1. Tatuati x caso

    di , il 19/5/2004 00:00

    Siete mai tornati da un viaggio con un tattuaggio tutto nuovo o con l'idea del prossimo tattoo che ricordi una vacanza indimenticabile? QUali sono le esperienze in materia di tatuaggi in giro al mondo che hai avuto? Vuoi dare il tuo contributo a chi è alla ricerca di un'idea etnica o tribale? Dagli ideogrammi, all'alfabeto arabo, passando per il classico tribale o maori: cosa porti sul tuo corpo che ricorda un paese che ti ha affascinato?

  2. Turista Anonimo
    , 13/9/2004 00:00
    X PAOLO

    In effetti hai ragione. I tatuaggi polinesiani, come i moko neozelandesi, hanno attinenza con l'appartenenza a determinati ruoli sociali, alla discendenza famigliare, al tipo di lavoro che fa la persona che lo porta, etc etc etc. Insomma sono ne piu' ne meno di una nostra carta d'identita'. Onestamente ne so molto poco ma credo che la tua scelta di farlo x motivi estetici e' la piu' azzeccata se vuoi tatuarti un disegno in stile polinesiano. Sicuramente il tuo tatuatore avra' un catalogo con dei disegni che ti possono ispirare. Purtroppo la nostra cultura e' talmente distante dalla loro che credo sia difficile farsi disegnare un tatuaggio personalizzato.
    Buona fortuna e buona ricerca.
    Ciao
    Andrea
  3. Paolo Zambianchi
    , 9/9/2004 00:00
    Scorrendo i precedenti interventi mi sono sentito in dovere di puntualizzare: non ho intenzione di fare il tatuaggio in quanto ce l'ha Patrizio Roversi, o comunque per moda, sia ben inteso.
    La mia decisione ha poco di spirituale e molto di estetico. Credo realmente nella bellezza estetica e artistica di certi tatuaggi. Rispetto chi lo fa per motivi spirituali. Odio chi li disprezza a priori.
    Io vorrei esclusivamente sapere se avete maggiori informazioni circa quel tatuaggio di cui parlavo, perchè fa parte di quel poco di spirituale di cui parlavo. Quel tipo di tatuaggio viene di solito realizzato nelle varie isole Polinesiane, dove i tatoo sono nati. Le popolazioni di quei luoghi si tatuano in funzione di specifiche idee ed ogni millimetro di tatuaggio ha un perchè.
    Grazie
    Paolo
  4. Paolo Zambianchi
    , 9/9/2004 00:00
    Ciao a tutti.
    Forse il mio post esula dal tema principale, se è sosì mi scuso anticipatamente.
    Patrizio Roversi si è fatto tatuare alle isole Marchesi. Io avrei intenzione di fare un tatuaggio sul collo, una collana. Credo che lui abbia fatto anche un tatuaggio simile. Qualcun'altro di voi ne ha uno simile o ha maggiori info sull'argomento?
    In sostanza io lo vorrei fare a casa, a Milano, ma non a caso. Cioè vorrei prima capire meglio i perchè e decidere esattamente cosa mettere sulla collana.
    Grazie mille
    Paolo
  5. Turista Anonimo
    , 4/9/2004 00:00
    Ciao Cristina,
    beata te che a dicembre te ne vai in Colombia.Io sarò a sclerare al lavoro! ;))
    Perdonami Cri,ma non posso darti il mio cell. qui su di un forum.Tu hai un indirizzo email?
    al limite scrivimi a questo indirizzo:neil.peart@fastwebnet.it
    Così ci mettiamo d'accordo.
    Oppure se conosci qualche chat per "parlare in diretta" fammelo sapere.Io una volta mi sono iscritto a quella di Lycos.
    Comunque sono a tua disposizione,dimmi tu.
    Ah,comunque ricambierò se vuoi,mandandoti le mie foto di murales.
    Ciao a presto.
  6. Turista Anonimo
    , 4/9/2004 00:00
    Ciao Dani,
    io non ho pregiudizi su chi si fa i tatuaggi,e ho già spiegato su qs. forum.Io ho i "pregiudizi" sui tatuaggi.Nel senso che li reputo un modo di "schernire" il proprio corpo con una cosa che ciazzecca poco con la pelle umana.Tutto qui.Non mi permetterò mai di parlare male di te o di qualsiasi altro,solo perchè ha i tatuaggi.Certo che se incontro per strada una ragazza/o che a dicembre va in giro con l'ombelico di fuori per mostrare piercing e tatuaggio,un'idea su quella persona è inevitabile che salti in mente.Magari sbagliata,ma inevitabile a primo achito.
    E' giusto che tu faccia ciò che reputi + confacente al tuo modo di pensare.Se poi sono per non perdere di vista la tua "dimensione spirituale"... ;)))
  7. Turista Anonimo
    , 2/9/2004 00:00
    ciao giressica, scusa la latitanza ma sono stata in ...vacanza (veh che rima ho tirato fuori). per il reportage sui murales colombiani ti rimando a dicembre (o inizio gennaio) quando poserò i piedi sul suolo di cartagena (sto contatndo i minuti). per quanto riguarda i muri di bologna, ti prometto che a partire da questo fine settimana mi munisco di macchina digitale e ti faccio un servizio completo... ma (eh ! c'è sempre un ma !!!) devi sapere che sono una capra in materia di computer, quindi non mi parlare di ICQ o altro perchè... non so cosa stai dicendo!!! quando ho una bella serie di foto ti chiamo sul cellulare, del mio non ti do il numero... mi vergogno un po' ma ...non possiedo cellulari (sono l'unica in tutta italia!!), al telefono mi spiegherai passo per passo che devo fare per mandarti le foto... e non aspettarti un oliviero toscani!! ciao ci sentiamo presto!
  8. Dany 3
    , 26/8/2004 00:00
    purtoppo i pregiudizi ci sono e ci saranno sempre.....il mio primo tatuaggio l'ho fatto alla "tenera" età di 16 anni....ero in un viaggio, si...ma spirituale, e avevo bisogno di un segno indelebile per non perdere di vista la mia dimensione spirituale.....così se tra qualche anno sarò piena di rughe non penserò di essere stata sciocca ma di aver scelto il modo più forte per ricordare un mio stato...ognuno è libero di fare ciò che vuole, nessuna scelta è sbagliata e ogni esperienza è formativa e importante....le persone non hanno bisogno di sentire i pareri degli altri per vivere, se non vi piacciono i tatuaggi non fateli, se volete ditelo in giro ma io come tanta altra gente continuerò a tatuarmi ogni volta lo riterrò opportuno...
  9. Turista Anonimo
    , 2/8/2004 00:00
    Ciao Cristina,
    mi interessano tantissimo i murales della tua bella città (ci sono stato tre volte),e anche ,e soprattutto quelli della Colombia.Io sono di Milano e ho la fibra FW,per cui se a te interessa scambiare,ne sarei felicissimo! ;))
    Per darti la mia mail avrei pensato di scriverci tramite ICQ se ce l'hai.Il mio numero è 329706898.
    Se hai ICQ dammi il numero così ci si può scrivere per metterci d'accordo.
    Ti direi subito qua la mia mail ma l'ho fatto una volta su di un newsgroup e mi si è riempita di spam. :((
    A presto Cristina.
  10. Turista Anonimo
    , 26/7/2004 00:00
    come solito non mi sono spiegata bene... ho qualche difficoltà con la lingua!!! io sono un'accanita collezionista di qualunque cosa ( mia madre dice che sono una raccattaspazzatura) ma non ho mai pensato a collezionare murales! il tuo post mi ha fatto pensare che mi piacerebbe iniziare una raccolta così! io abito a bologna se ti posso aiutare e cominciare a fotografare quello che trovo nella mia città lo faccio volentieri, ho l'adsl anche io quindi riesco a mandarti le foto senza spendere un miliardo . all'inizio del prossimo anno (se tutto va bene) vado in colombia e li ci sono dei veri artisti del muro! se invece ti interessano topolini ( i giornaletti non gli animali!!), cartoline della vodka, magliette di tutto il mondo, sabbia di tutte le spiaggie, tappi di bottiglia, lattine di bibite, e altre 4000 cose che non ti elenco fammi un fischio! intanto dimmi esattamente come ti organizzi per questa raccolta, tieni album fotografici o lasci tutte le foto nel computer?? attendo istruzioni... e se vuoi diventerò la tua inviata speciale per bologna... ciao !!
  11. Turista Anonimo
    , 24/7/2004 00:00
    X Cristina:Ciao Cristina,sono contento che abbiamo qualcosa in comune (murales) ;))
    Hai detto che sei una collezionista ma non hai mai pensato a fotografarli.Come li collezioni?Forse scaricando le foto dai siti web?In effetti ce ne sono di carini.
    Se ti interessa la mia collezione,e se hai una linea veloce (io ho Fastweb),potrei mandarti qualcosa.
  12. Turista Anonimo
    , 21/7/2004 00:00
    Per tutti: ho tatuato sul braccio il nome di mio figlio, in stile...portoricano: certo che l'idea di un tattoo "da viaggio"...io però sono una fondamentalista dell'Italia. Chi mi sa dire se c'è uno style tipico delle nostre regioni? (Non rispondetemi Regina coeli o tipo galeotto San Vitùr!!!).
  13. Turista Anonimo
    , 19/7/2004 00:00
    X GIRESSICA anche a me piacciono moltissimo i murales, io sono un'accanita collezionista ma caspita non ci avevo mai pensato a fotografare i murales... mi sa che ti copierò l'idea!!
    X ANDREA anche io non capisco costantino... mah....
  14. Turista Anonimo
    , 16/7/2004 00:00
    X Cristina:penso anch'io che chi fa i tatuaggi sia un artista (quelli bravi,certo),perchè disegnare sulla pelle con quell'arnese e ottenere quei bei disegni,non è una cosa da poco.Su questo non ci piove.Ma io disquisivo sulla "tela" (la pelle) su cui vengono applicati,che sempre secondo me,vanifica il lato artistico della cosa.Quando dicevo che i tattoo e soprattutto i piercing non hanno nulla di artistico,mi riferivo proprio a questo:la pelle non mi sembra il posto giusto per quei bei disegni,e sai una cosa Cristina,più sono grandi e più risalta,sempre secondo me,questa incompatibilità.
    Per il discorso del maligno,no,tranquilla,non mi sono offeso,è solo che pensavo alludessi palesemente a me.Ora ho capito ;)))Anzi il modo amichevole,tuo e degli altri su qs. forum,con cui esponete le vs. motivazioni,mi piace molto e ...forse mi farà capire qualcosa che da anni non comprendo. ;))

    X Brian:si,è solo la mia opinione e di molti altri,ma qs. non è importante,se a uno piace veramente (e ce ne sono tanti,come dici tu),è giusto che se li faccia senza che nessuno li giudichi male solo per quello.

    X Andrea:ROTFL,si,hai ragione,c'è di molto peggio.su questo non si discute. ;))) Però devo dirti che a me i murales
    piacciono davvero tanto,e se non è una forma d'arte,poco ci manca,ho una collezione di + di 1000 foto. ;))
  15. Turista Anonimo
    , 16/7/2004 00:00
    Ma scusate perche' ci vuole per forza una ragione profonda x farsi un tatuaggio? Insomma se il tatuaggio piace non vedo che ci sia di male a farselo. Chi se lo fa x moda probabilmente (ma non sono poi sicuro) si dara' del bischero a vita; chi lo fa x' X LUI/LEI rappresenta qualcosa si ricordera' x sempre il motivo che lo ha spinto a farselo; chi se lo fa perche' gli va...evviva la democrazia ;-).
    Lascerei perdere il discorso della forma d'arte...dicevano lo stesso dei murales (ogni cosa a suo tempo).
    Ribadisco, per me il tatuaggio e' l'espressione profonda della mia personalita', mi piacciono, me li faccio e, garantisco, se voglio non farli vedere nessuno se ne accorge (a parte quando prendo il sole).

    Insomma ci sono cose peggiori su cui accanirsi...Costantino Vitagliano per esempio! ;-))

    Ciao a tutti
    Andrea
  16. Turista Anonimo
    , 16/7/2004 00:00
    Giressica, ma come puoi dire che un tatuaggio è OGGETTIVAMENTE brutto? Questa è la tua opinione, ma non quella di tantissime altre persone..