1. The Book's corner

    di , il 21/6/2004 00:00

    Perchè non proviamo a parlare un po' di lettura? Magari lasciando una recensione di un libro che ci è piaciuto, oppure consigliando di acquistare quello perchè è ben scritto, o perchè no sconsigliare quell'autore perchè troppo prolisso. Proviamo ad entrare in una libreria virtuale, dove autori recenti e passati si contendono un posto d'onore nella libreria dei nostri sogni, e parliamo a ruota libera di libri che ci hanno fatto viaggiare con la mente.

  2. Turista Anonimo
    , 1/12/2004 00:00
    William Golding
    AI CONFINI DELLA TERRA
    (Riti di passaggio - Calma di vento - Fuoco sottocoperta)
    Ed. TEA

    "Ai primi dell'800 un vecchio vascello da guerra disarmato lascia le coste dell'Inghilterra diretto in Australia.
    A bordo, tra la folla multiforme dei passeggeri, c'è il giovane Edmund Talbot, destinato ad importanti incarichi nell'amministrazione di Sua Maestà nel Nuovissimo Mondo.
    Il suo lungo viaggio, raccontato dapprima in forma di diario e infine in una sorta di autobiografia, sarà denso di vicende, incontri, rivelazioni e scandito dal trascorrere delle stagioni e dallainfinita mutevolezza del mare."

    Molto bello, secondo me, un crescendo del protagonista, dei suoi sentimenti, della definizione degli altri personaggi, dei rapporti tra le persone racchiuse nel piccolo mondo della nave, scritto con una prosa degna di Conrad.

    La recensione qui sopra è di un mio caro amico!
  3. Karma K.
    , 25/8/2004 00:00
    "L'ultimo giro di giostra!" di Terzani..un viaggio..nel viaggio!
    Vorrei anche consigliare:
    "CUCCETTE PER SIGNORA" di Anita Nair ed. Neri Pozza Euro 16.. Storie diverse di donne indiane il cui filo conduttore è l'essersi incontrate in una cuccetta sui mitici treni indiani!
    Ciao a tutti i TPC alla prossima..lettura!
  4. Turista Anonimo
    , 13/7/2004 00:00
    Leggo il libro di Inbar in questi giorni. E mi ci perdo. Come in un caldo e dolce abbraccio, in una storia d'amore stupenda. E mentre sfoglio le pagine piango anche, a volte di gioia, a volte di tristezza. E percepisco l'amore di Inbar, nel mare, in Simone, in tutto.
    Sono contenta di aver preso questo libro, ne comprerei altre mille copie e lo consiglio a tutti. Vorrei sapere di più delle sue poesie, anche solo leggerne qualcuna qua e là, mi ha dato l'idea di quale grande persona era Simone...

    "Ho sposato l'oceano-La mia storia con Simone Bianchetti" di Inbar Meytsar ed. Longanesi & C.
  5. Turista Anonimo
    , 29/6/2004 00:00
    "L'Ultima Ceretta" di Anna Berra
    Ed. Garzanti
    Narratori Moderni (brossura)
    € 13.50 (Lire 26140)
    ISBN 881166544-2

    Ho da poco finito "L'ultima Ceretta" di Anna Berra, una trentenne al suo primo romanzo d'esordio. Prima aveva scritto un saggio, Il corpo sulla testa.
    Ecco un po' di storia:

    «Il cadavere dell’estetista giaceva su un lettino dei massaggi, il viso ricoperto da uno spesso strato di cera per la depilazione… Un altro delitto nel mondo della bellezza. Nei centri estetici dilaga il panico...»

    Alice è giovane, bella e anche tanto muscolosa da fare il pugile. Ma non ha un soldo. Cosa fa allora? Insieme all’amica Paola mette in scena piroettanti spettacolini di sesso. Finché una notte...
    Inizia così una scandalosa avventura, fatta di satira graffiante, comicità scatenata e imprevedibile erotismo. Compagni di viaggio di Alice, tra i gironi di una Torino sempre più vampiresca, un misterioso assassino, un’ilare e sconnessa famiglia all’antica, un esperto di botanica, l’adolescente e provocante Olga, il bel Draculino e la spietata Judith.

    Sinceramente l'ho preso per la copertina accattivante, forse un po' snobbamente l'ho sfogliato, ma come ho letto le prime due pagine, mi sono fatta prendere dalla protagonista e dai tanti eventi rocamboleschi che si susseguono. Un giallo noir, intelligente, reale, moderno. Un libro eccitante, che solletica la fantasia sessuale, dove situazioni dell'ultimo minuto mettono in risalto parole sottolineate in rosso e lasciano al nostro subconscio l'immaginario mondo delle fantasie sessuali nascoste.
    Alice, la protagonista, che non è nel mondo delle meraviglie, ma nella realtà, è una pirata. Lei ti piace sin da subito. Per niente scontata, forte e fragile allo stesso tempo. Un nuovo triangolo nella città delle streghe, che la scuote, e che le fa amare una sua amica e un ragazzo insieme, senza nessuna remora, nessun indugi. Alice lotta, prende calci e tira cazzotti, così anche gli altri protagonisti, tutti ben amalgamati nella storia. Il finale è...beh, non ve lo dico, essendo un giallo...comunque non aspettatevi un vero e proprio rompicapo degno dei più belli gialli scritti nella lettatura, ma un libro piacevole da leggere, con un linguaggio forbito, da scioglilingua, un Bartezzaghi in gonnella, che lascia precrudelere un seguito niente male...
  6. Turista Anonimo
    , 28/6/2004 00:00
    annalà...mi spiace tesoro...ma non puoi tirarti fuori così dal rambu fan club...c'è una procedura lunga da segurie...marche d abollo. etc etc....sorry ;-)
    come stai?
  7. Turista Anonimo
    , 28/6/2004 00:00
    Piccola rettifica formale a quanto scritto nel mio ultimo post:

    ho scritto:
    "... avessi letto quel libro prima di esserci stato, probabilmente non sarei mai andato in Asia ..."

    in realtà, volevo scrivere:
    "... avessi letto quel libro prima di esserci stato E MI FOSSI BASATO su quanto vi è scritto, probabilmente non sarei mai andato in Asia ..."

    E' una precisazione non da poco, per quel che mi riguarda: mi faccio facilmente condizionare dalle impressioni (e recensioni) positive e molto poco da quelle negative.
  8. Turista Anonimo
    , 28/6/2004 00:00
    no non ho mai letto nulla di terzani. Sto leggendo un libro di storia della fotografia ma la tiro un pò lunga e la guida dell'india...
  9. Turista Anonimo
    , 28/6/2004 00:00
    Annalaura ... non fare così ... avevo già pronta la "Gold Card" per te !!!
    Vabbè dai ... a me Terzani non mi piace. Che posso farci ? Come scritto, "In Asia", tanto quanto ... sono suoi articoli e quindi sono spaccati di certe situazioni.
    Ma l'altro, "Un indovino ..." ... dico solo una cosa ... avessi letto quel libro prima di esserci stato, probabilmente non sarei mai andato in Asia ... In quel libro riesce a far passare per negative anche le cose positive di certe realtà. Non è che il sudest asiatico e l'Asia in generale, siano solo mistero, esoterismo, magia, riti inquietanti e flagellazioni. Certo, ci sono quelle cose ma anche altre e invece in quel libro, lui mette in risalto solo quelle negative. Troverebbe del mistero e dell'esoterico anche in una tom yam khung ... l'ho scritto prima, sembra un libro scritto da un inviato in Asia di "Cronaca vera" o "Stop" ...
  10. Turista Anonimo
    , 27/6/2004 00:00
    Tutto fuorché l'ultimo di Oriana Fallaci.
  11. Turista Anonimo
    , 25/6/2004 00:00
    Richiedo formalmente di recedere dall'iscrizione dal Rambu-fan-club.
    Tale decisione si impone a seguito delle sue affermazioni riguardo Tiziano Terzani.
    In Asia è un libro bellissimo, e anche Un Indovino Mi Disse non scherza.
    AS, tu li hai letti?
    Per il tuo viaggio sarebbe perfetto il suo ultimo, che si chiama Un Altro Giro di Giostra.
    Ma leggilo prima di partire, perchè in viaggio è praticamente intrasportabile!
  12. Turista Anonimo
    , 25/6/2004 00:00
    Grazie Andreaesse per il consiglio, ho preso nota. Me lo sono scritto in un biglietto, perchè oltre ai contenuti di un libro non escludo che potrei dimenticarmi anche un titolo.
    Libri corti ? Potrebbe essere un'idea, ma temo di finire in un vicolo cieco ... un libro se è troppo corto come fà a "prendere" o avere dei contenuti interessanti ? Insomma, non ha lo spazio necessario per poterli avere. E' come guardare un film che dura 30 minuti ...
    In realtà, da Natale sto leggicchiando un libro che mi hanno regalato ... E' "Asia" di Terzani, del quale avevo leggicchiato un altro libro ("Un indovino ha detto", mi sembra il titolo) parecchi anni fà. In 6 mesi sono arrivato a metà libro (circa 200 pagine su 400) ... ma va bene così, perchè quel libro è una raccolta degli articoli scritti dall'autore negli anni '70, '80 e '90 quando viveva in Asia, e quindi si tratta di piccoli racconti che durano al massimo 10-15 pagine. Tra l'altro a me non piace come e cosa scrive Terzani (quell'altro libro che avevo letto mi aveva stufato e quasi irretito, mi sembrava di leggere una versione di "Cronaca Vera" o "Stop" edita da un corrispondente in Asia), però è un regalo e mi ci stò impegnando ...
  13. Turista Anonimo
    , 24/6/2004 00:00
    Monsieur Ibrahim e i fiori del Corano.
    Uscì a suo tempo anche il film che è fedele alla ricostruzione cinematografica.
    Nel film traspare quel non so che di parigino di una volta, piacevoli ambedue.
    Libro molto breve... si legge in un sol fiato.
    Interessante e da leggere con attenzione la recensione finale.
  14. Turista Anonimo
    , 24/6/2004 00:00
    Di ken follet ricordo piacevolmente "lo scandalo modigliani".
    Scorrevole, un giallo che ti intriga fino all'ultima riga. Una lettura rilassante in riva al mare.
  15. Turista Anonimo
    , 24/6/2004 00:00
    Deve essere interessante Andrea, mi hai incuriosita, credo lo prenderò, grazie!
  16. Turista Anonimo
    , 24/6/2004 00:00
    in veneziano dicesi musina il risparmiare(fare musina) o il salvadanaio stesso....
    ...ciao musina