1. Settembre a San Andres

    di , il 5/7/2007 16:14

    Vorrei trascorrere i primi quindici giorni di settembre a San Andres, isoletta colombiana nel Mar dei Caraibi. Ho però avuto notizie contrastanti in merito al clima, ovvero parrebbe essere un periodo in cui piove molto. C'è qualcuno che ha esperienza diretta del posto in quel periodo?.

    Grazie a tutti.

    Lisa

  2. davovad
    , 4/9/2007 17:04
    Alle 8 di sera del 3 settembre è iniziata la evacuazione di 50 famiglie che vivono sul litorale orientale di San Andrés.
    L'uragano Félix sta avanzando verso le coste dell'Honduras e Nicaragua e passerá a 150 Km da Providencia e 230 da San Andrés.
    La parte più distruttiva dell'uragano non colpirà le due isole colombiane, però ci sarà pioggia, vento e mareggiate.
  3. lisa.geo
    , 22/8/2007 16:36
    Ti ringrazio molto per tutte le info che ci hai dato e che se vorrai potrai ancora fornirci.
    Ho letto sul sito ufficiale dell'Hurricane centre che x quest'anno sono previsti circa 17 tra uragani e tempeste tropicali, perciò credo che ti disturberò ancora nel caso in cui se ne affacciasse un altro sui caraibi.
    Grazie ancora
    Ciao
  4. davovad
    , 21/8/2007 19:19
    El huracán "Dean" perdió nuevamente intensidad al bajar a la categoría 2, con vientos máximos de 165 kilómetros por hora, en su avance por la península de Yucatán (México), pero podría fortalecerse al salir a las aguas cálidas del Golfo de México.
    Los meteorólogos del Centro Nacional de Huracanes de EEUU (CNH), con sede en Miami, indicaron que "Dean" fue degradado a huracán de categoría 2 en la escala de intensidad Saffir-Simpson, de un máximo de 5.
    Esperamos que "Dean" abandone la península de Yucatán a últimas horas de la tarde de hoy" y puede que se fortalezca una vez que esté en las aguas cálidas del Golfo de México, antes de impactar las costas continentales mexicanas, dijo a Jamie Rohne, meteorólogo del CNH.
    "Sigue siendo un huracán muy peligroso", subrayó el experto del CNH.
    "Dean" presentaba vientos máximos sostenidos de 165 kilómetros por hora, con ráfagas más fuertes, después de que golpeara esta mañana a la península de Yucatán con vientos de 250 kilómetros por hora (categoría 5).
    Una vez en tierra el ciclón perdió fuerza hasta bajar a la categoría 2. Aunque la intensidad de sus vientos se ha debilitado, los meteorólogos pronostican que "Dean" abandonará como huracán la península de Yucatán por la bahía de Campeche.
    El sistema se desplaza hacia el oeste a una velocidad de traslación de 32 kilómetros por hora y se espera un ligero giro hacia el oeste-noroeste en el día de hoy.
    Las proyecciones del CNH indican que el ojo del ciclón alcanzará el sur de la bahía de Campeche en las próximas horas.
    A las 15.00 GMT de hoy el vórtice de "Dean" estaba localizado en el interior de la península de Yucatán cerca de la latitud 19,0 grados norte y de la longitud 89,6 grados oeste, a unos 150 kilómetros al oeste-noroeste de Chetumal y a unos 140 kilómetros al sureste de Campeche.
    El gobierno de Belice ha levantado el aviso de huracán (paso del sistema en 24 horas) y ha emitido un aviso de tormenta tropical.
    El gobierno de México ha extendido un aviso de huracán desde Veracruz a Tampico y se mantiene un aviso de huracán para toda la costa este de Yucatán, desde la frontera de Belice con México hasta el norte de Cancún.
    Se ha activado también un aviso de huracán a lo largo de la costa oeste de Yucatán, desde el sur de Progreso hasta Veracruz y está en vigor una vigilancia de huracán (paso del sistema en 36 horas) para la costa del Golfo de México, desde el norte de Veracruz a Tampico.
    Además, se ha emitido un aviso de tormenta tropical desde Tampico hasta La Pesca.
    Se espera que en las próximas horas remitan gradualmente las marejadas ciclónicas a lo largo de la costa este de Yucatán, aunque la zona de la bahía de Campeche podría sufrir inundaciones de entre 1,83 y 2,44 metros por encima de los niveles normales de la marea.
    "Dean" ha dejado al menos siete muertos -tres en Haití, dos en Dominica, uno en Santa Lucía y uno más en República Dominicana- y centenares de miles de personas han tenido que ser evacuadas o buscar refugio a su paso.
  5. davovad
    , 21/8/2007 17:47
    Ti posso solo dire che Dean è passato dallo Yucatan. Però il suo effetto è arrivato sulla costa colombiana con raffiche di vento. Non ti posso dire niente riguardo San Andrés. Anche la stampa colombian è muta. Magari è una buona notizia.
  6. lisa.geo
    , 17/8/2007 10:39
    Ciao Davovad,
    se posso vorrei approfittare ancora della tua disponibilità.
    Mi sono giunte notizie dell'uragano Dean che sta interessando il Mar dei Caraibi in questi giorni, ho dato un'occhiata sui vari siti e pare che San Andres non dovrebbe essere interessata se non dalla coda dell'uragano, quindi con conseguenze diciamo non rilevanti.
    Sempre sui vari siti ho trovato notizie riguardo ad una stagione affollata di uragani.
    Hai delle notizie più fresche o più "credibili"?
    Grazie.
    Lisa
  7. davovad
    , 27/7/2007 15:26
    Su questo forum si parla si san Andrés. Se vuoi informazioni sulla Colombia, ti risponderò con piacere sul sito delle Guide per Caso sulla Colombia:
    http://www.turistipercaso.it/viaggi/forum/testo_guide.asp?ID=27250
  8. lstefy
    , 27/7/2007 13:01
    Ciao, fra una settimana sarò a Bogotà, ancora non ho deciso che giro dellaColombia fare.
    Io pensavo di andare verso nord lungo il confine con il Venezuela ed arrivare così a S. Marta, poi dirigermi verso Cartagena., per poi tornare a Bogatà.
    Hai qualche suggerimento da darmi, non so posti imperdibile cda visitare o qualsiasi altra cosa.
    L'unica guida che sono riudcita a trovare sulla colombia sconsiglia di spostarsi in autobus di notte, te rirtieni sia pericoloso o no?
    Lo scorso anno ho visitato il Perù e la Bolivia facendo gran parte degli spostamenti di notte e non ho avuto problemi.
    Ciao e grazie
  9. davovad
    , 26/7/2007 17:41
    Mah non saprei, io ormai chiamo solo via Skype
    www.skype.com
  10. lisa.geo
    , 25/7/2007 17:06
    x davovad,
    scusa se approfitto ancora di te, ma avrei la classica domanda da turista..
    per telefonare in Italia da San andres cosa consigli?
    io ho fatto qualche ricerca sulle carte telefoniche internazionali e quella più indicata mi pare sia della Telecom, altrimenti vedo che anche i cellulari non dovrebbero avere problemi, ma le tariffe? altrimenti qualcuno mi ha consigliato di acquistare una sim colombiana, quindi un numero di telefono colombiano..ma non ho ben capito come funziona, puoi aiutarmi?
    Grazie
  11. lisa.geo
    , 20/7/2007 10:14
    grazie per le info sempre precise, diciamo che con i 20 kg della economy più i 10 del bagaglio a mano non dovremmoa avere problemi, anche perchè a Cartagena facciamo solo scalo e non ci fermeremo in nessun albergo....quindi dobbiamo necessariamente portarci con noi tutti i bagagli...
  12. davovad
    , 17/7/2007 17:13
    Avianca. La tariffa economica permette 20 kili + 10 a mano; la tariffa esecutiva permette 30 kili + 10 a mano.
    La differenza di prezzo tra le due tariffe è di circa 110 euro.

    Da dove partite? Da Bogotá o da Cartagena? Se avete un eccesso di peso, potete lasciarlo nell'ultimo hotel dove alloggiate e riprenderlo al ritorno da San Andrés.
  13. lisa.geo
    , 17/7/2007 11:49
    Ciao davovad,
    ho visto dal tuo profilo che vive a Bogotà, e che in Guide per caso hai già dato molte utili informazioni per viaggi in Colombia, così pensavo di approfittarne.
    Ho già visitato praticamente tutti i siti che danno informazioni su San Andres, compreso quello che mi hai indicato tu, e anche worldweather.com, e tanti altri che danno informazione e cronistoria delle piogge e ho capito che purtroppo ormai il tempo è troppo imprevedibile per avere informazioni certe in merito, ed è per questo che chiedevo esperienza diretta, ma ormai, come dicevo, ho deciso di tentare la sorte e quindi ho prenotato la vacanza.
    Così ti chiederei alcune informazione di carattere più pratico:
    - il volo con cui arriveremo a San Andres è della compagnia Avianca e ho visto che tu dici di volare spesso con questa compagnia, che franchigia ha per quanto riguarda il bagaglio imbarcato?, perchè noi arriviamo da Milano facendo scalo a Londra e poi ci fermiamo qualche giorno a New York e il volo sino a lì lo facciamo con la British, avendo l'attrezzatura da sub non abbiamo problemi con la British perchè ha delle franchigie molto alte, ma vorremmo capire invece che problemi potremmo avere con l'Avianca.
    Grazie
  14. davovad
    , 17/7/2007 00:13
    Il clima dell’Arcipelago di San Andrés e Providencia è caldo e umido, con due stagioni: una secca tra gennaio e aprile; un’altra piovosa tra ottobre e dicembre. La temperatura media è di 27 ºC, con valori tra i 17 ed i 33. L’umidità media è dell’80%.
    Le isole si trovano nella zona di passaggio di uragani e tormente tropicali, che si presentano generalmente tra agosto e novembre.

    Il sito ufficiale è:
    www.sanandres.gov.co
  15. lisa.geo
    , 5/7/2007 16:14
    Vorrei trascorrere i primi quindici giorni di settembre a San Andres, isoletta colombiana nel Mar dei Caraibi. Ho però avuto notizie contrastanti in merito al clima, ovvero parrebbe essere un periodo in cui piove molto. C'è qualcuno che ha esperienza diretta del posto in quel periodo?.
    Grazie a tutti.
    Lisa