1. Grecia e Isole della Grecia

    di , il 3/5/2008 16:45

    Le Guide per Caso delle isole greche sono Puccy e Artemisia59!

  2. puccy
    , 22/5/2012 23:04
    @ BAGHA … ti ha detto bene RAJO, se hai pensato a Creta non rinunciarci, giugno è un mese meraviglioso per visitarla, e le sue spiagge sono sabiosissssssime, un vero paradiso. Se hai a disposizione una settimana l’ideale è approfittare di un volo lowcost diretto su Chanià. Arrivando e partendo da Chania si può fare una buona ed intensa ricognizione dell’ovest di Creta assaporandone un po’ tutti gli ingredienti,


    Andrei dritta dritta a Falassarna e prenderei alloggio lì. Proprio sotto casa si avrebbe a disposizione una magnifica spiaggia sabbiosa, una delle più belle del mediterraneo, con acqua bassa e trasparente, tante insenature riparate in cui trovare una vera oasi di tranquillità ed il primo giorno di vacanza sarebbe già una intera vacanza!! In fondo alla spiaggia di Falassarna c’è anche una interessante area archeologica che vale la pena di visitare, soprattutto verso il tramonto. Da Falassarna, puoi, farei un giorno l’escursione a Elafonissi, una spiaggia dai colori caraibici, una delizia per il bagno, acqua bassissima, lasciano senza parole i suoi colori e la sua ampiezza. Vicina ad Elafonissi, sulla strada del ritorno, è perfetta una sosta al Monastero di Crisoskalitissa. Un altro giorno lo spenderei a zonzo per Chania con una puntata ai Monasteri dell’Akrotiri e la spiaggia di Stavros, quella di Zorba, fermandomi infine, sulla strada del ritorno al Monastero di Gonià. Il quarto giorno andrei a Balos, uno dei luoghi più belli del mondo, una spiaggia che non dimenticherai mai. Gli ultimi 2 giorni mi trasferirei a sud, a Sougia, una delle mie preferite, e godrei della pace assoluta che Sougia sa regalare e una giornata farei l’escursione a piedi a Lissos per assaporare l’emozione di una selvaggia forra cretese e di una città antica abbandonata tutta da scoprire. Così c'è proprio un po' di tutto, un assaggio eccellente di Creta, mare (Falassarna, Elafonissi, Balos, Stavros, Spogia), archeologia (Falassarna, Lissos, Museo di Chanià), monasteri (Crisoskalitissa, Moni Gonia e Akrotiri) e città (Chanià).


    Per approfondire le indicazioni e le suggestioni di questo itinerario, puoi leggere il mio diario di viaggio “Creta Inesplorata” e quello appena pubblicato da Aloccic “Creta un weekend lungo low cost” a cui ho dato gli stessi suggerimenti per il lungo ponte di aprile. Per altri dettagli siam tutti qui..
  3. angitod
    , 22/5/2012 21:30
    Ciaoo,grazie della risposta su Andros,
    ho visto alcune foto e devo dire che e' un'isola che mi ispira molto!
    ma...in realta' ce ne sono troppe che mi ispirano e scegliere e' difficili :-(
    ho appena letto un diario di gjina su santorini paros e folegandros e milos
    e visto che quest'estate vado a Milos e santo
    mi sono tremendamente pentita di nn aver incluso Folegandros!!
    MAh tutto forse non si puo' fare !! uff
  4. exequatur
    , 22/5/2012 21:19
    Ciao Adeliana, lusingato per avermi citato nel tuo racconto che ho letto con interesse. Sono contento che ti sia piaciuta Cefalonia. Anche se Cefalonia sono convinto non può deludere nessuno. Hai descritto molto bene Fiskardo, peccato che non ci sei stata alle prime luci della sera perchè c'è un'atmosfera minimale e unica che vorresti che il tempo si fermasse lì in quell'angolo di mondo. Mi è piaciuto anche il riferimento al cimitero di Aghia Efimia: Il cimitero sul mare.
    Ciao
  5. Adeliana
    , 22/5/2012 19:38
    Sabato pomeriggio avevo iniziato a scrivervi le mie impressioni su Cefalonia, ma mi sono fatta prendere da troppo entusiasmo e mi sono accorta che praticamente stavo scrivendo un diario. Allora ho scritto il diario. Poi sono stata sequestrata dalle mie due adorate nipotine alle quali ho mostrato le foto delle tartaruga ecc.


    Adesso sono qui.





    @ Rajo, noi abbiamo impiegato 1 ora e mezza per andare da Argostoli a Fiskardo di giorno con intervallo per tantisssssime foto. Tieni presente che noi nonni siamo prudenti (anche se non imbranati…). Di notte penso ci vuole un po’ di più anche se la strada è bellissima e panoramica.


    Sul lungomare non c’è problema di parcheggio, noi ci andavamo tutte le sere a cena. Io la città me la immaginavo più piccola e il lungomare è proprio LUNGO.





    @ Ciao Sevillana, sicuramente hai molto ben organizzato la tua vacanza e se inizi a farlo non ti rivolgi più alle agenzie perché è anche bellissimo crearsi il proprio viaggio. Io era una decina di anni che ci volevo andare. L’unica agenzia che la proponeva era l’Alpitour, ma su 8 giorni se ne facevano 6 per la sosta a dormire ad Atene ed era molto caro. Poi lo scorso anno mi sono svegliata e mi sono organizzata. A Milos ti troverai benissimo perché MILOS è MILOS ed i greci sono gli amici greci. I colori di Milos ti rimarranno nel cuore.





    @ Eleniko, mi sono appuntata la tua bella frase, è da tenere bene a mente.





    Grazieeeee a Puccy, Dani ed Exequatur per le loro rassicurazioni sulle strade di Cefalonia perché da quel lato sono proprio un po’ fissata, se però ce ne è il motivo.





    Un’ultima cosa devo dire su MYRTOS: la foto che la riprende, dall’alto dai punti panoramici per i patiti di fotografie, non da l’idea della grandezza di questa spiaggia. E’ molto lunga, ma anche molto profonda. E ha un colore STREPITOSO.





    Cefalonia per chi è vicino alle partenze della Ryanair vale la pena di essere vista anche solo per pochi giorni, visto anche certi prezzi alla portata di tutti.





    Ora non mi butto subito a studiare ancora per le vacanze di agosto perché voglio assaporare per un po’ i dolci ricordi senza che nulla mi distolga dagli stessi.


    Sono usciti su Paleologos gli orari dei traghetti dell’estate per cui almeno quelli li devo prenotare.





    Ciaio a tutti


    Adeliana
  6. sagapo
    , 22/5/2012 18:22
    @angitod
    OH!!!!!! Finalemente un argomento che mi stimola: ANDROS!
    Allora...Andros è una Ciclade sui generis: verde, boscosa, poco affollata, davvero economica e x nulla turistica. Frequentata quasi esclusivamente da Greci, ha spiagge bellissime e selvagge, paesaggi favolosi, una cucina locale ottima e atmosfera un po' retrò...
    Io la consiglio a chi ama camminare (ha una fottissima rete di sentieri immesi nel verde) e a chi vorrebbe una vacanza tutto relax con ritmi lenti e stile di vita autentico a contatto con la natura.
    a sole 2 ore di traghetto da Mykonos o da Rafina.
    Per altre info sono qui!
  7. rajo81
    , 22/5/2012 17:45
    Ciao bagha,
    una settimana sola per tutta creta è poco tempo,dovresti concentrarti su una zona.Premetto che l'isola è tutta bella da est ad ovest e che la costa nord è quella più casinara specie nella zona di Hersonissos che è lontana dalle spiagge più belle,quindi evita.
    Tra i posti che ho visitato io direi che falassarna fa per te,dove trovi anche una lunga spiaggia stupenda ed il relax che desideri fatta di mare,tramonti e taverne.Inoltre è vicina alle 2 meraviglie di Creta cioè balos ed elafonissi.Poi se vuoi la sera C'è Chania,cittadina molto carina piena di vita nel suo centro storico e senza bambini ubriachi.
    Poi ci sono anche altre località,ma tra quelle che ho visitato in 14 giorni Falassarna te la straconsiglio
  8. rajo81
    , 22/5/2012 17:24
    Ciao adeliana,
    ho letto il tuo racconto di viaggio,complimenti è molto dettagliato anche per quanto riguarda Argostoli e a me non può che far piacere visto che ho prenotato un albergo proprio in città.
    Leggendo ho notato che hai scritto che ci vogliono 2 ore da fiskardo ad Argostoli,ma davvero è cosi?
    E' difficile trovare parcheggio vicino al lungomare?Il mio albergo è proprio tra Lithostroto ed il lungomare...grazie!
  9. ferragus
    , 21/5/2012 23:30
    Eleniko è vero! Ma anche ricordarlo è da saggi....

    Fosco Nemo
  10. Bagha
    , 21/5/2012 23:03
    Amici delle isole greche... buonasera! Ho bisogno del vostro aiuto. Io e il mio fidanzato abbiamo una settimana di vacanza (l'ultima di giugno) e non sappiamo ancora su quale isola della grecia puntare. Abbiamo pensato di stare a Creta ma dal momento in cui siamo una coppia abbastanza dinamica forse una settimana è un po' poco per godersela a fondo. Premetto che siamo amanti della natura e delle spiagge a sabbia fine con acqua cristallina (ovvio!) e che non amiamo la ressa e il casino delle località estremamente turistiche (se c'è una cosa che io, in particolar modo, non sopporto sono i turisti ubriachi marci). Non pretendo di fare l'eremita ma di poter trovare posto in spiaggia e di rilassarmi insieme al mio partner... qualcuno di voi ha la soluzione al nostro dilemma? Se si, vi prego aiutateci! Grazie :)
  11. puccy
    , 21/5/2012 22:34
    Grazie Sevillana....
  12. puccy
    , 21/5/2012 22:32
    PAROS…. è un bel pò che non se ne parla... una volta era molto in voga, i tour operator la vendevano come alternativa a Mikonos, poi, pian piano, è sparita dai cataloghi, soppiantata dalle emergenti Naxos, Samos o Karpathos, così è andata, come dire, un pò nel … dimenticatoio, finchè la moda del kitesurf ne ha rinvigorito l’orgoglio grazie al leggendario vento di Pounda. Sarò sincera, Paros non è una delle mie isole preferite, sembra un pianeta su cui siano atterrati, quasi per caso, frammenti da altri luoghi: Naoussa sembra arrivata da Mikonos, Lefkos sembra arrivata da Naxos, la Panagia Ekatontapyliani sembra arrivata dal continente, Pounda sembra la sorella gemella di Prasonissi e Antiparos sembra un angolo del Dodecaneso… Insomma com’è PAROS? Non saprei dire, ma quando ci ripenso si affollano tutte insieme queste diverse cartoline e le piacevoli sensazioni, uniche ed irripetibili, che cercherò di riassumere nei miei …





    MUST DI PAROS …



    1. NAOUSSA, cicladicamente luminosa, una folla di barchette stipate in uno specchio di mare, ristorantini e localini graziosissimi a bordo mare, poltroncine sulla spiaggia, un dedalo di viuzze bianche carinissime, scalinate guarnite da vasi variopinti, negozietti e rustiche botteghe. Bella di giorno, magica di notte;


    2. LEFKOS, il suo nome non tradisce le aspettative: bianco !! Qui si respira luce e aria leggera, qui si cammina per linde strade profumate di timo e basilico. E’ un paese a mezza costa, comodamente raggiungibile da Parikia per la strada che taglia l’isola attraverso le cave di marmo, ci andavamo spesso a cena, la taverna TO KLARINO resta uno dei migliori ricordi culinari dell’Egeo:


    3. PANAGIA EKATONTAPYLIANI, una basilica sontuosa, una delle più antiche della cristianità, costruita da una regina e bella come una regina. La basilica dalle ‘cento porte’ (ekaton – pyliani), così dice il suo nome, ma anche se non son cento sembrano tantissime. Il Museo Bizantino annesso e il Museo Archeologico vicinissimo e grazioso arricchiscono la parentesi culturale.


    4. CAVE di MARMO PARIO, un piccolo cartello le indica, l’amore per le sculture di Prassitele te le fa cercare… Una piccola strada si addentra in una valle dove la montagna mostra chiaramente le sue candide ossa. A un certo punto è .. vietato l’ingresso … ma si può continuare … Da tempo son chiuse, ma ovunque appare questo marmo meraviglioso, la pietra che brilla che ha dato vita alle magnifiche opere del grande scultore classico. Nessun marmo bianco al mondo ha la dolcezza dell’incarnato umano come quello di Paro, Prassitele lo preferiva per questo, prenderlo fra le mani è un’emozione.


    5. PROFITIS ELIA, come tutte le isole greche, anche Paros ha il suo Profitis Elias, il monte ovunque dedicato al profeta che nel nome richiama inequivocabilmente il dio del sole Elios, l’antico proprietario della vetta. Da qui, 770 mt di altezza, l’isola si vede in tutta la sua estensione e rotondità.


    6. SPIAGGE, la tanto fotografata e pubblicizzata Kolimbythres, quella con i graniti vicina a Naoussa, a me non è piaciuta poi tanto (..è sempre questione di gusti) ho invece apprezzato di più le spiagge nel tratto di costa fra MOLOS e DRYOS, per il loro sapore ‘genuiuno’, acqua cristallina, tamerici, rustiche taverne…. la Grecia più classica .... Un’altra delle mie preferte è KRIOS, che chiude a nord la baia di Parikia, tamerici, tranquillità e acqua da bere !!


    7. POUNDA la regina del Meltemi, dove il divertimento corre sull’acqua e il vento gioca con i capelli. Se siete appassionati di wind e kite è il vostro posto, se amate la quiete ci verrete per prendere uno dei battellini con trasporto auto che fanno la spola tutto il giorno per la dirimpettaia Antiparos;


    8. ANTIPAROS in 10 soli minuti da Pounda si approda in un altro mondo. Luce, serenità, cicale, le belle spiagge di Glyfa, Apandima e Soros.. sogno o realtà?






    @CLAU ... l'hotel che hai scelto è a Paridikia e secondo me è una buona scelta. Paridikia è la capitale, ci troverai tutto, agenzie di autonoleggio, negozietti, fornai e mercato, viette e piazzette caratterische, un lungomare pieno di ristoranti, una moderata e variegata movida. L'isola è di media grandezza e quasi tonda con una strada che le gira tutta intorno, pochi e modesti i rilievi, strade belle. Ideale è una piccola auto o uno scooter, ma non un 50CC, troppo piccolo per Paros. Io ho utilizzato una utilitaria e in tutte le località di Paros non abbiamo mai avuto grossi problemi di parcheggio, nei paesini la lasci ad inizio abitato e fai 2 passi a piedi, sono tutti piccini. Anche nella zona del tuo hotel non avrai problema a trovare parcheggio. In 4 giorni ti potrai fare un'idea dell'isola e potrai vedere tutte le cose che ho sopra evidenziato.
  13. Eleniko
    , 21/5/2012 22:00
    @fosco nemo...No non sono io il saggio lo eranno gli antichi Greci!!!
  14. angitod
    , 21/5/2012 21:18
    Grazie per la lista dei libri..ve la volevo chiedere :-)
    ora vedo cosa trovo nella mia biblioteca e inizio :-)
    si va in grecia e si legge di grecia..giusto no?!

    quest'anno andro' a Santorini e Milos..
    ma sto' gia' pensando alle prossime mete!
    nessuno parla di Andros..com'e'?!
  15. puccy
    , 21/5/2012 17:24
    Ragazzi,

    sullo scaffale della nostra libreria, pronti da mettere in valigia,
    Exequatur, Ferragus e Puccy vi propongono 10 MUST:
    1. MANI - Viaggi nel Peloponneso - Patrick L. Fermor - ed. Gli Adelphi.

    MANI è una penisola che è un'isola, aspra, assoluta, dove il giorno e
    la notte si incontrano e scontrano con bagliori di sciabola e buio profondo,
    per gli amanti dei panorami arsi e violenti, dei paesi turriti e delle spiagge
    ritagliate fra alte montagne, una ottima idea da cogliere con un volo lowcost
    su Patrasso.

    2. VIAGGI e ALTRI VIAGGI - Antonio Tabucchi - ed. Feltrinelli.
    Non parla di Grecia in particolare, ma anche di GRECIA, non parla solo
    dei suoi viaggi ma anche di quelli vissuti attraverso letture di viaggio,
    proprio come facciamo noi che viaggiamo anche attraverso lo scambio delle
    nostre emozioni. Una lettura a effetto domino, un viatico per tanti altri libri
    di viaggi, sogni nei sogni, emozioni nelle emozioni.
    3. La GROTTA di PROSPERO - Lawrence Durrell - ed. Giunti.
    Irrinunciabile per chi è diretto a CORFU' o solo pensa di andarci in
    futuro. Immagini eleganti, sospese fra sogno e realtà. Tutta la magia di
    un'isola che ha molto da offrire e che si svela a chi ha cuore ed occhi per
    amarla ed apprezzarla.
    4. La MIA FAMIGLIA ed ALTRI ANIMALI - Gerald Durrell - ed Adelphi.
    L'altro volto di CORFU'. Durrell junior, scrive un divertentissimo e
    spensierato romanzo dedicato ai 5 anni in cui ha vissuto con la propria
    famiglia sul'isola che non ha mai dimenticato. Dal libro è stato tratto nel
    2005 il film "Uno zoo in famiglia". Corfù ha segnato la vita di
    entrambi i fratelli Durrell ed entrambi hanno voluto consegnarla a noi con il
    loro personalissimo modo di sentire.
    5. RIFLESSI di una VENERE MARINA - Lawrence Durrell - ed. Giunti.
    Ed ora RODI, un affresco emozionante della città di Rodi, di Lindos, di
    piccoli paesi e dell'isola intera. Mille ritratti di personaggi, affascinanti,
    divertenti, pittoreschi. Sullo sfondo Patmos, Leros, Kos, Simi, un Dodecaneso
    provato dalla guerra. Ritroverete tutto, anche la Venere...
    6. Gli AMARI LIMONI di CIPRO - Lawrence Durrell - ed. Giunti.
    L'isola più controversa del Mediterraneo, da millenni scenario di
    storie, amori e guerre, CIPRO. Un mondo da scoprire, un mondo da capire, un
    mondo da amare. Il sole splende generoso su questa terra dove le spiagge, viste
    dall'oblò dell'aereo sembrano bianchissime cicatrici tagliate in un drappo
    turchino.
    7. IMPRESSIONI della GRECIA - Henry Miller - ed. Ibis.

    Il taccuino di appunti del grande scrittore americano, una lettura
    semplice, immediata e coinvolgente. Ci sta in tasca e ragala un mondo.
    8. Il COLOSSO di MARUSSI - Henry Miller - ed. Adelphi
    Lo scrittore americano, invitato dall'amico Durrell, visita Corfù,
    Atene, Idra, Spetses e Poros, Sparta e Creta. Ma la sua Grecia non è quella di
    Durrell, non è fatta di miti e visioni, la sua è una Grecia viscerale, una
    condivisione di vene e cuore con i greci che incontra e per i quali abbandona
    Durrell.
    9. VIAGGIO in GRECIA, Et in Arcadia Ego - Emilio Cecchi - ed. Franco
    Muzzio Editore

    Una prosa d'arte, raffinata, evocativa, mai natura e pietre hanno
    parlato con tale suggestione... brevi capitoli dedicati a singoli luoghi,
    Micene, Tirinto, Creta.. il mito vive e rivive, il canto delle cicale fra le
    stoppie bruciate del sole, i capitelli roventi...
    10. Il MANDOLINO del CAPITANO CORELLI - Louis de Bernières - ed Guanda /
    TEA.

    Per finale una storia d'amore, guerra e tragedia scompaiono davanti ai
    colori del mare e delle spiagge: quale isola migliore come sfondo se non la
    romantica CEFALONIA?
  16. ferragus
    , 20/5/2012 19:33
    Eleniko sei un SAGGIO!!!

    Fosco Nemo_Ferragus