1. Urbino

    di , il 21/1/2007 21:38

    Urbino oltre ad essere uno dei più importanti centri rinascimentali d'Italia è sede di una delle più prestigiose università d'Europa, la "Carlo Bo". La particolarità di questo piccolo centro universitario, oltre all'alta qualità dell'Ateneo, è che è uno dei pochi centri di studio in cui si possono coniugare (con un pò di buon senso, senza dimenticare il vero scopo!!) il dovere dello studio, immerso nella tranquillità del Montefeltro, ed il piacere del divertmento con feste in piazza, per le strade, per i numerosi pub tutti ravvicinati (memorabile il "giovedì universitario" urbinate) e per i vicoli pieni di gente per tutta la notte.

    Oltre che per l'università Urbino è, come già accennato sopra, una importante città d'arte patria del grande Federico da Montefeltro e che ha dato i natali a Raffaello Sanzio ed ospitalità a Piero della Francesca, sede di uno dei più importanti musei del mondo il Palazzo Ducale che conserva opere tra le più importanti del Rinascimento italiano. Io ho

  2. Peppe2
    , 21/1/2007 21:38
    Urbino oltre ad essere uno dei più importanti centri rinascimentali d'Italia è sede di una delle più prestigiose università d'Europa, la "Carlo Bo". La particolarità di questo piccolo centro universitario, oltre all'alta qualità dell'Ateneo, è che è uno dei pochi centri di studio in cui si possono coniugare (con un pò di buon senso, senza dimenticare il vero scopo!!) il dovere dello studio, immerso nella tranquillità del Montefeltro, ed il piacere del divertmento con feste in piazza, per le strade, per i numerosi pub tutti ravvicinati (memorabile il "giovedì universitario" urbinate) e per i vicoli pieni di gente per tutta la notte.
    Oltre che per l'università Urbino è, come già accennato sopra, una importante città d'arte patria del grande Federico da Montefeltro e che ha dato i natali a Raffaello Sanzio ed ospitalità a Piero della Francesca, sede di uno dei più importanti musei del mondo il Palazzo Ducale che conserva opere tra le più importanti del Rinascimento italiano. Io ho