1. Grecia e Isole della Grecia

    di , il 3/5/2008 16:45

    Le Guide per Caso delle isole greche sono Puccy e Artemisia59!

  2. d&d 73
    , 14/6/2016 13:55
    Puccy,sai che la tua idea non è affatto male ! In
    effetti non ci avevamo pensato.... l'unico dubbio che ci resta può essere rappresentato
    dallo stato finale delle nostre gambe prima dell’agognato arrivo a Lefkada … cioè
    Atene/Delfi/Meteore/Gole di Vikos senza pause mare … spero non richieda troppa preparazione
    fisica !





    Comunque entrambi i percorsi sono buoni, ci
    rifletteremo qualche giorno, poi inizieremo a prenotare qualcosa…



    Per il blog
    Maldigrecia … non sarebbe male, se troviamo un po’ di tempo potremmo farlo …
    intanto sono contenta che il racconto sia piaciuto, è la prima volta che ne
    scrivo uno…



    Grazie a tutti x i preziosi aiuti e consigli ,
    adoro questo forum J
  3. Eleniko
    , 14/6/2016 10:07
    @ade doc.... doc non direi proprio... sono pero' geloso.... quando mi declassi .ciao giorgio
  4. Adeliana
    , 14/6/2016 08:29
    ecco che cosa mi hanno messo in facebook i nostri carissimi MONICA e RICCARDO (Strange) dopo il consiglio che ho dato loro di fare un lungo bagno nelle bollicine della DEEP BLUE....divertendoci in acqua me lo aveva detto un greco doc.....ed ELENIKO sai quanto mi sono simpatici i greci doc.....ma non essere geloso...tu sei sempre in primis

    "Dopo aver fatto il bagno in questa acqua "miracolosa" annuncio ufficialmente ai miei amici "greci" che siamo incredibilmente ringiovaniti a mano a mano che passavano le ore: torniamo a casa e siamo pronti per andare.....all'asilo
  5. Monchoisy
    , 14/6/2016 08:24
    @puccy ma grazieeeeeeeeeeeeeeeeeee!!!! non vedo l'ora di leggere la guida eno-gastronomica! slurp! :rotfl: :rotfl: :rotfl:
  6. puccy
    , 14/6/2016 00:11
    News dalla nostra
    inviata speciale ELIBASETTA
    :sbam: in viaggio per
    SERIFOS & SIFNOS e chissà dove altro …. … “volevo solo dirvi che stiamo seguendo i vostri
    consigli e vi racconterò : siamo a pernottare al Pireo, ora facciamo la
    passeggiata al Pasalimani e al Mikrolimani e se non ci fermiamo li, magari
    andiamo a cena al Rakadiko che ci hai consigliato ed è vicino al nostro hotel.
    Domani partiamo per Serifos e a seconda di come andrà ci staremo da 3 a 6 notti
    e più o meno uguale anche a Sifnos, dove, anche lì seguendo i tuoi consigli, ho
    prenotato 4 notti solo ad Artemonas nel
    Mulino del Windmill Villas. Le recensioni del Windmill Villas sono piuttosto
    variegate: alcuni bene, altri ne parlano piuttosto maluccio, ma il piacere di
    provare a dormire nella stanza circolare del mulino e il panorama a 360 mi ha
    convinto. Ti farò sapere.. Se decidiamo di stare meno di una settimana su
    ciascuna isola, magari alla fine facciamo 2 o tre giorni altrove ( ci è venuta
    nostalgia di Milos vedendo su FB le foto di Monica e Riccardo-Strange… Un
    bacione e un salutone a te e a tutti gli amici del forum PS. Al Rakadiko ci siamo trovati benissimo.
    Grazie!“ …. Grazie a Elisabetta … attendiamo
    tue nuove news da queste splendide isole :cool:
  7. puccy
    , 14/6/2016 00:06
    @SANDY … cara Sandra siamo a metà giugno e in questo periodo vengono usualmente fissate le ultime rotte per l’alta stagione, credo proprio difficile che spuntino altre opportunità rispetto a quelle che vedi ora, purtroppo 8-( .... per il transfer aeroporto - porto imbarchi, con i bagagli, la soluzione migliore è taxi da dividere :approved:
  8. puccy
    , 14/6/2016 00:04
    @MONCHOISY … bravissima :D sarà un successone di vacanza :clap: e.... SEMPRE IN LINEA !!! visto che apprezzi la cucina ti girererò nei prossimi giorni un post Eno-Gastronomico su Santorini :rotfl:
  9. puccy
    , 14/6/2016 00:02
    @LUCAG73 … bentornato Luca :felix: …. dai raccontaci qualcosa... facci sognare :zzz:
  10. puccy
    , 13/6/2016 23:47
    @STILL ELLIS ciao Elisa e benvenuta sul nostro Forum :D Sono molto molto contenta se il
    mio report su Mauritius e Rodrigues ti è stato utile, anche a me Rodrigues è rimasta nel cuore con i colori delle sue lagune, le onde oceaniche, la sua gente e, come hai ben detto tu, il canto del vento… ma anche per i profumi e i sapori della cucina de “La Belle Rodriguaise”… ah che bei ricordi… :rolleyes: ma torniamo alla mia amata Grecia che a dispetto delle meravigliose isole tropicali resta sempre
    regina nel mio cuore…. 3 settimane consentono un bel viaggio e ricco !!! Artemisia ha ragione, siete in 7 persone e la Grecia non ha grandi strutture, in agosto è indispensabile prenotare da casa il soggiorno scegliendo i punti base strategici e da quelli divagare con escursioni giornaliere. Per l’affollamento però non preoccuparti, il Peloponneso è vivibilissimo anche in agosto. Se programmi la visita ad Atene :D a inizio viaggio non ti serve l’auto, anzi ti sarebbe di impiccio, meglio prenotare un hotel in centro e muoversi a piedi, al massimo qualche fermata di metrò. Non
    perdete il Museo Archeologico Nazionale (non quello dell’Acropoli) dove vedrete
    le meraviglie scoperte nei vari siti che poi vedrete nel vostro viaggio. Per
    Atene ti segnalo la nostra miniguida http://maldigrecia.blogspot.it/p/atene-imperdibile-la-miglior-guida-del.html Per l’auto prova a guardare anche AUTO UNION che è il principale operatore in Grecia www.autounion.gr , io l’ho usato, ha prezzi buoni e sono molto efficienti, ti consentono anche il ritiro in luogo e la riocnsegna nell’altro. Altro operatore locale è HELLAS Renting agenzia
    presente in Atene e Pireo www.hellasrenting.gr mail hellasrent@yahoo.gr. Vicino all’aeroporto
    l’hotel è molto caro, in zona sono comodi gli hotel di Rafina e puoi scegliere
    quelli che offrono il servizio navetta gratuito (da opzionare insieme alla
    prenotazione). Ma se l’orario del volo di rientro non è impossibile e concordi
    la riconsegna dell’’auto in aeroporto puoi anche dormire dove ti pare, anche
    vicino a Capo Sounion :* che sarebbe un bel set di fine vacanza e a 30 minuti dall’aeroporto.
    Veniamo all’itinerario…. Atene ok, Capo Sounion lo metterei alla fine del viaggio come ti ho detto sopra. Quindi PRIMO PUNTO BASE per PELOPONNESO ORIENTALE :clap: direi
    DREPANO, una lunga tranquilla spiaggia su cui si affacciano campeggi, studios e piccoli hotel, per passare il pomeriggio al mare o chiudere la giornata con un bagno marino. DA VISITARE: NAFPLIO
    città con centro molto molto carino per passeggiata, pranzo o cena in viette
    caratteristiche piene di negozi bellissimi e localini carinissimi, da Drepano
    ci arrivi in 15 minuti. MICENE e TIRINTO, due siti leggendari, le loro pietre
    raccontano e documentano miti, storia e tragedie. In 1/2 giornata si visitano
    entrambi i siti, se avete tempo c’è vicino anche ARGO su un cocuzzolo appuntito.
    CORINTO, il suo Stretto, le visuali sono due: dall’alto le foto migliori sono
    dalla strada normale, dal basso le foto migliori si possono fare prendendo la
    strada che da Corinto, costeggiando il mare, va a Loutraki passando sul ponte
    girevole a livello del mare che chiude lo stretto quando non passano le navi.
    Volendo proseguire, Loutraki è una città termale carina (berrete sicuramente la
    sua acqua minerale) con ampia spiaggia e mare limpido, continuando per la
    strada fin dove finisce, proprio sulla punta c’è una suggestiva area
    archeologica, Heraion, in riva al mare. Da visitare a Corinto anche l’Area
    Archeologica con il suo tempio dorico e, se non siete di corsa, salite in auto
    anche alla spettacolare Archeo Corinthos poi, se avete coraggio, continuate la
    salita a piedi fino al suo Tempio di Venere. Imperdibile è EPIDAURO, il suo teatro vale un viaggio, e, partendo presto e limitando la visita del sito all’essenziale, potreste continuare lungo
    costa fino all’isola di POROS e visitarla comodamente con la vostra auto. Il
    traghetto è continuo e, praticamente, fa solo manovra… A Poros non ci sono spiagge spettacolari, il
    mare è fermo come un lago, ma il paese è molto genuino e i panorami sono
    stupefacenti verso la penisola di Methana e le isole di Egina e Salamina. Vicino
    a Drepano c’è Tolò da cui partono barche che fanno minicrociere per IDRA e
    SPETSES. SECONDO PUNTO BASE per PELOPONNESO MERIDIONALE :clap: pausa marina a ELAFONISSI, bastano anche 2 giorni ma sarebbe un peccato
    non godere della meravigliosa spiaggia di Simos e della atmosfera luminosa e
    incantata del suo paesino silenzioso di giorno e animato la sera dalle taverne
    e dalle grigliate di pesce. A 45 km da Elafonissi c’è MONEMVASSIA, quindi si
    può andarci in giornata senza spostare il “campo”. Monemvassia è un altro
    meraviglioso luogo, la antica Malvasia veneziana, arroccata su uno sperone che
    si alza irto dal mare, indimenticabili le sue viette con negozietti e un pranzo
    in una delle sue panoramiche taverne. TERZO PUNTO BASE per PELOPONNESO CENTRO-SUD :felix: Qui il campo base a GITHIO. La cittadina vera e propria è un verace e rumoroso
    agglomerato di case affacciate sul mare e l’isoletta che vide la prima notte di
    amore di Elena e Paride fuggiaschi da Sparta. Dal suo porto partono i traghetti per Kythira – Antikythira - Creta,
    il lungomare è affollato di taverne con i tavolini su terrazze sopra l’acqua,
    ouzerie e bar allegri, pescherie, un mercato alimentare e la stazione bus
    completano il colorato e vociante quadretto. A me piace moltissimo il suo autentico
    sapore greco, ma per dormire, meglio stare fuori. Vi consiglio di uscire dal
    paese, continuando per la strada verso Mani, e cercare una sistemazione nella
    zona dei campeggi fra Mavrovouni e Ageranos, molto verde e bordata da spiagge
    dove si può fare un ultimo bagno a fine giornata. DA VISITARE A 20 km la
    PENISOLA di MANI: da Itilo alle Grotte di Diros (le più belle che abbia mai
    visto, a bordo di una barchetta si fa un suggestivo viaggio lungo un fiume
    sotterraneo fra fantasmagoriche stalattiti), da Mezapos (il tondo porto dei
    Lestrigoni dell’Odissea.. rileggete l’episodio prima di andarci) a Gerolimenas
    (graziosissimo paesino in una baia riparata), da Porto Kagio (una solenne e
    immensa baia incantata) a Capo Tenaro (dove Omero dice che il giorno e la notte
    si incontrano..), da Kokkala (una distesa di ciottoli immacolati) a Kotronas
    per ma è tutto imperdibile!!! Una bellezza aspra e devastante, paesi turriti
    che sembrano nascere dalla terra e confondersi con essa, sole implacabile, mare
    blu, la Penisola di MANI è un vero canto della TERRA. A 45 km da Gythio c’è MYSTRAS, suggestiva città morta poco fuori Sparta, il sito è molto grande e il percorso si snoda fra begli
    scorci e panorami attraverso chiese bizantine decorate da antichi mosaici,
    meravigliosi e brillanti, prima di tornare si può sostare a quel che resta
    della gloriosa Sparta. QUARTO PUNTO BASE per PELOPONNESO OCCIDENTALE :asd: buona scelta è prendere un villino o un doppio bungalow al camping Erodios che è sua bellissima spiaggia, ci sono piccole taverne nelle vicinanze anche se per la cena è consigliatissima la
    vicina Pilos, più caratteristica e vivace e pure… più economica. Il vantaggio di questa zona di soggiorno è poi la sua strategica posizione per visitare le bellezze della MESSENIA che è una
    regione veramente molto bella ed offre tante cose da vedere….dai un occhio alle sue bellezze…. http://www.erodioss.gr/it/a3io8eata.htm !!! DA VISITARE la baia VOIDOKILIA o Oxbelly Bay, il significato è lo stesso: pancia di bue, un semicerchio di fine sabbia dorata steso fra il mare e la
    laguna salata di Gialova. Ci sono 2 accessi per questa baia, tutti prendono la
    strada che da Pilos va a nord e girano a sinistra quando vedono il cartello che
    la indica, la strada finisce un parcheggio polveroso a ridosso di laguna e di
    un fiumiciattolo regno di zanzare, la visione della spiaggia entrando da questo
    lato non rende giustizia del luogo. La parte più bella della spiaggia e del
    luogo è quella opposta e vi si accede dall’altro accesso. Vi consiglio di
    andare alla Voidokilia dal lato della baia di Navarino, questo rende giustizia al luogo e alla sua
    magia, dopo il campeggio Erodios la strada è un nastro fra mare e laguna e poi
    finisce proprio dove c’è lo stretto settentrionale fra l’isola di Sfaktiria e
    la rupe che chiude la laguna dove ci sono i resti del Castello di Navarino. Qui
    si lascia la macchina e si prende la propria attrezzatura per il giorno di
    mare. Si prende il sentiero, stretto ma piano, per nulla difficoltoso anche per i bambini, che corre
    ai piedi della parete rocciosa e a pelo dell’acqua della Laguna di Gialova
    (passeggiata bella e suggestiva), finita la laguna il sentiero corre fra dune
    di sabbia e ginepri (natura selvaggia e purissima), si scavalcano le ultime
    dune più alte che chiudono ogni visuale (non si sprofonda) e, dall’alto
    dell’ultima duna si arriva contemplare la Voidokilia a 360°, il suo mare a
    specchio, la spiaggia, la laguna, le dune… ci spendete 15/20 minuti di
    passeggiata ma vi assicuro che vale la pena fare questo giro, peraltro
    arriverete dritti nella parte meno frequentata e più bella della spiaggia! Il
    PALAZZO di NESTORE, è sulle colline intorno a Pilos, orari permettendo (grazie
    alla crisi molti siti chiudono ora alle 15.00 al posto del tramonto) se
    possibile questo consiglio di visitarlo nel tardo pomeriggio, quando il sole
    inizia a scendere verso il mare si capisce molto del luogo e soprattutto perché
    Omero chiamava il regno di Nestore “Pilo delle sabbie”, dal Palazzo vedrete il
    sole colorare di oro puro tutto: mare, spiagge, lagune e piana avranno tutte un
    unico dorato colore e tutto sembrerà una immensa spiaggia… A ca 10 km da Pilos trovate
    METHONI e le rovine di una suggestiva fortezza veneziana appoggiata sull’acqua,
    molto romantica, e facendo altri 35 Km si arriva a KORONI giusto per il pranzo
    in una delle sue belle taverne raccolte intorno ai resti dell’altra Fortezza
    veneziana. Koroni e Methoni erano “gli occhi della Serenissima” sul passo dal
    Mar Ionio al Mar Egeo. Se si ha un altro giorno consiglio vivamente una
    escursione nel cuore della Messenia. Da Pilos scavalcate la montagna e andare
    dritti verso Kalamata, ma poco prima, a Messini, svoltare verso l’interno
    seguendo le indicazioni per l’Antica Messene percorrendo un fondovalle pieno di
    quegli ulivi che producono le meravigliose Olive Kalamata. Prendere il bivio
    per il Moni Voulkanou, un monastero lindo e ben tenuto che custodisce la
    miracolosa icona della Panagia Voukanotissa, la Madonna del Vulcano e il Monte
    su cui sorge non lascia dubbi: la festa che si tiene qui il 15 di Agosto l’ho
    ritrovata solo nei libri di Durrell, le bancarelle vendono di tutto, se ne
    avete occasione acquistate il profumatissimo Te’ Vournou caratteristico della
    zona (lo trovate comunque anche nelle drogherie di Pilos)!! La strada scende
    poi alla cittadina di Mavromati (occhio nero) con la sua bella Fonte Klepsidra
    che esce da un buco della montagna che assomiglia proprio a un occhio nero..
    infine appare l’ ANTICA MESSENE, ri-fondata sulle pendici del Monte Ithome da
    Epaminonda nel 369 aC dopo aver sconfitto Sparta, che aveva distrutto l’antica
    Ithome nell’VII sec aC schiavizzando i suoi abitanti, gli Iloti Messeni,
    obbligandoli a servirli. Il sito è molto ricco, bello e suggestivo: vicino alla
    Porta di Arkadia non vi sarà difficile rivivere le avventure dell’eroe
    Aristodemo. Il romanzo “Lo Scudo di Talos” di Valerio Massimo Manfredi può essere una giusto complemento alla guida turistica che porterete con voi, si svolge tutto fra Sparta, Monte Taigeto,
    Penisola di Mani e Messenia, l’epilogo del romanzo è proprio qui, a Ithome,
    l’antico nome di Messene. FINE VIAGGIO rimane OLIMPIA :rotfl: La bellezza di questo sito archeologico è soprattutto nel suo verde e fresco contesto naturalistico e nella suggestione del luogo, in primis del suo STADIO. Ho letto di turisti che ne sono rimasti delusi perché non c’è praticamente nulla… gli atleti a Olimpia gareggiavano nudi, vincevano una corona di alloro e gli spettatori sedevano sulle pendici erbose del declivio: quando passerete sotto l’arco di accesso
    allo Stadio di Olimpia, ricordatevi questo. Dei grandi complessi templari
    restano vestigia che non lasciano dubbi sulla loro imponenza e magnificenza, a
    impressionare bastano i grandi dischi delle colonne del Tempio di Zeus. Irrinunciabile è poi il MUSEO, non so quante volte l’ho visitato, la ricchezza dei reperti è inaudita, a parte il magnifico
    Ermes di Prassitele, i FRONTONI del TEMPIO di ZEUS valgono un viaggio,
    documentatevi su cosa rappresentano e li porterete con voi per sempre…. ( link
    su
    TEMPIO OLIMPIA http://www.archart.it/olimpia-tempio-di-zeus.html https://it.m.wikipedia.org/wiki/Frontoni_del_tempio_di_Zeus_a_Olimpia
    STORIA di PELOPE e IPPODAMIA http://mitologia.dossier.net/pelope.html
    STORIA di TESEO e PIRITOO
    ‎https://it.m.wikipedia.org/wiki/Storia_di_Teseo_e_Piritoo.

    ZANTE la eliminerei dall’itinerario
    , :lol: impone un traghetto con auto (che in
    agosto andrebbe prenotato) e con 2 giorni non si vedrebbe nulla…. Se l’esperimento
    di quest’anno riesce il prossimo anno potrai programmare un viaggio nelle Ionie

    CIAO PUCCY …. poi se hai altre domande siamo qui… e a proposito, resta
    sempre in contatto con il FORUM, sfoglialo tutti i giorni e segui
    discussioni, domande, risposte e commenti, tutto può servire, per il viaggio di
    quest’anno o per un prossimo viaggio, se anche hai già ricevuto una risposta
    potrebbero arrivarne altre, quindi … SEMPRE IN LINEA :sbam:
  11. puccy
    , 13/6/2016 23:40
    @D&D …. scusa se dico quello che penso ma non condivido il tuo itinerario, anche con un ritmo serrato c’è troppa “carne al fuoco”, qualcosa bisogna togliere :DD … se i tuoi obiettivi primari sono Meteore – Lefkada – Delfi secondo me devi allora fare un percorso un po’ diverso e concentrarti nella zona nord-ovest con queste tappe 1) Atene – Delfi 2) Delfi – Meteore, fattibilissima 3) Meteore – Ioannina, non fare assolutamente l’autostrada ma la strada normale passando per il passo di Katara sul Pindo e il villaggio gioiello di Metsovo 4) Ioannina - Zagori cioè la regione del parco naturale Vikos-Aaos e qui concordo al 100% con quanto detto da Luca 5) Ioannina – Lefkada con soggiorno a Lefkada. A questo punto, puoi pensare di tornare verso Atene e puoi scegliere due varianti, A) Lefkada – Olympia e poi Olympia – Corinto – Atene, così puoi spezzare in due il trasferimento a Olympia che avevi tralasciato nel tuo viaggio nel Peloponneso, oppure B) Lefkada – Patrasso – Corinto – Atene in unica tirata La strada Lefkada – Patrasso è ora velocissima, passa sotto il mare ad Arta e poi attraversa il Mare di Corinto con il bellissimo nuovo ponte, due grandi opere di ingegneria, da Patrasso ad Atene (via Corinto) è tutta autostrada veloce. Facendo questa strada ci metti molto molto meno tempo che passare da Messolongi – Nafpaktos - Galaxidi - Delfi, ecc… che una strada lenta e tortuosa.

    Lascia quindi perdere il Pelion che è una penisola molto bella e complessa, dove i trasferimenti, anche di pochi kilometri, sono sempre piuttosto lenti per via delle strade tortuose che richiedono un continuo saliscendi dal livello del mare a quota 1.000 mt ogni volta che cambi spiaggia, in 2 giorni non riusciresti a renderti conto di dove sei. Riserva quindi il Pelion per un altro viaggio... come hai ben detto tu in Grecia si può sempre tornare e a nord oltre al Pelion ti resterebbero ancora tante zone stupende da visitare, Plastira Lake, Macedonia, Calcidica, Tracia … La mia scoperta della Grecia è partita dal continente, le isole direi che sono state una conseguenza e non una priorità. Ora posso dirti che le isole della Grecia sono tutte stupende, ma concordo con Artemisia sul fatto che, se devo sinceramente dire cosa ho davvero nel più profondo del cuore, ebbene è la Grecia continentale, quella dei percorsi più sperduti, quella di cui quasi nessuno si interessa e chiede informazioni, quella Grecia di cui vorrei tanto parlare ma di cui ho pudore di dire… anche questo tuo nuovo viaggio sarà bellissimo, credimi :D


    PS grazie e complimenti per il tuo diario sul Peloponneso :clap: perché non ne confezioni anche una versione con foto per il blog Maldigrecia?
  12. artemisia59
    , 13/6/2016 20:23
    @d&d
    Credo proprio che Luca ti abbia dato un'ottima idea. Io purtroppo, visitando Ioannina non ho fatto in tempo ad arrivare alle Gole, e ancora lo
    rimpiango... Mi state facendo venire voglia di un bel viaggio, di nuovo in moto, attraverso la Grecia Continentale. Sono già davanti alla
    cartina per il 2017.Ammetto che le emozioni provate sul Continente sono sempre state per me molto intense, diverse e forse addirittura superiori a
    quelle che ti danno le isole
  13. artemisia59
    , 13/6/2016 20:22
    @Luca
    Grazie per i preziosi consigli :-) Adesso pero' siamo proprio tanto curiosi di sapere qualcosa di più sulla tua vacanza!
  14. artemisia59
    , 13/6/2016 20:21
    @eleniko
    Grazie per la cattiva notizia :DD Ricordiamo pero' che nella maggior parte dei siti archeologici della Grecia resiste la gratuità per i ragazzi sotto
    i 18 anni e per gli studenti universitari dell'UE (su esibizione del tesserino) :-)
  15. d&d 73
    , 13/6/2016 17:23
    Luca grazie per le dritte sulla gola di Vikos ... darò un'occhiata... lo so, l'itinerario è un po' pieno, ma per noi le tappe irrinunciabili sarebbero Lefkada e Meteore .... e dovendole raggiungere vorremmo rendere i trasferimenti i più "produttivi" possibile...fermo restando che in Grecia si può sempre tornare :)
  16. LucaG73
    , 13/6/2016 15:30
    Ciao a Tutti e scusate se manco da
    tanto !!

    Ero solo lettore dormiente perché il mio iPhone non scrive sul sito!!Ero in Ferie con la mia
    piccola peste Precisamente a Paros e Mykonos , Cicladi Part I !!! Un grazie a tutti
    per aver reso le nostre vacanze un'esperienza indimenticabile Grazie
    Grazie Grazie ,Presto vorrei scrivere qualche riga per riassumere in pillole ,e brevemente il nostro viaggetto ad uso di tutti coloro che volessere
    fare un giretto nelle Cicladi.

    d&d


    Artemisia ha sempre Ragione !! da
    considerare sono i giorni e se si ha poco tempo Meteore si possono
    vedere in 1-2 giorni con una sola notte . Se posso darti un consiglio
    io per visitare le gole di Vikos che sono una meraviglia della natura
    non dormirei a Ioannina , ma questo è solo il mio parere del tutto
    personale ,Per visitare la Citta basta una mezza giornata ed è
    veramente molto molto calda se pernottate in montagna dormirete con
    la copertina (io mi ero fermato a Monodendri paesino delizioso con
    taverne da spettacolo !! mi ricordo ancora l'agnello alla brace !!)
    sarete comodi per visitare Papingo e Mikro Papingo e la zona
    corcostante ,con sentieri e monasteri .


    Sicuramente in zona da non perdere il sito
    sacro dell'oracolo e il favoloso!!! teatro a Dodoni ,vale veramente
    la deviazione.


    Lefkada mio vecchio Amore !Ad Agios Nikitas sono stato per 2 Anni
    (Althea Studios 500 m appena fuori dal paese)ed effettivamente è il
    paese più tattico dell'isola per le spiagge della costa Ovest ,considerare che
    è piccolo per trascorrere più di un paio di serate
    diventa forse monotono ,infatti di sera mi spostavo sempre a Lefkada Town che invece è una vera Tonnara !! molto bella animata e piena di locali ,il problema è
    parcheggiare l'auto !!!Aiuto e Buona Fortuna !!!!!!!



    L'anno scorso ho trascorso 12 giorni
    anche a Vassiliky (al fantastici Billy Apartaments di Chrissa ,sono
    FAVOLOSI) il paese è molto piacevole (ma rimane sempre un paesino per famiglie) , i lavori di ampliamento
    del porticciolo lo hanno praticamente devastato ma rimane sempre
    carino e direi abbastanza comodo per vedere anche il versante Est e
    Nydri ,da considerare che per arrivare al capoluogo ci si impiega un
    ora di auto.


    Considerare che Lefkada per essere
    visitata meriterebbe più di una settimana , le spiagge e i pessimi sono decine, quelle imperdibili da cartolina almeno 5-6 senza contare le
    possibili escursioni a Meganissi e Skorpio Itaca e Cefalonia. Mi
    sembra un itinerario molto concentrato.