1. SALVIAMO IL TURISMO IN ITALIA

    di , il 30/12/2004 00:00

    Il turismo in Italia si volge alla massificazione...salviamola! Sempre alla ricerca di nuovi mercati di massa...L'Italia dovrebbe essere una vetrina, la culla dell'arte e della cultura che si trasforma in un ipermercato del turismo...

    Che ne pensate?... Mi sbaglio?

  2. Linda Bertolo
    , 21/3/2005 00:00
    Quante prende di stipendio un egiziano che fa le pulizie in un albergo?
    E un italiano?
    Secondo me è per questo che in Italia è più caro...
  3. Daniela Ferrari 1
    , 24/2/2005 00:00
    Concordo nel dire che andare in vacanza in Italia è un salasso economico... Io ho le ferie obbligate in agosto e viaggio da sola perchè le mie amiche hanno moroso o marito... bè in Italia è impossibile... le camere singole non esistono e se esistono costano 500,00 Euro a settimana: PRATICAMENTE COME UNA VACANZA IN EGITTO NEL PERIODO INVERNALE.... Poi si lamentano che il turismo è in calo e ci credo con questi prezzi... Ciao a tutti
  4. Turista Anonimo
    , 3/2/2005 00:00
    salvare il turismo in Italia? e come? io ho un'agenzia di viaggi e quando mi arriva la famigliola che vuole andare al mare d'estate in Italia faccio loro il preventivo e quasi quasi devo rianimarli per lo shock! quindi faccio loro il preventivo per l'Egitto o la Tunisia o le Baleari e alla fine vanno lì.
    non è solo un discorso di pagare meno il viaggio in sè e per sè ma poi ci sono gli extra. mentre in egitto offrono l'all inclusive, il volo, l'ombrellone,... in Italia allo stesso prezzo danno la mezza pensione quando va bene e devi aggiustare per raggiungere il posto ti devi pagare l'ombrellone,...
    io ho una casa in Versilia e quando andavo a scuola ci passavo l'intera estate e per tutta la stagione estiva l'ombrellone ci costava 1.500.000 lire ora per il solo mese di agosto ti chiedono 1000 euro. per non parlare di andare a mangiare fuori,... (i tempi di cui sto parlando non sono poi così lontani diciamo 7/8 anni fa). dovrebbero darsi una regolata gli albergatori, i ristoratori,... e non piangere a fine stagione dicendo che le cose sono andate male, che c'è poco turismo,... certo è che fino a quando un weekend nel Bel Paese costerà più che una settimana all'estero la gente continuerà l'esodo. e mi dispiace perchè è difficile trovare un posto come l'Italia dove c'è un bellissimo mare, stupende montagne, la cultura del cibo, e le città d'arte più affascinanti del Mondo ma non si può neanche pretendere che uno lavori un anno e dilapidi i risparmi in una settimana
  5. Turista Anonimo
    , 1/2/2005 00:00
    il problema non è NON voler salvare il turismo in italia..
    il problema è che se voglio andare a fare un week in sardegna l'aereo mi costa 8 volte tanto che se parto per barcellona....
  6. Turista Anonimo
    , 28/1/2005 00:00
    Ma nessuno vuole +salvare il nostro paese????OOOOOOh!!
  7. Turista Anonimo
    , 17/1/2005 00:00
    Il ragionamento degli economisti segue appunto una regola.... ma non credo nemmeno che i prezzi siano aumentati per strategia studiata a tavolino: è stato un semplice approfittarsi, secondo me.
  8. Turista Anonimo
    , 14/1/2005 00:00
    Leggendo le vostre opinioni ho riflettuto su una cosa... da sempre gli economisti e studiosi di flussi turistici hanno pensato che aumentando i prezzi si sarebbe arrivati alla creazione di un turismo mirato, più ristretto e che avrebbe portato dei guadagni nel settore, ma si poteva anche salvaguardare il territorio in quanto i flussi turistici sarebbero stati inferiori... in poche parole pochi ma buoni!!!
    Si è verificato il fenomeno contrario! Aumentando i prezzi hanno escluso il turista tipo, quello rispettoso e amante della cultura, che viaggia per imparare, quello di cui avrebbe bisogno l'Italia. Stanno puntando invece sulla gente che può spendere di più (Giapponesi, Cinesi...) ma di una cultura totalmente diversa dalla nostra e che non riuscendo a concepire lo stesso nostro rispetto per l'arte rischiamo di danneggiare notevolmente il turismo in Italia e l'Industria che ne deriva...
  9. Turista Anonimo
    , 13/1/2005 00:00
    Questo è proprio quello che volevo fare intendere io, ma nessuno l'ha compreso chiaramente!!!Non credo che poi dobbiamo lamentarci se uno va in Croazia, Egitto o altro posto comunque bello, ma almeno economico se rapportato ai nostri prezzi!Il nostro paese è bellissimo perchè offre cultura e al tempo stesso mare e monti invidiabili, l'ente x il turismo però non controlla i gestori dei servizi, quest'ultimi poi decidono di fare la pelle a noi.....Allora con i miei soli 25anni e 1straccio di stipendio decido di visitare i paesi esteri +abbordabili e il resto dell'italia che non conosco x gli anni della pensione!L'unica cosa positiva è che almeno parte dell'Italia l'ho girata!
  10. Turista Anonimo
    , 13/1/2005 00:00
    Pienamente d'accordo sulla cinica regola dell'economia "domanda e offerta", ma l'offerta (leggi servizi e prezzi) in Italia sta diventando molto scadente. Stiamo facendo piazza pulita: ci sono paesi che stanno crescendo con il turismo e noi ke abbiamo tutti i mezzi per farlo ce ne freghiamo. Esempio parlando di prezzi (non è l'unico nè un caso): una settimana al mare in Italia = 20 giorni di mare in Croazia!
  11. Turista Anonimo
    , 12/1/2005 00:00
    In poche parole siamo noi italiani i cretini che si fanno fregare???E allora andiamo all'estero!
  12. Marco Chiarolini
    , 12/1/2005 00:00
    Cinicamente: il turismo risponde alla legge di mercato: DOMANDA E OFFERTA.
    L'albergo, ristorante, campeggio e così via pratica un prezzo: se fa il pieno l'anno dopo aumenta il prezzo fino ad arrivare ad un limite, se invece ha dei "vuoti" o resiste o cala le braghe e quindi i prezzi perchè alla fine del mese ci deve arrivare pure lui.
    Se poi l'esercente trova sempre chi riempie il suo ristorante al prezzo che vuole lui allora ha ragione da vendere a tenere i prezzi alti: scusatemi il termine, ma certi turisti stanno bene inc****i.
    Buon viaggio a tutti, Marco.
  13. Turista Anonimo
    , 11/1/2005 00:00
    L'Italia è bella in tutti i luoghi, in tutte le stagioni, da nord a sud su questo non si discute. Gli italiani un po' meno! Il turismo per il nostro paese è un'industria e vista l'aria di crisi che tira potrebbe essere una gran risorsa: posti di lavoro, cultura, piacere della mente e del palato. Abbiamo tutto mari, monti, laghi, colline, tradizioni, musei chiusi ed a cielo aperto e abbiamo molto spesso rovinato tutto, cis diamo da fare per rovinare anke il resto! Il succo del discorso è ke in fin dei conti il cliente di un albergo, di un museo, di una spiaggia o di un bar è solo un pollo da spennare ed in fretta.
    Lo penso (e sono convinto ke sia così) quando vedo un bel paese andare in malora invece di crescere: ci stanno facendo le scarpe sulla nostra migliore risorsa.
    E' vero ke bisogna mungere la vacca ma non stakkiamole le tette o di latte non ce ne sarà + per nessuno!
  14. Turista Anonimo
    , 6/1/2005 00:00
    Ciao Eli,
    certe che esiste questo ente (regione o provincia),ma è lo stesso ente che promuove anche il rialzo dei prezzi. Spiego. La riicerca mirata di sempre nuovi mercati porta ondate di turisti in italia che sono di gran lunga superiore all'offerta alberghiera. Conseguentemente i prezzi si alzano. In certe zone d'italia poi sono favorite l'elite di commercianti o albergatori che trainano l'economie e diventa praticamente impossibile aumentare l'offerta.
    Certe regioni poi o quasi tutte non conoscono affatto i fenomeni turistici e a volte non si accorgono di queste cose. pensa che in Italia non esiste un ministro del turismo, tutto è delegato alle regioni che vedono questo settore come l'ultimo problema da risolvere............
    La conseguenza è che ognuno fà ciò che li pare ed il turista ci rimette...........
  15. Turista Anonimo
    , 6/1/2005 00:00
    fINALMENTE LEGGO PAROLE DI QUALCUNO CHE MI PARE UN Pò +RAZIONALE...E POI AVENDO FATTO X ANNI L'ALBERGATORE, PENSO ABBIA SICURAMENTE +ESPERIENZA DI NOI...TUTTE LE COSE CHE HAI SCRITTO SULLA GRECIA LE SAPEVO ANCHE IO, SONO 3ANNI CHE VOGLIO ANDARCI D'ESTATE, MA ALLA FINE SONO STATA PORTATA DA ALTRE PARTI, TRA CUI L'ITALIA...X QUESTO POSSO PARLARE DI CIò....CONOSCO BENE SIA I LUOGHI TURISTICI DEL TIRRENO CHE QUELLI DELL'ADRIATICO....IL TIRRENO SOPRATTUTTO è DIVENTATO DAVVERO CARO ANCHE SE IO LO ADORO SEMPRE E COMUNQUE....NON PARLIAMO POI DEL MEDITERRANEO, VEDI LAMPEDUSA, ISOLE EOLIE IN GENERE....PREZZI DA PAZZI!! E COMUNQUE NON CREDO CHE RECARSI ALL'ESTERO COME IN EGITTO O IN GRECIA SIA SMINUENTE X LA NOSTRA ITALIA COME QUALCUNO VUOL FAR CREDERE....MI PARE +CHE GIUSTO CONFRONTARE ANCHE CULTURE DIVERSE E SCOPRIRE MONDI NUOVI CHE NELLA VITA VEDREMO FORSE UNA VOLTA SOLA....POI PENSATE, ABBIAMO TUTTI 1MESE DI FERIE ALL'ANNO, POSSIAMO ALTERNARE 1VACANZA IN ITALIA E 1ALL'ESTERO....
    PER E.C, MA NON C'è UN ENTE APPOSTA, DEL QUALE NON Sò IL NOME, CHE CONTROLLA GLI ALBERGHI, LE LORO STRUTTURE E DA POI IL CONSEGUENTE NUM. DI STELLE E INFO??
  16. Turista Anonimo
    , 6/1/2005 00:00
    X Eli & C
    Io di mestiere ho fatto tutta la vita l'albergatore e mi sono sforzato di farlo al meglio, ma quando passavo dall'altra parte della barricata e diventavo turista, ho optato (necessariamente) per un modo + economico di fare vacanza: roulotte prima, camper poi. Per anni ho girato l'Italia da nord a sud, poi ho cominciato ad andare all'estero, soprattutto d'estate ed NON ho + abbandonato la Grecia, che è bella come (non dico di +) delle nostre isole ma di gran lunga + economica. Io posso andare a mangiare fuori spesso, i campeggi costano1/3, e comunque il campeggio libero è tollerato, lo stesso traghetto mi costa meno che andare in Sardegna, le spiagge sono lbere(e con doccia), i porti sono nella stragrande maggioranza gratuiti. A Ponza(stupenda) in bassa stagione due anni fa per un gommone di 6 m spendevo al giorno 36 euro!!! A Santorini (scusate se è poco) niente!!Per forza che ci si sposta verso l'Egitto o il Marocco...Io sono stato recentemente in Egitto (fai da te) e non mi sono perso un solo sito archeologico ma poi ho fatto mare a Sharm dove con 30 (dico 30) euro al gg ho soggiornato in un bellissimo albergo(fosse stato così il mio) in pensione completa + servizio spiaggia di ombrellone due lettini e teli mare!!! A Forte dei marmi o peggio al Lido di Venezia non sarebbero bastati per il solo ombrellone!!! Ciliegina, quest'estate a Marina di Camerota (posto che adoro, anche per i suoi abitanti) il campeggio chiedeva per camper e DUE persone 50 euro al giorno!!!Non si può andare avanti così, per forza che si va all'estero!