1. Turisti non per caso solidali

    di , il 25/12/2005 00:00

    Abbiamo attivato un servizio di individuazione dei "canali "della solidarietà, abbiamo discusso sulla opportunità di partire o no per le zone colpite, abbiamo dato informazioni sulle zone colpite......beh, allora perchè non proseguire con questo tipo di servizio? Facciamo in modo che la "banda" di turisti per caso faccia un ulteriori passo in avanti e diventi, seppure in parte, un servizio solidale....di informazioni, di ricerca di promozione attività, di suggerimenti...queste cose ritengo che già in parte ci siano nel sito ma potremmo unificarle e ampliare il discorso......forse sono una sognatrice, forse sono solo sconvolta da quello che quotidianamente si vede in tv, forse ...non sò....ma credo che insieme potremmo Davvero fare qualcosa...

  2. dianaroberta
    , 25/1/2007 16:19
    Vorrei conoscere il parere di qualcuno sull'efficacia delle adozioni a distanza di Action Aid. Grazie
  3. dianaroberta
    , 25/1/2007 16:19
    Vorrei conoscere il parere di qualcuno sull'efficacia delle adozioni a distanza di Action Aid. Grazie
  4. paola
    , 24/1/2007 14:07
    Ecco in copia un intervento presente nel forum sui racconti solidali....c'è la segnalazione di un sito interessante di un'associazione per i diritti umani....
    Spero di avere presto vostre nuove notizie....anch'io latito in effetti ma ho avuto un brutto periodaccio....
    ciaoo
    Paola

    davovad
    Iscritto dal 17/06/06 01:00:17 | nº msg: 73

    Messaggio n° 362942COLOMBIA
    Ho fatto un'esperienza di due anni con
    Peace Brigades International (PBI)
    Si occupa di difendere i Diritti Umani.
    www.peacebrigades.org
    PBI ha progetti anche in Guatemala, Messico, Nepal e Indonesia.
  5. paola
    , 18/12/2006 19:33
    Bene bene le segnalazioni continuano ad arrivare e mi fanno davvero tanto piacere...
    nuove realtà associative continuano a nascere e sviluppare tanti progetti interessanti e viaggiando ce ne rendiamo sempre più conto..come ci rendiamo pure conto del fatto che c'è davvero bisogno di tutti noi per sostenere chi lavora sul campo e si adopera amabilmente ogni santo giorno...
    io sto iniziando a ripercorrere il NOSTRO viaggio .....vi ho trovato tantissime proposte, segnalazioni che cercherò di organizzare....un volumetto verrebbe bene ma ........intanto colgo l'occasione per augurare a tutti gli amici solildali un sereno Natale...
    con affetto, Paola
  6. TizianaIS
    , 10/11/2006 21:54
    La neonata associazione 'Impossible Sites' sta per partire per un viaggio a Dakar, durante il quale verrà realizzato un progetto di Arte Pubblica........cerchiamo collaboratori che operino nel campo dell'arte( qualsiasi), nel campo sociale, perchè osserveremo in che modo viene vissuta ed interpretata la 'diversa abilità' in un posto come Dakar, e chiunque creda di poter contribuire a questa idea!
    per capire meglio di che si tratta
    www.impossiblesites.com

    e chiaramente siamo anche in cerca di sponsor e finanziamenti, per ovvie necessità!
    il progetto è nato da un incontro...speriamo possa continuare a crescere grazie ad altri e nuovi incontri!
    Tiziana e Giuditta
  7. CaterinaC
    , 10/9/2006 11:20
    Vi copio la presentazione dei 2siti che ho linkato nell'intervento precedente...
    Un gruppo di persone volonterose sta realizzando un sogno, creare dei giardini botanici , una serie di officine per addestrare i nativi locali nelle attività relative al orchid-breding-bredin', per contribuire così a combattere la povertà estrema insegnandogli a produrre e vendere le orchidee.....
    Questo progetto sta prendendo forma a Ttarapoto, nella regione di San Martin in Peru, nella giungla amazonica...
    Lo stesso gruppo di persone volonterose sta realizzando un sogno, creare dei giardini botanici , una serie di officine per addestrare i nativi locali nelle attività relative al orchid-breding-bredin', per contribuire così a combattere la povertà estrema insegnandogli a produrre e vendere le orchidee.....
    Si sono fatti dare una serra creata nel 900, nel giardino botanico di Buenos Aires e la stanno riscattando.Vi metteranno le speci argentine e quelle del mondo.
  8. CaterinaC
    , 10/9/2006 11:18
    Ciao,
    oggi cercavo infos su un fiore ed ecco in cosa mi sono imbattuta: incredibilmente originale come progetto solidale....
    http://www.fundacionreunion.com.ar/home.php
    http://www.freunion.com/home.htm
  9. paola
    , 6/9/2006 13:24
    eccoci rientrati...purtroppo vacanze finite e si rientra nella solita vita caotica (direte voi ma che allegria)..bene..ora ci riemettiamo in pista...abbiamo questo forum..quello che raccoglie i racconti solidali e poi la guida per caso ..nn male direi di spazio per muoverci ne abbiamo ....di informazioni ne abbiamo parecchie...ora vediamo di mettere ordine e soprattutto organizzare ove possibile le nuove informazioni fresche fresche.....intanto un salutone alla banda......
  10. paola
    , 11/7/2006 13:35
    grazie Caterina...se nn ci fossi tu...ma dove ho la testa.....volevo dire turismo culturale per dare le indicazioni...vabbè...a presto....che svegliona sono...sarà il caldo...
    Paola
  11. CaterinaC
    , 7/7/2006 17:34
    wowwowowow! che bella notizia!!!!!
    è un po' imboscata ma vabene lo stesso cercheremo di fare pubblicità...
    la trovate in Guide per caso: TURISMO CULTURALE - Turismo solidale
  12. paola
    , 7/7/2006 10:18
    Cari amici, finalmente una novità: l'iscrizione alla guida per caso solidale è andata a buon fine e ora tra le guide per caso del turismo solidale ci siamo anche noi.....ora abbiamo uno spazio definito nostro per collaborare bene......a prestissimo e grazie per le continue preziose segnalazioni
    Paola
  13. CaterinaC
    , 22/6/2006 11:01
    Vai in vacanza in MADAGASCAR?
    Ecco dove passare a lasciare anche solo qualcosa portato dall'Italia!
    Fonte certa (una ragazza che ci è stata lo scorso anno), Simona racconta il suo viaggio qua:
    http://www.seshepankhatum.net/simonat.html
    vi stralcio alcune info che mi ha scritto:
    "se passate da Salary, potete rivolgervi all'ambulatorio medico di Salary: Docteur RAOTOZAFINDR AMAROFOTSY Jean Marie - Commune di Manombo Sud - Salary Nord. Vi è di strada nel momento in cui lascerete Salary e vi dirigerete verso Ifaty." "questo medico si occupa di tutto essendo l'UNICO nel raggio di centinaia di km. Fa anche l'ostetrico, il pediatra, cura gli anziani e ogni tipo di malanno. Quindi, qualsiasi cosa gli procurerete, compresi attrezzi che usano i medici, sarà graditissima! Noi gli lasciammo anche le vitamine per i bambini, guanti in lattice, disinfettanti, siringhe, clorochina, antibiotici, T U T T O !!!!!"
    Sempre Simona scrive "Aggiungo la mail del Missionario, Padre Tonino Cogoni, col quale ci siamo messi in contatto per gli aiuti umanitari: janganyCHIOCCIOLAvirgilio.it (scrivo così perchè non voglio che nessun programma di spamming la "catturi" e gliela riempa di schifezze sostituite la parola chiocciola). Sarà lui a darti tutte le indicazioni necessarie. Anche io lo scorso anno stampai le sue e-mail e furono proprio le sue parole a far breccia nel cuore di tanti che poi ci hanno aiutato."
    Altri contatti solidali, per chi va anche o solo a Nosy BE:
    http://www.madagasikara.it/solidariet%E0.htm
    http://www.madagasikara.it/viaggio%202005%20Manina.htm
    Si tratta di una signora Italiana, che ha deciso di trasferirsi lì ed apre scuole e supporta in vario modo la popolazione, da un punto di vista medico, organizzativo e umano...
    Qui sono possibili anche donazioni tramite bonifico, quindi si possono aiutare anche da casa!
    Ho letto inoltre che si organizzano campi estivi per medici ma non solo, in quanto in molte zone davvero nn ci sono supporti di tipo sanitario di nessun genere salvo che di volontari.

    Altri siti, non solo per il Madagascar:
    http://www.htforafrica.org/racconti.html
    http://www.solidea.org/


    Buon viaggio a tutti!!!
  14. CaterinaC
    , 22/6/2006 08:06
    casomai a qualcuno interessasse...

    Sbarca sulla Gazzetta ufficiale il secondo bando Fertilità per le imprese sociali.

    Si tratta del programma gestito da Sviluppo Italia per la creazione e il consolidamento di imprese del Terzo settore, esteso alle aree sottoutilizzate del Paese: si tratta, dunque, di tutto il Sud e di circa 3.900 Comuni del Centro-Nord. Le domande si presentano a partire dal 22 agosto ed entro il 20 ottobre 2006.
    Il bando, che da domani sarà reperibile anche sul sito di sviluppo Italia (www.sviluppoitalia.it) si rivolge alle imprese sociali che operano nei settori dei servizi alla persona e nella sanità, istruzione, turismo, ambiente, cultura, servizi di formazione, consulenza e di raccordo con il mercato del lavoro.
    I capofila dei progetti presentati possono essere cooperative sociali, associazioni, fondazioni, Ong, organismi di volontariato, enti ecclesiastici e le altre organizzazioni non aventi finalità di lucro, anche appartenenti ad altri Paesi europei. La novità di questo secondo bando è che possono essere destinatari dell’intervento oltre alle cooperative sociali, anche le associazioni nazionali di promozione sociale.
    Tre le misure di contributo previste, per un importo massimo di 330mila euro: i promotori sono beneficiari di un contributo fino a 50mila euro per servizi di formazione, consulenza e tutoraggio; i destinatari sono beneficiari di agevolazioni fino a 200mila euro per l’accrescimento patrimoniale e fino a 80mila euro per costi generali e oneri finanziari.
  15. Steve
    , 19/6/2006 09:22
    Ciao a tutti, approfitto dell'ospitalità del forum per postare questo annuncio.
    Viene da una mia amica, il progetto è serio e lei ancora di più, quindi i milanesi o tutti quelli che si trovassero a Milano domani e che volessero partecipare, sono i benvenuti.
    Ciao

    Martedi 20 giugno

    dalle ore 18,30

    presso

    HONKY TONKS CAFE'

    Via fratelli Induno, 10 (Angolo via Lomazzo , Milano)


    Dall’ 8 agosto al 3 settembre sarò in Zambia al Mthunzi Centre tra i volontari di Amani http://www.amaniforafrica.org , una ONG la cui filosofia principale si basa sull'affidare la gestione dei propri progetti alle genti del luogo e gestire un numero limitato di progetti per poter lavorare il più possibile su base volontaria.
    Il Mthunzi Centre è una fattoria non lontana dalla capitale Lusaka in cui vivono diverse famiglie di Zambiani, che hanno accolto in forma residenziale più di 60 bambini di strada, occupandosi della loro formazione e sostenendone le spese di studio.

    Mthunzi è anche centro diurno per i bambini del luogo , offre la possibilità di partecipare ad attività animative ed educative e mette a disposizione degli abitanti dei villaggi vicini un dispensario medico e una scuola di falegnameria per l’avviamento professionale, frequentata dai ragazzi di strada più grandi, che non avrebbero altrimenti prospettive lavorative.
    Il nostro ruolo - mio e delle persone che viaggeranno con me - sarà quello di animare le vacanze dei ragazzi e di portare al centro il nostro il sostegno.


    Il costo della consumazione sarà di € 10,00, di cui la metà sarà devoluta al progetto.
  16. paola
    , 14/6/2006 12:45
    beh...messaggio rassicurante...credevo di avere combinato i miei soliti disastri con le procedure informatiche......a prestissimo spero allora...per ora scusate la brevità ma mi tocca trottare...ciao ciao