1. Attenzione in Peru

    di , il 12/6/2004 00:00

    Siamo appena ritornati da un viaggio in Peru, doveva essere un viaggio spensierato che invece si è rivelato tutt'altro.

    Ci eravamo affidati ad una agenzia di Lima la "Enjoy Perù"

    e dopo aver concordato sull'itinerario e sul prezzo siamo partiti.

    Le brutte sorprese sono incominciate subito.A Cusco con nostra grande sorpresa l'albergo carino e centrale per il quale avevamo pagato è stato sostituito con uno di categoria inferiore, fuori mano e decisamente brutto.

    Nel pacchetto era anche compreso il servizio di trasporto dagli aeroporti al hotel e viceversa.Il più delle volte però non c'era nessuno ad aspettarci costringendoci a prendere dei taxi anche a certe ore della notte con una comprensibile paura.

    Avevamo dei pranzi compresi nei tours,che i ristoranti ignoravano perchè non avvisati dall'agenzia.

    Ma alle nostre proteste l'ENJOY PERU trovava mille scusanti e la persona con la quale eravamo in contatto via email dall'Italia si faceva sempre negare.

    Alla fine del nostro

  2. Leontina Zorzin
    , 12/6/2004 00:00
    Siamo appena ritornati da un viaggio in Peru, doveva essere un viaggio spensierato che invece si è rivelato tutt'altro.
    ci eravamo affidati ad una agenzia di Lima la "Enjoy Perù"
    e dopo aver concordato sull'itinerario e sul prezzo siamo partiti.
    Le brutte sorprese sono incominciate subito.A Cusco con nostra grande sorpresa l'albergo carino e centrale per il quale avevamo pagato è stato sostituito con uno di categoria inferiore, fuori mano e decisamente brutto.
    Nel pacchetto era anche compreso il servizio di trasporto dagli aeroporti al hotel e viceversa.Il più delle volte però non c'era nessuno ad aspettarci costringendoci a prendere dei taxi anche a certe ore della notte con una comprensibile paura.
    Avevamo dei pranzi compresi nei tours,che i ristoranti ignoravano perchè non avvisati dall'agenzia.
    Ma alle nostre proteste l'ENJOY PERU trovava mille scusanti e la persona con la quale eravamo in contatto via email dall'Italia si faceva sempre negare.
    Alla fine del nostro