1. Parliamo di mancia

    di , il 22/7/2004 00:00

    Che cosa pensiamo delle mancia?

    Ci sono usanze diverse,in alcune crociere è obbligaotoria, in alcunilugohi il perosnale si offende.

    Raccontate le vostre esperienze e le vostre riflessioni

  2. Turista Anonimo
    , 1/8/2004 00:00
    In francia, specialmente a Parigi, ci sono cartelli dappertutto con l'indicazione che la mancia è già compresa nel prezzo. Mi sembra una soluzione molto civile.
  3. Turista Anonimo
    , 1/8/2004 00:00
    Entriamo nei dettagli: al ristorante la lasciamo la mancia sul tavaolo? In albergo sul comodino?
    Guardiamo negli occhi il cameriere al momento di consegnarli "qualcosa"?
  4. Turista Anonimo
    , 27/7/2004 00:00
    Beh, dipende. Laddove trovo un buon servizio, maniere decenti, il sorriso, ecc, tendo sempre ad arrotondare il conto o ad allungare qualche euro. Quando, invece, la cosa e' pretesa, magari con "mali modi", non scucio un centesimo extra manco a morire. Morale della favola: a Bali ed in indonesia riempivamo tutti di mance e mancette, in Tunisia "ma de che"...
  5. liciajacek
    , 27/7/2004 00:00
    Farei (tanto epr cambiare ) alcuni distinguo,
    Il forum sembra riferirsi in realtà più a viaggi oganizzati che a viaggiatori indipendenti.
    La mia grama esperienza su questo fronte è arricchita da racconti vari di amici.
    Sembra che nei viaggi organizzati questa , più che una liberalità, sia diventata una tassa.

    Marocco

    La nostra guida, all'inizio del viaggio, ci ha chiesto 10 Euro a testa , per mance a lui, autista e personale vario di albergo.Eravamo un pulman di 50 persone.

    Poichè sono curiosa , entrando in confidenza col facchino di un albergo, pare (ma potrebbe anche lui aver detto una balla) che loro facchini non abbiano proprio ricevuto niente.

    Già mi sembrava un esostà per gli stipendi medi del Marocco e calcolando che, comunque, le guide pigliano regolarmente il pizzo su tutti i bazar in cui portano, ma ho scoperto che altre guide alla fine avevano chiesto un c.d. supplemento mancia alla fine.

    Egitto

    Noi non abbiamo dato mance a Sharm. Forse perchè andando non in un grosso albergo e con un piccolo tour operator hanno dato per scontato che tanti soldi non ne avessimo. Del resto ho avuto un servizio standard. E nessuno me l'ha chiesta.
    Parlando con altri turisti ho saputo che il loro referente ha fatto anche qui la raccolta dicendo che era per garantire la loro sicurezza in camera.

    Viaggi indipendenti

    Per le mance, oltre a leggere prima leguide, sono abituata a guardare cosa fanno i locali, cercando di guardare quanto danno.
    Mi sembra un buon criterio per non intervenire troppo pesantemente come impatto turistico.

    Anche per il quantum.

    ANEDDOTO

    Ho parlato con un ragazzo singalese che ora vive da anni in Italia.
    Mi ha raccontato che, giovinetto, è andato a fare il cameriere in un hotel turistico ( pieno di tedeschi) in una bella spiaggia dello Sry Lanka. Era il suo primo lavoro a contattto diretto con gli occidentali.
    Dopo una settimana ( classica settimana balneare) la turista anzianotta ospite della camera cui era addetto, nel lasciare l'albergo gli ha dato 10 $ di mancia. La sopresa, ma soprattutto la paura è stata enorme. E' scappato e per 3 giorni non ne ha parlato con nessuno. Pensava : a) la turista si è sbagliata e ora me li richiederà o farà lamentele b) chissa cosa vuole da me . Dopo tre girni ne ha parlato con un suo collega più esperto che ha liquidato la questione rispondendogli che gli occidentali sono ricchi e per loro 10$ sono nulla ( il dollaro allora era a 2000 lire). In realtà per lui era quasi la metà del suo stipendio.

    E un altro

    Mi racconto un dipendente alberghiero italiano che anche qui si racconta ai turisti dei tour operator che ci vuole la mancia per i dipendenti alberghieri. E sa che gli accompagnatori la raccolgono. Ma lui dai tour operator non ha mai visto un liro .
  6. Andrea De capoa
    , 26/7/2004 00:00
    La mancia... un'arte.
    In ogni paese la mancia ha regole e funzioni diverse. Bisogna
    informarsi ed agire di conseguenza. Il denominatore comune è
    che le persone vengono pagate pochissimo e vivono soprattutto di mance. Il problema è capire quanto grande deve essere una mancia per far si che la persona a cui la dai sia contenta senza esagerare. In questo modo ci si garantirà un buon servizio per la volta successiva. Bisogna comunque evitare le esagerazioni per evitare che si inneschi una spirale per cui le mance crescono sempre più e di conseguenza anche gli stipendi delle persone locali scendono.
    Esistono comunque anche situazioni in cui dare una mancia un po' più generosa può dare grandi soddisfazioni, ma è importante che sia chiaro per chi la riceve che una grande mancia è conseguenza di un servizio davvero buono e non di una generale ingenuità del turista.

    Andrea
    http://www.decapoa.altervista.org
  7. Nino Stillittano
    , 22/7/2004 00:00
    Che cosa pensiamo delle mancia?
    Ci sono usanze diverse,in alcune crociere è obbligaotoria, in alcunilugohi il perosnale si offende.
    Raccontate le vostre esperienze e le vostre riflessioni