1. Depresso

    di , il 31/10/2004 00:00

    Ciao mi chiamo daniel e ho 29 anni. Sono appena tornato da bangkok dopo 15gg..con la mia ragazza in cui conviviamo da 3 anni. Ebbene mi ha lasciato quando siamo tornati e quindi voglio partire scappare da qui. Non riesco a vivere nella MIA casa da solo..troppi ricordi!!

    Voglio andare in america preferibilmente a miami. Chi vuole venire mi faccia un fischio

  2. Turista Anonimo
    , 2/1/2005 00:00
    Perche' Naja?
    Perche' io l'ho vissuta a 28 anni!
    E mollato da una ragazza con cui volevamo (lei stessa d'accordo) sposarci!
    Cosa dire, che sono cambiate tante cose da allora!
    Molto tempo ma va bene!
    Un anno dopo, dico un anno, con una ragazza che e' un amore!, Top Model, intelligente! cosa dire di piu?
    Che porto rancore per la "vecchia"? Si!
    Cosa dire?
    La filosofia non aiuta!
  3. Turista Anonimo
    , 21/11/2004 00:00
    Daniel, solo qs: prendi quel volo e parti senza pensarci troppo. Cambiar aria ti farà bene, sicuramente....e poi, quello ke ti si presenterà dopo, lo affronterai con 1 altro spirito.....in bocca al lupo.
    Elena
  4. Turista Anonimo
    , 9/11/2004 00:00
    Dimenticavo: ma scusate, da cosa sta fuggendo Danile? fare un viaggio è fuggire? Distrasrsi è fuggire? Assurdo...restando chi affronterebbe? Andare via non toglie dal tuo stato d'animo quello che è accaduto, non fa scordare, ma sicuramente aiuta. Smettiamo con questo eroismo e questo modo improprio di usare la parola FUGGIRE per certe cose!!! Conoscere il mondo fa crescere di testa...di cuore e di cultura...se queste è fuggire, betao allora chi si sente più forte solo perchè è rimasto..
  5. Turista Anonimo
    , 9/11/2004 00:00
    Se permetti, allora, dovresti capire che non tutti siamo forti in modo uguale, c'è chi è più debole e ne soffre di più...parlo io, che mi sento chiamato in causa visto che TU dici<< c'è gente che sta peggio di me, è negli ospedali>>, bè io sono uno di quelli, e ripeto non mi vergogno a dire che ho superato un tumore e quindi posso assicurarti che il peggio, anche se non è peggio per tutto ciò che c'è nel mondo, quando capita a te, non riesci a trasformarlo in un piccolo problema. Sono stato vicino alla morte, non un secondo, non un minuto ma per 4 lunghi anni e nonostante questo sono qui a dire che delle volte non serve dire <<che vuoi che sia>> perchè si potrebbe fare del male, far sentire quella persona stupida perchè si preoccupa di un problema che gli altri non vedono. Non significa piangersi addoso, ma chiedere aiuto, che è ben diverso. Credo anche che delle volte, voler fare i forti, sia peggio che meglio. Questo ragazzo ha chiesto un consiglio e cerca qualcuno con cui andare via...che fa di male??? Ognuno prende le situazioni che incontra in base al suo modo di essere. Io fra una chemio ed un'altra sono "scappato" a Madrid, altri non se la sentirebbero di allontanarsi da quello che in quel momento, è come la sicurezza, la vita (e cioè l'ospedale) ma non mi sono mai permesso di dirgli << ma dai, che vuoi che ti succeda ad andare via 5 giorni!!?>> perchè so che ognuno di noi vede la vita con occhi diversi. Io sono fuggito per un attimo...altri non lo hanno fatto. Qua, per certi aspetti, la situazione è la stessa: 3 anni per lui sono stati tanti, per altri no; lui era innamoratissimo, lei no; lui vuole cambiare vita, altri non lo farebbero. Come vedi tante facce ma credo nessuna sbagliata. Quindi ripeto a Daniel: vai, scopri il mondo, goditi la vita dove ti senti più a tuo agio, verrà il giorno in cui le possibilità di scelta saranno minori (avrai famiglia, figli e un lavoro che ti impegnerà), adesso che sei giovane, risolvi i tuoi problemi come meglio credi e sii ottimista.
  6. Turista Anonimo
    , 9/11/2004 00:00
    Caro Sandro....consigliare a Daniel di non considerare quanto gli è accaduto come una delle cose peggiori della vita non significa "snobbare" (come tu dici) il momento delicato che sta passando. Io sono stata mollata dopo 11 anni (5 di fidanzamento e 6 di matrimonio) da uno che si è reso conto di non avere le palle per la creazione di una famiglia (..11 anni di vita in fondo cosa sono!!) e se n'è andato di casa dopo aver perso un bambino all'8° mese di gravidanza!!!...bello no??????
    calcolando che ho 28 anni mi sembra una bella situazione...eppure...e non sto qui a fare l'eroina....mi sono rimboccata le maniche e ho deciso che la vita è una e per questo devo guardare oltre questo muro di mxxxa che mi si è presentato davanti....ho provato a scavalcarlo, a guardare veramente i problemi veri, alla gente chiusa negli ospedali che lotta quotidianamente per la sopravvivenza....di uomini, di donne da amare, che sanno amare veramente credo che il mondo ancora ne offra (sono ottimista...o so!) quindi Daniel, a 29 anni, non si può fuggire per così poco.....vedrai che la persona giusta arriverà....goditi la vita!!!!
  7. Turista Anonimo
    , 8/11/2004 00:00
    Che gente...siete persone veramente assurde, non vi vergognate neanche a scriverle certe cose. Solo per averlo fatto, vi meritereste il peggio dalla vita, lo dico con certezza primo perchè un cornuto (come dite) potreste esserlo anche voi, secondo perchè il disoccupato potrebbe essere pure una persona con la laurea e molto più intelligente di te che scrivi certe cose. Penso che se dalla tua testa non viene fuori altro...bhè...hai dimostrato ciò che sei.
  8. Turista Anonimo
    , 8/11/2004 00:00
    Perchè non ti unisci??? Ci mancava proprio lo stronzo!
  9. Turista Anonimo
    , 8/11/2004 00:00
    bravi andateci insieme in Florida.... un cornuto e un disoccupato !!!! bella coppia di falliti...
  10. Turista Anonimo
    , 7/11/2004 00:00
    Non essere depresso caro....come ti chiami .. Daniel ?

    Tu ti devi IN - CAZ - ZA - RE!

    Basta subire le angherie altrui; e cribbio (dice il nostro)

    Pensa che io sto lavorando senza contratto dopo essermi fatto un mazzo tanto sperando in un minimo di gratitudine e nell'onesta di un uomo di mm......
    Beh; è la cinica tradizione di questi nostri tempi felici!

    Per fortuna c'e LA GUARDIA DI FINANZA!!
    A proposito, penso di non rischiare nulla in persona, ma se qualcuno ne sà qualcosa.......
    Sapete... ci stò facendo un pensierino
  11. Turista Anonimo
    , 6/11/2004 00:00
    guarda che io non ho offeso nessuno,ho solo constatato un fatto reale,se a sto mondo non ci si concede manco un po' di ironia...
    Poi prima di dare dell'ignorante,firmati.
  12. Turista Anonimo
    , 6/11/2004 00:00
    Infatti gli ignoranti (in ogni senso) fanno battute come quella di Gabriele.
    Ma per una volta cercate di far ridere per tirar sù il morale, ma come fa andrea e non con battutte veramente di poco gusto!
  13. Turista Anonimo
    , 5/11/2004 00:00
    ah ah ah
  14. Turista Anonimo
    , 5/11/2004 00:00
    infatti segui il consigli di Sandra s.
    vai a S.Fransisco che e' la capitale mondiale dei gay
  15. Turista Anonimo
    , 5/11/2004 00:00
    nooooo Andrea, che metafora approfittando di una svista..grandioso.
    Spero xdaniel75 che ti abbia fatto ridere come ha fatto ridere me. Ora torno a casa dal mio appartamento (4+4+4+4+4 rinnovabili, sono previdente, io) e le confermo che è ora che diamo quanto meno un'imbiancata ai muri.
    Ora capisco perchè gli appartamenti in multiproprietà sono nelle strade periferiche...
  16. Turista Anonimo
    , 5/11/2004 00:00
    Il problema, caro daniel, è sempre lo stesso, come dici tu: la ragazza in cui convivevate, da tre anni in questo caso. Ora, io non so chi sia il secondo inquilino dell’ “appartamento ragazza” ma succede spesso perchè l’illusione del monolocale, capisco, è dura a morire. Uno si innamora, pensa che sia un contratto esclusivo e ben presto capisce che dentro una ragazza c’è spazio per più affittuari, che non è che se hai pagato o persino sei moroso questa per forza ti rimane fedele. Tre anni del resto non sono poi molti, sei un inquilino recente, il che non ti offre diritti nella rescissione del contratto, non ti tutela. Ora potrei dilungarmi in un lungo elenco di come ognuno viva l’appartamento ragazza a modo suo, chi ne fa un giaciglio momentaneo, chi accende un mutuo per conservarla, chi compra l’appartamento d’emblè sperando che regga nel tempo. Dalla tua hai la passione per il viaggio, le possibilità, il tempo, il denaro, il che non è poco. E calcolando che si è inquilini un po’ ovunque nel mondo, fatti coraggio, sperando che la depressione duri il tempo di un trasloco…