1. Olanda

    di , il 31/5/2004 00:00

    In agosto ho in programma una settimana in Olanda.

    Vi chiedo suggerimenti su dove alloggiare ad Amsterdam (buon rapporto qualità prezzo) e consigli vari su itinerari e luoghi da non perdere in giro per l'Olanda.

    Dimenticavo: gireremo in treno e...in bici!!

    Grazie!!

    Ciao Barbara

  2. Turista Anonimo
    , 4/6/2004 00:00
    TOUR classico DELL’OLANDA
    (visita anche il sito ufficiale http://www2.holland.com/it/)


    Amsterdam

    Premessa:
    Amsterdam è una città costruita per le biciclette, grazie alle innumerevoli piste ciclabili! Molto comodi tram e autobus, che circolano dalle ore 6 alle 24.

    Musei imperdibili:
    Il museo più celebre è il Rijksmuseum, con la ricca collezione di quadri di Rembrandt e gli altri fiamminghi, vd. Sito http://www.rijksmuseum.nl (sito anche in italiano). Da non perdere la tela più celebre, la "Ronda di notte" di Rembrandt. Il Rijskmuseum propone anche collezioni di argenti, porcellane blu di Delft, teatrini di marionette, stampe, disegni e altro ancora: calcolate almeno mezza giornata da dedicargli. Lo trovate in via Stadhouderskade 42.

    Il secondo museo più famoso della città è il Van Gogh Museum, in via Potterstraat 7; vd.sito http://www.vangoghmuseum.nl

    Altri musei:
    - Il Museo della navigazione (vd sito http://www.generali.nl/scheepvaartmuseum/index_explorer.htm) Nel museo della navigazione si può scoprire tutto sugli antichi vascelli e su come si viveva in mare nel passato, spesso la vita a bordo era rude e pericolosa ma anche ricca di avventure. Potrete scoprire anche come sono fatte le imbarcazioni moderne ma anche i sommergibili e i siluri, questi ultimi sono speciali missili subacquei. Sul lungofiume vicino al museo si trova una famosa nave del passato: il veliero della Compagnia Olandese delle Indie Orientali 'Amsterdam', copia in scala reale di un veliero settecentesco costruito intorno ad un relitto emerso con la bassa marea. Si può salire a bordo per ammirarla da vicino. Nel periodo da aprile ad ottobre potete trovare il capitano ed i suoi marinai mentre lavorano: puliscono la coperta e lucidano gli ottoni. Cantano canzoni marinare e raccontano delle loro avventure. Due volte al giorno i cannoni della nave sparano a salve.
    - Lo Stedelijk Museum è un museo per gli amanti dell’arte moderna, in cui si possono ammirare opere di artisti del calibro di Picasso, Matisse, Mondrian, Chagall, Andy Wharol, Cézanne, Fontana e molti altri ancora. (vd. sito http://www.stedelijk.nl/)
    - Molto interessante è la visita della casa del pittore Rembrandt, (vd. http://www.rembrandthuis.nl/bedankt_en.html )
    - Commovente la visita dell’ attico di Anna Frank (via Prinsengracht 263) dove Anna e la sua famiglia vissero durante la seconda guerra mondiale, e dove la fanciulla scrisse il suo famoso diario: vd. http://www.annefrank.nl/ned/default2.html,

    La città:
    Centro simbolico della città è la vasta piazza Dam, dalla forma irregolare, in cui sono situati il Palazzo Reale,del 1650 circa , e la Chiesa Nuova (Nieuwe Kerk), grande basilica tardogotica di rito protestante in cui vengono incoronati i sovrani d’Olanda.
    Le vie più abituali per lo shopping sono la Kalverstraat, la Nieuwendijk, la Leidscherstraat.
    La Damrak è la via principale che porta dalla stazione centrale fino al Dam: questa via può essere considerata il centro: sui marciapiedi la sera passeggiano tantissime persone. Da questa via si raggiunge il Quartiere Rosso (Red Ligth Street); celebre per i Sexy Shop, i Live Show e le vetrine con le prostitute. (sigh...)
    Da non perdere la visita al Mercato dei fiori ad Amsterdam sul Singel, tra la Koningsplein e Vijzelstraat. Si tiene dal lunedì al sabato e, allestito sui barconi che fiancheggiano il canale, è il solo mercato di fiori galleggiante esistente al mondo. Qui si comprano bulbi a volontà!
    Molto caratteristico, nonché il più grande della città è il mercato delle pulci di Waterlooplein (dal lunedì al sabato): qui si vende di tutto, mercanteggiando.
    Magari a voi non interesserà, ma vi segnalo ugualmente la visita al celebre Amsterdam Diamond Center, in via Rokin 1-5, per assistere alla lavorazione dei diamanti. La città è infatti è il più importante centro del mondo per la lavorazione dei diamanti!

    Locali tipici:
    Una delle parti più note di Amsterdam sono i suoi celeberrimi coffee-shop, i locali diffusi ovunque, dove, oltre a bibite e tè normali, si possono richiedere qualsiasi derivato della marijuana.
    Tra i molti i locali di questo genere, ecco i più celebri: il più antico, IL BULLDOG, in apparenza minaccioso per i ritratti di cani aggressivi ma tranquillo; o il più raffinato DE ROOKERIJ (la fumeria) con persino le toilettes decorate da pitture murali indonesiane e dalla musica che seduce con le sue sonorità orientali o anglo-giamaicane; o ancora il LUCKY MOTHERS, specializzato in dolcetti in apparenza innocui, ma in realtà "corretti" con la marijuana.
    Ecco gli indirizzi:
    IL BULLDOG, Leidseplein, 13-17. , (vd http://www.bulldog.nl/ )
    DE ROOKERIJ, Leidsestaat.
    LUCKY MOTHERS, Spuistraat, 51/C.

    Ancora più tipici sono i celebri bruine cafés (caffè marroni). Qui gli abitanti della città si riuniscono per parlare, per leggere, meditare, bere caffè. Di origine davvero antica - molti vantano la data di apertura nel 1600 - derivano il loro nome dal colore bruno predominante degli interni e degli arredi. I caffè marroni vi catturano subito con la loro atmosfera calda e accogliente: nel rispetto della tradizione, infatti, hanno tutti arredi antichi, muri che non nascondono i segni del tempo, botti antiche....
    Ecco gli indirizzi dei più famosi bruine cafés:
    'T SMALLE
    Egelantiersgracht 12
    Aperto nel 1786 e recentemente ristrutturato, è indicato per un caffè al mattino o al pomeriggio.
    DE DRIE FLESCHJES
    Gravenstraat 16
    E' un "pezzo raro", inaugurato nel 1650 vi si può degustare il jenever, l' acquavite olandese aromatizzata col ginepro.
    HOPPE
    Spui 18-20
    E' uno dei più noti,aperto nel 1670, particolarmente affollato in tarda serata da gente locale.
    PAPENEILAND
    Prinsengracht 2
    Aperto nel 1642 vi troverete un ambiente tipicamente "bruine" e i muri rivestiti con vecchie ceramiche di Delft.

    Una cosa che vi consiglio di fare assolutamente è il romantico giro in battello di sera per i canali di Amsterdam, davvero indimenticabile. Sul battello è anche possibile cenare a lume di candela!

    Tour dell’Olanda

    L'Olanda è la terra dei fiori e, per eccellenza, del tulipano, vero simbolo nazionale.
    Da non perdere la visita di Haarlem, capitale mondiale del tulipano, nonchè città natale di due fra i più celebri pittori olandesi, Frans Hals e Jacob van Ruysdael. Soprannominata ‘la piccola Amsterdam’, è un vero e proprio gioiello ricco di bellezze artistiche. Splendida la grande piazza, il ‘Grote Markt’, molto animata nei giorni di mercato. Superbo il municipio, ‘Stadhuis’, del XVI secolo. Incantevole la ragnatela dei canali e sublimi i cortili interni (‘hofies’) che si scoprono passeggiando nel cuore della cittadina medievale. Nella ‘Grote Kerk’, chiesa gotica rinascimentale, sul suo gigantesco organo barocco, dotato di 68 registri e 500 canne, suonò Mozart all’età di dodici anni. Nel coro, sotto la lastra numero 56, riposa Frans Hals, cui è dedicato un notevole museo con magnifici dipinti – fra i quali la serie delle ‘guardie civiche’ - allestito nell’ospizio in cui il grande pittore morì

    Gli appassionati di fiori consigliano di dedicare almeno mezza giornata allo spettacolare parco dei tulipani di Keukenhof, un parco espositivo di 28 ettari, a 25 chilometri dalla capitale olandese. Da marzo a maggio nei suoi giardini si alternano colori e disegni meravigliosi creati con sette milioni di bulbi da una trentina di giardinieri che li piantano in strati da settembre alle prime gelate invernali per ottenere in primavera uno degli spettacoli floreali più belli del mondo. E non ci sono solo tulipani, ma anche crochi, giacinti, muscari, narcisi, tutti da ammirare nei 28 ettari di parco formato da 15 chilometri di viali alberati con sette giardini a tema che circondano un antico mulino a vento, laghetti con papere e cigni, cespugli di fiori colorati e piante ornamentali.
    Apertura: dal 21 marzo al 21 maggio tutti i giorni dalle 8 alle 19.30 (entrata fino alle 18).

    Tutti i tour classici dell’Olanda prevedono una giornata dedicata ai villaggi dei pescatori: Volendam, antico porto sulle rive dello Zuiderzee e Marken, un pittoresco isolot-to, ora collegato alla terra ferma da una diga. In entrambi i villaggi i costumi tradizionali sono ancora in uso.
    Poco distante dai due villaggi sorge il Museo all’aperto dello ‘Zaanse Schans, il villaggio dei mulini a vento , con le sue tipiche case di legno e i suoi mulini a vento, ancora in funzione; il più vecchio del 1673.
    (vd sito http://www.diza.nl/schans/eng/index2.html) Sono stati restaurati e in perfetta funzione 12 mulini dell’epoca che producono olio o senape o macinano farina. Il cuore del paese è in sintonia con quest’atmosfera antica: si incontrano negozi che fabbricano i caratteristici zoccoli olandesi, il Museo degli Orologi, un’antica drogheria…..


    Fuori Amsterdam, a nord, c’è una deliziosa località: Zandijk,dove potete incontrare tipici mulini a vento, ancora funzionanti e visitare case del XVII secolo. Ma la caratteristica di questo paesino che più vi piacerà è il Museo dello Zoccolo, dove potrete ascoltare da artigiani del luogo la storia dello zoccolo. Non solo. Vi faranno anche vedere come sanno ricavare da un pezzo di pioppo la tradizionale calzatura olandese.


    Sempre nei dintorni di Amsterdam si trova MEDEMBLIJK, un antico e davvero fascinoso borgo medievale del secolo XIII, con il Castello di Radboud. Ma Medemblijk non offre solo testimonianze del passato: dona generosamente il verde dei suoi pascoli e la calma dei suoi laghi e stagni che incontrerete qua e là.

    L’Olanda, oltre che di fiori, è terra di formaggi! L'Edam è il formaggio più noto e rappresentativo dell'Olanda ed è anche una graziosa città medievale olandese.
    Non mancate di visitare Alkmaar, la capitale del formaggio olandese. Tutti i tour classici dell’Olanda passano dalla tranquilla cittadina dalla storia secolare: cinta d’assedio dagli spagnoli nel 1573, si difese eroicamente e respinse il nemico. Di quell’epoca gloriosa ha conservato le antiche case coi pignoni dentellati, i ponti mobili a bilanciere, i canali e le stradine acciottolate. Al posto delle fortificazioni, invece, sono stati allestiti magnifici viali. Nella piazza centrale, Waagplein, ogni venerdì si celebra l’asta dei formaggi. Sempre sulla piazza, nell’edificio del Waag, è stato allestito lo straordinario ‘Kaasmuseum’, il Museo del formaggio’, nel quale si apprendono tutti i segreti della tradizione e dell’arte olandese del formaggio. (http://www.kaasmuseum.nl/nl/welcome.html)

    Tra le città più tipiche dell’Olanda c’è Enkhuizen. Enkhuizen è un villaggio-gioiello: la torre da cui le donne guardavano i marinai partire domina il centro e il porto; il piccolo museo di vascelli in bottiglia è ospitato nella "casa della chiusa". Nello Zuiderzee Museum (http://www.zuiderzeemuseum.nl/), villaggio-museo in cui sono stati ricostruiti 130 edifici storici provenienti da altri parti dell'Ijsselmeer, è conservata l'imbarcazione con la quale uno degli impiegati di Ian Fleming si recò nel Mare del Nord. Furono le sue storie da agente segreto a ispirare a Fleming l'intramontabile James Bond.

    Tutti i tour classici dell’Olanda passano da DELFT, cittadina nota in tutto il mondo per le sue ceramiche bianco-azzurre.
    Si consiglia la visita al Koninklijke Porceleyne Fles – Royal Delft, una manifattura, fondata nel 1653, dove si può assistere dal vivo alla produzione della preziosa ceramica Delft e acquisti di qualsiasi tipo e prezzo. (vd. sito http://www.royaldelft.com/defaulteng.htm)
    Deft conserva anche un bel centro storico, intersecato da molti canali nei quali si specchiano gli edifici del 1800. Bella è Piazza Markt circondata da case antiche con al centro la statua di Huig de Groot, grande giurista nato a Delf, e la Niewe Kerk, chiesa protestante con cappella funeraria della casa Reale d'Olanda

    Altro da vedere…

    - Splendido il Parco Nazionale De Hoge Veluwe con il Museo Kroeller Mueller, molto conosciuto per la sua collezione di van Gogh e il suo parco ornato da varie sculture di Rodin, Moore, e Fontana.

    - Sempre sui formaggi, sappiate che è possibile visitare alcune caratteristiche fattorie dove, oltre ad acquistare prodotti genuini, avrete modo di sapere tutto, ma proprio tutto sulla loro produzione.
    A seguire l’elenco delle località dove, se ci passate, potete trovare queste fattorie.
    AMSTELVEEN
    Presso la KLARA MARIA, Bovenkerkerweg 106.
    NIJLAND
    Presso il NIIJLANDERKAASBOERDERIJ A.A. BAKKER,
    Hiddemawei 15
    Gustoso il formaggio alle erbe.
    TERSHELLING
    Presso il ZUIVELBOERDERIJ DE PIETER PEITSHOEVE
    Lies 24.
    JOUSWIER
    Presso il KAAASMAKERIJ K.VAN ZELDEREN
    Humaldawei 40.
    Ottimo il boerenkaas (il formaggio del contadino).


    - Trascurabile la visita dell’ AJA, sede del governo olandese. la capitale politica dei Paesi Bassi.
    E' una città dall'aspetto signorile, arricchita dalle numerose ambasciate e da sedi di organismi internazionali quali, ad esempio, il Vredespaleis, sede della Corte Internazionale di Giustizia delle Nazioni Unite. Interessanti da visitare sono la Galerij Prins Willem V e la Mauritshaus che espone opere di Vermeer e Rembrandt.
    - Più interessante la città di ROTTERDAM, ricostruita da geniali ed innovativi architetti che le hanno regalato un aspetto futuristico e quasi inquietante. Il centro è caratterizzato da edifici in stili d'avanguardia (sono famose le case a forma di cubo), che rendono l'ambiente affascinante ma, al tempo stesso, anche piuttosto freddo e distaccato.
    Il porto è il più grande del mondo ed è l'attrazione più rilevante della città: si estende per 40 km e ospita l’ interessante Museo Marittimo, che permette di toccare con mano, giocare e vedere da vicino barche, vita di bordo, principi fisici.. (vd sito http://www.maritiemmuseum.nl/).
    Sempre vicino al porto sorge il Buffel, un'antica nave della Marina Reale, ora trasformata in un museo galleggiante, vd. Sito http://www.maritiemmuseum.nl/magazine/buffel/buffel.html.
    Un'altra cosa interessante e' il Bljidorp Dierengarde, cioè lo Zoo di Rotterdam, ed in particolare il suo Acquario Oceanografico.


    Per saperne di più sullo shopping in Olanda, visitate il sito http://www.viaggiareineuropa.it/eoshop.htm
    Per tante info utili sulla città di Amsterdam: rhttp://www.sardamondial.com/InfoCitta/Amsterdam.asp


    LA CUCINA OLANDESE

    Della cucina olandese si dice che la sua caratteristica è l'abbondanza, ma non la raffinatezza. In Olanda le fette di pane con formaggio, salumi, marmellata, yogurt, accompagnate da latte o latticello costituiscono la prima colazione ed il pranzo. Col nome di uitsmijter si indica un piatto con uova e prosciutto e pane tostato...
    Gli olandesi affermano che sono tipici della loro tradizione culinaria i pancakes, crepes giganti servite sia salate (con prosciutto e formaggio, spinaci, pancetta, salame ecc...) che dolci (alla nutella, marmellata, con il gelato o con il tipico stroop, uno sciroppo denso). Le migliori senza dubbio le trovate al The Pancake Bakery, sul Prinsengracht 191, un isolato più a nord della casa di Anna Frank. Il locale è davvero simpatico e raccolto, l'unico problema è che chiude alle 21.30.
    La cucina tipica Olandese è molto semplice e poco raffinata: è a base di verdure stracotte e patate strabollite. Solo negli ultimi 50 anni gli Olandesi hanno scoperto l'uso della carne (e ne hanno di ottima). Nei vari ristoranti potete apprezzare comunque una collezione di piatti più o meno tipici e/o internazionali.
    Il pasto di mezzogiorno per l'Olandese medio e' a base di pane, del quale ve ne sono 80 qualità diverse (con i semi, senza semi, integrale, con l'olio, con la crosta, senza crosta...), varie qualità di formaggio, zuppette varie, uova e/o salsiccie (frikandel)o crocchette fritte (crocquette).
    Alla sera i ristoranti offrono una selezione di piatti più o meno complessi. Le zuppe varie e/o intingoli sono ereditati dalla cucina tedesca, la carne e' ottima ed il pesce (d'oceano) anche.
    Le birre si dividono in buone, ottime e passabili, in generale e' possibile scegliere tra quelle Olandesi, quelle Belghe e quelle Inglesi. I vini e' meglio lasciarli perdere…

    Buon Viaggio!!!
  3. Barbara B
    , 31/5/2004 00:00
    In agosto ho in programma una settimana in Olanda.
    Vi chiedo suggerimenti su dove alloggiare ad Amsterdam (buon rapporto qualità prezzo) e consigli vari su itinerari e luoghi da non perdere in giro per l'Olanda.
    Dimenticavo: gireremo in treno e...in bici!!
    Grazie!!
    ciao Barbara