1. VITTIMA DELL'OVERBOOKING

    di , il 26/6/2004 00:00

    Cari amici di turisti per caso, volevo raccontare la mia vacanza che prima di partire è stata trasformata già in un incubo dal mio touroperator "SPRINTOUR". Nel mese di febbraio ho prenotato un soggiorno a jerba per il mese di luglio, tutto questo per evitare problemi di posti visto che con me viaggiano dei bimbi piccoli. A pochi giorni dalla partenza tramite il mio agente di viaggio mi viene comunicato verbalmente che la struttura da me prescelta è inagibile causa problemi strutturali. Tempestivamente mi informo presso altre agenzie di viaggio e amici, giungo alla conclusione che sono stato una delle tante vittime dell'overbooking, per cui recedo dal contratto e sono in attesa di ricevere il saldo da me versato per intero. Vorrei sapere se ci sono altre persone che sono state raggirate dalla SPRINTOUR attraverso questo sistema e se c'è qualcosa da fare. Adesso mi ritrovo a pochi giorni dalle ferie, senza soldi e devo organizzarmi di nuovo la vacanza. Mi sento in dovere raccontare la

  2. mibo
    , 26/6/2004 00:00
    Cari amici di turisti per caso, volevo raccontare la mia vacanza che prima di partire è stata trasformata già in un incubo dal mio touroperator "SPRINTOUR". Nel mese di febbraio ho prenotato un soggiorno a jerba per il mese di luglio, tutto questo per evitare problemi di posti visto che con me viaggiano dei bimbi piccoli. A pochi giorni dalla partenza tramite il mio agente di viaggio mi viene comunicato verbalmente che la struttura da me prescelta è inagibile causa problemi strutturali. Tempestivamente mi informo presso altre agenzie di viaggio e amici, giungo alla conclusione che sono stato una delle tante vittime dell'overbooking, per cui recedo dal contratto e sono in attesa di ricevere il saldo da me versato per intero. Vorrei sapere se ci sono altre persone che sono state raggirate dalla SPRINTOUR attraverso questo sistema e se c'è qualcosa da fare. Adesso mi ritrovo a pochi giorni dalle ferie, senza soldi e devo organizzarmi di nuovo la vacanza. Mi sento in dovere raccontare la