1. La sicurezza del volo

    di , il 31/3/2009 10:44

    La Guida di quest'area è Roberto S.

    Approfittiamo dello spazio concesso dai nostri "Turisti per Caso" per uno scambio di esperienze, opinioni, informazioni e notizie tecniche che riguardano la sicurezza del volo, le compagnie, gli aerei ed in generale, quindi, la "safety" aeronautica. Scambiamoci notizie e tutto ciò che può aiutare a chiarire dubbi in merito. Ciao e grazie Roberto

  2. deltadelpo
    , 28/5/2016 22:43
    Caro Roberto



    Ti ringrazio
    per la tua più che esauriente spiegazione, vedi neanch’io ho memoria di
    incidenti subiti da velivoli Ryanair, ecco quindi perché consideravo bufale le
    varie notizie lette in proposito, che in parte tu hai fugato e ti prego di
    scusarmi se dico “in parte” in quanto il volo FR 4897 non ha seguito nessuna
    delle due rotte da te indicate con più precisione di quelle da me descritte;
    giunto su Genova ha puntato dritto su Barcellona sorvolando il Mediterraneo,
    cosa mai notata in precedenza. Per quanto riguarda la velocità se con il mouse
    vai sul dato in cifre corrispondenti ai Kts e solo posizionando il mouse senza
    cliccare, intelligentemente gli sviluppatori del sito fanno apparire per gli
    ignoranti in materia come me il dato in Km/h e le mph, idem per i ft. appaiono i
    mt. , ovviamente tu non te ne sei mai accorto in quanto non ne hai bisogno.



    Per quanto
    riguarda l’atterraggio è evidente che non lo decide il pilota, però in caso di
    necessità impellente può richiederlo e i controllori di volo della torre di
    controllo dell’aeroporto decideranno sul da farsi, ritengo.



    Comunque mi
    hai abbastanza rassicurato, e ti ringrazio molto per questo, ecco perché desideravo
    il tuo parere.



    Grazie ancora Angelo
  3. davovad
    , 28/5/2016 18:52
    Davvero complimenti, sei un'autoritá.
  4. r.soffientini
    , 28/5/2016 17:47
    Caro Angelo
    La rotta usuale
    verso Tenerife è quella in uscita dall’Italia che sorvola
    Monaco-Barcellona-Valencia-Gibilterra – sorvolo dell’Atlantico -
    Las Palmas – Tenerife. Esiste anche una rotta più a sud che lascia
    la Corsica a sinistra, sorvola Algeria e Marocco per poi puntare a
    Tenerife.
    Il comandante può scegliere comunque la rotta migliore nel rispetto delle direttive di
    compagnia. Può essere che quella abituale fosse spazzata da turbolenze o cellule temporalesche.
    Comunque, ed ho verificato lo storico si flightradar 24, la rotta seguita dal volo FR
    4897 da Bologna è quella usata da molte compagnie e utilizza le classiche aerovie battute per il sud della Spagna.

    Relativamente all’atterraggio “contromano” non è una scelta del comandante
    ma una precisa disposizione dei controllori di volo. I motivi possono
    essere diversi, ma normalmente quello principale è la mutata
    direzione del vento dominante in asse pista. In quella finestra di
    tempo tutti i voli sono indirizzati verso quell’atterraggio (pista
    08), diversamente vi sarebbe conflitto con i traffici di procedura verso la 26.

    Su tutto quanto si dice su Ryanair non voglio né posso esprimermi. Certo la
    pianificazione del volo prevede una precisa metodologia per il calcolo del carburante da imbarcare. Prima di tutto, è doveroso citare la normativa che regola questa materia (e molte altre nel trasporto aereo pubblico): EU-OPS il sistema che produceil piano di volo, avendo al suo interno i dati di ogni aereo della flotta di una compagnia, calcolerà in base alla rotta, alla velocità, al vento, al peso, alla temperatura e alla quota di volo,i dati carburante per il volo.

    IlFuel Calulation tiene conto di:

    TRIP FUEL, cioè la quantità di carburante prevista per la tratta,

    CONTINGECY FUEL: E' una quantità di carburante aggiunta per coprire eventuali
    aumenti di consumo non pianificati (uso dell'anti/ice, consumi
    maggiori del previsto da parte del motore ecc.).

    FINAL RESERVE FUEL: è il carburante minimo con cui un aereo deve
    atterrare. Per aerei a turbina, come in questo caso, è il carburante
    necessario per 30' di volo a 1500 ft sopra l'aeroporto "Alternato
    di Destinazione"

    TAXY FUEL: è il carburante richiesto per le operazioni di rullaggio e
    comprende l'uso dell'APU a terra.

    EXTRA FUEL :è il carburante aggiunto al minimo REQD. E' a discrezione del
    Comandante e può contenere eventuali extra suggeriti dalla compagnia
    per questioni operative (indisponibilità di rifornimento a destinazione ad esempio) od economiche. L'imbarco di carburante può coprire anche la tratta di ritorno quando il costo del carburante in
    partenza è più conveniente che all'aeroporto di destinazione, tenendo conto dell'aumento di consumo a causa dell'aumento del peso per portare l'extra e sempre che i pesi massimi al decollo ed
    all’atterraggio lo consentano.
    Come vedi il comandante non ha molta discrezionalità se non sull’extra fuel.

    Per quanto riguarda la velocità quella da te indicata non era certamente la GS o la IAS indicata in nodi: 700 knts è un valore irraggiungibile da un B737. Se erano tradotti in Km/h corrispondono a circa 377 ktn, non molto lontana da quella usuale di circa 450/500, Ktn non è da escludere quindi vento di prua anche perchè quella indicata da flight radar 24 è la GS, cioè la "ground speed" diversa da quella relativa dell'aereo (IAS) che tiene conto (come somma algebrica) della velocità del vento, a favore o contrario.

    Di fatto, a mia memoria, malgrado tutto quello che si dice non ricordo
    incidenti di volo di velivoli Ryanair. Questo conterà qualcosa.. o
    no?


    Buon
    vento
    Roberto

    G.p.C.
  5. deltadelpo
    , 27/5/2016 23:22
    Considerazioni
    su di un volo Ryanair.



    Uso
    abbastanza spesso Ryanair e gradirei un parere su di una questione letta più
    volte e finora ritenuta una bufala, ma alla luce dell’ultimo fatto……



    Giovedì 26
    maggio scorso ho seguito il volo Ryanair FR4897 Bologna – Tenerife sud su
    flightradar 24.com in quanto era imbarcato mio figlio che vive e lavora a
    Tenerife.



    Il volo è
    partito da Bologna con circa una ventina di minuti di ritardo, cosa quasi
    normale e comunque generalmente viene ampiamente recuperato, anzi in genere
    anticipato, sia quando utilizzano la rotta nord, vale a dire da Bologna, Genova
    sorvolo del sud della Francia, Barcellona, sorvolo della Spagna, Atlantico, Tenerife,
    sia quando utilizzano la rotta sud, vale a dire da Bologna verso nord della Corsica,
    Mediterraneo sorvolo del Marocco, Atlantico Tenerife.



    Giovedì
    scorso però la rotta è stata del tutto anomala e l’arrivo a Tenerife più
    ancora.



    Da Bologna è
    volato verso Genova, ma invece di salire a nord e seguire il sud della Francia,
    ha puntato dritto su Barcellona sorvolando il Mediterraneo, a costeggiato la Spagna
    sempre sul mare puntando su Granada, ha sorvolato un tratto di Spagna quindi è
    entrato sull’Atlantico puntando su Las Palmas dove ha nettamente virato per
    atterrare a Tenerife da nord, esattamente al contrario di come avviene
    normalmente. Ha sicuramente dovuto chiedere autorizzazione all’aeroporto per effettuare
    l’atterraggio al contrario, mi è parso che avesse molta urgenza di mettere le
    ruote al più presto possibile sulla pista e con 18 minuti di ritardo.



    La velocità
    è stata sempre fin dall’inizio costantemente inferiore a quella che normalmente
    viene mantenuta, è rimasta sempre sotto i 700 fin dall'inizio.



    Ai passeggeri
    è stato raccontato che il volo ha incontrato vento contrario.



    Che strano,
    fin dall’inizio ?, anche sul Mediterraneo ? e perché quella rotta anomala ?



    La bufala,
    che finora tale ritenevo, è che i piloti della Ryanair hanno un premio se
    imbarcano meno carburante, quindi minor peso per risparmiare. Se così fosse
    sarebbe un’azione sconsiderata in quanto mette a repentaglio la vita dell’equipaggio
    e dei passeggeri.



    Non so se mi
    servirò ancora di Ryanair ! a meno che qualcuno esperto mi dica che ho le
    traveggole.





    Angelo
  6. r.soffientini
    , 2/4/2016 22:48
    Nuova battaglia vinta dai disabili europei. Dal 2017, infatti, non saranno più obbligati ad avere un accompagnatore personale se dovranno salire a bordo di un aereo. Una grande vittoria per sottolineare l’autonomia delle persone con handicap. Era la fine del 2015 quando lo European Disability Forum (EDF) aveva inviato una lettera alla European Aviation Security Agency (EASA) per chiedere la revisione del suo regolamento e l’eliminazione della figura dell’assistente di sicurezza. Che si riferiva a “speciali categorie di passeggeri” tra le quali i viaggiatori con disabilità. Non solo una limitazione alla libertà di questi ultimi, ma anche un dettaglio che rischiava di permettere alle compagnie aeree di rifiutare di imbarcare una persona con handicap se non accompagnata. O di spingere l’interessato a farsi carico di un secondo biglietto aereo.

    Mi sento però di sottolineare che grandissima attenzione, aiuto e precedenza dovrà però loro dare l'equipaggio durante la gestione delle emergenze e dell'evacuazione.
    E questo potrebbe essere un problema.
    E quando poi i velivoli saranno veramente accessibili in almeno un bagno? Non tutti hanno spazi come l'A380, ma non è così difficile risolvere il problema.
    Ma questa è un'altra storia...

    Buon vento a tutti
    Roberto g.p.c.
  7. Marialuisa Milu P
    , 9/12/2015 11:24
    io faccio prima, non porto niente e non butto nulla... ihihih


    :D
  8. pippo topolino 1
    , 8/12/2015 17:51
    Diciamo che .. chiedendo ammenda ai fisici all' ascolto ..




    Tutto quello che "scorre" ( cioé é "viscoso" ) non va bene ..

    Tutto quello che "non scorre" ( cioé é "elastico" ) va bene .. o dovrebbe ..
  9. r.soffientini
    , 8/12/2015 16:12
    Ciao Erin,


    I regolamenti delle compagnie aeree si attengono alle normative internazionali recepite dall' ENAC e pongono limiti sui prodotti alimentari che si possono trasportare in cabina, con forti restrizioni in particolar modo per i liquidi. Ci sono però diversi alimenti assimilati ai liquidi che da regolamento sono considerati potenzialmente "pericolosi" e non trasportabili in aereo. Per esempio la crema di cioccolata o il formaggio fresco, per la loro consistenza assimilabile all'esplosivo plastico.

    NON ammesso a bordo
    - Crema di cioccolata
    - Burro di arachidi
    - Mascara liquido
    - Lucida labbra liquido
    - Yogurt, formaggio fresco
    - Formaggio morbido (es. camembert)
    - Deodoranti aerosol, roll on

    AMMESSO a bordo
    - Sandwich preparati con crema di cioccolato
    - Sandwich preparati con burro di arachidi
    - Cipria, fard
    - Rossetto e lucidalabbra solido
    - Formaggi in forma solida (es. Parmigiano etc...)
    - Talco in polvere

    Gli operatori aeroportuali hanno poi una certa discrezionalità nel decidere.
    Consideriamo quindi tutto ciò: può essere seccante ma è per la nostra sicurezza con i tempi che corrono...
    Ciao e buon vento
    Roberto G.p.c.
  10. erin
    , 8/12/2015 00:35
    una curiosità, visto il periodo delicato, è cambiato qualcosa per quanto riguarda il trasporto alimenti?
    mi spiego, i miei genitori sono tornati oggi da Parigi,avevano comprato patè e formaggio(due confezioni, mica tanto) di quelli industriali, quindi chiusi ermeticamente, ma durante il controllo del bagaglio a mano gli hanno fatto buttare tutto, dicendo che erano troppo "morbidi".
    siamo stati a Londra ad ottobre, ma non avevano fatto storie, ma non ricordo che alimenti avevamo riportato.
    Grazie per la risposta
  11. Marialuisa Milu P
    , 17/11/2015 13:13
    ciao a tutti!
    Ti conviene interessarti tramite il sito della Polizia di Stato, come scrive Roberto, correttamente, serve il passaporto individuale, per i minorenni.


    o se puoi chiedi alla Questura della tua città.


    un bacione, buon viaggio, e w cuba siempre!!!
    se ti è possibile poi ,guarda il sito del ministero dove siamo nel mondo, là se non erro ti reindirizzano alla questura, o Polizia di Stato, io ti suggerisco anche di iscriverti e segnalare la tua presenza e dei tuoi cari a Cuba... io lo faccio sempre..


    se vorrai , facci sapere!




    Roberto sei stato bravissimo ed esaustivo, ricordo però che il sito www.viaggiaresicuri, è solo per vedere dove possano esserci maggiori pericoli in un paese.


    bacione!
  12. r.soffientini
    , 17/11/2015 10:21
    Ciao,
    in
    effetti questo è un sito strettamente
    tecnico

    e
    non mi sento di garantirti risposte esatte.

    Ciò
    premesso ti do le indicazione a mia memoria ma ti consiglio di
    visitare il sito VIAGGIARE SICURI del ministero degli Affari esteri
    ove potrai trovare tutte le informazioni.
    Mi sembra di ricordare
    che a
    partire dal 2012, i minori possono viaggiare fuori dall’Europa solo
    se in possesso del PASSAPORTO
    INDIVIDUALE
    ,
    quindi non è più valida l’iscrizione nel passaporto dei
    genitori. La procedura per richiedere il nuovo passaporto
    individuale prevede l’assenso di entrambi i genitori (in
    mancanza dell’assenso si deve essere in possesso del nulla
    osta del giudice tutelare); se uno dei due genitori è
    impossibilitato a presentarsi per la dichiarazione, il richiedente
    può allegare una fotocopia del documento del coniuge firmato in
    originale con una dichiarazione scritta di assenso all’espatrio.




    Ripeto
    però che non mi assumo responsabilità in merito per quella e per
    altre destinazioni (per gli States per esempio è più complicato)



    Ti
    consiglio il sito VIAGGIARE SICURI e dettagli sono
    reperibili sul sito della Polizia
    di Stato
    .
    Meglio se fai una visita all'ufficio passaporti della Questura.


    Chiedo
    aiuto a tutti i “Turisti per Caso” che fossero in possesso di
    precise e recenti informazioni.






    Ciao


    Roberto


    G.P.C.
  13. ili
    , 17/11/2015 00:07
    Ciao Non so se sono nella sessione giusta cmq provo a chiedere :
    Io dovrei viaggiare io e mio figlio di 5 anni fuori europa (Cuba) oltre il passaporto cos 'altro mi chiederanno ? Ho letto forse estratto di nascita e stato famiglia ??? Dato che il padre non vive con noi e il figlio è minorenne
    Grazie ili
  14. ili
    , 17/11/2015 00:07
    Ciao Non so se sono nella sessione giusta cmq provo a chiedere :
    Io dovrei viaggiare io e mio figlio di 5 anni fuori europa (Cuba) oltre il passaporto cos 'altro mi chiederanno ? Ho letto forse estratto di nascita e stato famiglia ??? Dato che il padre non vive con noi e il figlio è minorenne
    Grazie ili
  15. Marialuisa Milu P
    , 16/11/2015 09:10
    grazie per gli auguriii!!!
    ;)
  16. r.soffientini
    , 14/11/2015 23:43