1. Città cosmopolite

    di , il 20/1/2008 20:25

    Vorrei sapere secondo voi quali sono le citta più cosmopolite nel mondo, sicuramente londra e new york ma sono sicuro che ce ne sono altre in grado di tenerle testa.

    Faccio questo sondaggio in quanto non ho molta esperienza con i viaggi (sono stato soltanto in Inghiterra per 2 settimane) ma mi sono accorto che non c'è cosa più bella di quando si mescolano culture diverse insieme.

    Saluti da Lory

  2. marco
    , 23/6/2008 21:01
    Bè Parigi sarà una città cosmopolita, ma l'integrazione non è venuta benissimo...basta pensare alle banlieu!!
    Io ripeto che secondo me è Vienna la città europea dove è avvenuta meglio l'integrazione fra popoli diversi, sia nei quartieri ricchi che in quelli popolari.
    ciao a tutti
  3. Seppyefrago
    , 23/6/2008 14:34
    Non saprei proprio scegliere...ho l'imbarazzo della scelta!!! Ormai ho visitato quasi tutte le capitali europee...manca solo Atene, Lisbona e Budapest!!! Ma pensandoci concordo con Parigi!!!
  4. trottola
    , 10/6/2008 10:01
    Parigi, anche secondo me!
  5. marco.drudi
    , 27/5/2008 19:32
    anche io penso che per rimanere abbastanza vicini Parigi sia la città cosmopolità che più mi piace.. anche a Stoccolma si trova un bellissimo meltin pot ma tutto è molto più "integrato" rispetto a parigi..
  6. Afrolounge
    , 7/5/2008 18:13
    Quando torno dai miei viaggi molto spesso , oltre al ricordo e alla voglia di raccontare.... analizzo quanto la gente è diversa .
    In particolare riscontro che nelle grandi città Europee ma non solo.. l'italiano in genere ha un atteggiamento molto "provinciale" . Logicamente la prima persona in cui riscontro questo dato sono io intendiamoci .
    Siamo abituati a guardare o meglio fissare la gente cosa che in altri paesi .... non esiste , forse senza volercene guardiamo le scarpe , il vestito e subito dopo scatta in noi il senso critico ..... dobbiamo compiacerci o criticare la bellezza e la libertà di essere cosmopoliti .
    Il mealting etnico dovrebbe portarci verso nuovi orizzonti , dovremmo vedere lgli stili di vità, le città , le usanze come qualcosa che ci arricchisce, e invece.... il più delle volte terminato il viaggio si ritorna ad indossare l'abitor della nostra quotidianità.
    Fatta questa mia personale premessa penso che Parigi , per riamnere vicini , sia una città ricca di tutto, anche l'asia , città come Kuala Lumpur KL in Malaysia è abbastanza cosmopolita ( ci sono mescolanze indi e cinesi con la cultura malese ) .
    Tutti hanno cercato di fondersi e addattarsi al paese ospitante , trasformandolo in un gioiello meraviglioso come il diamante dalle mille sfacettatture tutte uniche e bellissime .
  7. Matusca
    , 14/4/2008 13:16
    Per Besciamellone
    non c'é niente di piú stimolante dell'incontro di culture diverse (diverse non migliori o peggiori tra loro), dalle quali puó nascere anche un'identitá e una cultura nuove ed affascinanti. Per portare un'esempio. Nella zona di Santiago dell'Estero in Argentina c'é un tipo di musica (chacarera) che risente di influssi precolombiani ed europei (lo strumento principale é il violino). lo stesso si puó dire della musica paraguayana, spesso in guaraní il cui strumento principale é l'arpa. Hanno mescolato il tutto, l'hanno rielaborato, hanno creato una musica tipica loro e solo loro. Una musica cosí bella (a mio parere) non poteva che nascere dall'incontro di culture diverse. E gli esempi potrebbero essere infiniti.
    Matusca
  8. Englewood
    , 14/4/2008 10:58
    Anche l'Italia è il prodotto di un mix culturale. Ho una brutta notizia per te: la razza intatta non esiste!
  9. pankarita
    , 9/4/2008 23:18
    Davovad: hai fatto BENISSIMO!!!!
  10. davovad
    , 9/4/2008 16:51
    Pankarita, mi è sembrato doveroso segnalare l'intervento di besciamellone sul Foro 'La bottega dei piccoli orrori'
  11. pankarita
    , 9/4/2008 11:32
    Per BESCIAMELLONE..........

    ??????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????
  12. marco
    , 9/4/2008 09:34
    Vienna al primo posto sopratutto perchè l'integrazione è avvenuta in maniera migliore rispetto alle altre grandi città. Poi Monaco di Baviera,Parigi, Londra,Barcellona
  13. BESCIAMELLONE
    , 8/4/2008 21:23
    Io invece mi sono accorto che non cè cosa più brutta di quando si mescoalno culture diverse insieme, perchè poi spariscono tutte. Amo invece quei paesi che hanno una cultura ed un identità propria.
    Sono stato anche a Londra e Parigi e mi sono piaciute, ovviamente mi sono soffermato solo ai quartieri caratteristici quelli per cui valga la pena viaggiare, mentre ho evitato come la peste quelli di periferia multietnici. In Italia abbiamo ancora un accenno d cultura identitaria ma presto verrà spazzata via dalle massicce invasioni.
    Viaggiare va bene, buttare nel cesso la propria cultura, proprio NO!
  14. Matusca
    , 22/3/2008 20:22
    Buenos Aires. Sempre aperta alla cultura straniera, oltre che a quella nazionale
    Matusca
  15. Mau_ksyrium
    , 25/2/2008 21:29
    Singapore
  16. world75
    , 24/2/2008 11:00
    Vancouver e Toronto..ciao a tutti