1. Criminalità in aumento in Cina?

    di , il 22/1/2007 23:01

    Con la crescita economica è anche aumentata la criminalità nelle metropoli cinesi e un turista che viaggia autonomamente si deve preoccupare?

    gigetto

  2. Redazione
    , 30/4/2007 13:25
    *************MESSAGGIO DELLA REDAZIONE*****************
    Attenzione: quando leggete nei forum l'invito a essere contattati privatamente per ricevere ulteriori informazioni su sistemazioni/alberghi/servizi, abbiamo il forte sospetto si tratti di pubblicità. Un consiglio spassionato, infatti, potrebbe essere pubblicato senza remore direttamente in chiaro sul sito, sottoponendolo al controllo della Redazione. Se a questo punto accettate il contatto privato, siate consapevoli che potrebbe non essere disinteressato e che vi state autoprponendo come oggetto di pubblicità occulta.
    Martino
    *****************************************
  3. Mau_ksyrium
    , 31/3/2007 13:26
    sono stato in cina più volte per lavoro: a Pechino, a Nanjing e a Shenzhen, vicino ad Hong Kong. Criminalità non ne ho mai vista. Francamente mi fanno più paura i rumeni e gli albanesi che girano nelle citta Italiane....
  4. stefania&marco
    , 26/2/2007 12:26
    sono andata in cina con mio marito a settembre e ci sono stata per 19 giorni.....e ti assicuro che criminalità non ne ho proprio vista, anzi.
    era un viaggio organizzato ma spesso la sera uscivamo da soli ma a parte le persone che facevano l'elemosina non abbiamo vissuto niente di particolarmente pericoloso, l'unica cosa se compri alle bancarelle usa sempre banconote di piccolo taglio perchè tendono a darti il resto rifilandoti banconote false.
    comunque siamo stati sia nelle grandi città che quelle di campagna e in entrambe siamo stati mlto tranquilli.
  5. Alfredo
    , 3/2/2007 11:39
    Bhè, vero è che la sensazione che si prova quano decine e decine di persone ti vengono incontro per chederti qualche spicciolo o le bottigliette di plastica non è piacevole, ma sinceramente il timore che qualcuno mi potesse aggredire non l'ho mai avuto. Un pò di attenzione, comunque, non basta mai.
  6. Dario77
    , 29/1/2007 13:09
    Tranquillo. Io sono appena stato in Cina; non posso escludere che qualcuno con cattive intenzioni nelle grandi città ci sia (io sono stato a Pechino e a Shanghai), ma io non ho mai avuto la sensazione di pericolo durante tutta la vacanza, anche avventurandomi in vicoli piuttosto degradati di entrambe le metropoli. Concordo: al massimo attento alle truffe; i venditori sono ovunque, ad ogni angolo e armati di furbizia fino ai denti!
  7. aurora
    , 26/1/2007 16:31
    tutto il mondo è paese..
  8. davide
    , 25/1/2007 14:40
    E' inevitabile che la crescita economica crei disparità maggiori, dalle quali - a volte - si mette in atto un processo che può portare ad episodi di criminalità.

    In ogni caso, un turista che viaggia autonomamente non ha niente da temere in un paese come la Cina.

    Più che altro preoccupati di eventuali truffatori o truffatrici. Di solito ti si avvicinano, ti dicono che studiano inglese e poi ti chiedono se vuoi andare a prendere un caffè o un tè con loro. Ovviamente, vogliono scegliere loro e tu in buona fede ci caschi.
    Ad un mio amico a Shanghai l'hanno portato in un bar in cima ad un department store. Il conto, per essere cinese, è stato salato.

    Io fortunatamente ho mangiato la foglia.
  9. gigetto
    , 22/1/2007 23:01
    Con la crescita economica è anche aumentata la criminalità nelle metropoli cinesi e un turista che viaggia autonomamente si deve preoccupare?
    gigetto