1. La sicurezza del volo

    di , il 31/3/2009 10:44

    La Guida di quest'area è Roberto S.

    Approfittiamo dello spazio concesso dai nostri "Turisti per Caso" per uno scambio di esperienze, opinioni, informazioni e notizie tecniche che riguardano la sicurezza del volo, le compagnie, gli aerei ed in generale, quindi, la "safety" aeronautica. Scambiamoci notizie e tutto ciò che può aiutare a chiarire dubbi in merito. Ciao e grazie Roberto

  2. r.soffientini
    , 28/8/2015 23:52
    Marialuisa,
    ne approfitto proprio per ricordare che è necessario segnalare allergie alimentari o esigenze particolari alle compagnie con comodo anticipo. Normalmente sono attenti.
    Un po' diverso il caso di persone su carrozzella. Nei volo non low cost, pur essendo sempre opportuno segnalare in anticipo il problema, normalmente la cosa si può risolvere comunque al check che indirizzerà ad imbarco speciale, privato e con l'apposito mezzo. All'arrivo già è segnalato il problema ed il servizio parte in automatico: normalmente sono gentili e premurosi e consentono ad un accompagnatore di seguire la persona carrozzata anche se tutto deve essere svolto direttamente da loro, anzi a volte consentono l'imbarco anticipato di tutto il nucleo famigliare insieme: al contrario lo sbarco avverrà quando tutti saranno usciti. In caso di breve scalo intermedio, per rifornimento di carburante, i pax possono rimanere a bordo solo se sosta nei pressi del velivolo un mezzo antincendio, altrimenti è necessario lo sbarco di tutti (attenzione il comandante è però il "dominus" e può decidere lo sbarco comunque di tutti i pax): e la procedura quindi si ripete mantenendo però normalmente il disabile a bordo del mezzo speciale che si allontana dall'aereo. E' capitato, durante un mio volo, che il comandante abbia consentito la permanenza a bordo del disabile e di un accompagnatore durante un rifornimento, facendolo spostare però vicino all'uscita ed allertando gli assistenti di volo. Bravo, ha voluto evitare il disagio assumendosi la responsabilità.
    La carrozzella personale viene etichettata, segue la persona sino in cabina e portata poi nella stiva direttamente in pista dopo aver imbarcato, non segue quindi il normale percorso bagagli e non rientra nel computo del peso bagaglio, se l'assistito è del tutto non deambulante verrà portato al suo posto (sempre corridoio) con una speciale carrozzina stretta capace di passare tra le file dei sedili. Allo sbarco la carrozzella personale sarà già nel tunnel di uscita ad aspettare o nel mezzo speciale di sbarco.
    Il servizio di assistenza è gratuito.
    Attenzione però se si devono imbarcare ausilii speciali ( es. bombole ossigeno, materiale comburente, o oggetti ingombranti da portare in cabina) che devono essere sempre segnalati prima e sottoposti al giudizio finale del comandante.
    Nei low cost il servizio disabili deve essere prenotato e normalmente è a pagamento.
    Informarsi sempre prima.... !!!

    C'è stato qualche sporadico caso che ha creato inconvenenti: ma se tutto è programmato normalmente non vi sono problemi, fermi resando a quelli tipici dei low cost ( parte o non parte?) Ma questa è un'altra storia!

    Buon vento a tutti.
    Roberto
    G.p.c.
  3. DIDIADRY
    , 28/8/2015 23:40
    Vero ...
    e a proposito di comunicazione con le compagnie ... la Ryanair ha il servizio chat che permette di comunicare in brevissimo tempo con i responsabili ... basta inserire il codice prenotazione il nominativo ...
    Ciao Roberto e scusa l'intromissione ... :)
    Adriana


    Intromissione?.... anzi ogni intervento è auspicato!!
    Grazie a te.

    Roberto.
  4. r.soffientini
    , 28/8/2015 23:15
    Perfetto Adriana.... è una scelta di compagnia. Paghi tutto. Sui low cost, in genere, non possiamo pretendere di più!
  5. DIDIADRY
    , 28/8/2015 13:25
    Ciao Marialuusa,
    beata te che viaggi in business! :)
    la Ryanair (si scrive proprio così) non da la possibilità di scelta cibo perchè se vuoi qualcosa quando sei in volo lo devi acquistare, non ti offrono niente loro, quindi dopo essere passata al controllo acquista quello che ti serve in uno dei bar ai gate oppure in volo consulta il libro Ryanair e ... forse .. qualcosa potrai mangiare ... calcola comunque che, non so dove vai, ma in genere i voli non superano le tre/quattro ore di viaggio .. al max mangi prima dell'imbarco ... e ricordati di fare il check on line ...
    Ciao!
    Adriana
  6. Marialuisa Milu P
    , 28/8/2015 13:18
    Arieccomiiiehm... sorry
    ecco appunto l'etichetta, sul volo per Istanbul, io e mamma arrivavamo da Verona , in gruppo.
    Verona Villafranca -Roma Fiumicino-Istanbul
    e tutte le nostre valige sono arrivate nella capitale turca senza problemi.


    ah se passate da Verona.... DITEMELOOOOOO!
    ciao ragazzi belli!
    buon volo!
  7. Marialuisa Milu P
    , 28/8/2015 13:11
    ciao ragazzi belli!


    intanto grazie!!!!)
    si si preso il bilancino come dici tu, infatti indicativamente non sbaglia!
    ce l'ho la bilancia veh..... ;P


    Neos, ci ho già viaggiato.... e debbo dire trattamento ottimo in business class milano malpensa Cancun...sono allergica e bello forte al formaggio e latticini.... perciò,,,avvisata compagnia, problemi 0!
    fidatevi.


    ho mangiato male con quella turca di compagnia da Roma-fiumicino/istanbul..(nel 93)...purtroppo in areoporto sono pure stata male... qui devo ringraziare hostess, paramedici, in areoporto... :clap: bravissimi, professionali, ultragentili! ed avevo avvisato per tempo (io quando prenoto un viaggio lo faccio sapere SUBITO, e circa 10 gg prima chiedo conferma + ulteriore conferma scritta.... non so dov'e finito il mio documento sanitario scritto) ohi ohi.... succede!
    al ritorno hanno fatto vedere i miei documenti e non so chi ha fatto ramanzina al catering... almeno istanbul -Roma ... no problem!




    un domani la mia "preoccupazione" sarà la Ryanair.....(o come cavolo si scrive ,,, non me lo fa uffi :/


    ho posto tutti i miei quesiti perchè sono una mezza talpa con apparecchio acustico... si ho il mio ragazzo che mi fa da angelo custode.... però "ho le mie manie"!
  8. r.soffientini
    , 25/8/2015 21:30
    Enrico.. grazie.
    come dicevo ci sono passeggeri entusiasti degli aerei blu-cielo di Neos.
    Devo confessare che anch'io,una volta tanto, ho fatto il pax su un 737 NEOS e non avuto alcun problema!
    Ma dobbiamo ascoltare tutti.
    Avanti quindi con i pareri!
    Buon vento
    Roberto.
  9. Enrico 9
    , 25/8/2015 19:57
    scusa Roberto se mi intrometto...tra voli charter magari avessi sempre avuto Neos, che ho sfruttato anche come Neos Class spendendo non moltissimo e ricevendo un trattamento da business class. Ho sentito anche da altri che per il cbo sia la compagniamlw cost migliore. Ciao a tutti e buonissimi viaggi
  10. r.soffientini
    , 25/8/2015 17:11
    Ciao Marialuisa,rispondo qui a tutti i tuoi quesiti, almeno spero...
    NEOS AIR
    Compagnia che dal 2004 è interamente in mano ad ALPITOUR ( prima era in comproprietà con la famiglia Agnelli e con TUI, tour operator tedesco). Opera con sei Boeing 737-800 winglet sul corto e medio raggio e con tre Boeing 767-300 winglet sul lungo raggio.
    Risponde alle rigide direttive internazionali sulla sicurezza e quindi puoi dormire sonni tranquilli sotto questo aspetto.
    Pareri alternanti sul lungo raggio. Alcuni passeggeri lamentano sedili stretti ed intrattenimento non all'altezza, altri sono entusiati del servizio. Ti posso dire che l'ultimo B767, acquisito nel 2014, (immatricolato I-NDDL) ha la formula 2-3-2 invece che 2-4-2, quindi sembrerebbe promettere maggior confort, inoltre ha monitor individuali di intrattenimento.


    BAGAGLI
    Come saprai l'etichetta che con tanta cura ed in bella calligrafia apponi a casa sul tuo bagaglio serve poco o niente.. forse solo all'albergo.... In aeroporto lo smistamento dei bagagli avviene solo tramite lettura automatica, in una intricata via di smistamento, del codice a barre che ti incollano al check in. Conserva sempre attaccato al biglietto l'eventuale riscontro dei bagagli che ti danno all'imbarco.
    Per il peso l'unica soluzione è quella di acquistare, a veramente pochi euro, una bilancina digitale pesa bagagli; è una piccola scatoletta con un gancio cui appendere la valigia da pesare e che ti sta ovunque. La trovi dappertutto, centri commerciale e negozi cinesi. Altrimenti, suggerimento estemporaneo, vai ad un banco check d'imbarco vuoto ed appoggi la tua valigia sul nastro, vedrai il peso sul display... (ma poi, scusa... non hai a casa una bilancia pesapersone, magari digitale?)....
    Spero di essere stato esaustivo.. almeno un po'...
    Contraccambio bacione, quelli non si buttano mai!
    Buon vento.
    Roberto
  11. Marialuisa Milu P
    , 25/8/2015 15:41
    io so per certo da colleghi che hanno fatto viaggi lunghi che se tu hai il biglietto con volo


    esempio
    venezia -francoforte-città del messico, con specificato bene la destinazione ANCHE del bagaglio, la tua valigia arriva a Città del messico senza che tu ti debba preoccupare!


    ciao ciao! ;)
  12. Marialuisa Milu P
    , 25/8/2015 15:38
    Ciao Roberto! ;)

    ottima lista da tenere sott'occhio....soprattutto in presenza di disabili e meno giovani!


    io un altro paio di domandine,,, le l'ho, e mi scuso già subito se le faccio qui :nworthy: : per il peso delle valigie? un modo per saperlo prima dell'etichettatura, senza cosi avere brutte sorprese, in areoporto c'e?


    della Neos che mi racconti?
    permetti un bacione sulla guancia???


    buon vento anche a te
    Marialuisa di verona


    grazie grazie!
  13. Enrico 9
    , 25/8/2015 12:08
    grazie mille Roberto. Ciao Henry 9
  14. r.soffientini
    , 25/8/2015 11:42
    Enrico,
    non essendo un quesito tipico della sicurezza del volo potrei darti risposte poco attendibili. Tuttavia novanta minuti non sono pochissimi, ma non conosco l'organizzazione logisica dell'Aeroporto Internazionale di Bangkok-Suvarnabhum (che dovrebbe essere efficiente) che ti consente, come d'uso, il passaggio diretto dei bagagli imbarcati da un velivolo all'altro eliminando i tempi d attesa.
    Dovresti essere poi indirizzato in automatico nell'area "transiti" che facilita il passaggio.


    Giro il quesito ai "Turisti per caso" che hanno vissuto questa esperienza.


    Roberto
    G.p.c.
  15. Enrico 9
    , 24/8/2015 20:26
    forse una stupidaggine....arriverò da Hanoi con Thai a BKK ed avrò se tutto và bene 90 minuti per imbarcarmi sempre thai da Bkk a Francoforte...credo dovrò cambiare terminal...ce la faremo? meglio chiedere assistenza (si dice così?) ciao grazie....
  16. r.soffientini
    , 24/8/2015 19:08
    Qualcuno, a seguito del recente atterraggio in emergenza dell'Airbus Alitalia colpito da violenta grandinata e visti anche gli articoli ( taluni completamente approssimativi) dei media, mi ha chiesto spiegazioni e taluni si sono "scandalizzati" del fatto che un " Roma-Milano" scenda a Napoli in emergenza... " ma dove andava?".. " che logica c'era?".. " ecco i soliti piloti italiani..." "bastava ritardare il decollo e far passare il maltempo" ecc.
    Calma, chiariamoci: premesso che posso solo fare ipotesi.
    Ritardare il decollo, sopratutto a Fiumicino è un problema. Ogni volo ha uno "slot" di quindici minuti, cioè può anticipare per es. il decollo di 5 minuti o ritardarlo di dieci. Poi perde il suo turno altrimenti manderebbe " a mucchio" tutti gli altri per aria.
    Il nostro Comandante è decollato ed ha iniziato la procedura SID prevista ( cioè la procedura strumentale di partenza che prevede rotte, quote e riporti ben definiti) Il suo radar meteo è ottimizzato per vedere piovaschi e non vede bene fenomeni grandinigeni. Qui , in pieno impegno procedurale, si è trovato in mezzo all'inferno con la grandine che riusciva persino a scrostare le vernice delle scritte sull'ala. Il radome ( il muso del velivolo che in realtà copre l'antenna del radar meteo) è andato quasi in frantumi e forse anche il parabrezza del Comandante è rimasto danneggiato. Che fare? Roma era sotto questi intensi fenomeni, Ciampino compreso, ma LIRN, cioè Napoli era in condizioni CAVOK, cioè libero da fenomeni che possano impedire l'atterraggio, anzi quasi ideali, ed era l'aeroporto più vicino. E qui è sceso non sentendosela di continuare il volo su Milano con il velivolo in quelle condizioni. Scelta perfetta. Bravo Comandante! Decisioni rapide e perfetta crew coordination: nuovo piano di volo steso in un attimo e giù a LIRN. Ha fatto quello che chiediamo a tutti i nostri piloti: riportarci tutti a terra sani e salvi... e con il velivolo recuperabilissimo ( e un grazie anche ai motori che, malgrado le condizioni, hanno fatto il loro lavoro!)
    Non sono sicuro che sia andata proprio così.. ma lo credo proprio.
    Buon vento a tutti.
    Roberto
    G.p.c.