1. Quanto è vivibile la vostra città?

    di , il 5/4/2001 00:00

    Nel centro storico di Bologna la situazione è ormai insostenibile: per strada non si respira, non si parla (per l'inquinamento acustico), non si cammina (per le auto in sosta vietata, per i motorini sotto ai portici).

    Cari amici, voi che vivete in altre città d'Italia, che magari avevate di Bologna un'immagine ancora mitica, ve l'immaginavate che siamo ridotti a questo? Ultimamentre noi abbiamo bazzicato Roma, Milano, Firenze, Genova e non ci pare che le cose vadano molto meglio.

    Da voi, dovunque abitiate, come va?

    Syusy e Patrizio

  2. Paolo Motta
    , 9/8/2001 00:00
    cari tpc
    sono di milano dove sono nato 32 anni fa.
    il traffico qua peggiora sempre di + ogni anno, non si costruiscono nuove metropolitane o nuove tangenziali...
    il problema di milano secondo me è dovuto alla non esistenza di una istituzione come l'area metropolitana.un paragone può essere fatto con roma: il comune di roma ha una superficie quasi uguale a quella della provincia di milano. ma a roma abitano 2.600.000 persone, nella sola provincia di milano, che ormai è tutta urbanizzata 4.000.000!
    per capirci il comune di milano ha circa 1.500.000 di residenti, l'area metropolitana che è formata da comuni anche di altre province (VA, CO, LC, LO, PV, BG)ha quasi 4.000.000 di abitanti!
    di questi quasi 1 milione tutti i giorni entra a milano.
    usufruisce quindi nei servizi di metropolitana, bus.. che nonostante tutto funzionano bene, ma essendo residente in altro comune o provincia pagano le tasse non a milano, che oltre tutto (senza fare leghismi di nessun tipo)riceve dallo stato ogni anno una cifra che è proporzionata al numero degli abitanti! molto inferiore quindi a tutti quelli che ne utilizzano i servizi.
    oltretutto la bieca cecità campanilistica o da piccoli bottegai fa danni anche peggiori.
    l'associazione commercianti di monza è da 15 anni che si oppone al prolungamento della linea 1 del metrò tra sesto san givanni e monza per paura che i monzesi vadano a fare acquisti a milano. oggi ci vanno tranquillamente in macchina!
    lo stesso è accaduto con san donato milanese e la linea 3
    in più appena si accenna a fare dei lavori(riasfaltare, costruire nuove tangenziali, prolungare la linee della metropolitana o le 3 nuove linee di metropolitana leggera), tutti sono felici e favorevoli, a patto che non passi nel raggio di 100 m. da casa loro. guai a toccare l'orticello!!!!
    quanto al traffico limitato al centro sono totalmente contrario nel caso di milano.
    il centro di milano è piccolissimo e vi abitano meno di 20.000 persone, sono solo uffici.
    vietando l'ingresso tutta la gente in auto cercherebbe di parcheggiare nelle zone semicentrali, o periferiche vicino alla metropolitana, ingolfando così un'area densamente abitata e dove si trovano quasi tutte le scuole e centri sportivi di milano.
    facendo così molti più danni!
    credo che nemmeno costruendo decine di nuove linee di metrò cambierebbe qualcosa, visto che il milione di brianzoli che ogni giorno entrano a milano abitano magari a 40/50 km. dal centro dove le metropolitane non possono arrivare.
    d'altra parte a parigi che ha 15 linee di metropolitana, a londra (11) a new york (+ di 20)il traffico è ben peggiore che in qualsiasi metropoli italiana.
    due buoni interventi sono stati fatti recentemente dall'ATM azienda dei trasporti di milano, che ha iniziato a riconvertire gli autobus al gasolio bianco, una nuova miscela di diesel e acqua che praticamente non inquina e la costruzione di 3 nuove linee di metropolitana leggera e un potenziamento delle linee elettriche come tram e filobus.
    recentemente il sindaco ha anche proposto di far pagare una tassa di accesso a milano per tutte le auto e camion (cosa che funziona benissimo ad oslo da 12 anni). potrebbe essere una soluzione visto che diminuirebbe tantissimo il flusso dei non milanesi che entrano e aumenterebbero i soldi per fare nuove infrastrutture, ed oltre tutto i mezzi pubblici i superficie andrebbero a velocità molto superiori per la diminuzione del traffico.
    un altro dato interessante è che in centro a milano entrano meno auto oggi rispetto a quando il centro era chiuso al traffico!!!!
    infatti tutti gli pseudopotenti e signorotti avevano tutti un pass. oggi il centro che è diviso a spicchi impedendo il passaggio da uno spicchio all'altro è praticamente un labirinto e quasi nessuno ci va.
    e per chi odia l'auto: avete mai provato a prendere la metropolitana a milano a luglio od agosto?
    è peggio di una sauna!
    ciao paolo - milano
  3. Mariagrazia Simmini
    , 23/5/2001 00:00
    Cari Siusy ePatrizio,dopo aver letto tutti gli interventi di questo forum mi sono accorta che c'è un minimo comun denominatore che li lega "la sfiga di vivere inCITTA'" .Io ho vissuto per 5 anni a Bologna e la amo talmente tanto da non vederne i difetti,Bologna è magica fatata e nonostante lo smog l'inquinamento acustico i parcheggi in doppia fila i motorini che sbucano da tutte le parti, le sue notti sono sempre di un colore diverso ogni volta(dipende dagli scarichi delle auto?) ed io mi innamoro ogni volta che torno a visitarla.A Bologna , tutte le energie che spendo nel mio piccolo paese della Puglia ,ritrovo la grinta la vitalità di una ventenne,adoro le sue inimitabili osterie, le sue viuzze ,si piene di smog ,ma stracolme anche di meravigliose storie che si sono andate ad incastonare come diamanti nei muri, che seppur fatiscenti,risultano ai miei occhi assolutamente affascinanti;ho vissuto per un brevissimo periodo in via CENTOTRECENTO, una viuzza stretta e fatiscente ,un tempo,prima che arrivasse l'assurda leggeMerlin?!?, era il punto nevralgico di "case" dove donne regalavano un'ora d'amore a chi la chiedeva. La casa dove ho abitato era veramente pittoresca, scomoda, con 2 camere divise da un piccolo armadietto, coloratissima e piccolissima ma credetemi" si respirava ancora l'aria spessa carica di vino densa di odori"(La città vecchia, DE ANDRE')di un tempo, con una finestrella da cui ci si affacciava violando la privacy dei tuoi dirimpettai e loro la tua talmente è stretta quella straducola,;chissà quanto smog ho respirato, e i rumori poi erano assordanti fin nel cuore della notte!!!Non ci crederete, ma quel minimo comun denominatore di cui vi parlavo è valido anche per il mio paese composto da circa settemila anime, ci si sposta in macchina per andare al supermercato che dista non più di un chilometro, si va a scuola a prendere i propri figli con la macchina distanza percorsa 500 metri, si va al bar con la macchina (vi premetto che nel mio paesino ci sono più bar che persone),in questo ho racchiuso ovviamente sia l'inquinamento acustico che quello ambientale; dunque concludo questo mio racconto che forse sarà diventato fuori tema con ilforum proposto da voi( questa era una mia prerogativa anche a scuola), che non esiste una città o un paese più o meno vivibile in termini ambientali ma esistono persone che hanno una minore o maggiore innata predisposizione alla tutela ambientale!!!Non credo di aver scoperto l'America, ma è questa presa di coscienza che mi ha fatto adorare Bologna e quindi cercare di proteggerla nel mio piccolo, e che mi ha fatto accettare il mio piccolo paese che nonostante non risplenda di luce propria in qualche modo nel bene e nel male mi rappresenta!!!Vi mando un grande abbraccio !!!Rimanete sempre così speciali esilaranti magici proprio come la vostra Bologna!!!
  4. Barbara Negri
    , 2/5/2001 00:00
    Ciao sono Barbara,
    io vivo a roma , anzi lavoro a Largo Argentina (per chi non lo sapesse centro storico) e vivo un pò fuori Roma. In ufficio si sono arresi tutti, il mio orario di entrata varia da fattori a me ancora sconosciuti, parto tutte le mattine alla stessa ora e arrivo tutte le mattine ad un orario differente, per il rientro a casa la musica non cambia! Il problema fondamentale? I mezzi di trasporto, ma lo sapete qual'è lo stress maggiore? I turisti!!! Provate a camminare tra gruppi di giapponesi fotografa tutto e americani culoni, un vero tour de force!!! Ciao ciao
  5. Alberto Pavani 1
    , 16/4/2001 00:00
    Ciao a tutti
    Io vivo in un paese in provincia di Biella, città non molto grossa, ma molto industrializzata, che noi siamo obbligati a frequentare per il lavoro e per gli acquisti presso i centri commerciali.
    Considerandomi un abitante di Biella, posso dire che è una città molto vivibile, con ancora molto verde che la circonda, vicino alle montagne e a dei bellissimi parchi naturali che fanno da polmone, purificando e producendo aria respirabile.
    L'unico problema è il parcheggio per le auto, che non è molto e quello che c'è è a pagamento (parecchio caro).
    Tanti saluti da Alberto
  6. Gianna Maloni
    , 11/4/2001 00:00
    cari susy e patrizio .io vivo a la spezia che un tempo era una bella piccola città con un golfo splendido ,chiamato
    golfo dei poeti ;se vedeste adesso come è ridotta la nostra città..non abbiamo più il mare, soffocato dal porto e dai container,rumori assordanti notte e giorno ,polveri fini che ci entrano nei polmoni e quasi inesistente ormai il turismo.
    Parlano adesso di dragare un'altra parte di golfo per permettere l'ingresso ai grandi portacontainer ,,,,,dopo aver già una centrale enel a carbone che scarica i suoi fumi su di noi
    e noi spezzini tutto subiamo e a nulla valgono le argomentazioni dei medici che indicano la nostra città come una delle più contaminate dal cancro.
    Purtroppo le scelte politiche non possono essere contrastate dai semplici cittadini e qui si continua a MORIRE
    Non pensate che io sia una pessimista ,la situazione qui è proprio così come descritta.vi saluto e grazie per tutti i posti belli che ci fate vedere
    millennio39
  7. Eleonora Zini
    , 6/4/2001 00:00
    Ciao a tutti,
    sono Eleonora e abito in un paesino in provincia di VI.Ho letto con curiosità i vostri messaggi, perchè dove abito io questo problema non ha sicuramente la portata che ha nelle vostre città.Siamo a venti minuti dalle montagne, quelle dove ci sono le mucche che pascolano durante l'estate e d'inverno la neve e le piste e la gente che scia...Venite tutti un pò dalle nostre parti, qui si respira ancora un pò di aria buona!Sono solidale con voi, e se potessi ve ne manderei un pochina, perchè un pò d'aria buona al giorno toglie il medico di torno!
    A presto
  8. Andrea Parodi
    , 3/4/2001 00:00
    Ciao a tutti! Mi chiamo Andrea sono di Torino e ho 22 anni. Leggo su questo forum che nelle vostre città si respira proprio male! Da una parte l'inquinamento acustico, dall'altro gli scarichi delle auto e il traffico insostenibile!
    Io a Torino ci vivo benissimo! Abito un po' in periferia e ogni giorno mi reco in centro. Vado sempre in bici (tempo permettendo) anche soprattutto per fare un po' di moto oltre che per risparmiare tempo! La situazione che vedo io nella prima capitale d'italia mi sembra molto più tranquilla e a misura d'uomo rispetto a quella che sento leggendo le vostre email.
    Poi in bici vi assicuro che è più facile apprezzare la magnifica architettura, le ariose piazze piene di verde (lo sapevate che Torino è la città più verde d'italia?) i viali con platani secolari....
    Insomma...in questa stagione è molto piacevole!
    Sarà forse per l'eccezionale sistema urbanistico che a Torino il traffico non mi sembra così eccessivo!
    Un saluto a tutti e un invito a venire a respirare a Torino!
    Andrea
  9. Erika De bona 1
    , 29/3/2001 00:00
    cari Susy e Patrizio,
    penso di essere tra i pochi fortunati a poter giudicare la propria città ancora come un oasi pulita. Io abito a Belluno e ben si può capire la ragione di tale "purezza". Qui traffico ce n'è poco, gente ancora meno e se anche quel poco movimento cittadino ti disturba basta percorrere qualche kilometro e sei nella pace completa. Il confronto con Bologna l'ho potuto fare proprio l'anno scorso;ho studiato là un anno ed è stata una vera sofferenza per me,abituata ad aprire le finestre e vedere le montagne, aprire e tovare davanti a me una nuvola di smog. Areare il locale prima di soggiornare?!? Ma meglio restare soffocati nell'appartamento piuttosto che aprire la finestra!!!!
  10. Alessandro Marchetti tricamo
    , 28/3/2001 00:00
    Cari Susy e Patrizio,
    non solo a Bologna l'aria è ormai irrespirabile ma in tutte le
    città italiane. Ho pubblicato da poco un sito web - www.ecotrasporti.it - che si occupa di mobilità sostenibile
    cioè di tutti quei sistemi di trasporto che ci permettono il movimento all'interno della città senza inquinare
    l'aria! Gli argomenti sono tram, carburanti ecologici (biodiesel,emulsioni),veicoli elettrici e all'idrogeno ......
    Sosteneteci!!!!!!
    Ciao grandi!
    Grazie www.ecotrasporti.it
  11. Edo Ginanneschi
    , 28/3/2001 00:00
    Sono molto affezionato a Bologna,è una di quelle città che ho frequentato più spesso,per lavoro e per amore,vi incontravo spesso mia moglie.L'ultima volta ci sono stato per il MOTORSCHOW,dopo diversi anni,e devo dire che mi ha fatto una brutta impressione:condivido in pieno l'analisi che avete fatto.Io vivo a Lucca,il traffico e l'inquinamento non sono ancora a livelli preoccupanti,all'infuori che in qualche punto do maggior traffico.Si salva il centro storico e la periferia,ma anche qui se non ci saranno provvedimenti nel giro di pochi anni ci ritoveremo nelle stesse condizioni.Un affettuoso saluto Edo
  12. Danusa De carvalho castro
    , 27/3/2001 00:00
    Ciao a tutti,
    ho appena letto l'e-mail di Giu, spedito il 22/03 e sono pienamente d'accordo con lei. La diminuizione dell'inquinamento dipende si dalle autorità che dovrebbero prevedere trasporti migliori, piani di viabilità intelligenti, depuratori, controllo dell'attività industriale, ecc., ma dipende principalmente da noi stessi, dalla voglia di vivere meglio, di rinunciare alla macchina, allo sprecco, al menefreghismo.
    Ci rimango sempre male quando qualcuno sminuisce il problema, mi ridi in faccia e poi dice: "è così, il mondo, in un modo o nell'altro è sempre stato cattivo".
    Dobbiamo svegliarci e fare qualcosa, presto!
    Forse sono troppo drammatica, ma a 34 anni, sposata da 3, non riesco a trovare il coraggio di avere un figlio in un mondo così...
    Grazie,
    Danusa
  13. Silvia Orsatti
    , 27/3/2001 00:00
    Ciao Siusy e Patrizio,
    vorrei contribuire al completare il quadro del
    problema parlandovi della citta in cui abito.Vivo
    a Monza dalla nascita, anche se i miei genitori
    sono di Mantova ( e ci tengo a dirlo).La
    situazione di Monza è insostenibile da almeno
    20 anni.Non esiste la metropolitana che la
    colleghi a Milano , in quanto la lobby dei
    commercianti impedisce da anni che vengano
    avviati i lavori perchè teme la concorrenza di
    Milano.Non esiste un treno navetta che colleghi
    velocemente la città a Milano, promessa da anni
    e mai realizzata.Conseguenza: centinaia di
    pendolari ( Monza ha quasi 200.000 abitanti)
    tra studenti universitari e gente che lavora a
    Milano( quasi tutti) che ogni giorno si spostano
    in macchina verso il capoluogo.Per citare le
    vostre parole a proposito di Bologna, qui per
    strada non si respira, non si parla (per l'inquinamento
    acustico), non si cammina (per le auto in sosta
    vietata).I parcheggi sono tutti a pagamento, le
    strade percorribili poche, piene di sensi unici, con
    semafori che danno il rosso anche per 4 - 5 minuti
    (data la pessima viabilità della città)I mezzi
    pubblici: gli stessi autobus, per numero e orari,
    di quando frquentavo le medie ( 20 anni fa)
    con una frequenza che va dai 20 ai 30 minuti ...
    e non parlo di Domenica e festivi. Vedete un po'
    voi, questa è la città del Gran Premio di
    Formula 1, di uci farei volentieri a meno vista
    l'orda di gente che ogni anno rovina il parco .
    Ciao e i miei complimenti per Turisti per Caso.
  14. Angelo Favretti
    , 26/3/2001 00:00
    Sono un ragazzo che è nato a Ferrara, e lì vive, con sua moglie.
    Volevo far sapere il nostro parere, a proposito della condizione di vivibilità della nostra città: si è notato, negli ultimi 6-7 anni in particolare modo, un aumento del traffico che mai ci saremmo aspettati...
    Fieri, in passato, di vivere in una delle poche cittadine ancora abbastanza non inquinate, ci stiamo dovendo ricredere, ma non solo su questo: l'aumento spaventoso della maleducazione stradale, della criminalità, dell'intrigo politico e tangetopolistico, è esponenziale e non consente un adattamento alle "novità"!
    Siamo molto delusi delll'andazzo, anche se non ci sentiamo in potere di cambiare le cose; ancora oggi, Ferrara è ben al disotto della critica situazione di altre grosse città (vedi Bologna), ma la rapidità con cui cerca di raggiungere quelle situazioni è prima di tutto sconvolgente, poi allarmante!
    Ci si augura un intervento dall'alto, ma da un po' più in alto del Sindaco o chi per lui...da MOLTO più in alto!
    (avete presente chi fa i miracoli...?...)
  15. Francesco Pergolini
    , 24/3/2001 00:00
    Vivo a Livorno e la citta' e' un disastro , scritte sui muri e sui monumenti , manifesti i posti non opportuni e molto sporco in terra . Sopratutto c'e' come in molte citta' italiane uno sviluppo architettonico selvaggio che che crea mille palazzine ( squallide ) un diversa dall' altra . In molti paesi europei si soffoca giustamente la "creativita" degli architetti per mantenere un insieme decoroso qui invece tutti si sentono Renzo Piano ....
  16. Barbara Biagini
    , 23/3/2001 00:00
    Ciao, io vivo a 20 km da Bologna e appena posso ci faccio un salto. E' una città bellissima, con i suoi palazzi, le torri e i portici,ne sono innamorata. Mi piace venirci, ma l'aria è tremenda.(ogni volta mi ci vuole più tempo ad abituarmi a respirarla) Spero che ci sia un modo per migliorare le cose.Ciao