1. Salvare un villaggio in Africa

    di , il 31/10/2004 00:00

    Siamo due amici Rachele e MAssimo.

    Siamo stati già due volte a Zanzibar e abbiamo intenzione di trasferirci là per portare avanti un progetto di recupero di un villaggio vicino a Kiwengwa di nome KIBANDAUGALI. Inizialmente con la costruzione di un piccolo ambulatorio che possa ospitare un medico per le cure di prima necessità.

    Per poter fare questo abbiamo bisogno di trasferirci là e trovare un lavoro, o meglio aprire un'attività, bar o piccolo risporante, che ci possa permettere di "campare" e portare avanti il nostro progetto per aiutare i nostri amici "neri".

    Chiunque ci possa dare consigli utili o aiutare in qualsiasi modo ci contatti.

    Grazie mille.

    Rachele e Massimo

  2. moncolon78
    , 12/3/2005 00:00
    Ciao sono Milena....io mi sono trasferita a zanzibar e sono stata un anno ...poi purtroppo sono dovuta tornare a casa...perche' o hai i soldi e ne hai tanti o puoi anche tornare a casa.....inutile fare le cose in italia.....devi conoscere qualcuno e poi cosi e' leggermente piu facile ....ma e' una richiesta di soldi continua....poi aspetta almeno dopo le elezioni...perche' se dovesse cambiare il governo....cambiano tutte le regole di adesso ....e tutte le persono e tutti gli agganci che potresti aver trovato.....poi a kiwengwa ormai non c'e piu posto per costruire.....
  3. MARAFRICA
    , 7/3/2005 00:00
    Per Rachele e Massimo.
    Ciao siamo mara e claudio, anche noi abbiamo pensato di trasferirci a zanzibar, e ci siamo messi in contatto con l'organo preposto ai rilasci di permessi di attività in znz. Li avete già contattati? Cosa ne pensano del vostro progetto? Avete qualche aggancio che faciliti i permessi? Noi ci abbiamo provato ma le tasse annue che richiedono sono veramente ingenti come anche il minimo di investimento. Ci piacerebbe sapere la vostra esperienza.
    Noi volevamo aprire una piccola guest.house con tutti i confort ma per 8/12 persone. Per loro il minimo sono almeno 10 camere (20/30 persone) per noi è un impegno troppo gravoso e oneroso (investimento minimo 30.000$ a camera?)
    Anche noi siamo stati a Kiwengwa e ci torneremo ancora a
    luglio. Se ci rispondete, e se vi fa piacere, potremmo sentirci poi in privato.
    Ashante sana.
    mara claudio
  4. Nicola Colicchio
    , 5/2/2005 00:00
    Ciao , dobbiamo partire il 14-2 per Zanzibar con alloggio al Coral Reef ; abbiamo sentito pareri non molto positivi su questa struttura ...e' vero?? e'così pessima ?? Vorremmo inoltre un consiglio sulle escursioni da fare visto che ci fermeremo solo una settimana , ciao Ele e Nick
  5. Rachele Bruschi 1
    , 21/1/2005 00:00
    Per Giusy.
    Ciao mi dispiace se no ci siamo potute contattare e presumo che tu sia giàpartita e tornata da Zanzibar. Ma se l'Africa ti ha fatto l'effetto che ha fatto a noi conttattami abbiamo bisogni di tutto l'aiuto posibile per il nostro progetto. Un grazie grande...Rachele
  6. Chiara Tasciotti
    , 21/1/2005 00:00
    Sono tornata da poco da Zanzibar,villaggio Club vacanze:Dongwe Club.un posto incantevole e dire che ora ho il mal d'africa è dire poco!..studio medicina e penso che appena laureata torno in africa per lavoro,per aiutare questi popoli così poveri ma belli!..consiglio di visitare questi posti per apprezzare la vita e capire di quanto superfluo viviamo!..buon viaggio a tutti!
  7. Giulio Del bene
    , 11/1/2005 00:00
    Ciao anch'io parto per il Coral Reef il 17 e rimango lì per 15 giorni. Una mia amica c'è stata e non ha avuto nessun problema nè di camere nè di cibo. Anzi lei, che c'è stata a settembre, si è trovata molto bene. E' logico che non dobbiamo paragonare questa struttura ad altre molto più quotate (BRAVO CLUB - VENTAGLIO - FRANCOROSSO). Io comunque ci vado e a quanto pare potremmo anche in contrarci. Ciao Benedetta e Giulio
  8. Mariella Piscazzi
    , 5/1/2005 00:00
    salve a tutti, sono mariella e volevo sapere da alessandra che ha alloggiato al coral reef di pwani mchangani a zanzibar ,se è vero che l'hotel fa schifo e cioè che le stanze sono sporche e che si mangia malissimo.io vado li il 21 gennaio e devo stare li 15 giorni. Me lo consigliate o no ? .Grazie per la risposte che mi vorrete dare.
  9. Turista Anonimo
    , 29/12/2004 00:00
    EMERGENZA ASIA
    CROCE ROSSA ITALIANA
    Il conto corrente postale per contribuire è il numero 300004 e il conto corrente bancario presso la Bnl al conto numero 218020 (Causale: pro emergenza Asia).
  10. Karoliina Väre
    , 20/12/2004 00:00
    Purtroppo è un'idea che è ancora in via di sviluppo. E alla fine pensandoci bene forse non sarebbe il caso di far portare le stuoie o qualsiasi altra cosa dai turisti perché non sarebbe legale. Ma in un modo o un altro volevamo coinvolgere questo villaggio al commercio equo e solidale. Se sei interessato a partecipare oppure se conosci anche tu un negozio equo e solidale che potrebbe essere interessato a questo tipo di merce di artigianato, puoi scriverci direttamente all'indirizzo e-mail.
  11. Turista Anonimo
    , 16/12/2004 00:00
    quanto viene a costare una spedizione dove dici tu? sono molto interessata. fatemi sapere
  12. Karoliina Väre
    , 15/12/2004 00:00
    Bravi Rachele e Massimo che stanno progettando secondo me una cosa bellissima. Sono appena tornata da Zanzibar con mio marito. Alloggiavamo a Mapenzi Beach Club vicino al villaggio Pwani Mchangani che abbiamo pure visitato. Mi è rimasta la voglia anche a me di fare qualcosa di più per queste persone che in fin dei conti vivono in condizioni molto precarie. Noi purtroppo non ci eravamo informati abbastanza bene prima di partire, e non avevamo molte cose da portargli. Ma ora gli spediremo via posta magliette penne ecc. all'indirizzo lasciatoci dai beach boys del villaggio con i quali anche noi abbiamo fatto tutte le escursioni. Ci è pure venuto in mente l'idea di coinvolgere in qualche modo nel commercio equo e solidale l'attività delle donne di Pwani Mchangani o anche di Nungwi di fare le stuoie. Si potrebbe per esempio creare una rete di persone che ogni anno vanno in vacanza da quelle parti, che potrebbero portare con sé in Italia un po' di stuoie. Queste verrebbero poi inserite nel commercio equo e solidale e gli ordini verrebbero fatti regolarmente. Che ne pensate?
  13. Turista Anonimo
    , 14/12/2004 00:00
    x emma

    E' bellissima la tua voglia di fare qualcosa per gli altri ma ovviamente se non si e' infermieri o dottori, noi saremmo solo d'impiccio. li servono soprattutto delle strutture ospedaliere, pozzi per l'acqua e cose del genere... fare beneficenza in questo caso mi sembra la cosa piu' adatta..
  14. Turista Anonimo
    , 14/12/2004 00:00
    per rachele
    ho tentato di scriverti ma le mie mail non vanno a buon fine
    forse l'indirizzo è sbagliato?
    vorrei saper di preciso dove è il villaggio di Kibandaugali e quali sono le cose che necessitano di più
    io andrò a gennaio a zanzibar e quindi potrò portare un po' di cose
    Grazie giusi
  15. Emma Girolimetto
    , 11/11/2004 00:00
    x peter e heidi
    certo che mi ricordo di voi......ci mancherebbe! Vi ho pensato tanto perchè a malindi le giraffe costavano molto meno!!!!!!!
    Com'è andato il ritorno? Il ns. una tragedia, ci hanno fatto tornare addirittura un gg. prima, però a malindi siamo stati benissimo, come al solito. Bellissimo safari (non previsto), bellissima uscita in barca con pescata eccezionale (abbiamo preso un pesce vela ed uno squalo) e così mi son goduta la mia amata malindi. In febbraio ci torneremo perchè, grazie al cielo, anche mimmi si è innamorato dell'africa.
    Fateci avere vs. notizie
    un bacione
    emma e mimmi
  16. barbi
    , 9/11/2004 00:00
    i miei migliori auguri per il vs. progetto ... vi scriverò alla vs. e-mail per congratularmi e chiedervi informazioni.

    Ciao,
    Barbara