1. Tour Operator rispettosi....

    di , il 20/6/2005 00:00

    Ciao a tutti.

    Pongo una questione essenziale per chi si affida ad un tour operator:

    Il pre-requisito della serietà ed organizzazione ed il rispetto.

    Non sempre la migliore offerta corrisponde ad un adeguato servizio offerto, così come può essere vero il contrario, ma a prescindere da tutto ciò, quello che non deve mancare è il rispetto per il cliente.

    Purtroppo, spesso, il cliente è trattato come un pacco postale, senza rispetto delle esigenze basilari.

    A fronte di situazioni sfavorevoli non deve essere il cliente a pagare la disorganizzazione di chi fa questo mestiere...

    Se poi aggiungiamo il menefreghismo o addirittura l'arroganza con la quale vengono trattati clienti insoddisfatti...beh...viene da augurare tutto il male possibile...!

    E' troppo comodo chiedere poi aiuti al governo quando gli affari calano del 2%, quando per anni ci si è riempiti la pancia con pacchetti scandalosi; non mi risulta che in tempi di vacche grasse i tour operator facessero beneficienza...

    Q

  2. Fabrizio Romano
    , 20/6/2005 00:00
    Ciao a tutti.
    Pongo una questione essenziale per chi si affida ad un tour operator:
    il pre-requisito della serietà ed organizzazione ed il rispetto.
    Non sempre la migliore offerta corrisponde ad un adeguato servizio offerto, così come può essere vero il contrario, ma a prescindere da tutto ciò, quello che non deve mancare è il rispetto per il cliente.
    Purtroppo, spesso, il cliente è trattato come un pacco postale, senza rispetto delle esigenze basilari.
    A fronte di situazioni sfavorevoli non deve essere il cliente a pagare la disorganizzazione di chi fa questo mestiere...
    Se poi aggiungiamo il menefreghismo o addirittura l'arroganza con la quale vengono trattati clienti insoddisfatti...beh...viene da augurare tutto il male possibile...!
    E' troppo comodo chiedere poi aiuti al governo quando gli affari calano del 2%, quando per anni ci si è riempiti la pancia con pacchetti scandalosi; non mi risulta che in tempi di vacche grasse i tour operator facessero beneficienza...
    Q