1. Grecia e Isole della Grecia

    di , il 3/5/2008 16:45

    Le Guide per Caso delle isole greche sono Puccy e Artemisia59!

  2. nelly82
    , 23/5/2018 14:25
    ciao!
    questa estate vorremmo andare a kos, abbiamo due bimbe una di quasi 3 anni e una di 8 mesi.
    quale zona dell'isola ci consigliate?
    grazie
    nelly
  3. sandy86
    , 23/5/2018 08:49
    @Alfio Rossi: E' un bel percorso, anche se atterrare ad Heraklion avrebbe reso tutto molto più "semplice". No problem però, anche io penso che puoi farcela benissimo! Non ho capito se a Chania sei già stato? In tal caso potresti anche partire direttamente all'arrivo e fermarti per cena lungo la strada a Rethymno o Heraklion (a me sono piaciute entrambe). Altrimenti farei anche io una cenetta e una bella passeggiata a Chania, per poi ripartire l'indomani mattina.

    Agios Nikolaos fu la mia prima tappa durante la vacanza a Creta e l'ho trovata molto piacevole e animata. La spiaggia più bella in questa zona per me è stata Voulisma, ma ce ne sono tantissime.

    Per la zona Est io avevo scelto Kato Zakros e me ne sono innamorata, è di una pace assoluta! Da li ho raggiunto sia Vai che Xerocambos senza fatica.
    Per la valle della morte potresti prendere il sentiero E4 che parte da Ano Zakros e scendere fino a Kato Zakros. Lo stesso percorso ovviamente è fattibile anche viceversa, ma con il caldo magari è meglio la prima opzione in discensa. C'è anche un'entrata/uscita proprio a metà strada tra i due paesini, così potete casomai anche accorciare il percorso, anche se non è affatto faticoso. Una volta arrivati in spiaggia potete fare un bagno rinfrescante e farvi chiamare un taxi da una delle taverne per tornare a recuperare la macchina.
    Da Ierapetra a Matala (incantevole anche questa) conta minimo due ore e mezza di auto.
  4. artemisia59
    , 21/5/2018 07:51
    @Scilla61


    Ciao. Non credo proprio ci sia
    necessità di prenotare da qui. A parte il periodo non più
    affollatissimo, il traghetto del 2/9 delle 7.45 (l’unico) trasporta
    anche auto, quindi è grande, anche se credo sia un catamarano. Non
    so a che ora arrivi il tuo aereo… Il giorno dopo hai un traghetto
    tradizionale con trasporto auto alle 8.15 e poi un aliscafo (senza
    trasporto auto, quindi più piccolo) alle 13.30. Quindi: se arrivi
    in tempo prendi quello delle 7.45, oppure prenoti al momento quello
    del giorno successivo che preferisci, e ti fai una notte a Volos. Io
    farei così, ma ovviamente è solo il mio parere...
  5. artemisia59
    , 21/5/2018 07:33
    @Alfio Rossi


    Bentornato. In attesa di Puccy, ti do
    la mia opinione su una parte del viaggio, visto che non conosco tutti
    i luoghi che hai citato.


    Da Chania a Agios Nikolaos in serata è
    fattibile, visto che si tratta di percorrere una superstrada, anche
    se sono circa 3 ore di viaggio. Io comunque non lo farei: mi godrei
    piuttosto una serata a Chania, che è davvero incantevole. Così non
    avreste nemmeno il patema del ritardo aereo: qualunque ora è buona
    per una cena nella deliziosa cittadina. Heraklion a me piace: è una
    città molto vitale. Il Museo archeologico finalmente riaperto,
    meriterebbe una doverosa visita. Ma già saremmo al secondo giorno, e
    dovete ancora arrivare a Vai. Agios Nikolaos è una cittadina
    piacevole, con questo lago interno su cui affacciano molte taverne,
    ma molto traffica ta la sera: difficile parcheggiare (anche a Chania
    non è semplice, ma sicuramente è maggiormente meritevole di un po’
    di disagio).Per evitare questo problema, ti consiglio di alloggiare
    sulla strada costiera appena a sud di Agios Nikolaos: io l’ho
    trovato più comodo. Con la giornata a Spinalonga siamo al terzo
    giorno. La zona di Xerocambos è straordinaria e molto africana: così
    Zakros. Non saprei cosa scegliere per l’alloggio, ne’ so aiutarti
    per la valle dei morti. Ti aiuterà Puccy. Diciamo almeno un paio di
    giorni: e siamo a 5. Poi Ierapetra tranquillamente fattibile in
    giornata con gita a Chrissi. E siamo a 6. A questo punto il
    trasferimento a Matala, piuttosto lungo, nonostante non siano
    tantissimi km. Da Matala poi si deve tornare a Chania, e mi sembra
    tutto un po’ compresso, anche se io ho fatto di peggio. Se hai
    deciso queste tappe, è perché hai studiato e definito i tuoi punti
    di interesse, quindi credo che tu ce la possa fare, anche se un po’
    di corsa. Il mio modo di vedere è che è meglio tornare stanchi, ma
    senza il rimpianto di non aver visto qualcosa che si era programmato.
    E’ pur vero che in un luogo si può anche tornare, ma intanto che
    ci si trova... ;)
  6. Scilla61
    , 20/5/2018 18:55
    Ciao, mio marito ed io vorremmo andare ad Alonissos dal 2 al 10 settembre, con la nostra auto. Ho un quesito: da Volos ad Alonissos e ritorno è consigliabile prenotare i traghetti online o, dato anche il periodo non particolarmente affollato, possiamo arrivare al porto e fare i biglietti direttamente prima dell'imbarco?Grazie mille!
  7. Strange62
    , 14/5/2018 09:14
    @ alexandra72
    Ciao, in teoria dovrebbe essere bel tempo ma in pratica... come si fa a dirlo ora???!!!
    L'anno scorso, a giugno, abbiamo trovato alcuni giorni con freddo e pioggia mentre due anni fa, stesso periodo, sole e molto caldo.
    L'unica è sperare per il meglio e partire pronti ad ogni evenienza.
  8. alexandra72
    , 13/5/2018 14:42
    Salve desideravo un consiglio, io e mio marito avremmo intenzione di andare in vacanza in grecia dall'01 al 9 giugno in motocicletta. E' un buon periodo? o rischiamo di trovare brutto tempo? La destinazione è Santorini e dintorni. Grazie anticipatamente
  9. Alfio Rosi
    , 12/5/2018 16:01
    Ciao, dopo un anno sono a riscrivervi. Nel 2016 Creta occidentale(ovest), stupenda, dietro anche i vs preziosi consigli. Nel 2017 dovevo fare la parte orientale (est) ma problemi familiari mi hanno fatto saltare la vacanza. Quest'anno ci riprovo. Ho ripreso i consigli che mi diede Puccy, ho letto il suo e tanti altri diari e ho deciso l'itinerario di 7gg (dal 7 al 14/6)che va da Agios Nikolaus sino a Vai poi sotto sino a Matala. Premetto che atterro a Chania (purtroppo per Iraklion costava troppo) e arrivo il 7/6 alle 19,40, volevo approfittare della vs gentilezza per chiedervi consiglio se arrivare in serata ad Agios Nikolaus è possibile o meglio fermarsi prima, tipo a Iraklion. In pratica il mio itinerario sarà questo: - Agios Nikolaus, Plaka barca per Spinalonga, Olous
    - Vai, Itanos, Moni Toplou - Zakros, Kato Zakros, valle dei morti (è percorribile solo a piedi??) - Xerocambos. Queste località da Vai a Xerocambos è possibile pernottare in un solo paese (due o tre notti), se si quale consigliate?
    - Ierapetra con escursione all'isola di Chrissi
    - Matala poi ritorno per Chania
    Cosa ne pensate, fattibile in 7 giorni??
    Grazie ancora per consigli e ....mi raccomando le cose da non saltare sia nei luoghi che siti o taverne.
    Ancora grazie.
    Alfio
  10. artemisia59
    , 12/5/2018 08:51
    @miche


    Ciao! Io amo molto le isole Ionie, per
    i loro colori prepotenti: una festa di verde e azzurro. Il mare delle
    ionie, credo non sia secondo a nessuno. Cerchi un’isola con strade
    facilmente percorribili, e credo che questa caratteristica vale un
    po’ per tutte, tranne, forse, la remota Kythira. Immagino che pero’
    tu sia orientata verso Lefkada, Cefalonia, Zante o Corfù. Rigaurdo
    le spiagge sporche o poco curate, di solito questo accade a inizio
    stagione, quando non sono ancora stati recuperati i residui
    provenienti dal mare (e dalla incuria dei naviganti). La stessa
    incuria che porta le spiagge ad essere disseminate dalla spazzatura
    giornaliera dei turisti maleducati.


    Precisamente non so cosa cerchi, a
    parte il bel mare che troverai su ciascuna isola, insieme a panorami
    davvero da colpo al cuore.


    Facciamo una cosa: ti va di leggerti i
    nostri diari con foto, e poi tornare qui con le idee già un po’
    più chiare?: http://www.maldigrecia.it/p/tutte-le-isole.html
  11. Miche
    , 10/5/2018 10:06
    Buongiorno, ho bisogno di un consiglio.
    Sono 10 anni che giro per le isole greche, da Creta alle Cicladi al Dodecaneso alle Sporadi.
    Mi mancano le Ionie, ma sono un pò perplessa, non riesco a decidermi, non riesco a capire se me ne posso innamorare come è successo quasi sempre... cerco un'isola bellissima (qui è facile perchè tutte le isole greche sono meravigliose), pulita (l'anno scorso ho trovato Rodi poco curata, con spiagge molto sporche), non destinata unicamente al turismo super giovane, facile da girare.
    Se potete aiutarmi con le vostre impressioni e i vostri suggerimenti vi sarò molto grata!!
    Grazie
  12. emiliano78
    , 2/5/2018 14:01
    @liaebeppe mi sono salvato le tue parole su Anafi,è una di quelle isole che mi attraggono da sempre....grazie
  13. artemisia59
    , 1/5/2018 07:45
    @liaebeppeGrazie, Lia! sei stata molto carina a condividere con noi i tuoi pensieri!
    Seguirà anche un diario? E' un peccato che si perdano nella marea di messaggi del Forum...
    Anafi non la conosco ancora: sempre alla fine ho dovuto rinunciare per la difficoltà di incastro degli orari. L'anno venturo ci riproverò...
  14. artemisia59
    , 1/5/2018 07:42
    @cristianapdNon credo tu abbia fatto poi un grande sforzo per accontentarlo... :D tra l'altro, di solito i ritorni sono ancora più belli e interessanti della prima volta!
  15. liaebeppe
    , 29/4/2018 21:54
    Le mie solite riflessioni anche se questa volta non volevo
    farle ma…. troppe ore da riempire in aeroporto mi hanno fatto cambiare idea. Programmato 4
    notti ad Anafi e 4 a Santorini ma si sono trasformate in 5 ad Anafi e 3 a
    Santorini a causa della soppressione del katmarano per vento e 9 ore di ritardo
    della Prevelis (è stato meglio 1 giorno in più ad Anafi). Le aspettative su
    Anafi erano molto alte: rimasta un po’ delusa su due cose. Pensavo ad aprile
    fosse più verde e più in fiore di quello che ho trovato; punto dolente i
    sentieri (forse un po’ viziata perché
    arrivavo da 6 giorni di trekking a La Gomera; grande scoperta… per me il 5
    stelle dei sentieri . Se qualcuno ama il trekking provi qualche sentiero dei 650 km e vedrà come
    sono tenuti, segnalati e puliti sia nel parco che in tutto il resto dell’isola)
    Probabilmente perché ad inizio di stagione in certi punti erano impraticabili
    per invasione di vegetazione ed essendo molto spesso privi di segnalazioni è
    facile perdersi. Dovrebbero curarli di più perché potrebbero essere un punto
    forte dell’isola. Avevo letto un diario in cui l’autore appena arrivato aveva
    pensato “tutto qui?” e poi quando doveva partire non avrebbe mai lasciato
    l’isola… lo stesso è stato per me. La cosa più strana che ho provato appena
    arrivata (10 della mattina) uscendo nel terrazzino della mia camera (vista
    strepitosa) essere avvolta da un silenzio totale quasi fosse un cattivo
    presagio. Non avevo mai provato una simile sensazione. Partita con i 2 post di
    Ornella (come oro colato) ho cominciato a percorrerla, in solitaria, a piedi in
    lungo e largo (6/8 ore al giorno di camminate); sarà faticoso ma quello che si
    vede a piedi ti ripaga di tutta la fatica…. È come vedere le cose al
    rallentatore o immagini che si imprimono nella pellicola in modo indelebile;
    non sfugge un cespuglio di fiori, una roccia, un terrazzamento, ogni piccola
    cosa della natura. L’isola è praticamente priva di vegetazione salve qualche
    sporadico albero, priva di coltivazioni a parte qualche piccolo fazzoletto che
    per grandezza sono più orti che coltivazioni; qualche pastore con piccoli
    greggi di capre. La popolazione è circa 290 persone e sinceramente non ho
    capito di cosa vivano a parte la pesca. Camminavo anche per ore in centro
    strada senza incrociare nessuno. L’infilata di spiagge nella parte sud è molto
    bella, tutte le altre a parte Livoskopos a nord sono per me degli sbocchi a
    mare. Chiesette in ogni luogo soprattutto in posizioni impervie (penso siano
    più della popolazione). Imperdibile il monastero Kalamiotissa che
    incredibilmente si vede da ogni parte dell’isola. Il sentiero non necessita di
    abilità particolari ma solo fatica fisica. Per me è stato impegnativo ma
    arrivavo a piedi dalla Chora facendo il sentiero della via sacra per cui avevo
    abbastanza strada già fatta sulle gambe….però quando si arriva si è ripagati
    del sudore. Partivo all’alba per fare il grosso con il fresco; i 6 sentieri
    praticamente li ho percorsi tutti. Senz’altro non avrei potuto fare tutto ciò
    in piena estate. Il tempo è stato bellissimo, caldo e ogni giorno ho fatto più
    bagni ristoratori (magari senza indugiare); l’acqua è bella ma non
    spettacolare; la Chora ben tenuta
    rigorosamente bianca e azzurra. Quando
    sono arrivata a Santorini mi veniva male ad essere catapultata dal nulla al caos
    totale. Speravo in aprile poterla godere a modo mio ma ho capito che le basse
    stagioni sono relative; il primo giorno a Thira mi sembrava di essere a Venezia
    nei periodi di massimo affollamento quando bisogna sgomitare per procedere.
    Infatti 2 giorni dopo ho voluto godermi Oia deserta. Ho preso il primo pullman
    e alle 7 ero lì: tutta un’altra cosa. Santorini (c’ero già stata 20 anni fa)
    resta sempre affascinante, sciccosissima, elegante ma per i miei gusti troppo
    patinata. Preferisco il nulla di Anafi. Stavano dipingerlo ogni muro ed era
    abbagliante da quanto candida; in certi punti sembrava avessero dato la cera
    alle pareti tanto era luminosa e mi veniva quadi di accarezzare le pareti. Con
    il post delle spiagge di Ornella ho
    girato quelle da Lei menzionate. Resto comunque dell’idea che a Santorini non
    si va per il mare… è un luogo che almeno una volta nella vita bisognerebbe
    vedere (come Venezia). Senz’altro l’ideale sarebbe stato fare prima Santorini e
    poi depurarsi ad Anafi ma l’organizzazione non lo permetteva (è stato uno
    stress organizzarlo con le navi che comparivano e sparivano in continuazione).
    Sono state 9 giornate intense senza mai un recupero e alla fine ero un po’
    esausta anche perché la gioventù mi ha lasciata da tempo ma già pronta a ripartire
    a maggio per una nuova avventura greca. Lia
  16. emiliano78
    , 29/4/2018 18:37
    Brava Cristiana...giusto accontentare anche i mariti va...ahahahahha