1. Evoluti per Caso in tv

    di , il 20/9/2007 11:57

    Il forum dedicato alla serie Evoluti per Caso, andata in onda su Rai 3 per tutto agosto.

    Pat e Syusy, otto università italiane, lo skipper Filippo, l'equipaggio e tanti amici, tutti impegnati nella navigazione e nella ricerca scientifica per rispondere ad alcune domande fondamentali: siamo sulla terra per volontà divina o ci siamo evoluti... Per Caso? Continueremo a vedere i reality show in tv fino all'estinzione della specie, come i dinosauri? Possiamo fare qualcosa per aiutare il nostro pianeta a stare in buona salute?

    Commenta...

  2. KiaKia
    , 21/8/2007 14:33
    Salve a tutti, ieri sera ho visto la trasmissione.. come sempre stupenda! io e il mio fidanzanzato abbiamo in progetto per la prossima estate di fare un tour in Perù e con ieri la nostra voglia è ancor più aumentata.. direi che ho invidiato fortemente i giovani studenti che hanno partecipato al vostro viaggio.. sarebbe veramente il mio sogno! Ho una curiosità/ scommessa, è possibile sapere se il ragazzo dell'università di Padova di nome Andrea è del mio paese, ossia calolziocorte ( LECCO)? Kia
  3. Robin
    , 21/8/2007 14:06
    Hai fatto bene a fare le tue precisazioni Gabriele, d'altra parte questo è un sito di "curiosi" (nel senso migliore del termine ovviamente) e una precisazione non fa mai male ;-)

    Io parlo da ignorante nel senso che non ho approfondito ed è una notizia che avevo assimilato, ma non so ne dove ne quando, ma di questa leggenda, secondo la quale gli inca credettero che gli uomini bianchi fossero l'incarnazione del loro dio, l'avevo già sentita.

    Fullhouse, anche se spesso sono in disaccordo con te :-), questa volta concordo sulla troppa velocità del passare tra un argomento e l'altro. In effetti ieri c'era una tale quantità di cose interessanti che è passato tutto troppo velocemente.

    Il Perito Moreno, di cui mi sono innamorata durante nostro viaggio di nozze, mi è scivolto sotto gli occhi in maniera troppo veloce.....

    Tuttavia penso che, purtroppo, questa velocità sia dovuta alla necessità di compattare per poter avere un prodotto commercializzabile.
    Visto il viaggio che hanno fatto, credo che di materiale ce ne sarebbe in abbondanza per 10 puntate, ma lo scorso anno, già su 5 dedicate all'Africa, Rai ne ha tagliata una ..............

    Grande Patrizio ... mi fai morire con i tuoi commenti sui biologi!!!
  4. lucac1
    , 21/8/2007 12:57
    Salve!! ho visto la puntata di ieri sera e rivisto volentieri i luoghi che ho visitato con mia moglie a marzo di quest'anno!! Credo che la trasmissione oltre ad essere un reportage sui posti visitati non abbia grosse pretese di divulgazione scientifica ma piuttosto lo scopo di stimolare la riflessione e la discussione sugli stessi e magari la voglia di ognuno di noi di approfondire qualcosa.
    susy e patrizio sempre molto intelligenti nell'esposizione.
    a presto un saluto da luca e manuela da prato!!!!!!!!!
  5. Tama
    , 21/8/2007 12:29
    Spettacolareeeee!!!!
    Mi sono divertita molto e ho preso qualche spunto per viaggi futuri!!
    Grazie Ciao
    Tama
  6. Fullhouse
    , 21/8/2007 10:32
    La puntata di ieri mi è piaciuta di più. Almeno Patrizio era a Chiloè e in Patagonia, dove realmente è stato Darwin. A parte la solita fantarcheologia (sono contento dell'intervento di Gabriele), la puntata è stata più equilibrata.
    Mi piacerebbe però che le prossime serie fossero meno "ansiogene"... Voglio dire che gli interventi fossero più pacati e lunghi: basta distrarsi un attimo e non si sa più dove i nostri amici si trovino o di che cosa stiano parlando...
  7. gabrielepoli
    , 21/8/2007 10:11
    Ciao a tutti.
    Ho visto, purtroppo, solo la puntata di ieri.
    Faccio i miei complimenti a Susy e Patrizio, soprattutto per l'intervista a Giuseppe Orefici e per essere andati a visitare lo splendido sito di Cahuachi.
    Vorrei, tuttavia, consigliare a Susy di vagliare in futuro la preparazione delle guide, in quanto certe affermazioni storiche sono assolutamente errate: è il caso del dio Wiracocha.
    Wiracocha, il cui significato letterale è "Spuma del lago", non ha nulla a che vedere con divinità bianche provviste di barba attese dal popolo Inca.
    Quando Francisco Pizarro e i suoi sono giunti a Tumbes (costa nord del Perù, ai confini con l'odierno Ecuador), gli Inca non li scambiarono nella maniera più assoluta per divinità, anzi!
    Di questi invasori, parlavano come di uomini strani, puzzolenti e malvagi. Purtroppo, la curiosità di Atahuallpa, uno dei due fratellastri impegnati nella guerra civile per il potere (l'altro era Huáscar) impedì ai generali Inca di respingerli, dando in tal modo inizio al genocidio di Cajamarca.
    Wiracocha, secondo la tradizione Inca, era il dio del Lago Titicaca, ma in verità era l'evoluzione di divinità ancestrali, delle quali esistono chiari riferimenti nell'antica civiltà di Chavín de Huántar.
    Caso mai, una leggenda come quella raccontata dalla guida, si riferisce ad un'altra divinità, appartenuta alla civiltà Moche o Mochica, il dio Ayapaec.
    Scusate l'intrusione: spero di non avere annoiato.
    Gabriele Poli
  8. keyra
    , 21/8/2007 09:35
    Anche io stavo leggendo i vari commenti e mi stupisce sempre il fatt che si debba fare, comunque, polemica.......sono d'accordo con te...e' un programma televisivo di intrattenimento...non ha la pretesa di essere un programma scientifico, ne di sostituire teorie assodate dal mondo scientifico......e' un programma che prima di tutto racconta un viaggio.....ci mette in piu' un pizzico di informazione, "semplice"...l'intento credo sia quello di creare uno stimolo negli spettatori, soprattutto quelli piu' giovani.......creare una curiosita', che poi puo' essere approfondita, studiando, ricercando in modo serio...tutto qua......
  9. mb_75
    , 21/8/2007 09:28
    Dunque, premetto che anch'io sono una fan di Turisti per Caso e dopo molto tempo ho rivisto ieri la puntata, per me la novità, di Evoluti per Caso. Ho letto tutti i Vostri commenti e sinceramente non sarei così severa nel giudicare la trasmissione. Non dimentichiamoci che stiamo parlando di un programma televisivo, che anche volendo essere interessante ed educativo deve seguire determinati palinsesti e tempistiche. Non è certamente un essenziale sostegno culturale (difficilmente si sostituiscono libri ed enciclopedie) ma è comunque abbastanza dinamico e stimolante da essere annoverato tra i programmi più interessanti che un amante dei viaggi e delle culture possa desiderare.... Secondo voi sbaglio?
  10. keyra
    , 21/8/2007 09:09
    Mi associo ai complimenti degli altri tpc per le puntate di Evoluti per caso.....bellissimi posti, bellissime popolazioni......
  11. Fullhouse
    , 20/8/2007 13:42
    Non prendevo in giro te ma quelli che eventualmente ci credono. Neanche il telegiornale è un programma di divulgazione scientifica, ma se diffonde (come fa continuamente) informazioni errate (volutamente o no) va severamente criticato. L'ho detto che ho amato tanto Turisti per caso, ma non mi vanno le "istigazioni" (seppure buffe) alle credenze. Non basta che un singolo studioso al mondo affermi qualcosa perché diventi "scienza"...
    Ciao
  12. Maria Elisa
    , 19/8/2007 12:59
    Caro Full, grazie mille per la presa in giro..alieni, dinosauri viventi.. Non mi conosci neppure! Non vado oltre, in fondo non è questo il tema di questo forum.
    Comuqnue, per quanto riguarda le Piramidi, al loro interno non ci sono "alieni" o "credenze popolari". Al loro interno c'è ancora tanto da studiare e da capire. Hai presente Robert Bauval? Si tratta di un ingegnere che per puro interesse personale studia da vent'anni le Piramidi: ha fatto una scoperta sensazionale, riconosciuta ormai da tutto il mondo fuorchè dalle autorità egiziane, gelose del proprio patrimonio storico-culturale. Ha scoperto che i 4 condotti della camera del re e della regina della grande piramide di Giza puntanto (o meglio puntavano) su 4 diverse costellazioni, ognuna con un significato preciso nel contesto della mitologia egiziana. E' una scoperta sensazionale. Un'idea folle, che è però stata dimostrata con avanzatissimi software. Lascia perdere che c'è chi crede agli asini volanti, e che quindi collegano il tutto a civiltà aliene, atlantide, e chissà cos'altro.. Quello che mi affascina in questi "misteri" è come sia stato possibile costruire una cosa simile 2700 anni fa! Era una civiltà più avanzata di quello che ci raccontano i libri, non perchè ALIENA, ma perchè ricca di CONOSCENZE avanzatissime, poi perse per rivolte interne..ma è una lunga storia.
    Quello che voglio dire è che ci sono tante cose da studiare e capire, che dietro ogni credenza o mistero c'è chi studia da una vita, seriamente, e che può ancora scoprire cose nuove. E' questo il bello della scienza..non finisce mai!
    Sai che in Bosnia, dopo la guerra, gli archeologi hanno ripreso a scavare, e hanno trovato un sito con piramidi più grandi di quelle di Giza???? (Per chi volesse saperne di più: http://www.piramidasunca.ba/) Questo dimostra che l'archeologia è più viva che mai, che le conoscenze si evolvono come noi, e non sono immobili..abbasso l'ipse dixit! :-)
    Syusy non ha bisogno di avvocati, ma io credo che il suo solo intento sia di condividere con il pubblico ciò che più l'appassiona..insomma, mi sembra normale! E ripeto, non è un programma di divulgazione scientifica, bensì di intrattenimento.. Se non vi piace..c'è Quark su rai1!
    Sono d'accordo sul titolo. E d'accordissimo sulla freneticità delle puntate.

    Ciao!
    Elisa
  13. Fullhouse
    , 19/8/2007 11:10
    Sono perfettamente in linea con te, Verbano. Anch'io ho amato molto quella trasmissione, ma mi sarei aspettato qualcosa di diverso. E ritengo che fossero molto più accattivanti le serie di qualche anno fa.
    So che tu sei a Milano, ma, se ti interessa, a Roma abbiamo un circolo intitolato alla memoria di Stephen J. Gould. Se vuoi scrivimi in privato.
    Ciao, Paolo
  14. verbano
    , 18/8/2007 19:29
    Bene Fullhouse, siamo almeno in due. Grazie per la segnalazione: cerchero' il libro. Del resto hai ragione: la vita di darwin a bordo del Beagle, quella parallela ma altrettanto importante di Fitzroy e della nave che effettuo' un viaggio fantastico e degno di essere raccontato sono state completamente tralasciate. Ci sara' una ragione, spero. Oppure, ma vorrei escluderlo, Syusy e Pat si stanno un po' ripiegando su se stessi. La solita formula. Per carita', non e' male e la prova che la apprezzo e' che sto qui a scrivere su questo forum. Ma non sembra anche a voi che sarebbe il caso di dare una scrollatina a turisti per caso? Se facciamo solo dei complimenti - meritati in molti casi, si intende - non arriviamo da nessuna parte. Io ripeto che da appassionato (scarso) di vela e di viaggi oltre che di storia e scienza, mi aspettavo davvero una impostazione diversa. Delle immagini da bordo, con l'equipaggio e gli scienziati e Pat e Syusy che rivivevano la navigazione e mostravano i luoghi dove Darwin e' stato, le spiagge dove e' sbarcato, i sentieri che ha percorso con tanto di commento dei "nostri"! E poi che si parlasse di evoluzione un po' piu' scientificamente. Telmo Pievani, il professor Sbordoni, e tutti gli altri professori ci sono stati su Adriatica? Hanno navigato come darwin? Un po' deluso... pero' continuo a seguire.
  15. Fullhouse
    , 17/8/2007 10:03
    Grazie Verbano! Cominciavo a sentirmi solo...
    Ricordo a tutti che nel febbraio 2009 cadrà il secondo centenario della nascita di Charles Darwin.
    E poi ricordiamo anche Robert Fitzroy, il capitano del Beagle: seppure un creazionista, era un perfetto gentiluomo. Generoso al massimo e sostenitore dell'uguaglianza di diritti per tutti gli esseri umani. Purtroppo sfortunato nella vita, anche se è stato uno dei fondatori della moderna meteorologia. Vi consiglio un bellissimo romanzo sulla sua vita (e contemporaneamente su quella di Darwin sul Beagle): QUESTA CREATURA DELLE TENEBRE, di Harry Thompson, Nutrimenti editore, 19,50 euro. Ciao
  16. verbano
    , 16/8/2007 11:14
    Si, Fullhouse, perfettamente d'accordo. troppo frenetici, troppa carne al fuoco e i professori, tutti scienziati di livello, sono praticamente a margine, come Darwin... E' Turisti per Caso, non La rotta di darwin. Dov'é darwin? Dov'é Adriatica? Sarà che sono anch'io un po' "classico" ;o
    Mi piaceva di più La rotta Rossa su Sailing Channel. Lenta da morire, ma almeno era come stare con l'equipaggio. Si, lo so, era un altro programma, ma...!!!