1. La macchina del tempo

    di , il 7/6/2005 00:00

    ....Bello non vi pare?

    Chi conosce la geologia, o ne è semplicemente affascinato, conosce le incredibili potenzialità di questa materia nel leggere il libro della terra.......Con una semplice passeggiata, si possono attraversare antiche spiagge, fondali oceanici di miglioni di anni fa, vivaci lagune tropicali, antichi corsi di fiumi e vulcani cresciuti dentro del barriere coralline, o si possono toccare roccie provenienti da chilometri di profondità......

    Le Dolomiti, l'Appennino, l'Himalaya, i Pirenei, le Ande......tutte queste catene racchiudono affascinanti storie....scopriamole

  2. Turista Anonimo
    , 21/6/2005 00:00
    cose meravigliose da vedere ce ne sono e non è vero che qui su TPC ci siano solo acefali frequentatori di all inclusive incapaci di realizzare dove siano!
    (tra l'altro si è anche dibattutto parecchio su questi argomenti in vari forum proprio in queto sito)
    sono convinta che a molti sia capitato di chiedersi come mai la spiaggia avesse la sabbia nera, rosa o bianca! non occorre andare tanto lontano per visitare un'isola di origine vulcanica, p.e., questo penso fosse lo spirito del forum: segnalare le bellezze naturali incontrate nei nostri viaggi.
    consiglio a tutti un giro in Nevada: lo spettacolo della natura è incredibile! ci sono punti in cui si "legge" chiaramente lo scorrere del tempo, osservando le stratificazioni nei canyon...
  3. Turista Anonimo
    , 21/6/2005 00:00
    Simona....
    Ho trovato alcun righe che copio in inglese (scusa...ma non ho ora il tempo di tradurle) spero tu le capisca. Sono una breve descrizione tecnica di alcuni laghi salati Tunisini:

    Chott el Jerid covers 5000 km2. Recent geological studies proved that this chott is not the vestige of a
    previous Saharan sea as presented by some geologists of the beginning of the 20th century. Recent studies
    have shown that its solid salts and brine come from the geological formations of the surrounding
    mountains. It contains a total stock of brine estimated to be 5 billion m3. Its salinity average is 330 g/l
    (Table 1), but its composition is heterogeneous. It is more sulfated on the east side and more concen-trated in potassium on the west side. Chott el Jerid seems to be interesting because of its potassium sulfate
    content.
    Sebkhat el Melah of Zarzis has the aspect of a large plain (150 km2) covered with salt and separated
    from the sea by a small offshore bar. Sometimes, it communicates with the sea. There are holes
    in the surface from which the brine gushes out. Each hole is a kind of well of 6 to 8 m deep. The brine
    of this sebkhat is homogeneous. It contains more magnesium, potassium, and chloride than brine from
    the other sebkhats (Table 1).

    Sebkhat el Adhibate is located at the south east of the country; it covers 125 km2. It is separated
    from the sea by a big depression and it is at the level –1 m. This sebkhat isn’t as saturated as the others.
    Its major element is sodium (Table 1).

    Sebkhat om Khialate is in the south east of Tunisia, in the desert region. Its area is 75 km2. It is
    covered by a thin crust a few decimeters thick containing a mixture of halite, gypsum, and thenardite
    (Na2SO4) (Table 1). In the higher levels of the sebkhat the thenardite precipitates alone.
    Table 1 shows that the salt lakes cited can be an important resource for interesting salts and that
    the concentration of the major ions varies from one brine to another.
  4. Turista Anonimo
    , 21/6/2005 00:00
    Cara simona,
    In realtà non conosco molto bene l'area Tunisina però posso segnalarti una cosa singolare ed affascinante.
    L'area Tunisina presenta molti "laghi costieri salati" in realtà si chiamano sebkhat o chott. Sono sparsi un po' per tutta la tunisia....es Sebkhat El Melah nella zona orientale del paese o Chott El Jerid nella zona centro occidentale.
    Questi laghi hanno di interessante, a mio avviso, uno stretto legame con un evento incredibile avvenuto 5 milioni di anni fa nell'area mediterranea.
    Si crede che nel Messiniano (età geologica di 5 Ma fa) il mediterraneo rimase isolato dall'oceano Atlantico a causa di una chusura a livello di Gibilterra. Questo ne causò il totale disseccamento. Si crearono così immensi laghi salati e si depositarono centinaia di metri di spessore di sale purissimo (come quello che oggi estraggono a Petraia, in Sicilia, e trovi al supermercato.....affascinante gita quella delle miniere di sale....lo consiglio). Si crede, inoltre, che, una volta ristabilita la connessione con l'Atlantico, nell'area di gibilterra si formarono delle spettacolari mega cascate che durarono centinaia dianni....
    Essendo, poi, il sale una roccia che si deforma facilmente, dopo la sua deposizione gli eventi orogenetici dovrebbero aver subito una accelerazione che contribuì allo sviluppo di una buona parte della struttura geologica italiana.
    I laghi salati Tunisini quindi rappresentano una "foto" del paesaggio che facilmente caratterizzava tutta l'area mediterranea 5 milioni di anni fa.
    Ci sarebbero ancora molte cose da dire....soprattutto legate al petrolio in tunisia.....se desideri chiedi
    saluti...spero di esserti stato di aiuto.
    Nicolò
  5. Simona Ortolan
    , 18/6/2005 00:00
    Ciao Nicolò,
    alla fine di agosto mi aspetta una bella settimana nel sud della Tunisia con tour nel deserto. Al di là della bellezza fuori discussione del deserto, sai di qualche posto veramente mozzafiato dal punto di vista paesaggistico o geologico?
    grazie mille
  6. Jean Gabin
    , 14/6/2005 00:00
    Caro Nicolò scuse accettate,

    Ma le persone che intervengono di solito ai forum dei viaggi fanno la vacanzina all inclusive! vanno nei villaggi turistici a cantare, fare ginnastica in spiaggia e acqua-gymn! la sera in discoteca...e via di nuovo il giorno dopo.

    Purtroppo questo forum è per un manipolo di viaggiatori e in questo sito ne troverai ben pochi.

    In bocca al lupo
  7. Turista Anonimo
    , 10/6/2005 00:00
    ...Si certamente ci sono un paio di strafalcioni grammaticali dovuti alla digitazione rapida o a semplice disattenzione nella scrittura....mi scuso!
    Per il resto mi pare strano che persone appassionate di vaggi e quindi si suppone, carichi di una certa dose di curiosità e spirito di osservazione, non trovino interessante un forum sulle bellezze geologiche (assolutamente alla portata di chi ha più di un neurone funzionante) che caratterizzano il nostro pianeta!
    Mi aspettavo potessero sorgere, come spesso accade durante delle simpatiche cenette, dei quesiti sulla natura di alcune bizzarre forme che si trovano girovagando da tuisti...o bastava anche un semplice rimaner stupiti di un qualcosa e segnalarlo, senza entrare in scientismi astrusi per chi non vuol capire e, giustamente, vuole vivere la cosa solo dal lato emozionale!
    Non so che dirvi...nessuno vi ha obbligati a parlare dell'argomento e, certamente, non era indirizzato a voi, vista lo scarso interesse! Spero di poter trovare dei curiosi con i quali condividere qiuesta passione che non richiede lauree cum lode. Spero, inoltre, di non entrare mai in un forum che non mi interessa e segnalarne l'inutilità....vorrebbe dire che sono proprio caduto in basso.....o che non avevo null'altro da fare!
    Saluti
    Nicolò
  8. Turista Anonimo
    , 10/6/2005 00:00
    anche io ho capito poco di questo forum. forse perche non sono geologo? scusa, ma quanti geologi ci sono in Italia? pensi che gli appassionati di geologia, quindi competenti nel leggere il significato di pietre, fossili, ecc. e scoprire quelle sensazioni e antichi mondi che tu vai segnalando, leggano questo sito?. forse sei fuori strada.
  9. Jean Gabin
    , 10/6/2005 00:00
    Nicolò, che tristezza hai dato a questo forum!!!

    Ma la redazione ha capito cosa voleva dire Nicolò?

    Intanto ti tiriamo le pietre!!! ah! ah! ah!
  10. Turista Anonimo
    , 8/6/2005 00:00
    Scusa, non mi è ben chiaro il senso di questo forum....
    Cosa dovremmo dire? Hai ragione?
  11. Turista Anonimo
    , 8/6/2005 00:00
    scusa.. roccie!! (non riccie)
  12. Turista Anonimo
    , 8/6/2005 00:00
    Forse è meglio se scopri anche la grammatica.... miglioni!!!! riccie!!!
  13. Nicolò Doglioni
    , 7/6/2005 00:00
    ....Bello non vi pare?
    Chi conosce la geologia, o ne è semplicemente affascinato, conosce le incredibili potenzialità di questa materia nel leggere il libro della terra.......Con una semplice passeggiata, si possono attraversare antiche spiagge, fondali oceanici di miglioni di anni fa, vivaci lagune tropicali, antichi corsi di fiumi e vulcani cresciuti dentro del barriere coralline, o si possono toccare roccie provenienti da chilometri di profondità......
    Le Dolomiti, l'Appennino, l'Himalaya, i Pirenei, le Ande......tutte queste catene racchiudono affascinanti storie....scopriamole