1. Giornalista in brasile

    di , il 20/4/2005 00:00

    Ciao sto studiando il brasile e devo scrivere un tema a mo di viaggio sul brasile!in teoria sono una giornalista che attraversa il paese per parlare dei problemi sociali e delle attrattive del paese!datemi una mano cosa ci scrivo?ah vorrei delle informazioni specifiche!

    Ciao ciao lucre

  2. Turista Anonimo
    , 31/8/2005 00:00
    Bravo
  3. Redazione 1
    , 30/8/2005 00:00
    Ragazzi, ci diamo una calmatina, per favore???
    Vi chiediamo di sedare gli ardori, moderare i termini e cercare di convivere pacificamente, altrimenti ci basta un secondo per chiudere il forum...
    Grazie!
    Andrea - Redazione
  4. Turista Anonimo
    , 29/8/2005 00:00
    deficiente vigliacco vieni a dirmelo in faccia al posto d offendere senza neanche aver il coraggio d farlo esplicitamente. e impara l italiano e i congiuntivi dopodiche sparisci per il bene di tutti o impara a rispettare gli altri. e firmati. Andrea
  5. italioca
    , 29/8/2005 00:00
    Pusha ( direbbero in Brasile), il pazzo è di nuovo libero.
    Mi auguro che non sia per molto. E penso proprio che non sono l'unico a sperarlo.
  6. Turista Anonimo
    , 22/8/2005 00:00
    italioca farneticante e scostumato sei tu che vieni a vantarti su internet dei tuoi numerosi viaggi in brasile e del successo che ha avuto un giornalista sicuramente grazie a te a e al tuo innegabile talento e disponibilita. medaglie su questo sito non ne diamo e sinceramente non c interessa sapere quanto sei bravo e quante ne sai sul brasile se il tuo unico fine e quello d vanagloriarti e impicciarti degli affari altrui senza neanche sapere di che parli e giudicare gli altri dalla tua nuvoletta che a quanto pare e fatta solo d aria vuota. quindi fatti gli affari tuoi o se proprio ci tieni informati prima d sputare sentenze perche nn sei il giudice di nessuno e se ci fosse un moderatore tu saresti gia fuori di qua. Andrea
  7. Turista Anonimo
    , 29/7/2005 00:00
    Io penso che chi ti ha detto queste fesserie o è incoscente o non conosce il brasile o ti vuole morto.
    Hai idea della distanza tra fortaleza e rio ? pensi che "piccoli aerei" siano mezzi economici e sicuri ? (in Brasile poi !!)
    Se vuoi stare tranquillo e ti è cara la pelle vai con un classico volo di linea (acquistato in italia costa meno che in brasile) o se ti vuoi divertire ma distruggere la schiena prendi un autobus a lunga percorrenza che costa poco ma all'arrivo rimpiangerai l'aereo.
    Altra cosa : fai attenzione, viaggiare in autobus, e/o di notte non è il massimo della sicurezza in Brasile (ma daltraparte anche nel resto del mondo).
    buon viaggio e facci sapere al tuo ritorno.
  8. Luigi 13
    , 10/7/2005 00:00
    ciao vorrei sapere qualche info per come pagare poco per andare da fortaleza a rio.parecchi mi hanno detto in aereo ma costa una cifra,altri mi hanno detto che ci sono piccoli aerei che fanno quel tratto ma come posso fare per contatarli e quanto costano? rispondetemi chi puo darmi una risposta .............grazie un saluto ad ivan che e stato gentilissimo grazie a turisti per caso che me l'o ha fatto conoscere
  9. gabriella
    , 5/7/2005 00:00
    lUCREZIA SONO CONENTA,CHE ALDILA' delle nostre stupidaggini e battibecchi,la cosa può esserti stata utile e sarebbe bello poter continuare adesso che si è aggiunto un nuovo amico, però non ho capito bene la tua domanda "perchè alcune info scomode non sono presenti sui mezzi di comunicazione? cosa ci si guagna dando una visione del brasile peggiore di quella che realmente è?
    semmai in Brasile c'è il problema inverso,ossia sui quotidiani si parla poco bene del proprio paese, della violenza non mi pare si taccia nulla e questo lo trovo,personalmente molto strano visto che nel paese si idealizza molto "O ORGUGLHO DE SER BRASILEIRO"

    ciao gabriella
  10. Turista Anonimo
    , 1/7/2005 00:00
    ebbene ho terminato, consegnato la tesina ma purtroppo non ho potuto darvene notizia prima perchè il mio pc si era rotto!!!fortunatamente è andato tutto bene e per questo devo ringraziare tutti coloro che sono intervenuti nelle discussioni!!grazie a questo lavoro e a voiho scoperto cose davvero interessanti e nozioni importantissime che si possono apprendere solo da chi ha vissuto il brasile sulla propria pelle!!!nonostante abbia terminato questo lavoro seguo con moltoineresse le vostre discussioni proprio perchè molto interessanti dal punto di vista culturale!!!!spero che un giorno potrò riscontrare queste informazioni sul campo ma fino a uel momento le vostre opinioni sarannio alla base del mio pensiero!!ora però una domanda è d'obligo perchè alcune info scomode non sono presenti sui mezzi di comunicazione? cosa ci si guagna dando una visione del brasile peggiore di quella che realmente è?
    grazie ciao lucre
  11. italioca
    , 29/6/2005 00:00
    scopro adesso questo forum, partito con un tema interessante e inquinatosi durante la discussione ( A tale proposito, domando ai responsabili del sito, non si può prevedere l'intervento di un moderatore ( potrebbe essere lo stesso autore del forum in discussione ) al fine di moderare gli interventi e, semmai, di cancellarli, come quelli farneticanti e scostumati di un tale Andrea ? ).

    In passato ho aiutato un giornalista del Messaggero ( se non ricordo male, doveva essere Saturno Del Re ) che venne in Brasile ( a Rio ) per raccontare il mondo delle favelle ma, distaccandosi totalmente da tantissimi altri giornalisti, volle scrivere delle favelle non viste da un esterno, come noi, bensì attraverso le testimonianze dei favellati stessi.

    Non ebbi più occasione di incontrarlo nè mi riuscì di leggere qualche suo articolo sull'argomento.
    Ebbi soltanto la testimonianza dell'allora Console di Italia a Rio, che mi aveva messo in contatto con il giornalista, che il servizio giornalistico fu un successo.
    Ne fui e ne sono tuttora soddisfatto e non mi stanco di ripetere che per conoscere un mondo così diverso dal nostro, bisogna entrarvi senza alcun preconcetto e senza ergerci, ogni volta, a possessori del verbo.
    Osservare, osservare, osservare e, poi, .........ancora osservare : è il miglior modo per conoscere il nostro vicino.
    Ciao
    ITALIOCA
  12. Fabio Del bianco
    , 2/6/2005 00:00
    Ti capisco, ti capisco..., visto che anchio ho abitato per quelle zone circa 6 anni e ogni anno ci torno..., ci torno sempre...
  13. Turista Anonimo
    , 1/6/2005 00:00
    PER FINE MAGGIO DOVEVA FARE LA TESINA.. COME È ANDATA?
  14. Domenico Crimaldi
    , 14/5/2005 00:00
    non volevo fraintendere il senso delle tue parole
    non ho mai pensato che tu intendessi la Rivoluzione armata o cose di questo tipo
    Ciao
    Domenico
  15. gabriella
    , 13/5/2005 00:00
    no scusa Domenico,ma forse non mi sono espressa bene.Io non invoco la Rivoluzione,no.
    la mia era solo una costatzione su come vedono la vita i brasiliani,appunto secondo me troppo pigri e trppo presi dalla gioia della vita in sè stessa.,per avere la volontà di darsi una scossa...um jeito
    non lo so se rendo l'idea,però tu vivi là e penso che hai capito cosa intendo.
    quanto al Meridione,guarda lasciamo perdere,altro che rivoluzione...una guerra ci vorrebbe! il problema è che (metaforicamente parlando),non ci sarebbero fabbricche per costruire munizioni e divise e buona parte dell'alto comando si è dovuto trasferire al nord (con la sua bella laurea,il più delle volte). :-(
    ciao domè
    :-(
    quest'ultimo punto mi ha molto rattristato
  16. Domenico Crimaldi
    , 12/5/2005 00:00
    E il sud Italia perche´non la fa la rivoluzione?Perche´dall´unita´d´Italia nessun governo(eppure di tempo ne e´passato...)ha risolto la famosa questione meridionale?
    Non sto dicendo che il sud Italia sia uguale al Brasile,sto dicendo che ci sono tanti posti nel mondo in cui si dovrebbe fare quella che chiami rivoluzione(o quello che intendi con rivoluzione)ma per un motivo o per altro(discorsi davvero lunghi...)non si fa.
    Alla fine ho capito che gli esseri umani sono molto diversi,ognuno prende le cose a suo modo,quello che vede uno non lo vede un altro.Magari tu invochi una rivoluzione(come giustizia sociale immagino)che nessuno o pochi vogliono,perche´sentono la vita in maniera troppo diversa.
    Anche io amo alcune cose del Brasile e non amo altre.Ma sarebbe la stessa cosa in qualsiasi posto del mondo.La vera rivoluzione in Brasile si chiama "educaçao".Non risolverebbe tutto,ma migliorerebbe varie cose.Quel poco che basterebbe a fare di questo paese la prima potenza mondiale.
    Ciao,Domenico