1. Pericoli e acquisti

    di , il 6/6/2007 14:33

    Salve a tutti!

    Mi chiamo Manuela e mi sono appena iscritta al sito. Ad agosto farò un tour in 4x4 del sud del Marocco.

    Siccome trascorreremo anche una notte in tenda nel deserto, mi chiedevo se ci fosse il pericolo di scorpioni o di altre insidie e se avete consigli per ridurre i rischi al minimo.

    Inoltre, quali prodotti tipici (e non gingilli kitch come statuette di plastica e via dicendo) mi consigliate di acquistare per poter ricordare il viaggio una volta rientrata in patria? Negli anni mi piacerebbe ricreare in casa spazi che mi ricordino i posti che ho visitato e che rimandino alle varie culture. Ci sono aspetti da tenere in considerazione anche per gli acquisti, per evitare fregature?

    Grazie a tutti!!!

    Manuela

  2. JefaPat
    , 10/6/2007 23:46
    Il Marocco ha un'artigianato bellissimo, non c'è che l'imbarazzo della scelta: ceramiche e ottone lavorato, tessuti ricamati, oggetti d'arredo,abbigliamento colorato e molto portabile anche da noi, e splendidi gioielli berberi in argento, ambra e pietre dure.Ti sarà difficile scegliere. Se le cose non sono cambiate negli ultimi anni il posto più conveniente per fare acquisti è Casablanca, dove si trovano grandi bazar di artigianato a prezzo fisso, dove si trovano più o meno tutte le cose che ci sono nelle varie casbah del resto del paese.
  3. davovad
    , 8/6/2007 17:10
    Ricordo ancora il profumo di quei deliziosi tè alla menta che sorseggiavo nei piccoli caffè sparsi nelle medine delle città imperiali.
    Prima di tornari in Italia, ovviamnete, ho comprato un teiera e due pacchetti di tè 'polvere da sparo'.
    Ancora adesso cerco di seguire la ricetta, ma il tè così buono come lo fanno in Marocco, ancora, non l'ho trovato.
  4. mandy75
    , 6/6/2007 14:33
    Salve a tutti!
    Mi chiamo Manuela e mi sono appena iscritta al sito. Ad agosto farò un tour in 4x4 del sud del Marocco.
    Siccome trascorreremo anche una notte in tenda nel deserto, mi chiedevo se ci fosse il pericolo di scorpioni o di altre insidie e se avete consigli per ridurre i rischi al minimo.
    Inoltre, quali prodotti tipici (e non gingilli kitch come statuette di plastica e via dicendo) mi consigliate di acquistare per poter ricordare il viaggio una volta rientrata in patria? Negli anni mi piacerebbe ricreare in casa spazi che mi ricordino i posti che ho visitato e che rimandino alle varie culture. Ci sono aspetti da tenere in considerazione anche per gli acquisti, per evitare fregature?
    Grazie a tutti!!!
    Manuela