1. Momenti storici

    di , il 3/1/2005 00:00

    A volte durante i viaggi accadono episodi assurdi che ti fanno

    Imprecare al momento e sorridere dopo.

    Ecco cosa è accaduto a me : Mi trovavo in Namibia

    Per un safari "fai-da-te" con jeep di mia propietà quando un

    Rinoceronte bianco si è avvicinato alla mia vettura

    Appena fermati per scattare qualche foto

    In vicinanza dell'animale.

    Il rinoceronte ha scambiato la mia quattro ruote per una

    Sua femmina visto che ha provato a montare la vettura da una parte,

    Ammaccando e rompendo il tettino !!! 4000 euro di danni per me...

    E a voi cosa è successo di assurdo?

    Andrea

  2. Turista Anonimo
    , 17/1/2005 00:00
    Fra mi sa che quello era un racconto burlone....chiamiamolo così, và...
  3. Turista Anonimo
    , 15/1/2005 00:00
    no...il racconto del bassotto mi ha sconvolta...ma nn è una leggenda metropolitana???e' vero???'
    ilmio momento storico è un pò più esotico ma nn meno strano..
    io swtudio cinese e l'estate scorsa son stata in cina.
    la moda attuale in cina è andare a fare viaggio nella steppa mongola interna a cavallo.ho partecipato.
    in una delle yurte(tende mongole)in cui dormivamo in 6 donne e un uomo la prima notte è entrato un uomo mongolo ubriaco che si è messo a urlare che se nn avessimo dato lui dei soldi ci avrebbe prese...e lo ha detto biascicando in un cinese ubriaco...il ragazzo è riuscito a portarlo fuori con una scusa.noi tremanti e terrorizzate siam rimaste sotto i piumini luridi e puzzolenti sopra i quali camminavan animaletti che voi umani...
    però ora ho tante di quelle cose da raccontare a quelli che saranno i miei bimbi...=) baciooo
  4. Turista Anonimo
    , 10/1/2005 00:00
    A me è successa una cosa neanche tanto straordinaria ma che sul momento mi seccò alquanto.

    Io e la mia fidanzata (oggi mia moglie), ci trovavamo a Tenerife nell'agosto 2000, e un bel giorno decidiamo di visitare la città di Santa Cruz. Tutto bene, senonchè lei decide che non si può concludere la giornata senza andare alla playa di las Teresitas (io ero molto riluttante.....)
    Durante il percorso mi incollo ad un TIR. Ad un certo punto si stacca la maniglia da un portellone e dopo un paio di rimbalzi sull'asfalto si conficca nella ruota della nostra Renault Clio e si apre uno squarcio più grosso della ruota, con buona pace del bagno a Las Teresitas.

    Mia moglie me lo rinfaccia ancora oggi.
  5. Turista Anonimo
    , 10/1/2005 00:00
    A me invece è successo qualcosa di ancora più assurdo !!!
    Ero a Roma, mi trovavo a fontana di Trevi col mio
    cagnolino bassotto, che visto il gran caldo,
    ha deciso di farsi una nuotata nella fontana.
    Ma un pescegatto che vive nella fontana ha seminanato il panico!!!
    Il pesce, di una grandezza fuori dal comune,
    si è divorato il mio cagnolino sotto i miei
    occhi terrorizzati !!!
    Il cane si è abissato nelle acque profondissime della
    fontana di Trevi e non è più ricomparso.
  6. Turista Anonimo
    , 9/1/2005 00:00
    Scrivo dall'altra parte della barricata: cioe' 4 turisti miei clienti di un paio d'anni fa.
    L'agenzia italiana ha sbagliato la prenotazione aerea e invece di stare 7 giorni avevano l'aereo un giorno prima...Sono arrivati alle 19 in areoporto ma hanno perso i bagagli.....Hanno preso una macchina a noleggio in aeroporto (xchè con quello di ns fiducia non riuscivano ad intendersi in quanto non sapevano una sola parola di inglese nè di nessun altro idioma che non fosse l'italiano)
    Il serbatoio della macchina era + asciutto che la gobba di un cammello disidratato....non trovavano un benzinaio (erano ormai le 23..). Hanno sbagliato strada nonostante le indicazioni chiare sempre per tutti e sono finiti in spiaggia a mezzanotte...e guidati da un cellulare siamo andati a recuperarli...
    Siamo riusciti a recuperare le valigie ma loro ....avevano perso le chiavi...per cui sono state aperte a colpi di cacciavite.
    Il giorno dopo hanno comprato farina al posto dello zucchero per il caffe'.
    Hanno rifiutato categoricamente il telecomando per l'aria condizionata (xchè fa male..) salvo la mattina successiva arrivare boccheggianti a richiederlo..
    Non sono mai riusciti a mangiare del pesce per "difficoltà di comunicazione" nonostante qui come in tutti i posti turistici si parlino diverse lingue....
    Cmq sono andati via felici e contenti...
    Non so se per loro erano momenti storici ma noi di cosi' "sfigati" non ne abbiamo avuti mai +.
  7. Turista Anonimo
    , 9/1/2005 00:00
    A proposito di turisti inglesi. Mi è rimasta impressa una frase colta al volo, da un anziano inglese, la prima volta che andai a Kastellorizo (Grecia) -l'isola del film Mediteranneo per intenderci -:
    "I PREFER TO BE HILL HERE THAT SANE IN MY HOME!"
    Poi ho capito anche perchè..visto che ci sono tornata tante e tante volte.
  8. Turista Anonimo
    , 9/1/2005 00:00
    Nel dicembre 2000 ero in Thailandia con degli amici e un bel giorno decidemmo di fare un'escursione nella provincia di Kanchanaburi e al fiume Kwai.
    Dovevamo fare una parte del viaggio in treno e il caso volle che una jeep guidata da una donna non rispettasse un segnale e ci si schiantò addosso.
    Mi ricordo che la botta fu forte (fortunatamente noi eravamo due o tre vagoni più avanti) e, dopo un quarto d'ora di stop, visto che il treno non era uscito dalle rotaie, il macchinista decise di ripartire.
    Un turista inglese, vedendo la scena, disse: "Michael Schumacher, good driving".
  9. Turista Anonimo
    , 6/1/2005 00:00
    Bè, noi eravamo nella foresta eucadoregna: jeap che salta fra buche e voragini, quando (erano le 6 del pomeriggio durante il rientro...quindi già buio pesto) la jeap ci lascia....A PIEDI!!!!!!!!!!!!!!! Il guidatore un vecchietto che la sà lunga....se ripenso ai miei amici che mi avevao riso in faccia quando nel mio zaino avevano visto una pila per esperti viaggiatori, venendo fuori con frasi tipo <<A cosa dovrebbe servire questa pila? Dai Serena hai esagerato!!!!>>...li avrei lasciati al buio poco rassicurante della foresta :-) e invece, camminando in fila indiana, dietro la fioca luce della mia SACRA pila, siamo arrivati in un punto sperduto di quella zona dove passava un autobus(?) (ancora non ho capito da dove arrivasse). Dall'avventura delle tenebre della foresta siamo passati al terrore di finire in uno dei tanti crepacci incontrati lungo la gincana!!! Adesso non possiamo che riderci sopra.
    Buona avventura a tutti ;-)
  10. Turista Anonimo
    , 6/1/2005 00:00
    ci sono due andrea c? lo dicevo a mia mamma di chiamarmi ludmillo...
  11. Turista Anonimo
    , 5/1/2005 00:00
    Hai capito male, Andreaesse, io dicevo che il forum mica l'ho lanciato io. Lì stava l'omonimia.
  12. Turista Anonimo
    , 5/1/2005 00:00
    si, scherzavo, era chiaro no? ciao omonimo buona serata.
  13. Turista Anonimo
    , 5/1/2005 00:00
    Vedi, potere dell'omonimia, io non sono mai stato in Namibia ma ora mi pare di averci messo piede almeno una volta. Quest'episodio del rinoceronte, anche se non m'è mai accaduto in verità, finirò per pensare che sia vero...
  14. Turista Anonimo
    , 5/1/2005 00:00
    incredibile che a un mio amico sia successo lo stesso e lui era senza jeep, è che adesso se gli parli di mal d'Africa si incazza. andiamo a capo va..
    io ricordo un momento con orgoglio e che è valso tutti gli estenuanti viaggi nei taxi brousse del madagascar ( bus della boscaglia letteralmente) nei quali mi sentivo bianco ma molto bianco, viaggi di trenta ore su piste tutto buche e se andava bene sabbia. Quando ci sfrecciavano a lato fuoristrada di stranieri ( vasaha) i miei compagni di biscotti e saltelli sul sedile mi guardavano indicandomeli con disprezzo e dandomi incoraggianti pacche sulla spalla, contenti di essere lì con me e io con loro, un pò meno bianco.
  15. Andrea Costi
    , 3/1/2005 00:00
    A volte durante i viaggi accadono episodi assurdi che ti fanno
    imprecare al momento e sorridere dopo.
    Ecco cosa è accaduto a me : Mi trovavo in Namibia
    per un safari "fai-da-te" con jeep di mia propietà quando un
    rinoceronte bianco si è avvicinato alla mia vettura
    appena fermati per scattare qualche foto
    in vicinanza dell'animale.
    Il rinoceronte ha scambiato la mia quattro ruote per una
    sua femmina visto che ha provato a montare la vettura da una parte,
    ammaccando e rompendo il tettino !!! 4000 euro di danni per me...
    E a voi cosa è successo di assurdo?
    Andrea