1. Cosa vale la pena visitare in Myanmar?

    di , il 17/7/2007 20:11

    Sto organizzando un viaggio in Myanmar per febbraio 2008. Tra le guide che dicono la loro, resoconti di viaggio che a volte contraddicono le guide... Non so + che fare!

    Chi riesce a darmi delle indicazioni precise e recenti su cosa vale la pena vedere e su quello che è inutile perdere tempo? Ho 4 settimane a disposizione...

  2. makovec
    , 12/12/2007 14:42
    Sono stato in Birmania a giugno e per rendere omaggio alle sue bellezze, al suo popolo fantastico e a quella bella persona che è Teo, la nostra guida non ufficiale ho fatto questo sito insieme ai miei amici:

    www.guidabirmania.it

    Ci sono info, notizie sulle cose da vedere, consigli per mangiare e dormire.

    Buon viaggio
    Maurizio
  3. giza2004
    , 28/10/2007 20:28
    ciao a tutti..per ALBERTAA che parte a novembre..porta quaderni matite qualche piccolo libro illustrato in inglese..e magari piccoli pupazzi di peluche (quelli che noi attacchiamo al portachiavi) per bambini che non hanno mai visto dei regali.
    L'emozione piu' grande l'ho avuta guardando la felicità negli occhi di una bambina di non piu' di 4 anni a Minguin e sentire i suoi gridi di allegria e le lacrime agli occhi per quel dono..Popolo meraviglioso..aiutiamoli come possiamo. A Minguin c'e' anche un ospizio ..magari una scatola di aspirine o di antibiotici potrebbero anche fare la differenza! ciao
  4. moltra
    , 27/9/2007 18:09
    Per chi volesse

    http://www.amnesty.it/appelli/azioni_urgenti/Myanmar

    Grazie
    Ale
  5. moltra
    , 27/9/2007 17:49
    Ciao a tutti, sono stata in Birmania nel novembre 2005.
    Questo mio post vuole essere un semplice ed umile appello alla riflessione su un Paese bellissimo ma troppo sfruttato da un regime militare corrotto che pensa al proprio arricchimento ed a creare rapporti milito-commerciali con i paesi limitrofi.
    La repressione che il regime opera verso qualsiasi innovazione e mezzo d'informazione che possa far vedere al popolo la realtà del mondo che li circonda dovrebbe essere inaccettabile per qualsiasi paese dell'occidente. Non hanno la libertà di leggere o comprare libri che non siano quelli che il regime impone, molti siti internet non sono visitabili (yahoo per esempio) non ci sono giornali esteri e le tv trasmettono programmi locali. Lo stile di vita é arretrato di 50 anni almeno. Sicuro é il Paese dei sorrisi e la gente é gentile, ma proprio per questo tutta questa situazione dovrebbe sensibilizzare tutti.
    Non si dovrebbe intervenire negli stati solo per interessi di petrolio! La Birmania ed il suo popolo ha bisogno che tutto il mondo conosca e sostenga la loro condizione e si ribelli insieme a loro.
    Quindi il mio appello per chiunque vorrà visitare questo splendido Paese di "boicottare" il regime stando alla larga da qualsiasi struttura alberghiera e ristoranti che siano in mano loro; portate libri, quaderni e matite e visitate le scuole ( in alcune é possibile) e dite loro che qualcun'altro conosce la loro situazione. Il regime alla TV pubblica lancia slogan contro i manifestanti, (che sono monaci!!) dicendo di smetterla di manifestare perché il popolo non vuole questo! Non é vero!!!
    Mi scuso per aver scritto tantissimo
    Grazie
    Ale
  6. sierra
    , 26/9/2007 09:56
    Ciao a tutti, state leggendo, vedendo e sentendo cosa succede in BIRMANIA? Speriamo in bene. X notizie sempre aggiornate www.irrawaddy.com e www.mizzima.com. 2 portali in opposizione alla giunta militare, ovviamente gestiti da persone in esilio.
    FREE BURMA!!
    Antonio
  7. grignanilaura
    , 18/9/2007 11:29
    perfetto. Grazie
  8. MIRELLA
    , 17/9/2007 16:22
    ...e allora io rinuncerei a Sagaing, anche perchè per arrivarcinoi abbiamo dovuto prendere i pik u p perchè la strada è molto tortuosa.......
    mirella
  9. grignanilaura
    , 17/9/2007 08:48
    si Mirella, ho letto il tuo diario...
    ma c'é anche Inwa (Ava) che voi non avete visto e Palgik, che teniamo assolutamente a vedere.... (dove danno da mangiare ai serpenti)
    Poi voi eravate in bus con guida... noi ci dobbiamo arrangiare...
  10. MIRELLA
    , 16/9/2007 18:49
    ...io non farei a meno di nessuno dei tre, se ti organizzi non ti portano via molto tempo......
    ciao mirella
  11. grignanilaura
    , 16/9/2007 18:25
    nei dintorni di Mandalay, dovendo scegliere...
    cosa é che é proprio da non perdere?
    ... Amurapura, Sagain, Minguin, etc. etc... ?
  12. grignanilaura
    , 16/9/2007 18:23
    ti ho spedito l'indirizzo al tuo e-mail
    spero sia quello giusto!
  13. albertaa
    , 16/9/2007 16:29
    ciao sto cercando di mettermi in contatto con stefj che ha pubblicato il suo racconto di viaggio perchè partiamo per la birmania in novembre e vorremmo poter portare qualcosa di utile alla gente e sapere a chi darlo.... non riesco ad entrare in contatto con lei: qualcuno mi può aiutare? se cerco di inviarle il mio messaggio (pur avendo già effettuato il login) mi richiede nuovamente di loggarmi
  14. grignanilaura
    , 11/9/2007 10:08
    Ciao Mirella!
    Ho letto il tuo bel diario sul Myanmar.
    Ci sono due itinerari che avevamo giá pensato di fare anche noi. Deviazione a Monyva con tappa e discesa a Bagan in battello da Monywa.
    Con grande piacere ho visto che si pió realizzare.
    Una domana avrei invece su Kalaw.
    Ho letto che ci avete giusto dormito. Vale la pena di anadrci anche se non si ha intenzione di fare trekking?
    Oppure si puó saltare?
    Laura
  15. MIRELLA
    , 10/9/2007 15:57
    siamo tornati da poco da questo meraviglioso paese, non si può perdere il lago, è magico, il tramonto a Bagan, è emozionante, la salita alla roccia d'oro, è mistica e unica e poi non si può assolutamente perdere il contatto con il popolo, quello delle campagne, i bambini che pascolano i bisonti, i portatori, le signore e i fantastici sorridenti bambini di tutto il paese
    buon viaggio a chi parte, è un paese unico, è sicuramente un viaggio indimenticabile!
  16. vallery
    , 8/9/2007 20:26
    Siamo tornati dal Myammar da 1 mese circa, è un paese bellissimo ma allo stesso tempo tanto povero..Assolutamente non bisogna perdere il lago Inle e le fantastiche pagode di Bagan.
    Non passano inosservati nemmeno i vastissimo panorami di una natura incontaminata e i sorrisi della gente.
    Purtroppo Yangon sta perdendo la sua semplicità e dove incontri centri commerciali non puoi far finta di niente davanti a chi seduto fuori ha tanta fame...Come ogni paese a regime militare c'è chi sta bene e chi no...ma queste sono altre storie...
    E' un viaggio che vale la pena di vivere ....davvero ..