1. Grecia e Isole della Grecia

    di , il 3/5/2008 16:45

    Le Guide per Caso delle isole greche sono Puccy e Artemisia59!

  2. puccy
    , 29/4/2014 23:30
    @Elisabetta-Como, @Bettaa @tutti coloro che stanno pensando a NAXOS...



    I MUST di NAXOS

    1. La Chora, bianca e immacolata, ma che profuma di
    antico, avviluppata con i suoi mille vicoletti
    intorno alla collina del Kastro. La
    sua prospettiva migliore è dal Tempio di Apollo. Ancora autentica ed abitata,
    negozietti, chiesette, antichi portali: una scoperta ad ogni passo, soprattutto
    la sera quando sprigiona un fascino unico. La città ospita spesso anche manifestazioni culturali, concerti e balli.

    2. Il maestoso portale del Tempio di Apollo che si staglia contro il
    blu dell'Egeo, una porta che ti consente di attraversare i secoli, il tempo e
    le dimensioni. Splendida cornice per foto e sogni. Per quanto tu possa averla
    vista fotografata, mai riuscirai a percepirne la magia finché non le starai
    davanti: ogni volta che tocco il suolo di Naxos, anche per poche ore, ci devo andare e ogni volta mi stupisce, mi sembra di vederla sempre per la prima
    volta.

    3. La antica Panagia
    Drosiani
    , scoprire fra i boschi le antiche pietre di questa chiesa
    antica, il dedalo delle sue stanze che profumano di muschio, le sue absidi con gli affreschi anneriti dal
    fumo delle candele accese dalla pieta' dei fedeli, il suo piccolo cimitero. Se avete la fortuna
    di arrivarvi durante una funzione la ricorderete per tutta la vita, in ogni
    caso ricorderete i sentieri nel verde, le cicale, il mormorio di
    qualche piccolo ruscello.

    4. I candidi paesi sulle alture interne, centri di vita
    semplice, scandita dalle necessita' quotidiane, dall'amore per i ricordi e
    dallo scetticismo verso il futuro. La quieta
    atmosfera, delle piazzette con i grandi platani, i negozi comuni straripanti di merce,
    accatastata e arruffata, i negozianti
    sempre disposti a fare due chiacchiere e a regalarti un frutto o un dolcetto. Una sosta al kafenion
    sotto il grande platano della piazza e' una irrinunciabile pausa katartica.

    5. Profumi, sapori, curiosità e miti di Naxos: Gli splendidi VINI di Naxos, assolutamente
    da assaggiare per rendere onore al dio Dioniso
    per questo dono profumato e mieloso. I CEDRI di Naxos e i liquori a base di cedro: il RAKI
    (grappa) distillata e aromatizzata dalle foglie di cedro prodotto da Vallindras
    a Chalki . I FORMAGGI di Naxos: una
    varietà infinita, se vi piacciono i formaggi è imperdibile il negozio di
    Koufopoulos nella Chora, ma anche se non
    piacciono i formaggi il negozio è da vedere.
    Un piatto di PESCIOLINI FRITTI
    nello sperduto porticciolo di Motsouma,
    il porticciolo delle miniere. Le CAVE
    di “smirigli”, lo smeriglio, la
    durissima e luminosa pietra, nel nord fra Apiranthos
    e Koronos, se amate i minerali ne resterete affascinati. La romantica spiaggia
    di ABRAM, per vivere la dolcezza dell'incontro fra
    Dioniso e Arianna. Il KOUROS di pietra addormentato di
    Apollona, un gigante prigioniero della montagna.

    6. Le spiagge sabbiose, veri doni del mare e della natura. L’interminabile lido
    sabbioso che si stende senza interruzioni fra Agia Anna e Plaka ha pochi rivali nell’Egeo, impossibile vederlo gremita di gente
    anche in alta stagione. Le dune bianche punteggiate di cedri scuri rendono Mikri Vigla
    leggendaria, come le vicine Kastraki e Aliko. Di Pyrgaki mi piace la particolare luce dorata
    che compare nel pomeriggio e il suo contesto paesaggistico con le montagne più
    vicine. Apollonas, dimenticata da tutti. Abram, mi piace da morire, raccolta e
    incastonata fra il verde, quasi una spiaggia delle Sporadi. Ma, come più volte
    ho detto, a Naxos trovo irrinunciabile un bagno insieme ai ragazzini e le
    vecchiette della Chora proprio ai piedi dell’isoletta di Portara su cui sorge la porta del Tempio
    di Apollo, l’acqua è semplicemente di vetro e multicolore, il contesto
    archeologico e la vista sulla Chora sono da cartolina, la compagnia allegra e
    verace, insomma un bagno così non lo fai proprio da nessuna altra parte!! E prima di andare a dormire sogniamo un poco con
    le spiagge di Naxos https://www.youtube.com/watch?v=PFTAyLnn8qo


    BUONA NOTTE !! :-)


  3. puccy
    , 29/4/2014 23:25
    @bettaa ... le Cicladi sono un arcipelago fantastico, tantissime isole una diversa dall'altra, un vero caleidoscopio di meraviglie, non ce ne è una che non meriti il viaggio. Le Cicladi sono anche l'arcipelago più comodo da raggiungere con un volo su Atene, basta andare al Pireo o a Rafina e imbarcarsi. Le Cicladi sono solitamente l'arcipelago dell' "iniziazione" alla Grecia, quasi tutti iniziano dalle Cicladi e per questo restano nel cuore. Le Cicladi sono le isole più facili da amare perché sfacciatamente belle, piacciono a tutti. Ma non sono d'accordo con la tua amica sul fatto che le Cicladi siano le isole più belle della Grecia... le isole della Grecia sono tutte belle e affascinanti, sono molto diverse fra loro anche negli altri arcipelaghi e ogni arcipelago tocca corde diverse nel nostro animo, forse c'è una età per ogni arcipelago... Impossibile fare paragoni, ogni isola greca è un mondo a sé, tutte riservano emozioni uniche e irripetibili. Personalmente amo molto Creta, ll Dodecanneso e le isole dell'Egeo del Nord, ma non riuscirò mai a dire quali siano per me le isole più belle..

    Ma veniamo al tuo viaggio, per i traghetti puoi guardare www.gtp.gr]www.gtp.gr[/url] oppure www.paleologos.gr

    ma guarda anche il sito della Blu Star [url=http://www.bluestarferries.com/]www.bluestarferries.com
    che serve molto bene le Cicladi. Visto che andate in vacanza dal 4/5 al 15 agosto e siete 2 famiglie con bimbi piccoli e che andate in Grecia per la prima volta direi di puntare su Naxos che è un'isola tranquilla anche in agosto, ha belle spiagge sabbiose su cui far divertire i bimbi in sicurezza e tante cose da vedere. Se proprio vorrete spezzare la vacanza in due isole direi di dividere la vacanza fra Naxos e Paros. In alta stagione è meglio stare su isole grandi, non molto lontane dal Pireo e collegate con più corse al giorno con il Pireo stesso. Se con i traghetti sei in difficoltà puoi anche metterti in contatto con il simpatico e disponibile Stamatis della Filippis
    Tours del Pireo una
    Agenzia Marittima con cui si possono fare anche le prenotazioni
    on-line e ritirare i biglietti al molo.
    Stamatis parla bene italiano e puoi scrivergli una mail o telefonargli http://www.filippistours.gr/
  4. bettaa
    , 29/4/2014 22:07
    Ho visto i prezzi del volo Cagliari - Atene con Alitalia. In effetti potrebbe essere la soluzione migliore...Cosa mi dite dei traghetti? Cioè...una volta che arrivo ad Atene, quanto tempo impiega per arrivare alle isole? Ovviamente dipende dall'isola...ma giusto per avere un'idea...In quali siti posso guardare per avere un'idea?


    Grazie
  5. bettaa
    , 29/4/2014 21:53
    Grazie anche a te Puccy! Un'amica oggi mi ha consigliato le Cicladi..secondo lei sono le più belle. Che ne dici?
  6. artemisia59
    , 29/4/2014 20:32
    @emiliano
    Ahahahahah Oltre che a piedi nudi, pure zoppo! :rotfl:
  7. emiliano78
    , 29/4/2014 19:25
    @Ade

    che emozione le tue parole e sono veramente lusingato dei complimenti che mi hai regalato....

    Non smetterò mai di ringraziarvi per la stima che mi state dimostrando ,a per la profondità delle vostre parole,ma sapete una cosa????.....a stare con le zoppe(Adeliana Puccy Artemisia e Michele)si impara a zoppicare.ahahahah

    Grazie
  8. memetta
    , 29/4/2014 14:28
    @puccy sicuramente all'andata prenderemo quello lento per godere di tutte queste bellezze e tengo conto dei vostri consigli anche per il ritorno.. magari rimando la decisione a luglio direttamente, tanto mi par di capire che un posto (sia come hotel che come traghetto) lo troveremo... sarà quindi un buon modo per partire e godersi la vacanza senza troppi pensieri!!! vi aggiornerò!
    ps. ogni volta che leggo un vostro diario di viaggio o consiglio mi piacerebbe riconsiderare la destinazione per seguire tutte le vostre (insieme!) da quanto le raccontate con passione! purtroppo non è fattibile passare la vita in vacanza quindi attendo con gioia e trepidazione di assaporare Skopelos quest'anno per poi magari dedicare le prossime vacanze ad altre mete greche!
    Grazie davvero per tutti i consigli!
  9. puccy
    , 29/4/2014 14:23
    A proposito dei diari di Maldigrecia...


    @Emiliano ... successo meritatissimo. Domenica anche i miei genitori hanno letto il tuo diario di Pserimos in versione Maldigrecia e gli è piaciuto moltissimo. Mi hanno incaricato di farti tantissimi complimenti!


    @Adeliana & Artemisia... parole sante !!


    @A Michele e Tutti gli autori di Maldigrecia: vi ringrazio perchè grazie a voi anche i miei genitori (78 e 80 anni) trascorrono momenti bellissimi viaggiando virtualmente per la loro e nostra amata Grecia, rivedendo con piacere luoghi conosciuti e sognando ad occhi aperti davanti a luoghi sconosciuti, viaggiando insieme a voi e partecipando ai vostri entusiasmi ed emozioni. Prova che la passione per la Grecia non ha età e che dal Maldigrecia non si guarisce proprio mai...
  10. puccy
    , 29/4/2014 14:20
    @ZIPPY ... ciao Silviettta !!! quando passi, anche se di corsa, ci fai sempre tanto contenti !!!! Facci sapere come andrà a Mosca..
  11. puccy
    , 29/4/2014 14:19
    @Elisabetta-Como .. Parti tranquilla, non avere timori per l'atterraggio, cerca di catturare un bel posto vicino al finestrino e guarda lo spettacolo della Grecia dall'alto, nessuna altra nazione è così bella dall'alto!! E poi mica sempre c'è vento forte, pensa anche quanti voli ci sono in estate sulla Grecia e quante volte i piloti che sorvolano l'Egeo hanno sfidato il Meltemi. Il nostro adorato e temuto Meltemi, non è poi peggiore di tanti altri venti, anzi, senza andare tanto lontano pensiamo solo al Mistral della Provenza, al Maestrale della Sardegna, gli Alisei che battono le Isole di Capo Verde e ai venti atlantici di Isole Canarie e Portogallo... non andremmo più da nessuna parte, anzi c'è anche ci insegue il vento per passione. Condivido comunque la scelta di trasferirsi a Mikonos il giorno prima del volo, si può anche fare il trasferimento il giorno stesso del volo ma solo se le previsioni del tempo sono buone e di stabilità. E a proposito di Naxos, è un'otima scelta, sempre e in ogni stagione, ora sono di corsa, ti spiego meglio stasera.... A dopo !!
  12. puccy
    , 29/4/2014 14:18
    @Annalisa .. ok, ti aspettiamo, però ti consiglio di seguire sempre il Forum e le discussioni, tutto torna sempre utile o può dare ispirazione! A presto
  13. puccy
    , 29/4/2014 14:17
    @Tripfor3 ... Naoussa !!
  14. puccy
    , 29/4/2014 14:17
    @Babisilver .. concordo appieno con le tue osservazioni su Naxos e dalle tue parole emerge che Naxos non cambia mai....
  15. puccy
    , 29/4/2014 14:16
    @Bettaa ... Scegli il trasferimento aereo più semplice, è quello il problema, non la meta di vacanza. Anche con volo su Atene ti assicuro che ci sono tante possibilità, vedrai che questa vacanza in Grecia si farà! Intanto leggi sempre il Forum, aiuta ad entrare in sintonia, a farsi un pò l'idea su alcune mete e a sognare un pò insieme... Ti aspettiamo con il volo in mano !!
  16. puccy
    , 29/4/2014 14:16
    @Memetta.. il suggerimento di Artemisia è molto sensato. Ma non buttare via del tutto l'alternativa di partire con il traghetto lento del giorno prima che ti costerebbe anche molto meno. La mattina un ultimo bagno al mare riuscirai a farlo comunque, poi ti compri qualcosa da mangiare al porto prima di salire sul traghetto e il pomeriggio lo passi tranquillo .. in crociera !! Già, proprio così, prendendo il sole sul ponte della nave e godendo del magnifico panorama che ti scorrerà davanti! Tieni presente che fare il tragitto Skopelos - Volos con il traghetto lento è davvero molto bello e ti godi un paesaggio che con il catamarano non riusciresti che a intravedere malamente dagli oblò. Il traghetto esce dal porto di Skopelos e rasenta la scogliera della città con tutte le sue chiese in fila (già bellissimo), poi costeggia, molto molto vicino, la costa settentrionale alta e impervia passando davanti al fiordo di Glysteri e alla Chiesetta di Agios Ioannis, poi passa rasente al Faro, bianchissimo e luminoso in mezzo alle eriche verdi (che spettacolo), quindi attracca a Loutro - Glossa, poi andrà dritto verso Skyathos e la sua costa nord est, vedrai da lontano biancheggiare le scogliere di Lalaria, si dirigerà quindi verso il bellissimo porto di Skyathos. Poi, costeggiando Skyathos, punterà verso il promontorio del Monte Pelion e lo aggirerà per entrare nel Golfo di Volos. Per dormire potresti fare come ho fatto io e prendere una stanza vicino all'aeroporto sul mare così il giorno della partenza ti godi ancora il mare e un pò d'atmosfera greca fino all'ora di andare in aeroporto, non è il mare di Skopelos ma è sempre mare. Programmando una vacanza in Grecia bisogna uscire dagli schemi e dalle nostre fissazioni di coincidenze perfette e massimizzazione dei minuti, la Grecia si gode dal primo minuto all'ultimo, in ogni suo aspetto, come vedi, anche partendo prima, non butteresti via proprio niente, di una vacanza in Grecia non si butta mai via niente....