1. Tunisia del sud: non solo Djerba!

    di , il 23/10/2004 00:00

    Ciao a tutti!

    Mi capita spesso di sentire che molta gente, purtroppo, collega la parola "Tunisia" solo ed unicamente a Djerba.

    L'anno scorso ad ottobre ho fatto un tour nella Tunisia del sud seguito da una settimana di relax proprio a Djerba: niente a che vedere!!!

    Amo l'Africa in modo particolarmente intenso e nemmeno io avrei mai pensato che la Tunisia avesse così tanto da offrire...

    I villaggi berberi nascosti tra le rocce, le "ghorfas" antichi granai, il deserto roccioso, le oasi di montagna con i loro indimenticabili canyons, il lago salato... Per non parlare del deserto (e qui so che i Sahara-dipendenti come me sono parecchi!!): una notte passata nel deserto sotto una volta blu intenso tempestata da stelle luminosissime, l'alba trascorsa contemplando un paesaggio che non conosce orizzonte in cui non riesci a decidere se ammirare di più il silenzio e la pace così forti da renderti prigioniero o la sconfinatezza del paesaggio, un caldo tramonto passato magari (perchè no?) su

  2. raffy
    , 23/10/2004 00:00
    Ciao a tutti!
    Mi capita spesso di sentire che molta gente, purtroppo, collega la parola "Tunisia" solo ed unicamente a Djerba.
    L'anno scorso ad ottobre ho fatto un tour nella Tunisia del sud seguito da una settimana di relax proprio a Djerba: niente a che vedere!!!
    Amo l'Africa in modo particolarmente intenso e nemmeno io avrei mai pensato che la Tunisia avesse così tanto da offrire...
    I villaggi berberi nascosti tra le rocce, le "ghorfas" antichi granai, il deserto roccioso, le oasi di montagna con i loro indimenticabili canyons, il lago salato... Per non parlare del deserto (e qui so che i Sahara-dipendenti come me sono parecchi!!): una notte passata nel deserto sotto una volta blu intenso tempestata da stelle luminosissime, l'alba trascorsa contemplando un paesaggio che non conosce orizzonte in cui non riesci a decidere se ammirare di più il silenzio e la pace così forti da renderti prigioniero o la sconfinatezza del paesaggio, un caldo tramonto passato magari (perchè no?) su