1. Islanda e risparmio

    di , il 5/7/2006 16:08

    Si possono coniugare le due cose? Si può restare nei 1.500€ per 15 gg?

    Il volo a basso costo l'ho trovato (circa 450€).

    Per dormire va benissimo tenda + sacco a pelo in campeggio o le formule col sacco a pelo negli ostelli o simili.

    Per mangiare i supermercati e pochissime eccezioni.

    Per muovermi, visto che sarò da solo, l'autobus con i percorsi da 250/300€ previsti.

    Mi perdo molto dell'Islanda?

    E' meglio evitare?

    Sono davvero indeciso. Ho capito che il noleggio del 4x4 è la soluzione migliore, ma da solo è imporponibile.

    Ditemi qualcosa, perfavore! :-)

  2. Paolo_bs
    , 21/7/2006 12:58
    Io sono lì sicuramente, parto il 28, arriverò la sera e il 29 sarò a Reykyavik con l'intenzione di iniziare il tour il 30.

    A proposito, qualcuno sa se di solito si predilige un tour orario o antiorario? Ci si sposta prima verso il sud e l'est o si punta direttamente a nord-ovest?
  3. GLOOORIA
    , 21/7/2006 09:55
    Ciao a tutti,
    io e il mio fidanzato partiremo sabato prossimo (29/7) per l?islanda. abbiamo il volo, la prima notte in un motel vicino all'aereoporto e il noleggio di una yaris.
    se qualcuno è lì in quei giorni e volesse condividere la macchina, visto che il risparmio è importante per tutti da quel che leggo qui, contattami... può essere anche un bel modo per conoscerci!
    ciao,
    Gloria.
  4. Paolo_bs
    , 20/7/2006 09:48
    Ciao,

    io parto venerdì prossimo.
    L'itinerario è praticamente definito, poi là si modifica di volta in volta.
    Per dormire i campeggi non dovrebbero presentare problemi per piazzare una tenda.
    ANch'io viaggerò la maggior parte del tempo in autobus.
    Cosa conivene? Non so. Ho letto tutto ciò che era possibile trovare in qualunque lingua su internet, più le guide. Nessuno è concorde su cosa convenga fare con l'autobus. Qualcuno dice che serve l'Omnibus (ma secondo me per 2 settimane è un po' caro), altri che il Full Circle Passport semplice è sufficente, altri che conviene fare un biglietto ogni tratta per essere più liberi e che spesso si spende meno e al massimo si spende poco di più. Non so. Per ora sono orientato sul Full Circle e poi altri tratti o in autostop, o a piedi o con altri autobus con i biglietti comprati al momento.
    Per i pagamenti ho letto ovunque che la carta di credito è accettata ovunque e per qualunque importo (sembra che gli islandesi si divertano molto ad usarla).
    Ah, dimenticavo, per il dormire fuori Reykyavik non c'è il flusso turistico di Rimini, quindi almeno in campeggio non è mai un problema trovare posto. Così dicono.
    Se ti serve altro...
  5. Audrey
    , 19/7/2006 22:40
    Ciao a tutti, io e il mio ragazzo, stiamo organizzando ora un viaggio in Islanda. Il volo l'abbiamo già trovato (circa 500 Euro con scalo a Londra) e prenotato.
    Ora con la routard e la lonely planet alla mano stiamo definendo l'itinerario.
    Ci muoveremo in pullmann, perchè noleggiare una macchina è impensabile visti i costi.
    Bene, fin qui tutto ok. Ora sorge il problema del dormire. Reykjavik ostelli pieni. Forse troviamo posto in campeggio ... speriamo.
    Ma è così difficile trovare da dormire? Come vi siete attrezzati chi è andato? Conviene l'Omnibus Passport? E poi i bancomat sono accettati per pagare?
    Attendo fiduciosa un segno di risposta ... grazie!
  6. Paolo_bs
    , 18/7/2006 13:15
    Non ti preoccpuare, mi dispiace che su sia mancata per motivi poco piacevoli.
    Va beh, magari su questo di scrivo qualcosa in privato, non mi sembra il caso di esprimere pubblicamente.

    Intanto io ho proseguito l'organizzazione.

    Volo prenotato, guide EDT e Rough studiate fin nei minimi dettagli, e in più ho incontrato un amico che c'è stato l'anno scorso.
    Quindi sono decisamente informato.

    Non mi resta che sperare nella clemenza del tempo, per quanto possibile da quelle parti, e trovare un po' di tempo tra il lavoro e impegni vari per preparare le ultime cose.

    Ora vado a leggermi il post di tuo fratello su caponord.
  7. violetta
    , 18/7/2006 12:42
    ciao paolo scusami se nn ti ho più fatto sapere niente...ma sto incasinata..ho annullato il viaggio e la mia storia di 3 anni è finita..cmq no mio fratello non ha preso nessun pass..comunque qui su turistipercaso ha scritto un viaggio su caponord il titolo è qualcosa con odissea..per renderti conto di come viaggia..anzi li sono stati molto tranquilli..cmq loro hanno prenotato da qui solo il primo ostello ti conviene fare la carta per gli ostelli..iul resto si sono arrangiati nei giorni li
  8. Paolo_bs
    , 13/7/2006 09:38
    Ottimo, il tuo entusiasmo è rigenerante.
    Parto il 28 luglio, se riesco a combinare bene i voli
    Bresica (o Orio) - Londra e poi Londra - Reykjavik.

    Terrò presente le tue indicazioni e mi rincuora che con i mezzi sia riuscito a vedere molte cose interessanti, perchè alcuni diari di viaggio che si trovano on line sono scettici rispetto a questa possibilità.

    L'ultimo (uno degli ultimi) dubbio che mi resta e se siano convenienti i pass che offrono le agenzie di viaggio oppure se conviene pagare ogni tratta che si sceglie separatamente. Anche su questo i vari siti sono poco congruenti.

    Grazie ancora.
  9. violetta
    , 12/7/2006 17:21
    mio fratello si è spostato con i mezzi insieme ad un suo amico..le foto sono fantastiche..i posti che hanno visto sono fuori dal mondo..non ti dico poi quando ho visto valli, fiumi e tutte le sorgenti termali naturali dove sono stati INCREDIBILE..tutta natura..hanno fatto anche il giro per l'avvistamento balene..ti saprò dire meglio quando lo vedo..quando parti?? un consiglio che ti posso dare è di andare assolutamente all'isola dei puffin che a mio fratello è rimasta in gola...
  10. Paolo_bs
    , 12/7/2006 14:09
    Grazie Violetta, sei molto gentile.
    Anche mia sorella utilizza lo stesso termine di paragone: dove sono stato io non si spendono capitali! :-))

    Tuo fratello ha utilizzato l'autobus? Ero un po' in dubbio su questa scelta, ma in questi giorni la Lonley mi ha rassicurato.
  11. violetta
    , 12/7/2006 13:03
    ciao ho letto il tuo topic..ho mio fratello che ha fatto 2 settimane in islanda..e conoscendolo so che non deve aver speso molto se vuoi posso chiedere a lui e poi ti dico...anche lui era in ostello e tenda..magari stasera ti faccio sapere
  12. Paolo_bs
    , 12/7/2006 12:11
    Grazie Ory, sei stata preziosissima.
    Sto divorando la Lonley e tutto il materiale possibile in internet.
    Come dici tu, non è una vacanza qualsiasi e credo di essere riuscito a farmi un'idea di cosa significhi.
    L'unica variabile che ancora riesco a concretizzare poco è la condizione atmosferica, sono stato altre volte al Nord (Estonia, Svezia) ma mi sembra di capire che non sia paragonabile. Vedrò!
    Andare in Islanda è un desiderio che coltivo da troppi anni è ora di scontrarmi con questo sogno e verificare se si trasforma in un incubo.
  13. Ory
    , 11/7/2006 16:11
    Ho trascorso con mio marito due settimane in Islanda dal 11 al 25 agosto 2005. Con un minimo di accortezza si può tranquillamente restare su un budget di 1500/1770 euro (volo compreso) e vedere non poco dell’Islanda. Ora ti racconto qualcosa di più preciso.
    Ecco il nostro itinerario: Keflavik – Penisola di Reykjanes (visita alla Blue lagoon) – Mosfellsbær - Parco nazionale di Thingvellir - Geysir e Gulfoss - Laugarvatn - Selfoss – Hekla – Landamannalaugar strada 26 e poi F208 (trekking sino al rifugio Hrafntinnusker) – Hekla – Hella – Seljalandsfoss - Skogafoss - Vik - Kirkjubaejarklaustur - Parco nazionale di Skaftafell (sentiero per la cascata di Svartifoss e sentiero per la lingua glaciale dello Skaftajokull) – Svinafellsjokul – Baia di B – Jokulsarlon - Hofn – Djupivogur - Egilsstadir per la ring road - Parco Nazionale del Jokulsargjufur Dettifoss - canyon di Asbyrgy – penisola di Tjornes – Husavik – Mivatn (Krafla, ), - Askja F88- Akureyry – Glumbaer – Blonduos – Gribock…- Borgares – Reykjavik – Keflavik.
    I prezzi sono piuttosto alti: si può dire in media 3 volte in più rispetto all’Italia. Però si può dormire (agosto 2005) nelle camere delle fattorie (con proprio sacco a pelo) o nelle hytte dei campeggi a 2000 kr a testa (26 euro circa), che non è poco ma è abbordabile ed è compresa la cucina. Oppure si può optare per il campeggio (noi lo abbiamo fatto per 10 notti!), presente quasi in ogni luogo; in questo caso ci si deve dotare di una buona tenda (che regga bene l’acqua e il vento) e soprattutto di un ottimo e caldissimo sacco a pelo. Questo non perché in Islanda il clima sia sempre terribile ma perché è molto variabile (noi abbiamo avuto 2 giorni pieni di diluvio a doccia tutta aperta con stravento, una mezza giornata di tempesta di vento da abbattere le tende e stare a fatica in piedi, 4-5 giorni di bel sole, 7 giorni di tempo variabile con cielo coperto e qualche pioggerella. Temperatura dai 7 gradi di notte ai 12-16 di giorno, una notte sola sottozero al Myvatn e tre notti a 4-5 gradi di minima).
    Per contenere le spese noi abbiamo evitato il ristorante, ci siamo portati il più possibile dall'Italia (zappette, salmone, salame, scatolame...) e abbiamo acquistato cibo nei supermercati Bonus, decisamente i più a buon prezzo.
    Abbiamo affittato un auto via internet (affitto auto 59€ al giorno per 14 giorni presso Alamo da firstcarhire.com). Ti consiglio di affittare un auto (e senz’altro una quattro per quattro): spendi quasi quanto il bus e senz’altro vedi di più.
    Abbiamo anche effettuato alcune escursioni a pagamento: una escursione in autobus 4x4 ad Askja (8.000 Kr), giro in battello sulla laguna di Jokulsarlon (2.000 kr), qualche ora alla Laguna Blu (1.400 Kr).

    Ci tengo a dirti però che andare in Islanda non è come fare un viaggio qualsiasi, è una terra aspra, abitata da gente dura (e sicuramente attenta al guadagno sul turista...) e baciata da un clima impegnativo (è un po' come andare da noi nelle Alpi sui 2000-2500 m in estate).
    I paesaggi islandesi sono drammatici e imponenti: dai versanti montani verde fluorescente alle pianure desertiche di sabbia vulcanica, dalle cascate che più acqua non si può alle colate di lava contorta spoglie o ricoperte di spugne di muschio, dai conetti geotermici ribollenti e fumanti vapore fino alle vecchie fattorie in terra, torba ed erba ed alle scogliere popolate di uccelli... una geologia ed una serie di panorami a dir poco entusiasmanti. Anzi, si può proprio dire che l'Islanda sia l'Australia del nord, così simile come grande territorio insediato solo nell'anello costiero e ricco di un "outback" desertico e selvaggio.
    Insomma se ti piacerà ti lascerà una grandissima nostalgia, diversamente non vedrai l’ora di scappare!

    Naturalmente, è solo la ma esperienza...
    Ory
  14. Paolo_bs
    , 5/7/2006 16:08
    Si possono coniugare le due cose? Si può restare nei 1.500€ per 15 gg?
    Il volo a basso costo l'ho trovato (circa 450€).
    Per dormire va benissimo tenda + sacco a pelo in campeggio o le formule col sacco a pelo negli ostelli o simili.
    Per mangiare i supermercati e pochissime eccezioni.
    Per muovermi, visto che sarò da solo, l'autobus con i percorsi da 250/300€ previsti.
    Mi perdo molto dell'Islanda?
    E' meglio evitare?
    Sono davvero indeciso. Ho capito che il noleggio del 4x4 è la soluzione migliore, ma da solo è imporponibile.
    Ditemi qualcosa, perfavore! :-)