1. Gea

    di , il 9/11/2004 00:00

    Sono appena tornata da una splendida vacanza del tipo "turisti fai da te" dalla Jamaica. Siamo arrivati dopo 2 settimane dalla visita dell'uragano Ivan e devo dire che, a parte un pò di alberi abbattuti ancora qua e là, i Giamaicani sono stati veloci nel rimettere tutto in ordine nel giro di pochissimo. Poco prima siamo stati in Florida e lì anche se di uragani ne hanno avuti ben 4 in poche settimane, devo dire che era tutto ancora sottosopra.

    La nostra vacanza è iniziata a Negril meta della maggior parte dei turisti, ma noi abbiamo avuto la fortuna di conoscere (non sulla spiaggia) ma in un tipico ristorantino all'interno del paese, 2 jamaicani DOC. Un rasta un pò buffo, Sidney, che ricorda dal modo in cui si muove il Banfi italiano, con il suo cappellino jamaicano, i capelli rasta ma non lunghi e un infinita voglia di trasmettere i valori fatti di pace e amore della cultura rasta. L'altro Lance (capelli zero) un simpatico ragazzone di 1.90 mt che parla un buffo italiano imparat

  2. Gea Mau
    , 9/11/2004 00:00
    Sono appena tornata da una splendida vacanza del tipo "turisti fai da te" dalla Jamaica. Siamo arrivati dopo 2 settimane dalla visita dell'uragano Ivan e devo dire che, a parte un pò di alberi abbattuti ancora qua e là, i Giamaicani sono stati veloci nel rimettere tutto in ordine nel giro di pochissimo. Poco prima siamo stati in Florida e lì anche se di uragani ne hanno avuti ben 4 in poche settimane, devo dire che era tutto ancora sottosopra.
    La nostra vacanza è iniziata a Negril meta della maggior parte dei turisti, ma noi abbiamo avuto la fortuna di conoscere (non sulla spiaggia) ma in un tipico ristorantino all'interno del paese, 2 jamaicani DOC. Un rasta un pò buffo, Sidney, che ricorda dal modo in cui si muove il Banfi italiano, con il suo cappellino jamaicano, i capelli rasta ma non lunghi e un infinita voglia di trasmettere i valori fatti di pace e amore della cultura rasta. L'altro Lance (capelli zero) un simpatico ragazzone di 1.90 mt che parla un buffo italiano imparat