problema cruciale...quest'estate vorrei partire con altri 2 miei amici per la transilvania,affascinati dalla legenda del mitico conte Vlad e forse un pò incuriositi dal celeberrimo film vincitore di una miriade di premi oscar come"Fracchia contro Dracula":-)
    Il problema è che affrontare un viaggio in auto nell'europa dell'est è un pò ardua come impresa...non oso nemmeno immaginare i problemi con la lingua che avremmo... -,- per questo vengo in cerca di aiuto da voi buone anime pie che conoscete tutto il mondo!consigliatemi qualche città,qualche castello,qualcosa di veramente bello da andare a vedere,qualcosa di cupo tetro,insomma qualcosa degno del nome di Conte Dracula!
    a presto!