1. Aiutatemi a salvare gli animali

    di , il 13/4/2005 00:00

    Ciao a tutti! Questo sito, in passato, mi ha aiutato in tanti modi diversi e nuovamente richiedo il vostro aiuto: SALVIAMO GLI ANIMALI ed in particolar modo le povere foche.

    Sono anni che lotto contro le atrocità che vengono inflitte a queste creature innocenti da parte dell'uomo, ma come sempre, la voce di una persona, serve a poco se non a nulla.

    Dicono che noi uomini siamo umani perchè dotati di intelligenza. E dov' è questa grande facoltà davanti a queste situazioni vergognose????

    Uniamo le nostre forze e facciamoci sentire. Non è giusto rimanere fermi davanti a questa ignobile situazione. Vi prego di contattarmi e insieme a me, di coinvolgere più persone possibili. Aiutatemi. Grazie di cuore.

  2. Turista Anonimo
    , 18/8/2005 00:00
    chiedo scusa a tutti coloro che sono entrati nel forum e non hanno più trovato aggiornamenti

    Presto riattiverò il tutto!

    Auguro ancora un buon proseguimento estivo!
  3. Turista Anonimo
    , 14/7/2005 00:00
    Scusate, è da un pò che non vi leggo perchè sono stata via. Vi allego questo sito dove poter adpottare questo bellissimo pastore abbandonato dentro un recinto...non so se qualcuno lo ha già messo. Per favore, chi può gli dia una mano!!!! Grazie a tutti.

    http://www.damida.it/aiutiamo%20max.htm
  4. Turista Anonimo
    , 8/7/2005 00:00
    queste due pagine potete trovare le foto di alcuni dei cani seguiti dalla sig.ra rametta di porto empedocle da aiutare con adozioni o donazioni:

    http://www.oltrelaspecie.org/emergenza-porto-empedocle.htm

    http://www.oltrelaspecie.org/adozione-cani-porto-empedocle.htm

    da diffondere!
  5. Turista Anonimo
    , 7/7/2005 00:00
    soldatojane, concordo pienamente con te...

    capiterà il giorno che vedrò fare del male ai nostri piccoli animali, e si che lì, non so chi mi fermerà...

    grazie per la solidarietà!

    un abbraccio!
  6. Elisa Jane
    , 6/7/2005 00:00
    dobbiamo si fare qualcosa ma come facciamo ad adottarli io ammazzerei tutti colori ke fanno del male agli animali dovrebbero mettere la pena di morte in certi casi
  7. Turista Anonimo
    , 6/7/2005 00:00
    ARDEA (Roma) URGENZA cuccioli stanno Morendo di Fame OCCORRE soccorso ASSOCIAZIONI o VOLONTARI per RECUPERO!

    Due cuccioli 4-5 mesi, spaventatissimi, stanno morendo di
    fame all'interno di un terreno gestito da alcuni ragazzi
    dell'est. Marina, la volontaria che sta cercando di
    occuparsi di questa situazione, ha avuto il permesso (del
    proprietario del terreno dove questi rumeni vivono) di
    sterilizzare le femmine sempre gravide che li stallano
    assieme ai ragazzi e di poter portare via i cuccioli. Non
    può però entrare a dar loro del cibo e i cuccioli stanno
    dimagrendo e diventano sempre più forastici per diffidenza e
    timore. Marina necessita URGENTEMENTE di un interesse vivo
    da parte di volontari organizzati per la cattura e/o
    associazioni che possano occuparsi deL recupero di questi
    cucciolotti.

    OCCORRE ANCHE AVERE UNA DISPONIBILITA' PER UNO STALLO

    MASSIMA DIFFUSIONE. MASSIMA URGENZA!
    CONTATTARE:
    Marina 06-7011733 cellulare 339-2508307

    f.marcelli@inail.it (solo la mattina, per urgenze contattare telefonicamente
  8. Turista Anonimo
    , 4/7/2005 00:00
    perchè ogniuno di noi non ne adotta una decina???
  9. Turista Anonimo
    , 22/6/2005 00:00
    caterina sei una grande!!! non ci avevo pensato e provvedo subito!
  10. Turista Anonimo
    , 22/6/2005 00:00
    ciao Samy, ciao a tutti!
    purtroppo anche io ho poco tempo, ma quando posso passo leggo ed a volte giro (sae lo facessi sempre, poi non me li leggerebbero piu'.... la gente non ama trovare burtte notizie in casella ogni giorno... ) ed alterno con buon notizie, magari che ne ha lo potrebbe fare anche qui.
    vorrei chiederti, perchè non giri a Striscia questa info sui cani lascaiti morire di fame??? prova a martellarli, anche Staffelli, che ha un sito, Le Iene, Target.... insomma, ora sono in vacanza quasi tutti, ma tetar non nuoce!
    buona giornata!!!!
  11. Turista Anonimo
    , 22/6/2005 00:00
    180 cani stanno letteralmente morendo di fame. Fate una piccola donazione, vi prego. Togliete l'agonia a queste povere bestiole..

    Assunta Dani Rametta
    Associazione Animalista Protezione Cani Randagi
    Via delle Acacie 12
    92014 Porto Empedocle (AG)

    Conto corrente postale numero 45753134 (specificate nella causale il fine della donazione)

    Se volete contattarla telefonicamente il suo numero è 347 6438283
  12. Turista Anonimo
    , 22/6/2005 00:00
    URGENTEEEEEEEEE!!!!!!!!!!!!


    Giugno 2005,

    Gli amici di Siciliaanimalista (sicilianimalista@yahoo.it) lanciano un appello in favore di 180 cani che stanno letteralmente morendo di fame a Porto Empedocle (Agrigento) in un canile provvisorio (da anni) gestito da una signora con l'aiuto di pochi volontari costretti a sobbarcarsi tutte le spese per il loro mantenimento.

    Questo l'appello inviato:

    Cari amici della lista,
    sappiamo che le emergenze che riguardano gli animali sono sempre tantissime, tuttavia ci sono dei momenti in cui alcune sembrano davvero toccare l'apice.

    Ci stanno giungendo messaggi da tutta Italia circa l'emergenza per i 180 cani di Porto Empedocle, provincia di Agrigento, rimasti totalmente senza cibo.

    Abbiamo contattato la signora che si occupa dei cani, gli amministratori locali, diverse associazioni e volontari che si sono interessati del caso, e l'idea che ci siamo fatti è che questa vicenda dovrà essere risolta proprio adesso oppure esploderà irrimediabilmente. Ognuno di noi sta raccogliendo tra colleghi, amici e conoscenti, piccolissimi aiuti per consentire a questi cani, ora per ora, di andare avanti. 60 euro talvolta riescono a bastare anche per un giorno, ma non si può pensare di continuare a lungo in questo modo.

    Occorre dare una scossa definitiva, risolutiva a questa situazione.

    Insieme ad altri volontari stiamo preparando un dossier informativo che servirà a far conoscere a tutti, in maniera precisa e puntuale, la realtà di questa situazione, ma è fondamentale che questo caso arrivi ad assurgere in maniera clamorosa agli onori della cronaca e che trovi adeguato spazio sulla stampa.

    Ognuno di noi può dare una grossa mano con i propri strumenti, grandi o piccolissimi che siano:

    - CONTATTI CON GIORNALI, RADIO E TELEVISIONI: può essere di fondamentale importanza avere ogni possibile recapito (diretto, non bastano gli indirizzi e-mail ufficiali e intasatissimi che circolano su internet) di giornalisti e redazioni che conoscete o con cui vi sia capitato di avere contatti in passato per questioni relative a tematiche animaliste; se lo riterrete più opportuno, potrete essere anche voi stessi a fare da tramite;

    - CONTATTI CON AMMINISTRATORI, DEPUTATI ED OGNI SORTA DI POLITICO
    LOCALE che possa segnalare quanto l'attenzione da tutte le parti d'Italia si stia focalizzando su questa vicenda;

    - natualmente, RACCOLTE FONDI E COLLETTE tra amici, colleghi e parenti per sostenere nell'immediato questa emergenza fino alla sua soluzione;

    - STAMPA E AFFISSIONE DI VOLANTINI in luoghi molto frequentati;

    - ADOZIONI: può essere d'aiuto trovare degli adottanti, per non parlare poi, per chi vive in Sicilia, di trovare quancuno che possa dare dei passaggi o che possa scattare delle foto sul posto, per far conoscere i cani; ci sono 80 cuccioli e 100 adulti di taglia piccola, media, grande, bellissimi;

    - QUALUNQUE ALTRA ISPIRAZIONE UTILE che vorrete fornirci, e qualunque testimonianza di chi abbia avuto modo di conoscere e toccare con mano questa realtà.

    Sono convinta che potremo farcela, tuttavia sottolineo l'importanza di non trascurare questa situazione: oggi, 8 giugno, c'è cibo soltanto per sette giorni. Non parliamo poi delle medicine e di tutto il resto che occorre a 100 cani adulti e ad 80 cuccioli.
    Vi chiediamo uno sforzo massimo, ma abbiamo grande volontà di farcela.

    Grazie a tutti.

    Questi sono i recapiti per contattare la signora che si occupa del canile e per poter contribuire a dare un aiuto:

    Assunta Dani Rametta
    Associazione Animalista Protezione Cani Randagi
    Via delle Acacie 12
    92014 Porto Empedocle (AG)

    Conto corrente postale numero 45753134 (specificate nella causale il fine della donazione)

    Se volete contattarla telefonicamente il suo numero è 347 6438283
  13. Turista Anonimo
    , 22/6/2005 00:00
    Lelio grazie di cuore! io cerco sempre di fare del mio meglio, ma non tutto dipende da me...purtroppo. Spero solo con tutta l'anima, che come te, le persone passino di qui e leggano per diffondere o per lo meno per far propri questi post. Non posso farci niente se è diventato un monologo e spero che non venga chiuso per questo.

    Un abbraccio grande!
  14. Turista Anonimo
    , 20/6/2005 00:00
    non è monologo solo che il tempo non è mai troppo...

    ecco un articolo tratto da repubblica,

    Da quando è proibita, sono stati uccisi 24.000 esemplari "Balene, la scienza non giustifica la caccia" Lo stabilisce il rapporto del Wwf presentato dalla Commissione baleniera internazionazionale STRUMENTIVERSIONE STAMPABILEI PIU' LETTIINVIA QUESTO ARTICOLO
    «La caccia alle balene non può essere giustificata da motivazioni scientifiche». E' cio che emerge dal nuovo rapporto del Wwf presentato in occasione dell'apertura odierna della 57a Commissione baleniera Internazionale in Corea. Il Giappone ha infatti annunciato in occasione dell'apertura dei lavori che rafforzerà la caccia alle balene per scopi scientifici e di ricerca sfidando così i partner internazionali riuniti a Ulsan. Il rapporto sottolinea, inoltre, che nonostante dal 1986 è diventata operativa la moratoria che proibisce la caccia alle balena, ne sono stati uccisi 24.000 esemplari. Settemila in nome della scienza. Principale colpevole proprio il Giappone, che usa, secondo il rapporto, presunte giustificazioni scientifiche per aggirare la moratoria.
    TECNICHE MODERNE - Esistono, sostiene il Wwf, moderne tecniche di studio non letali che permettono di conoscere in modo essenziale le caratteristiche di questi mammiferi. Queste tecniche danno risultati migliori di quelle usate dai giapponesi. "E' paradossale -sostiene Susan Lieberman, direttore del programma Wwf global Species - che il Giappone, una delle nazioni più avanzate al mondo in termini di progresso tecnologico, si ostini a uccidere ogni anno 650 balene utilizzando nel XXI secolo la scienza degli anni '40". Secondo queste moderne procedure sono sufficienti piccoli campioni cutanei del mammifero per studiare la natura delle balene. Questo campione si può prelevare facilmente, attraverso l'uso di una freccetta da biopsia, senza togliere la vita ai mammiferi.
    DIMINUZIONE DELLA FLORA MARINA - Il Giappone giustifica l'uccisione delle balene anche con altre motivazioni. Tra queste ci sarebbe la convinzione che le balene siano responsabili della diminuzione degli stock di pesca. Il Wwf considera questa argomentazione priva di fondamento, visto che non è supportata da nessuno studio scientifico. Il rapporto condanna anche l'Islanda, che come lo stato nipponico continua lo sterminio delle balene adducendo presunte motivazioni scientifiche.
    SCELTA ECONOMICA - Le motivazioni di questa scelta sono prettamente economiche. "ll nostro rapporto evidenzia come il programma di caccia giapponese riguarda il commercio e la politica" continua Susan Lieberman. Il governo nipponico sovvenziona la caccia alle balene e la carne di questo mammifero è richiestissima dal mercato interno.
    20 giugno 2005

    Ciao Samy, continua così, il mondo ringrazia.
  15. Turista Anonimo
    , 17/6/2005 00:00
    ciao fiore

    ormai si...spero solo che le persone leggano, copiano, e mandino per e-mail tutto ciò che riporto...

    ...di più non posso fare...

    ciao
  16. Turista Anonimo
    , 17/6/2005 00:00
    scusa samy ma questo forum ormai è un monologo