1. Ma bisogna proprio italianizzare tutto?

    di , il 1/9/2007 18:16

    Sono appena rientrato da Marsa Alam. Mare fantastico, snorkeling, eccetera. Ma che tristezza ritrovarsi in una sorta di enclave italiana nel mezzo del deserto, villaggi - il nostro era il Blue Reef - dove tutto era italiano: cucina, management, animazione, cinema, ospiti, persino gli accessori dei bagni... E se si prova a uscire, con le escursioni, ogni contatto con l'esterno viene necessariamente "filtrato" da lenti italiane. L'ultima volta che sono stato in Egitto, a Dahab, era il 1989 ed era un'altra cosa. Forse dovrei capire che nel frattempo il turismo è cambiato, sul Mar Rosso e in altre parti del mondo. Ma davvero non c'è più alternativa? (Mi dicono che stanno costruendo altri villaggi, ancora più a sud. E saranno tutti così...)

  2. turoepuro
    , 1/9/2007 18:16
    Sono appena rientrato da Marsa Alam. Mare fantastico, snorkeling, eccetera. Ma che tristezza ritrovarsi in una sorta di enclave italiana nel mezzo del deserto, villaggi - il nostro era il Blue Reef - dove tutto era italiano: cucina, management, animazione, cinema, ospiti, persino gli accessori dei bagni... E se si prova a uscire, con le escursioni, ogni contatto con l'esterno viene necessariamente "filtrato" da lenti italiane. L'ultima volta che sono stato in Egitto, a Dahab, era il 1989 ed era un'altra cosa. Forse dovrei capire che nel frattempo il turismo è cambiato, sul Mar Rosso e in altre parti del mondo. Ma davvero non c'è più alternativa? (Mi dicono che stanno costruendo altri villaggi, ancora più a sud. E saranno tutti così...)