1. SCIE CHIMICHE O CHEMTRAILS

    di , il 12/4/2005 00:00

    Avete fatto mai caso alle scie chimiche lasciate dagli aerei NATO nei cieli italiani (e non solo)? Vi siete mai chiesti a cosa servono e quali effetti nocivi possono avere sulla nostra salute?

    Sarei felice di parlarne...

  2. Turista Anonimo
    , 31/8/2005 00:00
    Cosa ancora più preoccupante è che, girando l'Italia in lungo e per largo non ho visto posto che non sia invaso da queste scie.
    Quest'estate, in Puglia, ho avuto modo di vedere le strane nuvole in cui si parla su Nexus. Allego il link.
    Sono veramente spaventose ed assolutamente innaturali.

    http://www.nexusitalia.com/nexus_new/index.php?option=com_content&task=view&id=392&Itemid=78
  3. Paolo C 3
    , 31/8/2005 00:00
    non sembrano funzionare a roma i cb.
    quasi ogni giorno il cielo è completamente coperto su praticamente tutta la città.
    Mi sa che stà storia dei cb è una sola!
    Le scie nere sono una novità , si , almeno qui , ma non è ancora dato sapere a cosa servono e cosa contengono.
    ma pensate che la maggior parte dei cittadini romani se ne frega e pensa siano normali scie di condensazione degli aerei.
  4. Turista Anonimo
    , 31/8/2005 00:00
    Non credo che Roma sia ben protetta dalle scie perchè se ne vedono quotidianamente e condizionano totalmente il clima.
    Quanti cb ci vorrebbero per coprire una superficie tanto estesa?
  5. Davide Bettinaglio
    , 31/8/2005 00:00
    bella, la novità...scie nere.
    magari sono gli aerei della lista nera..un po scarburati!
    dalle marionette che decidono le sorti del mondo ci si può aspettare di tutto..
    mi risulta che roma dovrebbe essere ben protetta dalle scie chimiche in quanto ci sono vari attivisti con i chembuster accesi.
    non mi stanco di ripetere che il cb le scie le distrugge appena fatte e che è l'UNICO apparecchio in grado di contrastare in modo efficace e con pochi euro- fai da te - questi giochi sporchi.
    inoltre bilancia il clima, evitandone gli eccessi.
    quest'estate da me, per esempio non ha mai grandinato, e mi risulta così anche dalle altre persone che hanno il cb.
    stare a guardare le scie chimiche e non fare nulla quando si hanno i mezzi, questa è negligenza verso la Terra.
    un saluto.
  6. Paolo C 2
    , 29/8/2005 00:00
    Negli ultimi giorni ho avuto modo di notare una novità , le scie chimiche nere.
    Qualcun'altro le ha notate? di che sostanze potrebbero essere composte?
    Ormai roma è terreno quotidiano (anzi cielo quotidiano) di scie chimiche......
  7. Caboclo Cab
    , 6/8/2005 00:00
    Chemtrailsinitaly:Osservatorio sulle scie chimiche nel territorio italiano.

    Raggiungi il gruppo se vuoi.

    Post message: Chemtrailsinitaly@yahoogroups.com
    Subscribe: Chemtrailsinitaly-subscribe@yahoogroups.com
    Unsubscribe: Chemtrailsinitaly-unsubscribe@yahoogroups.com
    List owner: Chemtrailsinitaly-owner@yahoogroups.com
  8. Davide Bettinaglio
    , 4/7/2005 00:00
    si, su www.orgoneitalia.com ci sono le traduzioni per quanto riguarda i chebuster di don croft.
    inoltre il gestore del sito è proprio di roma.
    cmq a roma ci sono 5 chembuster...ma non sono mai troppi!!!!
    se non hai proprio voglia di costruirlo, beh, chiedi al gestore del sito che è una personcina a modo.
    buona lettura!!
    Tupix
  9. Turista Anonimo
    , 4/7/2005 00:00
    Ho visto un sito americano dove, oltre a spiegare come costruire un chembuster, ne vendono di pronti su richiesta.
    Sapete se esiste qualcosa del genere anche qui in Italia (in particolare nel Lazio?)
  10. Turista Anonimo
    , 30/6/2005 00:00
    Ciao a tutti. Ho poco da aggiungere a quanto è stato già detto. Il chembuster FUNZIONA, questo è un fatto e chi non ci crede per principio o perchè la scienza ufficiale non ne parla consiglio di non provare neanche a costruirlo. Le filosofie orientali hanno scoperto millenni fa ciò che coraggiosi scienziati stanno dimostrando in questa sciagurata era moderna. Reich, Mesmer, Tesla, Bates erano tutte persone che sapevano fare bene il loro mestiere, tanto che molti di loro hanno avuto la carriera stroncata a causa delle loro invenzioni...Chi non ha quel briciolo di intuizione per capire che tutti i disagi della nostra società derivano da un'unico grande disegno di censura e inquinamento mentale (dov'è finita la moralità in una rete internet straripante di siti porno?) è purtroppo condannato a guardare il mondo attraverso un velo di falsità e ipocrisia, e solo un grande sforzo mentale e personale potrà squarciare il velo. Solo voi stessi potete aiutarvi. Nessun'altro può/deve farlo, perchè così vanno le cose. La verità sconvolge e fa male. Se neghi l'evidenza di certe cose vuol dire solo che hai paura. Così come avevano paura gli americani che hanno rieletto Bush. Così come ha paura tutto il mondo. Questa vita è un viaggio meraviglioso, ma è solo un viaggio. Quando torneremo a casa rideremo di noi stessi...
  11. Davide Bettinaglio
    , 22/6/2005 00:00
    ciao a tutti!
    dopo un mese dalla costruzione del chembuster mod. don croft, posso dirvi che esso funziona molto bene contro le scie chimiche dissolvendole in breve e creando effetti di nuvole , cieli e tramonti che io non ho mai visto.
    ragazzi, se avete preso coscienza delle scie chimiche o chemtrails sappiate che c'è un semplice strumento da costruirsi da soli e con poca spesa che va a contrastare i progetti criminosi di alterazione del clima , inquinamento e quant'altro.
    io parlo della mia esperienza e dei miei amici coi quali sto sperimentando personalmente questi strumenti.
    secondo me vale la pena di provare, invece che stare inerti a subire.
    un saluto a tutti
    a breve ci troveremo per discutere le nostre esperienze.
  12. Turista Anonimo
    , 8/6/2005 00:00
    Sì, ne sono fermamente convinta anche io del fatto che tante verità ci vengono taciute, nascoste, oscurate o semplicemente distorte solo perchè sarebbero scomode, o porterebbero meno guadagni a chi è "in alto", o porterebbero meno potere, o meno interessi... E sono convinta che questo succeda in tutti i campi della vita, principalmente (è ovvio) in quelli che interessano la maggioranza delle persone. La cosa più triste secondo me è che la materia più toccata da questa - chiamiamola così - mancanza di verità è la salute: quante cose "potrebbero" fare e non fanno, "potrebbero" spiegare e non spiegano, "potrebbero" dirci e non ci dicono... non conviene certo avere in giro più gente sana, lucida e combattiva, potenzialmente in grado di alzare la testa e reagire! E in questo caso (uno dei pochi!) sono pessimista: non credo basti l'uso dell'intelletto per scoprire dove sta la verità.
    E in tutto questo, tanto per "amalgamare", confondere e dirottare altre menti, ci hanno buttato quelle affascinanti materie fatte di nulla, ma ben confezionate, che hanno la parvenza di scienza, ma dentro hanno meno di niente.
    Bisogna fare molta attenzione a non mescolare pericolosamente le nozioni di fisica con le fantomatiche "energie" che ogni tanto spuntano dagli oggetti più impensati... E' proprio alla confusione nelle nostre menti che mirano "quelli là".

    Grazie per il "buon lavoro"... ne ho bisogno! Per fortuna che metà settimana è già passata! Altrettanto a te!!!
    Ciao!
  13. Davide Bettinaglio
    , 7/6/2005 00:00
    cara Katia,
    supponiamo che esiste un'energia omnipervasiva che tiene insieme tutti gli atomi e crea le forme.
    come 100 e passa anni fa la corrente c'era, ma nessuno l'aveva mai vista nell'aria finchè qualcuno ce la fece vedere.
    anche la scienza oggi sa molte + cose di quelle che vuole farci credere, e le energie sono ampiamente riconosciute e sperimentate, come l'energia quantistica.
    alcuni trattano le varie energie per guarire, e si sono inventati molti dispositivi per catturare energia dal nulla.
    l'energia magnetica sarebbe una di queste che ci permetterebbe di avere free energy al 100 %
    ma poi chi mantiene tutti i magnaccia cui vanno a finire i nostri soldi?
    siamo in una fase che il mondo va in rovina ma ci si vuol far credere che va tutto bene.
    sta a noi scoprire dove sta la verità e dove la menzogna...
    anche con l'uso dell'intelletto.
    internet è un favoloso strumento, dove con la saggezza si può facilmente discernere tra le varie verità consigliateci.
    il lavoro sta a noi a farlo, per renderci veramente liberi e conoscere infine la verità unica per tutti senza orpelli inutili.
    ti auguro un buon lavoro di cuore!

    Tupix
  14. Katia G
    , 7/6/2005 00:00
    Grazie Tupix per la tua risposta.
    Anche io quando leggo una cosa nuova mi interrogo, ma in questi casi uso più la mente del cuore: c'è in giro troppa gente che ci marcia con tanti discorsi così basati sul nulla solo per carpire (quando va bene) la fiducia del prossimo. Oramai va troppo di moda questa linea del "naturale", "bio" e pulito a tutti i costi.
    E (ad essere sincera) non penso che basti riempire un aggeggio del genere di buone intenzioni per " vedere che funziona pure"...
    Ad esempio, non vedo come possa un discorso come quello del "campo aurico del corpo", notoriamente classificato come inesistente, centrare qualcosa con il fatto delle scie visto come fatto fisico e materiale...
  15. Turista Anonimo
    , 7/6/2005 00:00
    Giovedì 26 maggio 2005
    ARTICOLO TRATTO DALLA RIVISTA NEXUS

    Un argomento da noi trattato sul nr. 24 di NEXUS sta diventando una questione di carattere internazionale, e ormai riguarda anche il nostro paese. Stiamo parlando del fenomeno delle scie chimiche, le cosiddette "chemtrails", osservate in numerose occasioni in svariate regioni italiane: personalmente noi ne siamo stati testimoni in almeno quattro occasioni.

    Purtroppo l'opinione pubblica non é assolutamente consapevole di quanto accade e di quello che ha davanti agli occhi, prova ne sia che le testimonianze provenienti dall'Italia sono tutte di turisti o militari americani di stanza in Italia, e quindi persone a conoscenza del fenomeno, ben più noto nel loro paese di origine.

    Nondimeno, nel nostro spazio aereo operano velivoli che rilasciano scie persistenti di natura ignota, cui segue un mutamento nelle condizioni del cielo, con la formazione di nuvole, generalmente di tipo a strato.

    Di che nazionalità sono? Cosa stanno combinando?
    Per darvi un'idea delle dimensioni e della serietà del fenomeno, presentiamo qualche esempio fotografico, tra cui un incrocio di scie avvenuto sopra Padova appena qualche giorno fa.

    Le numerosissime segnalazioni giungono nei siti che si occupano della questione dalle seguenti località: Stati Uniti (virtualmente ogni stato), Nuova Zelanda, Olanda, Svezia, Australia, Messico, Porto Rico, Bahamas, Sud Africa, Francia, Italia, Inghilterra, Scozia, Croazia.

    Un aspetto interessante di tutta la faccenda é che, malgrado l'apparente disinteresse che circonda la questione, o le poche spiegazioni ufficiali che non convincono nessuno (valga per tutte quelle che le chemtrails sarebbero prodotte dallo scarico di carburante da parte delle aviocisterne KC-135 e KC-10, potrebbero essere semplici pesticidi o peggio ancora che si tratterebbe di normali scie di condensazione), un piccolo sito che tra le altre cose si occupa delle scie chimiche ha sollecitato l'attenzione di strani visitatori (http://users.ev1.net/~seektress/hits.htm).

    Negli USA: Ufficio Esecutivo del Presidente, Senato, Pentagono, Amministrazione Federale dell'Aviazione, FEMA, NASA, Agenzia per la Protezione Ambientale, Servizio Meteorologico Nazionale, svariate basi dell'aviazione, della marina e dell'esercito, industrie come Rockwell, Boeing, Raytheon, Lockheed Martin, multinazionali come Monsanto, Eli Lilly, Dow Chemical, Chase Manhattan Bank, NY Bank of America, università come Harvard, Cambridge, Cornell, Stanford, etc. Dall'estero: lo Stato Maggiore dell'esercito cecoslovacco, il Quartier Generale della Difesa australiano, il Centro Nazionale per la Scienza giapponese, il Ministero dell'Industria, dell'Energia e della Tecnologia greco, l'università di Losanna in Svizzera e, ultimo ma non meno importante, l'Istituto Nazionale Fisica Nucleare di Bologna, Italia.

    Una delle tesi prevalenti mette in relazione le scie chimiche alle epidemie di influenza; tanto per fare un esempio, i Centri per il Controllo della Malattia (in USA) in merito ad una epidemia di influenza hanno affermato che poteva essere dovuta a un "patogeno sconosciuto": dal loro Aggiornamento al Compendio dell'Influenza del 6 maggio 2000, su 100 persone decedute, 11 erano morte a causa di questa "malattia di tipo influenzale", ma il 99% dei pazienti malati risultava negativo ad un test per l'influenza. I sintomi più ricorrenti riportati dai testimoni sulla scia di queste strisce bianche sono: tosse secca persistente, malessere respiratorio e intestinale, polmonite, affaticamento, letargia, capogiro, disorientamento, forte emicrania, dolori muscolari e alle giunture, epistassi, diarrea, feci sanguinolente, depressione, ansietà, incontinenza e tic nervosi. I primi a risentire degli effetti di queste scie chimiche sono gli anziani, i giovani e le persone indebolite da malattia o in cattive condizioni fisiche.

    Quando la stampa si é occupata delle scie chimiche, lo ha fatto usando titoli come quello di USA Today, "I teorici della cospirazione leggono tra le righe in cielo", e dando a intendere che si tratterebbe soltanto di una specie di paranoia alla X-Files fiorita attraverso Internet. Nell'articolo, si riporta che la Environmental Protection Agency, la NASA, la Federal Aviation Administration e la National Oceanic and Atmospheric Administration hanno unito le forze nella pubblicazione di un documento che dovrebbe spiegare scientificamente la formazione di queste scie. Qualche mese prima, la Air Force aveva rilasciato un proprio documento, che ribatteva punto per punto agli argomenti degli antagonisti. Gli scienziati che studiano le scie di condensazione dicono che là fuori non c'é nient'altro che vapore acqueo e cristalli di ghiaccio, ed etichettano il tutto come "stupidaggine cospirativa", ribadendo che le scie di cui si occupano i teorici della cospirazione sono "perfettamente naturali", e gli strani allineamenti paralleli e le griglie sono facilmente spiegabili come scie raccolte insieme dai venti.

    Amplieremo il discorso relativo alle scie chimiche; nel frattempo, se aveste segnalazioni da fare (possibilmente documentate fotograficamente), potete farcele pervenire presso la nostra casella di posta elettronica info@nexusitalia.com o al nostro fax: 049.9115746.
  16. Turista Anonimo
    , 7/6/2005 00:00
    NEXUS - LA MACCHINA DI LEE CROCK PER LA "TERAPIA DELL'AURA"
    Di Jerry Decker.

    Un semplica congegno elettronico collegato a uno schermo di sottile rete metallica dotato di un meccanismo per l'inversione della polarità può agire sul campo aurico del corpo per aiutare la guarigione a livello cellulare