1. San Pietroburgo e Mosca

    di , il 31/8/2007 14:06

    Vorremmo andare per una settimana tra natale e Capodanno a San Pietroburgo e Mosca. In internet ho già visto le info per il vist, ma avrei bisogno di sapere tutte le altre info su alberghi, posti da vedere, costi, eventuali pericoli, e....soprattutto..com'è l'inverno russo. Ci vorremmo poi spostare da San Pietroburgo a Mosca con il treno. È una follia la nostra?

    Grazie a tuttiiii :))

  2. Lalla86
    , 7/3/2008 14:26
    Ciao a tutti!!!
    Partirò epr la crocera sul volga s.pietroburgo-mosca il 13 luglio, e vorrei sapere da chi è stato in russia in quel periodo com'è il clima... cioè si può stare tranquillamente in maniche corte? meglio portare abbigliamento cmq estivo o meglio stare sul pesantuccio??? grazie a tutti
  3. andrea_barzagli
    , 6/2/2008 15:46
    La "guida" di Eva81 è pressoché perfetta. Anch'io ho utilizzato il treno da SPB a Mosca, prima di intraprendere la tremenda avventura della transmongolica a -20°, e confermo che i treni sono confortevolissimi.
    Per visitare la piazza rossa, o meglio per bypassare la fila della piazza rossa, conviene affidarsi alle guide turistiche che si trovano là intorno, ovvero delle signore che parlano anche l'italiano e riescono a interagire con la polizia che limita l'accesso.
    La persona che abbiamo conosciuto lì mi ha anche dato delle info circa la registrazione del visto ma, a dire il vero, non conveniva molto e ci siamo recati nel luogo consigliato dall'agenzia di Roma che ci ha fatto il visto (notare che abbiamo prenotato gli alberghi lì per lì e quindi non avevamo pagato questo servizio ad alcun operatore).
    Ora pensiamo di tornare a Mosca per San Valentino... anche se dovrebbe ancora fare freddissimo!
    Stavolta andremo all'hotel Budapest e faremo di nuovo il visto da soli, affidandoci all'agenzia di Roma che ho menzionato altrove (non so se si può, ma vi do il numero: 06 7141827).
    Secondo me è la cosa migliore, perché tutti quelli che hanno prenotato gli appartamenti mi hanno raccontato di disavventure varie (se non piccoli furti o richieste varie di denaro in più). E po c'è da dire che prenotando gli hotel in internet, anche se non forniscono il Visa Support per il visto, si risparmi sensibilmente... e chi se ne frega se il visto lo paghiamo un po' di più!
    Ah... dimenticavo... per i voli contattate l'Aeroflot di Roma perché sono gentilissimi e vi rispondono sempre (anche qui ecco il numero: 06 420385).
    Chiedete pure a loro le altre info necessarie...
  4. Lara86
    , 2/1/2008 18:52
    Ciao a tutti!
    Mi chiamo Lara, ho 21 anni e sono nuova nella community.
    Un semplice motivo mi ha spinto ad iscrivermi a questo sito: il 20 gennaio parto a Mosca e soggiornerò per circa un mese.
    Quale occasione migliore per chiedere informazioni a chi ci è già stato per non andare incontro a spiacevoli sorprese!
    Quello che vorrei chiedere è: cosa mettere in valigia per trascorrere senza problemi un mese di "inverno russo"?
    Insomma, quello che mi interessa di più è il tema "abbigliamento".

    Confido nelle vostre esperienze di viaggio e in una vostra risposta.

    A presto :))

    Lara
  5. osk
    , 15/11/2007 13:16
    Ho fatto l'altra estate la navigazione sul Volga da San Pietroburgo a Mosca.
    Non posso aiutarti sui treni, alberghi e clima invernale ....MA....vorrei darti un consiglio se non hai ancora prenotato.

    Lo stesso viaggio veniva organizzato da Teorema Tour (alla quale mi sono appoggiato) e da Giver.
    Nave a parte, le visite, le guide, gli accompagnatori cambiavano.
    Teorema --> MALISSIMO
    Giver ---> MOLTO MOLTO BENE (e costava anche 100 euro in meno, oltre al danno ecco la beffa).

    Tienine conto e guarda i cataloghi Giver, che solo poi ho scoperto essere specializzati nel Nord ed Est Europa.
  6. rella
    , 26/10/2007 14:40
    Ciao luanajennifer,
    hai già prenotato con Francorosso?
    Attenzione, perchè con le agenzie di viaggi è difficile farlo prensete, ma .. io...ci sono stata proprio con questo tour operator...il tour viene organizzato benissimo nei minimi particolari, ma gli hotel te li raccomando vivamente....
    Io, avevo il PULKOSKAYA a S.Pietroburgo e il COSMOS a Mosca....ebbene, una vero disastro, parecchie persone del nostro gruppo al rientro hanno fatto presente all'agenzia di viaggi ma a quasi tutti hanno risposto in maniera menefreghista.
    In questi alberghi, abbiamo scorperto che Francorosso, ci guadagna parecchio sul prezzo che a sua volta rigira al turista.
    Sono alberghi vecchi, grandi, enormi, con servizio scadente, la sala da pranzo e colazione di entrambi era sporca, le camere usate e stra-usate.
    Informati bene, altrimenti la vacanza può trasformarsi bella sotto il punto di vista turistico per le cose da vedere, ma verrà sicuramente sfumata dal punto di vista alloggiativo.
    Se ti servono altre informazioni, puoi contattarmi a questa email "islafiore@libero.it".
    Ciao.
  7. luanajennifer
    , 24/10/2007 13:59
    ciao a tutti
    a fine marzo ho intenzione di andare a mosca e san pietroguardo con la francorosso con viaggio di gruppo
    qualcuno sa dirmi se fa freddo?il mio problema è che sarebbe l''unico periodo adatto meno freddo prima degli esami ad aprile e maggio..
    vi ringrazio..
  8. _sissita_
    , 24/10/2007 12:16
    ciao!guardando questi giorni guerra e pace su rai uno mi è venuta una voglia pazzesca di visitare la russia!mi affascina troppo..stavo pensando di proporlo alla mia famiglia x andarci xo ad agosto,possibilmente viaggio organizzato!qualcuno mi sa dare informazioni al riguardo?costi,tempo,citta da visitare,lingua ecc..vi ringrazio in anticipo!baciiiiii
  9. R
    , 16/10/2007 17:23
    ciao, io sono stata a Mosca e San Pietroburgo una settimana ad Aprile e quello che ti posso deire è: PORTATI LE MUTANDE DI LANA!!! A parte gli scherzi, sono due città meravigliose... Mosca mi è piaciuta tantissimo, clima freddo (ha anche nevicato!) ma secco, quindi abbastanza sopportabile. Ti consiglio di visitare la mostra del Tesoro degli Zar all'interno del complesso del cremlino: un museo all'interno di una enorme cassaforte in cui si entra pochi per volta. Fuori dalle mura del Cremlino ci sono molte guide (anche italiane) che danno l'assalto ai turisti, ma è l'unico modo per poter avere spiegazioni su quello che vedi. I tesori lasciano letteralmente senza fiato...ti dico solo che ci sono smeraldi e rubini grossi come piadine...
    Purtroppo a Mosca sono rimasta solo 2 giorni, ho potuto visitare solo le cose più centrali e famose e posso assicurarti che la piazza rossa è da togliere il fiato...e poi le metropolitane: che spettacolo! Per fortuna il mio fidanzato sa un pochino di russo e quindi non siamo rimansti imprigionati lì sotto per ore... non esistono, infatti, indicazioni in un alfabeto diverso dal cirillico!!!
    Per andare a San Pietroburgo abbiamo preso il treno: pulito e comodo (la prima classe) circa 5 o 8 ore (non me lo ricordo più...); il viaggio sembra non finire mai, il paesaggio che si attraversa è abbastanza desolante e monotono... betulle, betulle, betulle a perdita d'occhio, ogni tanto una casetta e nulla piu'.
    San Pietroburgo è molto bella e, a differenza di Mosca, almeno i giovani si sforzano di parlare e capire un po' di inglese! L'Hermitage è uno spettacolo, ti conviene prenotare i biglietti su internet e andare a visitarlo verso le 16.00...a quell'ora non ci sono praticamnete piu' comitive e ti puoi godere le opere d'arte con tutta tranquillità. Cerca di organizzarti la gita alle residenze estive degli zar (Peterhof e compagnia bella) perchè sono meravigliose e di fare il giro sul battello per i canali, ovviamente munita di colbacco, sciarpone e guanti, non hai idea del freddo! Per un pranzo molto russian ti consiglio l'IDIOT CAFe' dalle parti della cattedrale di sant'isacco... l'indirizzo non me lo ricordo, ma su internet lo trovi di sicuro. Per una merenda ristoratrice ti consiglio di andare alla caffeteria che si trova sulla Nevski al primo del palazzo della Singer, di fronte alla cattedrale della Madonna di Kazan.
    Spero di esserti stata utile, buon viaggio e beviti una vodka alla mia salute!
  10. La Spiaza
    , 13/10/2007 12:38
    Ciao!
    io sono stata a Mosca 3 mesi nell'inverno 2003!
    Confermo che i taxi non sono molto sicuri, soprattutto se non si conosce bene la lingua (se dovessi prenderne uno contratta il prezzo in anticipo e nominagli la fermata della metro + vicina alla tua destinazione, sconsigliato di notte...noi ci siam prese un bello spavento in un paio di occasioni, ma cmq siam qui a raccontarlo ;DDD). A Mosca città ti consiglio di visitare ISmaelskji Park (periferia nord, omonima fermata della metro) un enorme mercato a cielo aperto dove si vendono pietre dure, quadri e ogni tipo mi merce e cianfrusaglia (ricordati però che le icone, aoprattutto quelle antiche non possono essere portate fuori dal paese, anche se i venditori affermano il contrario..) Se ci passate meglio andare con i rubli che con i dollari o euro. Se sapete un minimo la lingua (ma molti lì l'inglese lo conoscono) vi potete divertire a contrattare sulle compere (anche secondo il costume russo :DDD).
    Un posto carino ed economico per mangiare sono i ristoranti della catena Mu-mu (nn ti puoi sbagliare, hanno una mucca finta a grandezza reale davanti). Ce ne dovrebbe essere uno lungo l'Arbatskaja in centro.

    Attenzione se vi spostate dal centro o dalle zone turistiche: ci sono meno controlli e quindi è più facile imbattersi in malintenzionati...e non è rarissimo che anche la polizia rientri in questa categoria. L'importante è avere sempre il passaporto con sè e il visto integro in tutte le sue parti.
    Mosca è bellissima anche x i suoi musei, in centro c'è la Tret'jakovskaja Galereja dove si possono ammirare quadri del Canaletto, di monet, manet, picasso del periodo blu etc...
    Purtroppo a San Pietroburgo non ci sono stata (ma tutti me ne hanno parlato molto bene e mi hanno detto che è più sicura come città)! MA sono passata in 2 città dell'Anello d'Oro (Susdal' e Vladimir) molto belle, ma con alberghi ancora in pieno stile sovietico (e anche un po' sporchini, almeno nel 2003)...però mi son goduta la cerimonia serale della Pasqua ortodossa, eravamo le uniche straniere (2 italiane e 2 francesi...noi nn sapevamo il francese e loro nn sapevano ne l'inglese ne l'italiano...è stat un full imersion di russo...hehehe)

    Buon viaggio!!!

    Ely
  11. annina68
    , 9/10/2007 13:45
    grazie susino delle info....a breve ti chiederò altre notizie .))
  12. susino
    , 19/9/2007 20:18
    cara annina,
    ci sono stata proprio questo capodanno! 26-30 dicembre a mosca, 30dic-3 gennaio a peter.
    era un viaggio in autonomia, ma io ho il vantaggio di parlare russo.. comunque era la mia prima volta, con tutte le paure del caso.
    allora: spero che hai già contattato le guide per caso di mosca e peter, perché la procedura del visto è cambiata, e loro sanno in cosa. per l'aereo, io trovai la tariffa migliore con l'alitalia direttamente sul sito, 370€ a persona. lo spostamento interno l'ho fatto sempre in aereo, aeroflot comprato su opodo a 50€ ognuno! io ho preferito l'aereo perché il treno costa uguale e dura troppo poco per prenderti una notte intera, significava lasciare l'albergo la mattina, tornarci a prendere i bagagli, partire la sera tardi stanchi della lunga giornata e arrivare all'alba ad un'ora in cui la camera in albergo non è ancora pronta, quindi lasciare i bagagli e vagare ancora.. noi siamo pigroni e "comodini" e prendendo l'aereo il pomeriggio, ci siamo fatti mezza giornata a mosca, poi aereo, poi la sera a peter!! certo paghi una notte d'albergo in + rispetto al treno, ma sennò che vacanza è?
    clima: ormai l'effetto serra si sente ovunque, a mosca c'era poca neve e la sera al massimo -4 gradi, a peter + neve ma mai meno di 5 sotto zero. il montone, guanti, cappello e sciarpa sono sufficienti. io sono freddolosa e la calzamaglia di lana mi ha salvata.. ti consiglio vivamente scarpe o stivali antipioggia, addirittura calosce o doposci, perché la neve che si scioglie di giorno forma fanghiglia ovunque e io avevo sempre i piedi bagnati. credo che mosca sia al suo massimo splendore con la neve e la profusione di addobbi natalizi ovunque, ho l'impressione che negli altri periodi sia più deprimente visti glia ampi viali e piazze che immagino vuoti.. peter invece ha i canali ghiacciati e non era addobbata, ma la festa di capodanno avviene fino alle 4 in ogni piazza principale con palchi e musica dal vivo e fuochi d'artificio senza fine in ogni angolo del cielo. però ho trovato chiusi molti musei e chiese..
    alberghi: carissimi! io ho fatto un ragionamento: quanto mi costerebbe in agenzia? così sapendo che gli standard sono molto bassi e che avevo la possibilità, mi sono data al lusso. a mosca ho alloggiato al national, di fronte al cremlino, 230€ a notte con colazione. lo so è tanto, ma quella è altissima stagione e per risparmiare 50€ non valeva la pena allontanarsi. poi la vista dalla sala colazione è impareggiabile e un bagno nell'idromassaggio all'ultimo piano... inoltre sei a pochi passi dalla metro e dalle attrazioni principali. se non vuoi spendere quella cifra considera sempre fondamentale la vicinanza di una stazione metro, il traffico è bestiale (e io abito a roma!!) e il freddo e la condizione delle strade non ti aiutano nell'attesa di un autobus.
    a san peter ho scelto l'astoria per gli stessi motivi, 190€ a notte senza colazione, ma te lo sconsiglio. come molti alberghi di lusso se non sei un cliente affezionato o non prendi le stanze più costose, sei solo uno dei tanti. ti basti solo sapere che una colazione ce l'hanno fatta pagare 30€ a persona ma con l'inganno, dicendoci che era a coppia. e la pulizia lascia a desiderare. certo ci siamo goduti la festa di capodanno direttamente dalla finestra... ma tenterei con il petro palace che è nuovo di zecca e si trova li a fianco.
    i costi della vita sono + o - come da noi, visto che i circuiti che frequentiamo noi turisti si sono adeguati alle nostre possibilità, vedi cibo e souvenir. i mezzi pubblici costano pochissimo e anche le entrate ai musei sono accessibilissimi.
    cosa altro dire.. a peter un bambino mi ha rubato la macchina fotografica, ma praticamente gliel'ho regalata io lasciandola in vista su un tavolo in tavola calda mentre mi distraevo... per la sicurezza in generale non abbiamo avuto mai problemi nemmeno sotto la metro in ora di punta, ma forse perchè siamo stati sempre in zone turistiche e affollate. forse peter mette più soggezione perché ci sono tanti gironzoloni nullafacenti specialmente sotto la metro... si vede la differenza con la ricchezza di mosca...
    per le escursioni le classiche: eviterei tsarsoe selo/petterhof che meritano solo per i giardini, assolutamente come ti è stato detto prenta online l'emitage, sarà uno spasso vedre gli altri in file chilometriche e tu che entri subito da un'altra entrata!
    comincia a comprare le guide, la lonely ha pubblicato anche un frasario di base di russo, ti sarà utilissimo.
    scrivimi per qualsiasi dubbio
    ciao
  13. rella
    , 14/9/2007 08:54
    Ciao,
    io...purtroppo ci sono andata in pieno agosto, quindi non posso darti informazioni utili per l'inverno.
    Però, ho fatto il viaggio da Mosca a San Pietroburgo in treno, e quindi di questo posso dirti qualcosa.
    Io, personalmente, ho trovato il treno pulitissimo, nei sedili, trovi un kit completo di cibo, (succo di frutta, noccioline americane, biscottini, un pò di pane, burro, cioccolata)....e anche qualche giornale.
    Il viaggio, per me, è stato molto gradevole e comodo.
    E' un ottimo sistema, per vedere i paesaggi e la campagna russa...non è che ci sia un gran che da vedere...ma è pur sempre interessante, dopo, poter fare paragoni e raccontare.
    Alle fermate, noi abbiamo sempre trovato, delle signore russe con cesti in mano pieni di funghi che te li mostrano dai finestrini , nella speranza che qualcuno compri qualcosa......
    Ciao......
  14. Pippo Topolino
    , 12/9/2007 18:56
    In aggiunta al precisissimo post qui sotto potrei solo aggiungere cosi un po a caso ( con riferimento a Mosca ):

    In effetti riconoscere un po almeno qualche carattere cirillico aiuta molto quando ci si deve spostare in metropolitana cosi come una cartina che aiuto a traslitterare i nomi delle fermate. Niente di tragico pero con un pizzico di buona volonta ci si arrangia. Anche perché prendere i taxi pare non essere eccessivamente consigliato.

    Per la temperatura dipende dall' annata .. puo fare anche decisamente freddo il che limita il tempo che si riesce a stare all' esterno. Pero di solito niente di piu che l' alta montagna italiana, se puo consolare. Ed in effetti un po di neve aggiunge fascino.

    Per mangiare non ci sono problemi. Vi sono molti caffe con menu ragionevoli e prezzi equi. Occhio invece ai ristoranti che possono essere molto cari.

    Se potete arrivare a Domededovo, l' aeroporto é piu moderno di Sheremetevo ma anche piu lontano dal centro. Puo essere una buona idea prenotare tramite agenzia un' auto con autista. Se rientrate da Sheremetevo, probabilmente dovrete girare a sinistra per i voli verso l' italia, controllate prima di fare la fila della dogana. Mosca é trafficatissima, se partite venerdi pomeriggio o sera contate mooolto tempo per l' aeroporto, chiedete in albergo.

    Visite: consiglio assolutamente la Galleria Tretiakov sia per gli interessanti paesaggisti russi che per la raccolta eccezionale di icone ( a me le icone non piacciono ma li sono proprio spettacolari ).

    Alberghi .. nota dolente .. carissimi .. l' unica possibilità sono forse i vecchi albergi sovietici ( con tutti i limiti del caso ). Una vicino a Izmailovo ( ben collegato con metro al centro ) proponeva fino a poco tempo fa almeno camere a quattro livelli ( standard, business, first, lusso ). Le first sono gia molto buone e dovrebbero costare molto meno di una qualunque catena occidentale. La padronanza dell' inglese é limitata .. postilla, penso che l' unico albergo senza prostitute nella hall sia il Marriott, comunque si tratta di solito di ragazze "perbene" che per cosi dire restano nel loro brodo
  15. annina68
    , 6/9/2007 14:02
    grazieee delle info :)))

    appena decidiamo qualcosa ti chiederò altre cose :))

    ciaoao
  16. Eva81
    , 5/9/2007 11:30
    Ciao, io e mio marito siamo stati due sett. questo luglio in russia e proprio SPB e Mosca. Con la neve non vi posso dire come sia, ma, a parte il freddo becco, devono essere sensazionali!!!!!
    Le città ci sono piaciute molto, il centro storico soprattutto x’ poi sono delle megalopoli trafficatissime, soprattutto Mosca: ricordatevi: ci sono pochissime zone pedonali, i russi guidano come pazzi e dei pedoni non sanno che farsene, anche se sono sulle strisce quindi state sui marciapiedi e usati tutti i sottopassaggi possibili.
    A parte questo, passiamo ai consigli utili:
    da vedere a SPB:
    - assolutamente l’Hermitage: oltre a essere un museo, che può anche essere noioso, ci sono però almeno 20 sale fantastiche del palazzo degli zar da visitare, assolutamente spettacolari. Vi consiglio di comprare il biglietto online: www.hermitagemuseum.org, pochi lo sanno, ma con questo voucher, una volta aperti i cancelli d’ingresso, passi davanti alla coda che si forma nel cortile interno, entri per primo e vai alla cassa 3, che solo per quelli con il voucher, anche se bisogno sgomitare anche lì.
    - cattedrale del Salvatore sul Sangue Versato: impossibile non notarla, sembra S. Basilio a Mosca ma è ancora + decorata, chiusa mercoledì.
    - Una bella passeggiata dall’ammiragliato, piazza dei palazzi (dove si entra all’Hermitage, immensa e fantastica) e lungo la mitica Nevskij, trafficatissima.
    - cattedrale di S.Isacco, vicino all’Ammiragliato, chiusa mercoledì
    - chiesa di S.Nicola: non so se hanno finito di restaurare il 1° piano, il più bello, avevo letto
    credo poi che la Neva completamente gelata sia uno spettacolo impressionante…

    Se avete il tempo per una capatina nei dintorni di SPB, c’è il palazzo di Tsarskoe Selo, quello della camera d’ambra per intenderci. Guardate un po’ questo sito, sembra ben fatto: http://www.alexanderpalace.org/
    Ne vale davvero la pena: noi ci siamo presi una guida, ma questo sito sembra spiegare sala x sala, quindi ottimo!

    Da vedere a Mosca:
    - la piazza rossa!!! Spettacolare, al tramonto e la sera è da mille e una notte, figuriamoci con la neve!!! È immensa…
    - un giretto nei grandi magazzini Gum: non ho guardato nemmeno una vetrina io (dicono tutti che sono carissimi), ma sono veramente belli!
    - Cremlino: ci si può muovere solo nella piazza delle cattedrali (ben 9!!!) ma sono bellissime + il museo dell’armeria: ci sono le carrozz e gli abiti di zar e zarine, le mitiche uova di fabergé e altre meraviglie! Occhio all’ingresso: code lunghissime, andate lì per le 8 : le casse aprono alle 9,30 altrimenti se riuscite a comprare on line i biglietti… provate questo sito: http://www.kremlin.museum.ru/main_en.asp. Si passa sotto i metaldetector, niente acqua e niente zaini dentro (ci vive Putin) e ci si muove solo sulle strisce pedonali.
    - una passeggiata nel vecchio Arbat (in uno dei sottopassaggi della piazza all’inizio della via tutte le sere c’era un gruppo che suonava e la gente che ballava!)
    - Gorkij House: non è distantissima dall’arbat, ma è un bel pezzo a piedi cmq: è una casa-museo, gratuita, ma è bellissima, liberty puro stile Gaudì!
    - il monastero di Novodevicy è un po’ fuori dal centro, si arriva in metrò cmq: bellissimo, se riuscite…
    - Cattedrale del Salvatore: è gigantesca e gratuita x’ aperta al culto.
    - negozio di alimentari Eliseev: è spettacolare, e ci si fa la spesa!
    - rigorosamente: le fermate della metropolitana di mosca, volute da Stalin, sono eccezionali! A parte la fermata della piazza rossa, quelle più belle sono sulla linea che gira in tondo alla città, dove si incrocia con le altre linee.


    S.Basilio, la mitica cattedrale che è sulla piazza rossa, è bellissima fuori, ma dentro non è niente di che, quindi vi consiglio di tenere a mano i dindini, anche perché gli ingressi sono sempre sui 350 rubli per i turisti + il permesso per foto/video (50-150 rubli) se avete una video, prendete solo il permesso per quello: costa di più ma poi potete anche fotografare quanto vi pare.
    Consiglio invece di fare due passi sui due ponti ai due lati della piazza rossa e che attraversano la moscova che scorre dietro il cremlino, verso il tramonto: si riescono a fotografare le cupole dorate delle cattedrali che svettano dietro le mura rosse…


    Ragazzi, siete fortunati! Anche io e mio marito abbiamo preso il treno in cuccetta, da SPB a Vladimir però: puntualissimo, pulito (bagno escluso: come i nostri) e servizio impeccabile: passeranno a chiedervi i biglietti e nel caso vi avvisano quando dovete scendere, vi porteranno acqua, kit per la colazione, cena (zuppe liofilizzate!! Ci versi l’acqua bollente dal termos che c’è in ogni vagone, 5 minuti e… non male!), le lenzuola sono sigillate e c’è il kit con dentrificio, spazzolino, pettine, salviettine varie e lucida scarpe. Prenotate il vagone solo per voi, se non trovate quello a 2 posti, x’ lo spazio è angusto, cmq. Dormito: niente. Va beh…
    Noi avevamo tutti gli spostamenti prenotati tramite un’agenzia russa che ha un contatto a Mi (easyrussia) quindi non so dirvi come fare a prenderli…

    Consigliamo: guida Routar “Mosca/SPB” solo che non c’è in italia l’edizione del 2007 e molte cose sono cambiate, soprattutto i prezzi, ma è molto valida.
    Poi la Cartoville di SPB (se trovate anche quella di mosca): ha tutta la rete di tram e filobus, che a SPB è molto utile x’ la metropolitano non arriva in certe zone, mentre quella di mosca vi porta dovunque.

    Sicurezza: andate tranquilli, dove girano i turisti non ci sono problemi, le solite raccomandazioni di tenere portafogli e macchine fotografiche sempre sottocchio.
    Lingua: anche se l’inglese non lo sanno, i russi che abbiamo incontrato ci hanno sempre aiutato come potevano, gentilissimi. È importante però studiarvi almeno l’alfabeto cirillico, per leggere cartelli e indicazioni, ma tranquilli, non è difficilissimo: in mezza giornata ti ricordi già tutte le lettere.
    Cibo: ottimo, anche le zuppe. Provate anche la cucina georgiana!

    Per altre info, sono a disposizione!