1. Grecia e Isole della Grecia

    di , il 3/5/2008 16:45

    Le Guide per Caso delle isole greche sono Puccy e Artemisia59!

  2. Alfio Rosi
    , 13/4/2017 00:01
    Scusate qualcosa è andato storto, provo a sistemare il msg.
    "GraziePucci, ma non volevo farti arrabbiare! Siccome l'altra parte che va sino alle gole di Samaria la farò una prossima volta, ero indeciso quale fare quest'anno. Quel tratto di costa nella zona est dell'isola che mi avevi indicato mi sembrava solo balneare, ma ora ho capito che non è così, scusami e continuo a ringraziarvi per le continue informazioni utili che ci date."
  3. Betta2462
    , 12/4/2017 22:21
    grazie Puccy, allora mi hai riconosciuto... Si, Ikaria ci è piaciuta moltissimo per tutto, solo un po' meno per le spiagge ormai tutte attrezzate.L'anno scorso siamo stati a Kythnos, sempre dopo i tuoi racconti, ed è stato un sogno, bellissima e con spiagge dove eravamo soli a ferragosto, era da anni che non ci capitava più! Già mi hai intrigato con Skyros, ma in che anno sei stata? chissà se dopo tanti anni la situazione è rimasta la stessa, magari qualcuno ci è stato di recente? Approfitto per chiederti di due altre isole Sikinos e Lemnos. Essendo legati, con piacere, alla moto, la scelta dell'isola dipende anche dall'itinerario del viaggio e quest'anno stiamo pensando di arrivare in Grecia attraverso Ungheria, Romania e Bulgaria, quindi dobbiamo scegliere isole relativamente vicine. Ormai infatti abbiamo visitato tutta la Grecia continentale e l'anno scorso siamo arrivati in Grecia via Bosnia, montenegro e albania. La meta però è sempre la nostra amata, irrinunciabile Grecia. Grazie mille!
  4. Strange62
    , 12/4/2017 20:01
    @ puccy



    “conosco”
    Skyros dal lontano 1999 ovvero: dal n° 82 di Itinerari & Luoghi e chissà se
    prima o poi riuscirò ad andarci…



    Quale mese
    consiglieresti per visitarla e quale altra isola (essendo un po’ isolata) si potrebbe abbinare? O magari l’Eubea?



    Vabbè, le
    idee sono tantissime, si vedrà…
  5. katia_
    , 12/4/2017 16:59
    @puccy grazie!

    per Santorini ovviamente mi farebbe piacere avere tutte le dritte, ma abbiamo tempo..
  6. artemisia59
    , 12/4/2017 13:50
    @rosiov
    Scendi di qualche post e leggi la risposta che ho dato ad Annalisa (anna.mali), che ha posto un quesito molto simile al tuo :)
  7. rosiov
    , 12/4/2017 12:50
    sto organizzando un viaggio per due dal 28/04 al 2/05 la nostra base sarà Atene, ma vorrei sfruttare al massimo i giorni a disposizione per girare il più possibile. Si accettano consigli, ho visto che ci sono molti tours di un giorno per Delfi, per le tre isole Hydra-Poros-Egina e Capo Sounion. un consiglio su come articolare questi giorni e cosa vale veramente la pena di vedere (da non perdere). Grazie
  8. puccy
    , 12/4/2017 01:39
    @BETTA2462.....Sono molto felice :D di poter parlare con te della mia amata SKYROS, un’isola piuttosto misteriosa che pochi conoscono e nell’Egeo è proprio un mondo tutto a sé, lontana dai soliti percorsi, molto diversa dalle altre Sporadi, per paesaggio e atmosfera, molto diversa da tutte le altre isole..

    SKYROS :approved: si può raggiungere in aereo in quanto ha un aeroporto servito da voli interni, via terra è invece raggiungibile tramite l’isola di EUBEA, che è collegata al continente con un ponte, raggiungibile velocemente da Atene o Volos. L’imbarco per Skyros è a KIMI, un porticciolo sulla costa orientale dell’isola di EUBEA. il traghetto da Kimi è un car-ferry, parte verso sera dall’isola di Eubea e ci mette ca. 2 ore, riparte poi in mattinata da Skyros per Eubea. Skyros all’epoca del mio viaggio aveva pochissime strutture e anche ora non credo ne abbia tantissime, quindi è consigliabile prenotare, soprattutto in agosto, altrimenti è facile dormire in spiaggia.. come è capitato a noi… anche se quella notte sulla spiaggia di Magazia è, per tanti motivi, uno dei ricordi più belli della mia
    vita…
    Era agosto .... :rolleyes: e siamo arrivati a Skyros tardissimo con il traghetto che era in notevole ritardo, quindi non abbiamo potuto girare granché e non abbiamo trovato un posto dove dormire. Avevamo anche l’attrezzatura da campeggio e, in teoria, ci doveva essere anche un campeggio ma in realtà era un campo di sterpaglie, quindi abbiamo optato per la spiaggia. Il gestore dell’ Hotel Hydroussa di Magazia, vedendoci scaricare dalla moto i sacchi a pelo, ci ha proposto di mettere la moto con i bagagli nel parcheggio dell’hotel e di stendere i nostri sacchi a pelo sui lettini del giardino che dava sul mare… penso che solo in Grecia un Hotel può consentire a due ragazzi (allora lo eravamo) di dormire con il loro sacco a pelo nel giardino dell’hotel … solo per questo l’Hotel Hydroussa meriterebbe l’oscar della ospitalità. Ma quella notte mi è rimasta dentro per sempre anche per un altro motivo… a notte fonda, aprendo appena gli occhi nel rigirarmi, ho visto sorgere dal mare la
    costellazione di Orione, luminosa come mai l’avevo vista prima, argentea come neppure la si vede nelle limpide notti di inverno, l’ho contemplata nel suo lento salire dal mare e non la dimenticherò mai più… La mattina, il gentilissimo gestore dell’Hotel ci ha indicato che si sarebbe liberato uno studios ai vicini Kavadina Studios e così abbiamo fatto base a Magazia
    . La zona di Magazia – Molos è risultata molto comoda sia perché si trovano taverne, gyros e minimarket, sia perché in 5 minuti si sale alla Chora, sia perché è centrale per esplorare l’isola. La sera siamo andati spesso a cenare ad Atsistsa, da lì si gode il tramonto più bello in assoluto, la nostra taverna preferita era vicina al centro olistico Skyros Center, in zona c’è anche un locale particolare - Ktima Atsitsa – vicino al mare per un aperitivo romantico…

    A dire il vero ho trovato SKYROS molto romantica in tutto, se non onirica. un’isola davvero strana e difficile da immaginare, proprio come Lesbo che le sta difronte e che per certi versi le assomiglia… pochi la raggiungono, pochi ne parlano, pochissimi la conoscono. Io ho amato la sua tranquillità e la sua bellezza primigenia, il intenso suo profumo di pino, il suo appartenere più alla terra che al mare. La sua immacolata Chora, per me, è la più bella dell’Egeo, con le sue particolari case abbellite da meravigliosi balconi di legno intagliato e dalle pergole cariche d’uva. Le spiagge di Magazia e Molos non sono mozzafiato, ma hanno una sabbia finissima color caramello su cui è bello camminare, acqua limpida e tiepida, verso Molos si trovano curiose formazioni rocciose, il sole
    qui sale dal mare e alle spalle c’è la Chora tutta illuminata: all’epoca del mio viaggio erano le uniche spiagge organizzate e un po’ affollate, ma la mattina presto erano deserte e inondate di luce dorata. Da un punto di vista architettonico non posso dimenticare il Monastero di Agios Georghios e le 180 candide chiese sparse per tutta l’isola, nonché i monumenti bizantini del Kastro. Altra cosa particolare di Skyros è il suo vivo folklore e, soprattutto, il suo splendido e ricco artigianato, cosa rara nelle isole, che produce splendidi manufatti di legno intagliato, stoffe dipinte e/o ricamate con disegni molto particolari, ceramiche che ricordano un passato molto antico: tanto belli che sul divano ho ancora in bella mostra i bellissimi cuscini acquistati proprio alla Chora di Skyros. Indimenticabile la baia di Pefkos (il nome significa “Pino” e mai nome fu più azzeccato), una stretta striscia di ciottoli chiari, ma un fiordo perfetto con acqua immobile e di un intenso color smeraldo, per chi ama nuotare non ce n’è una migliore. Azzurri e turchini sono invece i boscosi anfratti marini, tranquilli e appartati, che si possono trovare intorno alla baia di Atsista, Marmaro ed Agios Fokas, alcune di sabbi afine, altre di ghiaietto, ci sono baie vicine alla strada e baie più segrete da scoprire infilandosi nei sentieri
    che si incontrano, ne riocrdo una vicina alla chiesetta della Theotoki che ra una vera piscina. Un posto unico è poi il ruggente promontorio di Palamari con il sito neolitico che è uno dei siti archeologici che più mi ha emozionato in Grecia, forse proprio per il fatto che è rimasto intatto nei millenni, tale e quale dal neolitico ad oggi, forse perché è a ridosso delle onde e sulla
    spiaggia sottostante si trovano piccoli frammenti che arrivano da tanto lontano. Tanto è verde, boscvoso e dolce il nord dell'isola, tanto il sud è selvaggio e arido, spoglio e duro, poche strade asfaltate, diversi impossibili sterrati, panorama immensi. Proprio a sud c’è la baia di Tris Boukes, isolata e selvaggia, al tempo stesso ampia e solenne, con una unica macchia bianca, la suggestiva tomba del poeta inglese Rupert Brooke che morì proprio qui il 23 Aprile 1915,: suggestivo il posto, la sua vita, la sua opera .. qui trovi un po’ di info e anche qualche poesia ispirqata da Skyros che puoi leggere quando arriverai in questo luogo lontano, http://www.rupertbrookeonskyros.com/Grave.htm
    Ma a Skyros si incontra anche il mito di Achille e la bella baia a lui dedicata che, miracolosamente, è scampata alla costruzione di un porto turistico... E che dire poi dei suoi piccoli cavalli bradi?
    Insomma Skyros è un posto strano e magico... un luogo vicino al sogno :zzz: Se ti è piaciuta Ikaria, ti piacerà sicuramente anche la schiva Skyros
  9. puccy
    , 12/4/2017 01:33
    @FRAWEB....ogni intervento è sempre bene accetto e prezioso :D tante
    esperienze, tanta ricchezza :D Quindi non esitare a dire anche la tua, non
    pensare mai che sia già stato detto tutto… non è così, mai :D Leggi con attenzione il diario di Katia e lustrati gli occhi ... la Spiaggia Perfetta è un inno alla bellezza... ma anche Milià e Hovolo e tutte le altre... Skopelos ti conquisterà
  10. puccy
    , 12/4/2017 01:23
    "ALONISSOS e SKOPELOS" di Katia è on line ... e bisogna dirlo...brava Katia :clap: concordo sulla tua visione delle due isole, in particolare sul fascino e l'autenticità di Skopelos e soprattutto non posso che dare un 10 e lode per la scoperta della vostra SPIAGGIA PERFETTA !!!! E uno spettacoloooooo :clap: La sinfonia verde-blu all'ennesima potenza :clap: guardare per credere ...
    http://maldigrecia.blogspot.it/2017/04/alonissos-e-skopelos.html
  11. puccy
    , 12/4/2017 01:15
    @MICABO.... …. γεια σου φίλε μου
    .... τα αστέρια σας περιμένουν :D mia cara Miki, Gianni avrà grande soddisfazione da Kythnos e credo che per questo motivo Episkopi sia perfetta per lui .. acqua immobile :approved: sono sicura che Kythnos e Sikinos vi piaceranno. Per qualunque dubbio sono qui :D
  12. puccy
    , 12/4/2017 01:02
    @ALFIO ... non ci siamo :-O a CRETA nessuna vacanza è prettamente balneare, a meno che non la si voglia fare prettamente balneare! Ti consiglio di prendere in mano una cartina di Creta, il pezzo di isola che ti ho consigliato è l'estremo est, il pezzo compreso fra Agios Nikolaos - Vai - Ierapetra e il Monte Dikte. Qui trovi un bell'assortimento di archeologia minoica (Gournià - Zakros), paesaggi naturalistici (Gole dei Morti), mare (Xrissi, Vai, Itanos, Xerokambos, ecc..), chiese (Panagia Kera), Monasteri (Moni Toplou, Moni Kapsa), fortezze (Spinalonga), grotte sacre antiche (l'Antro di Zeus) montagne, villaggi caratteristici e artigianato... Prendi una qualsiasi guida turistica in biblioteca e studia un pò la zona e le località che ti ho indicato, poi siamo qui per gli approfondimenti :D
  13. Betta2462
    , 11/4/2017 21:30
    Cara Puccy, anche quest'anno Grecia! Vorrei avere informazioni sull'isola di Skyros, di cui non trovato diari in Maldigrecia. Prima si tutto vorrei sapere quale atmosfera si respira, e poi dove conviene pernottare, come sono le spiagge, se sono tutte attrezzate o ancora un po' selvagge, se hai qualche studio da segnalarmi.
    I tuoi consigli sono stati sempre preziosi e perfetti per i miei gusti e quello che cerco in Grecia. Grazie e buona Grecia a tutti!
  14. anna.mali
    , 11/4/2017 16:07
    La ringrazio molto per la risposta. Guarderò il blog per avere un pò più di spunti.
    Grazie ancora!
  15. artemisia59
    , 11/4/2017 15:50
    Ciao Annalisa. 8 giorni
    ad Atene ti permettono di vedere e fare un sacco di cose, ma 8 giorni
    in estate possono essere un po' faticosi per le temperature.
    Alloggiare ad Atene città è piacevole per la comodità di godere la
    sera ateniese: taverne nel quartiere di Mikrolimano, Gazi o Psirrì,
    dove potreste anche ascoltare musica rembetika; passeggiate ai piedi
    dell'Acropoli al chiaro di luna, o tramonti infuocati dal monte
    Licabetto. Se invece ami il mare, potresti alloggiare sulla Costa di
    Apollo, cioè la costa a sud del Pireo, ben collegata al centro di
    Atene dal tram costiero, che arriva fino a Voula. Per continuare fino
    a Voulagmieni bisogna poi prendere il bus E22. Dormire a Voula vi
    consentirebbe di fare il primo bagno del mattino e l'ultimo della
    sera, dopo le stancanti escursioni giornaliere. Per Capo Sounion si
    continua lungo la stessa strada: vi consiglio, almeno per questa
    escursione, di noleggiare un mezzo. Gli autobus ci sono, e di solito
    sono sincronizzati alla fine del tramonto, ma vi costringerebbero a
    correre e a non godere appieno di un momento davvero magico. Con
    un'auto a disposizione potreste anche trattenervi di più, magari
    cenando in una delle tante trattorie sotto il tempio, "piedi
    nell'acqua".


    Delfi dista 3 ore di
    autobus, questo significa che da Atene arrivereste al sito in orario
    centrale: la visita è davvero difficile sotto il sole. Vi
    consiglierei di arrivare il giorno prima, pernottare e entrare per la
    visita molto presto.


    Riguardo le 3 isole, ne
    sceglierei solo una: magari Aegina, la più comoda. Poi potreste
    noleggiare uno scooter per la giornata, oppure approfittare dei
    comodi bus che attraversano l'isola: con un paio di euro arriverete
    al Tempio di Afaia.


    Tanto per iniziare, ti
    va di leggere la nostra "Guida a 4 mani" su Atene?
    http://maldigrecia.blogspot.it/p/atene-imperdibile-la-miglior-guida-del.html
    Raccogli un po' le idee, poi torna qui e troveremo di sicuro tante
    altre idee, spunti e notizie
  16. anna.mali
    , 11/4/2017 12:54
    Ciao a Puccy e a tutti i partecipanti a questa discussione,
    Scusate se mi intrometto con una domanda banale ma io ad Atene non sono mai stata e quest'estate avevo pensato di andare li per circa 8 giorni.
    Ho trovato qualche gita da fare in giornata o in mezza giornata ma vi chiedevo se c'era qualche gita che mi consigliavate sempre massimo in giornata e con l'ausilio di mezzi pubblici.
    Per ora propendevo per Capo Sounio, Delfi e Lago Vouliagmeni. Inoltre ho visto che organizzano gite giornaliere per vedere 3-4 isole ma i commenti non erano dei più entusiasti in quanto dicevano che bisogna fare tutto di corsa.
    So che magari è scontato per alcuni di voi ma oltre a visitare la città di Atene ci sono altre cose interessanti?
    Grazie!
    Saluti


    Annalisa