1. Settembre in TIBET! Cercasi compagne/i di viaggio

    di , il 29/6/2006 16:17

    Sette.mbre non sono sette anni e io non sono Brad Pitt, però... Il Tibet è il tetto del mondo!

    La meta è sfidante, lo ammetto, ma... Quanto fascino!

    Paesaggi favolosi, cultura, spiritualità, natura, contatti con le popolazioni locali. Una meta fantastica.

    C'è un viaggio di Avventure nel Mondo che può servire come linea guida di ciò che mi piacerebbe fare: http://www.viaggiavventurenelmondo.it/nuovosito/viaggi/schedeviaggi/7740.php

    3 settimane in Tibet, con un trekking di 5/6 giorni tra i 2 monasteri di Ganden e Samye.

    Sarei in particolare interessato alla partenza del 31 Agosto, perché credo Settembre sia il mese ideale. A Luglio e Agosto piove e il cielo rischia di essere coperto, ad Ottobre comincia a fare veramente freddo.

    Potrei iscrivermi, ma ho parlato con un capogruppo di AnM che mi ha detto che è poco probabile che il viaggio parta per 3 motivi:

    - gli italiani sono mediamente pigri e non sono attratti dal trekking;

    - il viaggio è costoso (si possono mettere a p

  2. (jorge)
    , 29/6/2006 16:17
    Sette.mbre non sono sette anni e io non sono Brad Pitt, però... Il Tibet è il tetto del mondo!
    La meta è sfidante, lo ammetto, ma... Quanto fascino!
    Paesaggi favolosi, cultura, spiritualità, natura, contatti con le popolazioni locali. Una meta fantastica.
    C'è un viaggio di Avventure nel Mondo che può servire come linea guida di ciò che mi piacerebbe fare: http://www.viaggiavventurenelmondo.it/nuovosito/viaggi/schedeviaggi/7740.php
    3 settimane in Tibet, con un trekking di 5/6 giorni tra i 2 monasteri di Ganden e Samye.
    Sarei in particolare interessato alla partenza del 31 Agosto, perché credo Settembre sia il mese ideale. A Luglio e Agosto piove e il cielo rischia di essere coperto, ad Ottobre comincia a fare veramente freddo.
    Potrei iscrivermi, ma ho parlato con un capogruppo di AnM che mi ha detto che è poco probabile che il viaggio parta per 3 motivi:
    - gli italiani sono mediamente pigri e non sono attratti dal trekking;
    - il viaggio è costoso (si possono mettere a p