1. Clorochina

    di , il 31/5/2005 00:00

    Ciao a tutti. Andro in messico questo agosto, e visitero anche zone malariche(chiapas-oaxaca). Al centro di malattie tropicali volevano darmi il lariam, poi su mia insistenza hanno consultato le tabelle e mi hanno detto che ,come suggerivo io,anche la clorochina puo' bastare.

    Ora volevo sapere da chi la ha provata quali sono gli effetti collaterali.cioe immagino minori del lariam(spero), ma comunque danno molto fastidio?

    Oppure sono fortunato e nn ve ne sono?

    Secondo voi al limite potrebbe andare anche il malarone?

    Grazie a tutti

  2. Turista Anonimo
    , 2/8/2005 00:00
    Io proverei la BILIRUBINA (Juan Luis Guerra insegna)
  3. elena_bo
    , 12/7/2005 00:00
    Ciao a tutti!
    Partirò per il Messico ad agosto, e anche a me è stata consigliata la profilassi anti-malarica a base di Clorochina...anche io sono perplessa, per il semplice fatto che conosco 4 persone che sono andate più o meno nella stessa zona (Yucatan) e non hanno preso nessun tipo di precauzione... Vorrei sapere da qualcuno di voi che ha fatto questo tipo di cura gli eventuali effetti collaterali...non sono ancora molto convinta!
    Contattatemi per mail o in questo forum, mi fareste un gran favore!!
    GRAZIE!!!
    CIAO!!!
  4. Turista Anonimo
    , 5/7/2005 00:00
    X TARADREAM

    Non mi sembra che Pietro ti abbia risposto male, solo che delle volte viene di scrivere le frasi in un certo tono. Proprio su questi forum si è ripetuto migliaia di volte che la questione "profilassi antimalarica" è un argomento da trattare con il proprio medico e chi di competenza, e non decidere in base all'esperienza di altre persone, si parla di medicinali e di malattie gravi e non di posti più o meno belli. Insomma, ci vuole un certo buon senso e capire che questo della profilassi è un argomento per cui si deve seguire i consigli di medici e non di viaggiatori, ma soprattutto, non fare di testa propria.
  5. Gaspare Castelluccio
    , 4/7/2005 00:00
    Cari,Patrzio e Syusy vi scrivo per chiedervi alcuni chiarimenti sulla somministrazione della Clorochina,in quanto io dovrei recarmi per motivi di lavoro in territorio Iracheno.
  6. Silvia Osetta
    , 1/7/2005 00:00
    Gentile Pietro,....( GENTILE ??? )
    non mi pare di aver dato alla mia richiesta di consiglio una valenza di assoluta certezza...altrimenti che bisogno avrei avuto di cercare il parere di altri??
    E infatti dico di non avere le idee chiare e dico che il giudizio sul Lariam SEMBRA essere più negativo che positivo.
    E questa impressione me la sono fatta ascoltando il parere dei tanti viaggiatori che hanno lasciato un loro intervento nei vari forum che si possono trovare navigando in internet..compreso questo,davvero bello ( COMPLIMENTI) di " Turisti per caso ".
    Si presuppone che chi interviene al forum, lo faccia partendo dal concreto della propria esperienza ( che è soggettiva). Quindi ben vengano le critiche ma solo quando sono costruttive e la tua non mi pare tale!
  7. Turista Anonimo
    , 30/6/2005 00:00
    Mi spieghi da dove deduci con questa certezza che è maggiore il numero di persone che si è trovato male con il Lariam, confronto a quelle che non hanno avuto effetti indesiderati?
    Visto che si sparano certe frasi....diamo una valenza veritiera a ciò.
  8. Silvia Osetta
    , 30/6/2005 00:00
    salve a tutti!! il 15 luglio parto per un viaggio in tanzania e zanzibar..e anche per me in questi gg il grande dilemma è: profilassi antimalarica o no? Lariam o Malarone? Ho cercato, sentito e letto un sacco di opinioni, compreso ovviamente quello del medici dell'ussl per vaccini e malattie tropicali..
    Alla fine...non sono ancora riuscita a farmi un'idea chiara..
    ciò che però pare essere abbastanza chiaro è che la percentuale di persone che riferiscono di aver avuto grossi effetti collaterali con il larim, supera NOTEVOLMENTE coloro che si son trovati bene.
    L'alternativa meno pesante sembra essere il MALARONE..che però dovendone prendere almeno 2 scatole ha un costo elevato : 106 euro! HO SENTITO DIRE CHE IL MALARONE IN SVIZZERA COSTA LA METà...QUALCUNO SA DIRMI SE è POSSIBILE COMPRARLO LI PER POSTA???
    grazie a tutti per qualsiasi consiglio!
    buona estate e buoni viaggi!!
  9. Giovanni B 2
    , 29/6/2005 00:00
    @Deborah

    prendere precauzioni contro le punture e portarsi un antimalrico è una strategia corretta quando si va in zone a rischio malarico basso (basso non nullo dove non serve ninte come in Italia)

    Per santo domingo ciò è corretto (rischio basso secondo OMS durante tutto l'anno)

    Tuttavia non prendere mai antimalarici senza aver consultato un medico perchè puoi equivocare i sintomi: mai il fai da te.

    se ttuttavia vai in un paese a rischio basso ma pensi di esporti a zone molto rischiose per sloro natura (esempio paludi) allora la profilassi è d'obbligo.

    In caso di dubbi la profilassi è meglio della cura.
    Esempio lariam
    in profilassi 1 pastiglia ogni 7 giorni
    in cura per malaria conclamata dose di attacco finio a 2 pastiglie al giorno.

    E' chiaro che anche che con la dose di cura è molto più probabile avere effetti collaterali a causa della concentrazione nel sangue.
  10. Turista Anonimo
    , 28/6/2005 00:00
    Non puoi prenderla quando sentirai qualche effetto strano!!!!!! Con la malaria non c'è da scherzare e molto meglio qualche effetto collatrerale della profilassi che la malaria!!! Stai scherzando? Prima di tutto va iniziata, per avere effetto, almeno 2 settimane prima dell partenza, secondo se la farai sul posto, non sarai protetta per quel tot di percentuale, all'inizio del tuo soggiorno! Insomma, trovo assurdo pensare che le profilassi facciano chi lo sa quale cosa, insomma, siamo nel 2005 e la medicina ha fatto progressi.
  11. Deborah Bertoni
    , 28/6/2005 00:00
    Qualcuno di voi ha mai preso la Clorochina come profilassi antimalarica???? Avete avuto effetti collaterali??????
  12. Deborah Bertoni
    , 28/6/2005 00:00
    Ciao a tutti!!! Sto per andare a Santo Domingo dove mi fermero' 4 settimane. Lavorero' in un orfanotrofio in centro a Santo Domingo, con bambini di diverse eta'.
    Vivo a Dublino. Qui i medici mi hanno consigliato di fare la profilassi antimalarica. Ci sono stati quasi 3.000 casi di malaria nel 2003 in certe province dell'isola e nelle zone rurali, soprattutto vicino al confine con Haiti. Pur essendo terrorizzata dall'idea di prendermi la malaria so che non voglio nemmeno stare male o ritrovarmi con gli effetti collaterali causati dalla clorochina. Forse e' sufficente prevenire le punture di zanzare e portare con me la clorochina, da assumere non appena sento dei sintomi strani..... Non saprei.... qualcuno di voi puo' darmi un consiglio??
  13. Paola Aro
    , 27/6/2005 00:00
    Nessun ha mai sentito parlare del Ledum palustre (medicina omeopatica) per prevenire le punture di insetti?
  14. Turista Anonimo
    , 22/6/2005 00:00
    Giovanni, quando scrivo di un anno, mi riferisco al fatto del MANIFESTARSI e non nelle recidive!!!! Logico che se non si cura bene oppure non ci se ne accorge proprio, la scoprirai anche dopo due anni!!!!

    Si sa che è una cosa seria la malaria, ma un conto sono le popolazioni, un conto i tursiti. Parli del tuo amico...infatti ha beccato la malaria perchè non aveva fatto la profilassi!!!! Ma non dobbiamo fare allarmismi. Ho girato mezzo mondo, sempre facendo le profilassi, ma dire che si becca facilmente la malaria (rispettando le dovute norme nel vestirsi e nel darsi repellenti adatti) mi sembra un'esagerazione! Non mi sembra di aver detto che non si deve fare la profilassi. la famiglia delle chinine è componente di alcuni fra i più importanti antibiotici!
  15. Giovanni B 2
    , 20/6/2005 00:00
    Dimenticavo:

    @Marco:

    Quello che dici non è assolutamente vero: se la malaria non è curata per bene può cronicizzare perchè il plasmodio che hai nel sangue può diventare immune agli antimalarici.

    Inoltre è risaputo che anche soggetti totalmente guariti (nessun plasmodio nel sangue) hanno presntato ricadute di febbre dobute alla malaria anche dopo essere guariti.

    La malaria è cosa molto seria fa milioni di morti ogni anno tra le poploazioni locali.
    Inoltre ogni anno ci sono migliaia di turisti europei che tornano con la malaria dopo le ferie.

    Io ho un amico che non ha fatto la profilassi e si è beccato una forma grave di malaria che non è nemmeno stata riconosciuta subito perchè si è manifestata solo dopo 4 mesi dal rientro. E non è stata affetto una passeggiata ci sono voluti mesi di ospedale.
  16. Giovanni B 2
    , 20/6/2005 00:00
    Premetto che non sono un medico o un farmacista però

    1) Il Lariam non è un antibiotico da che mi risulta quindi non ha tutti i difetti di tale classe di famarci. Appartiene alla famiglia delle "chinine" infatti il nome tecnico e e meflochina

    2) Il Lariam protegge rispetto a tutte le forme di malaria tranne il Falciparum che è una mutazione del plasmodio della malaria che è resistente alla meflochina: per tale plasmodio sembra indicata la Doxiclina che è un antibiotico e che è fotosensibilizzante (occhio quindi alle scottature se lo prendete) e che va preso in dosi massiccce. Per cui alla fine è forse più rischioso del Lariam-

    3) se si esclude il plasmodio Falciparum per tutte le altre forme il Lariam è il famaco d'elezione raccomandato per cui nella stragrande maggioranza delle zone a rischio malarico endemico è il Lariam che va preso.

    4) a me il Lariam ha dato il solo effetto collaterale di bruciore allo stomaco nelle ore immediatamente succesive all'assunzione: ho imparato a controllare la cosa con un a banale malox.

    5) gli unici casi in cui il lariam è oggettivamente controindicato sono is eguente:
    - soggetti con crisi depressive o che sono stati in cura psichiatrica
    - soggetti con problemi seri al fegato

    6) MAI fare immersioni se si è preso il Lariam.

    7) moltissima gente attribuisce al Lariam malori e problemi dovuti a altre cause diverse (frequenti in zone tropicali) causa la pessima fama del Lariam

    8) c'è un altro famaco a base di artemisia che sembra efficacissimo nel debellare la malaria un volta presa. In Italia non è ancora approvato. In Svizzera si trova con il nome di RIMET. Non si sa nulla del funzionamento a copo di profilassi.
    Per maggiori informazioni consultate a questo prposito il sito dei "medici senza frontiere"

    Ribadisco: Pensate più a come evitare punture che a prendere farmaci!!!!