1. La sicurezza del volo

    di , il 31/3/2009 10:44

    La Guida di quest'area è Roberto S.

    Approfittiamo dello spazio concesso dai nostri "Turisti per Caso" per uno scambio di esperienze, opinioni, informazioni e notizie tecniche che riguardano la sicurezza del volo, le compagnie, gli aerei ed in generale, quindi, la "safety" aeronautica. Scambiamoci notizie e tutto ciò che può aiutare a chiarire dubbi in merito. Ciao e grazie Roberto

  2. Turisti Per Caso.it
    , 29/8/2016 12:31
    Ci spiace leggere questi messaggi.


    Silvia
  3. Marialuisa Milu P
    , 25/8/2016 12:23
    un bacio ed un salutone, chi volesse parlare con me, mi contatti tramite la mail:Pmarialuisa911@gmail.com


    ciao omonimo del mio amore!!!! (un bacio sulla guancia)
  4. Marialuisa Milu P
    , 24/8/2016 10:40
    nulla di nulla contro questa pagina... ci mancherebbe!
    baciooo.... :)
  5. Enrico 9
    , 23/8/2016 19:45
    Grande!!!! Fossero tutti così saggi.Ciao.
  6. r.soffientini
    , 23/8/2016 16:05
    Cara Marialuisa.Mi spiace e ripensaci. Non è nella politica del sito comportarsi così ma deve essere nel compito della Guida per Caso moderare e censurare i dibattiti. Dico ciò, attenzione, non conoscendo i fatti.
    Per quanto riguarda la pubblicità, a prescidere che è l'anima che consente a qualsiasi sito di vivere, non ho avuto modo, personalmente, di trovarla invasiva.
    Non lasciarci, nessuno ne ha da guadagnare.
    Spero comunque personalmente di non averti mai deluso.
    Auguri, buon vento e cieli sereni!
    Un abbraccio
    Roberto
    G.p.c.
  7. Marialuisa Milu P
    , 23/8/2016 12:28
    ciao ragazzi, un bacione!
    volevo avvisarvi che lascio il sito turisti per caso... tra massimo una settimana!


    non si può vedere un diario e metterci due ore per pubblicità e video che continuano ad interromperti..


    gli scrivi e non rispondono


    non si può avere una discussione accesa, MOLTO accesa, e sentirsi nominare in maniera offensiva, ri-scrivere e non avere risposta Nè la rimozione dello scrivente che fa solo prediche offensive...


    non si può infine chiedere di divenire guide per caso dei trasporti di verona/veneto, di cui ho molta esperienza e non avere manco una risposta...


    ho atteso un anno... mò basta!
  8. Marialuisa Milu P
    , 18/8/2016 14:44
    guarda, è proprio la maleducazione, l'arroganza, mancanza di rispetto per gli altri passeggeri, per chi lavora... che mi diede fastidio.... e credetemi, non sono stata zitta!

    sullo stesso volo c'erano Idriss e Andrea Sarubbi (uno è stato il tifoso di colore in "quelli che il calcio, l'altro era presentatore su rai uno di una trasmissione religiosa)
    vi garantisco, educazione, tolleranza, aiuto -non ho perso la coincidenza , grazie a loro due-
    ma sentirti rispondere "io sono io"
    e io tranquilla "visto che è lei,,, due cose...spenga quel coso, e la prossima si noleggi un elicottero e non rompa le scatole"
  9. deltadelpo
    , 18/8/2016 13:32
    Concordo
    sicuramente, solo che non si tratta solamente di fare i bravi, qui si tratta di
    maleducazione e mancanza di rispetto, se i fatti si sono svolti come descritti
    nell’articolo.
    Ciao, Angelo
  10. Marialuisa Milu P
    , 18/8/2016 08:49
    io uno cosi l'ho conosicuto sul volo Verona Lamezia terme e vi dico pure chi è Giovanni Rana,
  11. r.soffientini
    , 17/8/2016 18:12
    Concordo Enrico, tutto il mondo è paese. Ma intanto cominciamo noi a "fare i bravi" ...
    Grazie, ciao.
    Roberto
    g.p.c.
  12. Enrico 9
    , 17/8/2016 17:21
    Hai fatto bene a postarlo, tanto per ricordare le buone maniere e le regole in aereo. Però mi è sembrato un pò....cattievello il cronista insistendo sull'"italians" se non fose stato un "Italians" e magari un Ivoriano qualcuno parlerebbe di razzismo. Io viaggio molto e capita spesso quanto riportato, le ultime 2 volte le ricordo circa lo smartphone, un giapponese strano...chiamai io la seconda volta la hostess, e poi una bella ed elegante giovane donna di colore rientrando dal Vietnam. Insomma , tutto il mondo è paese....Ah 2 anni fà in viaggio credo per n york una signora un pò anziana, francese o americana che andava in bagno a fumare....ma aveva qualche problema.
    Leggo sempre volentieri.
  13. r.soffientini
    , 17/8/2016 17:06
    http://www.blitzquotidiano.it/opinioni/alessandro-camilli-opinioni/easy-jet-volo-per-londra-polizia-da-giusta-lezione-a-italians-2521074/





    Interessante e esaustivo articolo su certi "italians" in volo. Se non si apre il sito fate un bel copia-incolla dell'indirizzo sopra.


    Buon vento a tutti e cieli sereni.
    Roberto
    g.p.c.
  14. deltadelpo
    , 28/5/2016 22:43
    Caro Roberto



    Ti ringrazio
    per la tua più che esauriente spiegazione, vedi neanch’io ho memoria di
    incidenti subiti da velivoli Ryanair, ecco quindi perché consideravo bufale le
    varie notizie lette in proposito, che in parte tu hai fugato e ti prego di
    scusarmi se dico “in parte” in quanto il volo FR 4897 non ha seguito nessuna
    delle due rotte da te indicate con più precisione di quelle da me descritte;
    giunto su Genova ha puntato dritto su Barcellona sorvolando il Mediterraneo,
    cosa mai notata in precedenza. Per quanto riguarda la velocità se con il mouse
    vai sul dato in cifre corrispondenti ai Kts e solo posizionando il mouse senza
    cliccare, intelligentemente gli sviluppatori del sito fanno apparire per gli
    ignoranti in materia come me il dato in Km/h e le mph, idem per i ft. appaiono i
    mt. , ovviamente tu non te ne sei mai accorto in quanto non ne hai bisogno.



    Per quanto
    riguarda l’atterraggio è evidente che non lo decide il pilota, però in caso di
    necessità impellente può richiederlo e i controllori di volo della torre di
    controllo dell’aeroporto decideranno sul da farsi, ritengo.



    Comunque mi
    hai abbastanza rassicurato, e ti ringrazio molto per questo, ecco perché desideravo
    il tuo parere.



    Grazie ancora Angelo
  15. davovad
    , 28/5/2016 18:52
    Davvero complimenti, sei un'autoritá.
  16. r.soffientini
    , 28/5/2016 17:47
    Caro Angelo
    La rotta usuale
    verso Tenerife è quella in uscita dall’Italia che sorvola
    Monaco-Barcellona-Valencia-Gibilterra – sorvolo dell’Atlantico -
    Las Palmas – Tenerife. Esiste anche una rotta più a sud che lascia
    la Corsica a sinistra, sorvola Algeria e Marocco per poi puntare a
    Tenerife.
    Il comandante può scegliere comunque la rotta migliore nel rispetto delle direttive di
    compagnia. Può essere che quella abituale fosse spazzata da turbolenze o cellule temporalesche.
    Comunque, ed ho verificato lo storico si flightradar 24, la rotta seguita dal volo FR
    4897 da Bologna è quella usata da molte compagnie e utilizza le classiche aerovie battute per il sud della Spagna.

    Relativamente all’atterraggio “contromano” non è una scelta del comandante
    ma una precisa disposizione dei controllori di volo. I motivi possono
    essere diversi, ma normalmente quello principale è la mutata
    direzione del vento dominante in asse pista. In quella finestra di
    tempo tutti i voli sono indirizzati verso quell’atterraggio (pista
    08), diversamente vi sarebbe conflitto con i traffici di procedura verso la 26.

    Su tutto quanto si dice su Ryanair non voglio né posso esprimermi. Certo la
    pianificazione del volo prevede una precisa metodologia per il calcolo del carburante da imbarcare. Prima di tutto, è doveroso citare la normativa che regola questa materia (e molte altre nel trasporto aereo pubblico): EU-OPS il sistema che produceil piano di volo, avendo al suo interno i dati di ogni aereo della flotta di una compagnia, calcolerà in base alla rotta, alla velocità, al vento, al peso, alla temperatura e alla quota di volo,i dati carburante per il volo.

    IlFuel Calulation tiene conto di:

    TRIP FUEL, cioè la quantità di carburante prevista per la tratta,

    CONTINGECY FUEL: E' una quantità di carburante aggiunta per coprire eventuali
    aumenti di consumo non pianificati (uso dell'anti/ice, consumi
    maggiori del previsto da parte del motore ecc.).

    FINAL RESERVE FUEL: è il carburante minimo con cui un aereo deve
    atterrare. Per aerei a turbina, come in questo caso, è il carburante
    necessario per 30' di volo a 1500 ft sopra l'aeroporto "Alternato
    di Destinazione"

    TAXY FUEL: è il carburante richiesto per le operazioni di rullaggio e
    comprende l'uso dell'APU a terra.

    EXTRA FUEL :è il carburante aggiunto al minimo REQD. E' a discrezione del
    Comandante e può contenere eventuali extra suggeriti dalla compagnia
    per questioni operative (indisponibilità di rifornimento a destinazione ad esempio) od economiche. L'imbarco di carburante può coprire anche la tratta di ritorno quando il costo del carburante in
    partenza è più conveniente che all'aeroporto di destinazione, tenendo conto dell'aumento di consumo a causa dell'aumento del peso per portare l'extra e sempre che i pesi massimi al decollo ed
    all’atterraggio lo consentano.
    Come vedi il comandante non ha molta discrezionalità se non sull’extra fuel.

    Per quanto riguarda la velocità quella da te indicata non era certamente la GS o la IAS indicata in nodi: 700 knts è un valore irraggiungibile da un B737. Se erano tradotti in Km/h corrispondono a circa 377 ktn, non molto lontana da quella usuale di circa 450/500, Ktn non è da escludere quindi vento di prua anche perchè quella indicata da flight radar 24 è la GS, cioè la "ground speed" diversa da quella relativa dell'aereo (IAS) che tiene conto (come somma algebrica) della velocità del vento, a favore o contrario.

    Di fatto, a mia memoria, malgrado tutto quello che si dice non ricordo
    incidenti di volo di velivoli Ryanair. Questo conterà qualcosa.. o
    no?


    Buon
    vento
    Roberto

    G.p.C.