1. Grecia e Isole della Grecia

    di , il 3/5/2008 16:45

    Le Guide per Caso delle isole greche sono Puccy e Artemisia59!

  2. FDM
    , 15/4/2014 17:35
    @artemisia @puccy

    Grazie ancora per i preziosi consigli!

    Riesco a capire con quanta cura e amore sono dati..!

    1. In effetti mi dispiacerebbe escludere le meteore, perché non so quando potrò riconcedermi un nuovo viaggio in Grecia dopo questo.
    Però è giusto anche calcolare bene il percorso e cercare di non renderlo un tour de force estenuante....perderei uno dei miei obiettivi, ovvero cercare di godermi il tutto il più possibile!! Sono dell'idea che tutti i luoghi che si vogliano conoscere, debbano essere assaporati e vissuti fino in fondo, almeno per quanto possibile in un tempo che di solito (e per me sempre!) è piuttosto ristretto.

    Il mio itinerario è dunque ancora in progress! Vi terrò, se vi fa piacere, aggiornate!

    A presto e ciao a tutti!!!
  3. artemisia59
    , 15/4/2014 16:39
    @PUCCY
    Anch'io, come Margaretgra, voglio il racconto su MYKONOS!!! E mi sa che lo vuole pure Adeliana!!
  4. artemisia59
    , 15/4/2014 16:36
    @Elena Avanzi
    Adeliana ti ha ben informato su Milos.
    Voglio solo farti una piccola traccia di quelle che secondo me sono le spiagge più adatte alla bambina, cioè con acqua bassa e fondo praticabile a piedi nudi.
    SARAKINIKO come già detto da Adeliana, perché è spettacolare e facile, ma occhio al bianco abbacinante delle scogliere: occhiali da sole, cappelli e meglio arrivare presto: la spiaggetta è minuscola, e gli unici ripari sono due o tre cespugli.
    PROVATAS
    La spiaggia più riparata di Milos, da privilegiare da qualunque parte tiri il vento. Anche qui l'acqua è bassa e con sabbia.
    TSIGRADO
    La bimba si divertirà molto a scendere con la corda: piccola e leggera, con un adulto alle spalle, non avrà difficoltà. La spiaggia che troverete è ancora una volta di sabbia, con acqua cristallina (come sempre a Milos), piccola e racchiusa dagli alti scogli che offrono anche riparo dal sole.
    AGIA KIRIAKI
    Battigia di sassolini bianchi e rotondi, possibilità di affittare ombrelloni.
    HIVADOLIMNI
    La spiaggia di fronte ad Adamas, superato l'aeroporto. frequentata soprattutto dai locali, ha arenile sabbioso e morbido, molte tamerici e acqua bassa per decine e decine di metri. Si raggiunge direttamente dalla strada statale.
    PALEOHORI
    Spiaggia molto grande, con sabbia e ombrelloni. Forse la meglio servita, ma anche la più affollata.






    Ciò non significa che le altre spiagge di Milos non siano adatte, visto che sono una più bella dell'altra e con acque e colori unici. Nessuna è pericolosa. Ti ho voluto pero' citare queste, nel caso avessi quei momenti in cui si ha voglia un attimo di "staccare" e lasciare che la bimba possa giocare e bagnarsi anche col solo sguardo dei genitori.


    Un'ultimo consiglio sulle gite in barca. Sicuramente la farete, fosse solo per andare a Kleftiko. Non partite, come noi, da Kipos, per stare in barca meno tempo. La barca che parte da Kipos è più piccola e non porta il gommone per la discesa. A Kleftiko c'è una piccola spiaggia di ghiaia, che per la bimba sarebbe l'occasione per bagnarsi in quel luogo unico, ma con le barche piccole si è costretti a tuffarsi e, chi vuole, raggiungere la spiaggetta a nuoto. Con la piccola non mi sembra una buona idea. Quindi partite da Adamas con le barche grandi, che poi trasportano direttamente i bagnanti con i gommoncini.
  5. artemisia59
    , 15/4/2014 16:07
    @FDM


    Il consiglio di Puccy, cioè di tenere le Meteore per un altro viaggio, è sicuramente ottimo e sensato.
    Poi dipende da come si è fatti. Per esempio, io soffrirei troppo a tralasciare qualcosa che ho in mente. Difatti noi, volendo assolutamente vedere le Meteore, siamo sbarcati ad Igoumenitsa e là ci siamo diretti. Del doman non v'è certezza...


    Non ce ne siamo pentiti.
    Il mio consiglio è: mettiti davanti una cartina e segna ciò che non vuoi assolutamente perderti. Con Google map inizia con le simulazioni (km e tempi di percorrenza) e incastra con i giorni a disposizione.


    Riguardo il tratto di mare tra Patrasso e le Ionie, è davvero uno spettacolo, ma se scegli di ripartire da Patrasso nei giorni in cui il traghetto salpa nel primo pomeriggio, puoi goderti la traversata nell'orario migliore, cioè quando il sole inizia a calare e le scogliere di Lefkada si infuocano...
    La Minoan in certi giorni a fine luglio salpa alle 16 e la Anek alle 14,30.
  6. artemisia59
    , 15/4/2014 15:50
    @nelard
    GRAZIE!!! I tuoi interventi poetici sono una ricchezza!
    La nostra Grecia del cuore
  7. artemisia59
    , 15/4/2014 15:47
    Folegandros:

    Come Adeliana, l'ho vista solo una giornata, durante il trasferimento da Milos a Santorini. Mi ha stregata.
    Concordo pienamente con la descrizione che ne fa Puccy, cioè quella sensazione di qualcosa di "costruito", ma una sensazione più vicina al mistero che al fastidio. Mi spiego. Siamo arrivati a Folegandros alle 11 di mattina di un 6 luglio, insieme ad una manciata di altri turisti. Sbarcati, arriviamo con il bus alla chora, dopodiché, ognuno viene come inghiottito dal nulla. Il paesaggio si presenta subito assolutamente desolato e brullo, punteggiato da qualche gruppetto di case bianche o piccole chiese. Arrivati alla Chora, ecco le tante bouganvillee, gli studios ricercati e chic, poi il paese incantato. "Costruito" sì, preparato ad accogliere il turista, ma, come se la preparazione facesse parte più di un incanto che di un business...
    La piacevole sensazione di mistero viene acuita dalla assoluta assenza di persone per strada. Saliamo fino al cimitero e poi alla chiesa, senza incontrare nessuno. Ancora nessuno nella discesa di 3 km a piedi fino al porto.
    Alla spiaggia vicino al porto, c'è un po' di gente locale. Così nel ristorantino dove ci rifocilliamo.
    Abbiamo notato anche noi prezzi più alti, così come ci siamo resi conto della tipologia di turismo: un turismo sicuramente poco chiassoso.
    Credo che gli abitanti autoctoni siano davvero pochi, sparpagliati su per le gialle colline.
    Non so come sia Folegandros ad agosto
  8. nelard
    , 15/4/2014 15:25
    "ERANO IN DUE"


    [url=]None[/url]Erano in due, ma sembravano una sola persona;


    forse nordiche, di sicuro venivano da lontano.


    Si muovevano di una sinuosità naturale fatta di curve,


    le lunghe ombre del crepuscolo sulla spiaggia ormai vuota di Anargiri.





    Tre tamerici, sulla sabbia disposte ad arco,


    offrivano un simulacro di privacy e, loro, ne avevano fatto un personale scrigno.


    Il mare, davanti, sciabordava, ormai stanco dei refoli pomeridiani


    e distillava nell’aria una litania ritmica e conciliante.





    In quell’universo diafano fatto di due persone, io, volto ad altrove, ero il terzo;


    sufficientemente lontano per non essere di troppo; abbastanza vicino per far parte


    dei movimenti ritmici, degli sfioramenti, delle curve che andavano magicamente a combaciare,


    l’una sull’altra, dentro l’altra.





    Poi, alla fine, mi passarono accanto, nei loro passi verso il bagnasciuga,


    sorridendomi, radiose nella loro trasfigurata felicità.


    Ricambiai il sorriso, ricevendone una gratitudine fatta di apprezzamento per la mia discrezione.


    Le vidi nuotare nell’acqua, come in una danza purificatrice.





    Era stato l’ennesimo miracolo di Anafi.
  9. artemisia59
    , 15/4/2014 15:25
    @Adeliana
    Ci sono, ci sono...
    Grazie dei preziosi post sulle Cicladi: esauriente e precisa come sempre! :doc:
  10. margaretgra
    , 15/4/2014 15:02
    Puccy grazie ancora, ti dirò di più, colpo di scena, perchè su tuo suggerimento farò la terza settimana a mykonos, verso fine agosto, quindi ti chiedo la gentilezza di regalarmi un altro tuo racconto dettagliato, colorato e intenso su mykonos. Gli altri due, quello su Ios e su Folegandros, li ho già salvati nella mia agenda Grecia 2014. Dalle tue descrizioni mi arriva chiaro il messaggio di ciò che abitualmente osservo in un luogo, quindi sono certa che i luoghi che visiterò sono proprio quelli che sto cercando.Grazie ancora
  11. puccy
    , 15/4/2014 14:56
    @ITINERA .... GRANDE ITI !!! ... condivido, greci fra i greci !!
  12. puccy
    , 15/4/2014 14:55
    @MARGARETGRA ... purtroppo tendo sempre a esprimermi più per sensazioni che per descrizioni e quindi posso essere fraintesa, soprattutto se chi legge non ha idea di come sia un posto ... traduco meglio il mio pensiero su Folegandros."di Folegandros amo la sua intima bellezza fatta di innumerevoli piccole baie a portata di mano, anzi di cammino, una bellezza fatta di colori
    intensi e decisi. Di Folegandros mi piace il senso di possesso che ti regala su terra e mare"
    volevo dire che l'isola di Folegandros anche se non è fra le più piccole è quella che maggiormente mi ha dato la sensazione di intimità, te la senti facilmente tutta intorno, poi questa sensazione è enfatizzata dal fatto che arrivi ovunque perchè, per quanto impervia, ha accessi che in motorino, a piedi o in barca consentno di scoprirla in ogni suo anfratto, quindi è "a portata di mano". I suoi colori non hanno mezze misure, densi e decisi, come definirli altrimenti? Hai ragione, non ti ho detto che l'isola nel suo insieme è molto nature e di aspetto selvaggio, che non è assolutamente cementificata, che le case - tutte bianche e carine - sono tutte raggruppate nei principali centri del porto, della Chora e di Ano Merìà. Quindi tranquilla, non è costruita ed è assolutamente "nature" e troverai paesaggi meravigliosi e primitivi "di Folegandros mi piace poco il fatto che ci siano troppi italiani, praticamente solo ed esclusivamente italiani, molti stile “radical chic” questo lo so, è un mio difetto, ammetto che non amo i posti colonizzati da una sola etnia perchè finiscono con l'assomigliarvi, non volevo dire che Folegandros è piena di turisti ed affollata, ma solo che il turismo è in gran parte italiano e che la frequentazione "radical chic" ha determinato una certa impronta e - purtroppo - anche un rincaro di prezzo rispetto ad altri luoghi. E su questo punto ti rassicuro, non troverai "invasioni barbariche" ma turisti molto rispettosi dell'ambiente e sofisticati, qui vedrai più facilmente il pareo firmato e la shopper ultima tendenza piuttosto che il tedesco canottierato. "tanti hanno costruito studios o gestiscono business diversi sull’isola" gli italiani non hanno cementificato Folegandros, ma molte strutture sono di proprietà di italiani, alcuni ci vivono stabilemnte e ne gestiscono il business turistico, per questo mi sono rifiutata di andare a dormire alla Chora in uno stusios italiano e ho preferito una famiglia greca del porto "poca la gente locale o quasi invisibile" questa è una realtà per via di quanto scritto prima, a Folegandros la gente locale la incontri meno che a Paros. "La sua Chora e il suo Kastro, considerati fra i più belli dell’Egeo, sono davvero bellissimi e molto fotogenici" verissimo, bellissimi "però a me davano un poco la sensazione di un volto bellissimo guastato dal “trucco” , il loro aspetto mi appariva volutamente e ricercatamente “nature” o “trasandato-vissuto” questa è una mia personale sensazione e come tale può non essere condivisa: nella Chira di Folegandros a me sembrava tutto "messo in posa", anche la sedia sgangherata vicino alla soglia, anche le casette senza luce elettrica che affittano lungo il sentiero che ha citato Adeliana ai turisti che vogliono sentirsi Robinson Crusoe mi sembravano una forzatura, ma, ripeto, questa è una sensazione personale "ho preferito altre Chore, più semplici e spoglie, meno appariscenti, più gatti e meno bouganville" l'affermazione non è in contraddizione con i miei post precedenti, anzi, Folegandros è proprio un posto dall'aspetto semplice ma a mio avviso ricercato. Quelli che piacciono a me possono anche essere super affollati ma devono essere profondamente se stessi, questo volevo dire.


    Adeliana ha detto la sua, Micabo la sua, altri diranno la loro, il bello del Forum è che ognuno esprima il suo personale pensiero, questo è il mio, scusate la lunga tiritera ma non mi va di essere fraintesa, spero solo di avere chiarito meglio il mio punto di vista che nolla vuole togliere e deve togliere alla bellezza di FOLEGANDROS.
  13. puccy
    , 15/4/2014 14:53
    @JASPER.... ma caspita, più che una torma di turisti era una mandria di bufali... 20 giorni di immobilità... aiuto... come ti capisco, ho provato a fare 3 mesi di gesso per frattura scomposta di tibia e perone ed ero diventata mordace, intrattabile e ringhiosa.... vedi di rimetterti per bene e di essere in super forma per le tue Sifnos & Serifos. Un abbraccio :-)
  14. puccy
    , 15/4/2014 14:51
    @ELENA AVANZI... di Anafi non ti posso dire nulla, non ci sono mai stata, credo sia un posto selvatico e impervio, sicuramente affascinante come del resto lo è ogni isola. Fossi in te, però, con 21 giorni, anzi 19 se togliamo i 2 di viaggio in andata e rientro, farei: volo AR su Santorini, subito trasferimento verso MILOS (10 giorni - meglio cominciare sempre dalla più lontana dal volo di rientro), poi FOLEGANDROS (5 giorni) e finirei con SANTORINI (4 giorni che cadrebbero giusto giusto dopo ferragosto). Io amo le rotte logiche.... mi piace seguire le rotte antiche "a vista"... e poi, per non rischiare sorprese in caso di vento, lascio sempre per ultimo il luogo da cui devo ripartire con qualche giorno di margine. Se Santorini la conosci già bene, per non cambiare rotta e tenerti il margine di prudenza per il rientro, metterei un paio di giorni a Sikinos che in fatto di selvatico e impervio non scherza. Ma se non conosci bene Santorini... bhè, non si può proprio prescindere da un'isola come Santorini!! In ogni stagione e tempo è splendida e intrigante. A Santorini la gente indubbiamente c'è ma non temere di essere fagocitata e stordita da orde di turisti, Santorini è ben altra cosa e regala emozioni antiche ed autentiche a dispetto di chi la crede una meta "turistica" (che banalità!). Il fatto di vederla tanto fotografata in tutte le salse, può darci la sensazione di conoscerla già e di sapere già cosa si trova, non è proprio così... Santorini nasconde un'anima insospettabile e unica che nessuna rivista patinata potrà mai trasmettere o solo lasciare intuire. Vai indietro di un pò di pagine qui sul Forum, ultimamente abbiamo parlato molto di Santorini e ognuno ha espresso il suo parere, leggi tutti i post che le abbiamo dedicato... con tanta passione, incanto e amore. Per i traghetti io non prenoto mai nulla e acquisto in loco di volta in volta quello che mi serve.
  15. Elena Avanzi
    , 15/4/2014 14:16
    Grazie mille!a chi ha voglia di staccare consiglio anche Telendos...un'isoletta minuscola del dodecanneso dove si gira solo ed esclusivamente a piedi (e in un'ora hai girato l'isola!).
    noi l'hanno scorso siamo partiti da lì per il nostro tour ed è stato fantastico :-)


    w la Grecia forever!
  16. Adeliana
    , 15/4/2014 13:45
    @ Elena , ANAFI-FOLEGANDROS-MILOS sono un trio bellissimo, ma penso che se proponevi un altro trio avrei detto la stessa cosa.

    Per quanto riguarda i giorni di permanenza sulle varie isole, questo sarai solo tu a deciderlo in base ai tuoi gusti.

    ANAFI è piccola, ma me l' hanno descritta (ed ho pure visto ormai parecchie foto su facebook) come graziosissima ed anch' io non vedo l' ora di vederla.

    MILOS io ci sono stata in agosto 12 giorni, ma non mi sono bastati ed ogni giorno cambiavo spiaggia e destinazione: Non ho visto per nulla la zona incontaminata dove quando vai neppure la macchina è assicurata, non sono stata a Pollonia né ho fatto una puntatina per girare la vicina isola di KIMOLOS che molto bene viene descritta. Milos non è caotica, ma ti offre però la sera un po' di movimento, negozi e ristorantini deliziosi.

    FOLEGANDROS hai ben visto come la sa mirabilmente descrivere PUCCY ed anche lei ha molto da offrire.

    Se voli su Santorini, poi in circa 40 minuti (se non mi sbaglio) sei ad ANAFI.

    Da Santorini poi devi ripartire per FOLEGANDROS e con navi lente ci arrivi in 2 ore -

    Folegandros / Milos ci sei in ore 2,30

    e poi ti fai una crociera verso il PIREO e così vedi anche dal mare SIFNOS (ma il bello di SIFNOS è sulla collina) - SERIFOS che ti incanterà - KYTHINOS (.....chissà se l' ho scritto giusto)

    4 ANAFI - 7 FOLEGANDROS - 10 MILOS naturalmente puoi fare anche il giro contrario, ma le tratte dei traghetti sono queste

    Io prenoto sempre perché non vi vanno le sorprese, ma la nostra PUCCY non prenota mai.

    Chissà che cosa voteranno gli altri.......

    @ Margaretgra, io a Folegandros ci sono stata un giorno solo da mattina a sera. Non ho trovato nessun affollamento. Oltre alla strepitosa chora, siamos tati anche alla spiaggia di Agati (chissa se anche questa la scrivo giusta....ma allora Adeliana che scrivi a fare???) col bus. Ti dico sinceramente che fra tutte le spiagge che avevo visto di MILOS e SIFNOS, era assolutamente in coda per bellezza, ma da lì a piedi siamo andati percorrendo una stradina sulla destra (guardando il mare), ad una spiaggia con sassi non piccoli e ben levigati color verde salvia ed io ,che amo la sabbia, ti posso garantire che ho fatto un bagno molto continuo tanto era bella l' acqua e 4 persone in croce. Lì c'erano alcune piccole casette molto "ruspanti senza luce" che affittavano. Per cui stai tranquilla che Puccy saprà spiegarti meglio che cosa intendeva perché lei protesta pure quando dicono che Mykonos e Santorini sono troppo affollate. Infatti io quest' anno volo su Mykonos, ma un paio di giorni lì nessuno me li toglie anche se sarà affollatissima.....ma noi al mattino le spiagge le troviamo vuote perché i giovani nottambuli dormono, non facciamo vita da discoteche per cui tutto mi va bene....sia l'isola incontaminata di PSERIMOS che la mitica MYKONOS.....purché sia Grecia io so sempre trovare ciò che piace a me.