1. INDIA

    di , il 16/5/2004 00:00

    Ciao.

    Sto decidendo l'itinerario del mio prossimo viaggio, che sarà appunto in India, ad agosto.

    Rajasthan, Uttar Pradesh e Calcutta.

    Se qualcuno ha consigli da girarmi, ben vengano!

    Una parte del viaggio la faremo in auto (Rajasthan), il resto in treno.

    Ho già letto tutti i vostri racconti di viaggio, ora aspetto i vostri suggerimenti.

    Grazie a tutti.

    M.

  2. Simona 47
    , 30/8/2005 00:00
    Cara Cristina,
    mi sai che hai frainteso qualche intervento al forum. Nel mio caso ho riportato soltato la mia esperienza che devo dire negativa. E'vero tutto il mondo è paese ma ti assicuro che ciò che ho incontrato in India (e mi sembra non solo io) non è piacevole per il turista che, è vero, visita il monumento ma è interessato più che altro alla cultura differente e a cercare di capirla (come nel mio caso). Ho viaggiato molto anch'io e ciò che cerco nei viaggi non è sicuramente il bellissimo Taj Mahal ma pittosto un ragazzo come Ashok (il nostro amico autista) che si è dimostrato un vero amico e col quale siamo tuttora in contatto. Ho amicizie in tutti i paesi che ho visitato quindi se dico che visitare l'India è stato da questo punto di vista deludente è perchè purtoppo le uniche persone che riesci ad incontrare sono truffatori. Ovviamente parlo della nostra esperieza, non voglio fare di un'erba un fascio.

    P.S. Caro Marco,
    purtroppo temo che la storia della scuola a Khajuraho sia vera, ne ho avuto testimonianza da 2 indiani locali che non si conoscevano da 2 turisti italiani che avevano lasciato soldi e poi sono tornati a riprederli perchè il loro albergatore li aveva messi in guardia.
    Sono queste le cose tristi di un bellissimo viaggio.
    Ciao
    Simona
  3. Cristina Cantarella
    , 30/8/2005 00:00
    Mi sembra che si stia un po' esagerando! Le cose che raccontate di gente che vi vuole solo fregare mi è successa a Napoli al porto, quindi tutto il mondo è paese!!
    E' vero che il turista in alcune parti dell'India ( direi del mondo e dell'Italia) è visto come un limone da spremere fino all'osso, ma penso che sia anche giusto cosi. L'importante è capire che lo fanno per soldi e non pensare di aver trovato l'amico della propria vita, tutte le volte che si compra qualcosa bisogna trattare fino all'osso, ma questa è la loro cultura trattano anche tra di loro e piu' la trattativa va avanti piu' sei considerato importante.
    Ci sono persone che campano di espedienti : si improvvisano guide ti accompagnano a visitare luoghi o citta' a me è successo tante volte non solo in india, certo dove la poverta' è maggiore è piu' facile, ma questo non è un truffare, tu losai e alla fine gli dai una mancia per il servizio che ti ha fatto e non deve meravigliare se spesso sono anche bambini, in certi paesi l'infanzia non esiste si cresce presto. Sono daccordo di non dare soldi ai bambini, cosa che non faccio mai. Le caste sono importanti per garantire la quite in un paese che è una bomba ad orologeria per numero di persoone e differenze culturali, non sta a noi occidentali giudicarle, ma dobbiamo solo accettarle nel rispetto del paese Ma vi garantisco che io ho viaggiato molto e ci sono paesi peggiori
    da questo punto di vista come il sud america per es li l'occidentale è visto in maniera negativa è il gringo.
    Non facciamo di tutta l'erba un fascio io ho conosciuto nel sud dell'india persone meravigliose con cui sono ancora in contatto e stessa cosa in laddakh..Viaggiare anche bello per questo si conoscono realta' e mentalita' che non possono essere uguali alla nostra e se non si capisce questo se si va solo avedere monumenti o rovine disprezzando la gente è meglio starsene a casa.
    Ciao a tutti Cristina
  4. Turista Anonimo
    , 29/8/2005 00:00
    NON CI posso credere!! Anche IO sono stato in una scuola a Khajurao e ho lasciato qualche soldo...a me sembrava proprio una scuola, c'erano parecchi bambini con libri e c'era qualche lavagna...spero proprio che non fosse una truffa perchè altrimenti sarebbe proprio una delusione...

    A me dispiace dirlo, ma gli indiani che ho incontrato nel Rajasthan mi hanno proprio deluso...era una vita che volevo andare in India e le persone che ho incotrato mi hanno veramente lasciato senza parole: o erano imbroglioni o erano dei mezzi zombie-viventi apatici e assenti. Non mi è piaciuto come popolo e consiglio vivamente altri paesi asiatici come il Laos, il Vietnam, dove le persone sono molto, Ma molto migliori....poveri sì, ma con molta dignità e forza di volontà!! E una grande energia interiore che gli indiani-cadaveri non si sognano neanche da lontano!!
    No comment sui commercianti indiani che se potessero vendere la propria madre per una rupia lo farebbero...sono di un cinico sconcertante e talmente falsi che se siete attenti via accorgerete solo dopo un paio di settimane di tutte le fregature che vi siete beccati. Si meritano una sola cosa: non comprate NIENTE di NIENTE da queste iene-sanguisughe...che vi estorceranno un sacco di soldi e poi non divideranno certo i soldi con i poveri artigiani delle campagne, che sfruttano ben benino...è già... andate a vedere come trattano gli indiani delle caste superiori quelli delle caste inferiori, o gli intoccabili....
    INSOMMA NON ANDATE NEL RAJASTHAN...ORMAI IL TURISMO HA CORROTTO QUELLO CHE FORSE UN TEMPO C'ERA DI AUTENTICO...
    Marco
  5. Turista Anonimo
    , 29/8/2005 00:00
    già... è triste ammettere che in alcune zone cercano sempre di fregarti!
    in linea di massima meglio diffidare, dare solo cibo ai mendicanti, fare offerte in denaro solo ad organizzazioni serie! MAI dare soldi ai bambini!!!
    meglio fare acquisti dopo aver girato alcuni negozi
    cmq ci sono ancora posti dove le persone sono meno "piranas" ...
  6. Turista Anonimo
    , 27/8/2005 00:00
    Sono assolutamente d'accordo con Paolo!!!!
    Io sono partita con una voglia pazzesca di conoscere gli indiani - popolo favoloso - dicono le guide - può anche darsi che sia vero ma le uniche persone che noi turisti riusciamo a conoscere sono i truffatori.
    I primi giorni io e mio marito avevamo solo il sorriso sulle labbra, parlavamo con chiunque ci si avvicinasse. Poi inevitabilmente o ti portano in qualche negozio o vogliono soldi perchè ti hanno raccontato 2 cose... Che tristezza...
    Capisco che sono poveri ma francamente sono rimasta molto delusa ed amareggiata...
    E' vero che ho girato il Rajasthan, quindi la zona turistica per eccellenza, ma essere sempre visti come turisti da spremere mi ha dato molto fastidio.
    Addirittura a Khajuraho ha cercato di fregarci un bambino di 10-12 anni a cui avevo dato la massima fiducia.
    Il giorno prima ci avevano raccontato che nel vecchio villaggio di Khajuraho c'è una finta scuola con bambini che vengono portati lì dai genitori dietro compenso in modo da far intenerire i turisti a lasciare soldi nella scuola... E' UNA TRUFFA!!!!
    Spero che qusto possa servire a chiunque voglia andare a Khajuraho, città fantastica ma solo per i templi, fuori da questa isola felice non ti lasciano vivere.
  7. Cristina Cantarella
    , 24/8/2005 00:00
    Sono daccordo con Caterina il ladakh e' meraviglioso
    Come dicevo nella precendente e-mail anche io avevo come guida un ragazzo che è stato monaco per 20anni a Spituk e ci ha spiegato molte cose sul buddismo, anche noi abbiamo potuto visitare ogni parte dei monasteri siamo stati invitati da alcuni monaci nelle loro camere e ci hanno offerto biscotti e the, abbiamo conversato con loro sono tutti sempre sorridenti e disponibili.
    Noi avevamo portato molti capi di vestiario invernali , guanti ,scarpe, cappelli,ecc da regalare alla gente del posto
    soprattutto nello Zanskar e questo ci ha permesso di entrare in tende di nomadi, di essere loro ospiti, edi conoscere nei villaggi tanta gente.
    Io credo che sia una esperienza quella del ladakh che consiglio di provare a tutti.. meglio in pochi pero' lasciate perdere viaggi organizzati tipo avventure nel mondo o altri io gli ho incontrati a Likir non facevano altro che litigare uno spettacolo penoso!!
  8. Markus Sbaretti
    , 22/8/2005 00:00
    Ciao,
    sono appena tornato da un viaggio in India del Nord (varanasi, khajuraho, orcha, agra, jaipur, udaipur, jodhpur, pushkar, jaisalmer, bikaner, delhi) e vorrei fornire alcuni avvertimenti a chi intende recarsi in questi luoghi.

    1. a differenza di quanto scrive la maggior parte delle guide quasi tutte le persone che vi avvicinano per parlarvi vogliono vendervi qualcosa o aggirarvi...in 3 settimane non abbiamo incontrato nessuno che fosse solo interessato a socializzare. Consiglio: almeno per i primi giorni ignorate chiunque vi si avvicini...potreste trovarvi anche in brutte situazioni (io ed i miei amici siamo stati minacciati e vi assicuro che non è bello!!)
    2. non comprate assolutamente nulla i primi giorni, i commercianti indiani sono di un'ipocrisia sconcertante (vi diranno che è fatto a mano, che l'ha fatto la nonna, bla bla bla e poi vi ritrovate a pagare di più di quanto fareste in un negozio italiano e per un prodotto scadente pure! Evitate assolutamente le pietre preziose). Passate i primi giorni a contrattare e a farvi un'idea di quelli che sono i veri prezzi. Pensate che in genere i prezzi che vi propongono i venditori in strada sono senza esagerazioni almeno 10 volte tanto il vero prezzo.
    3. per noleggio auto, safari e tour affidatevi UNICAMENTE ad agenzie. Affidandovi ad altre persone potrete forse risparmiare qualche euro ma non avrete nessuno a cui lamentarvi (o minacciare di lamentarvi) nel caso qualcosa andasse storto...e in India le cose difficilmente vanno lisce!
    4. Chiunque vi porta in un negozio o albergo ha una cospiqua commissione. In genere, inoltre, pagherete di più per un servizio peggiore. Il classico è che l'autista vi dice di non conoscere il posto, oppure è sporco, oppure è in una zona limitata al traffico. SONO tutte balle! Insistendo noi ci siamo fatti portare quasi sempre negli alberghi che volevamo ed erano sempre meglio dei posti in cui il nostro autista ci voleva portare. Spesso gli autisti del taxi sembrano gentili ma vogliono solo usarvi per guadagnarsi una commissione...non lasciatevi usare!!
    5. NON date soldi ai bambini. Fate piuttosto donazioni di denaro a scuole, enti di beneficienza e assistenza o regalate una bella pagnotta ai bambini che dormono e vivono in strada (a Delhi in genere).
    6. NON date mance a ristoranti ed alberghi, estorcono già abbastanza denaro ai turisti e non ne hanno proprio bisogno. Anche se ve lo faranno pesare fregatene...date soldi e cibo a chi ne ha bisogno (e che con molto più orgoglio non viene a chiedervi soldi)
    7. Contrattate sul prezzo dell'albergo, soprattutto se andate in bassa stagione...potete risparmiare fino al 30-40%. Fate sempre il fintone di andarvene e vedrete che funziona.
    8. Quando volete scaricare qualcuno ditegli in modo garbato ma deciso "Ciéllo". Significa "se ne vada per favore" (più o meno).
    9. Portatevi medicine per le intossicazioni alimentari.
    10.L'unica marca di acqua decente è Hymalaian. Tutte le altre acque in bottiglia sono trattate chimicamente (ozono, raggi UV, ma rimangono comunque INQUINATE, e non è uno scherzo. Le peggiori sono Shree, Bisleri e Aquafina (anche se è della Pepsi questa non è una garanzia in questo caso).
    11. Infine qualche indicazione sulle città:
    - Pushkar, Orcha: il meglio!! Anche se turistiche mantengono intatta un pò della loro autenticità.
    - Varanasi, Jaisalmer: molto interessanti...vale la pena anche se molto turistiche. A Varanasi prendetevi una guida ufficiale, evitate i ragazzi che vogliono farvi da guida...nella migliore delle ipotesi vorranno soldi, ma potrebbero anche volervi vendere oppio o altre droghe.
    - Agra, Jaipur: troppo turistiche, imbroglioni a go go. Non comprate nulla e state attenti ai raggiri. NON usate la carta di credito se non volete ritrovarvi addebiti di natura sconosciuta.
    - Udaipur: decisamente sopravvalutata, molti impostori.
    - Jodhpur: decisamente sottovalutata...spendete alcune ore per osservare la famosa città azzurra dal forte.

    Se qualcuno mi avesse dato queste indicazioni prima di partire la mia vacanza avrebbe avuto una marcia in più, quindi spero possano essere utili a qualcuno.
    Se qualcuno vuole sapere di più mi contatti pure!!
    ciao
    Paolo
  9. Turista Anonimo
    , 22/8/2005 00:00
    ciao, sono appena tornata e sono stata anche in Ladakh.
    Abbiamo fatto la strada da Delhi a Leh passando da Manali. keylong, Sarchu. La strada è meravigliosa!!! vale davvero la pena, però sarebbe meglio arrivare in aereo a Leh e tornare via terra, infatti io a Sarchu sono stata malissimo per l'altitudine (il campeggio dove si dorme è a 4mila e rotti metri).
    Sulla strada abbiamo incontrato molti motociclisti ed anche alcuni ciclisti (pazzi!), le strade sono brutte, molto brutte! spesso franano e a volte i torrenti invadono la carreggiata -se così si può definire) a noi è capitato di rimanere fermi per ore per frane, lavori, di dover spingere jeep impantanare, però vale la pena! un panorama così mozza il fiato!
    Ti affittano delle moto abbastanza scassatre: devi essere in grado di capirne un po' se no rimani in strda (visti molti fermi...) Il viaggio in pulman è a detta di tutti quelli incotrnati una vera avventura e parecchio "terrorizzante".
    Noi abbiamo fatto questo viaggio in auto -se possibile la scelta migliore- appoggiandoci ad una agenzia indiana (discoveryjourneys@vsnl.net www.india-journeys.com & www.himalaya-india.com & www.indiawildlifetour.com) che ci ha anche fornito come guida un monaco buddista tibetano ocn il quale è stato possibile vedere il dietro le quinte dei monasteri, entrare anche nelle cucine di tutti i monasteri e parlare con i monaci, che sono disponibilissimi. un'esperienza bellissima!!! Richiedete un monaco come guida, i vs. soldi saranno spesi benissimo. Avrete modo di parlare di ogni cosa, non solo di sentire le descrizioni dei monasteri.
    consiglio a tutti di portare un pile leggero ed una giacca impermeabile: sui passi fa freddo! se invece state a leh e dintorni un maglione è suff. Noi avevamo portato anche i sacco a pelo su indicazione dell'agenzia locale, ma abbiamo sempre trovato letti con piumino dentro le tende: se avete problemi di spazio e peso (vedi altro forum sui rischi dell'estra laggage) la soluzione migliore è un sacco lenzuolo, così siete isolati e tranquilli... anche se il Ladakh è molto pulito rispetto al resto dell'India. Un posto molto bello è Alchi: dove tra l'altro si mangia benissimo!!!
    il ladakh è MERAVIGLIOSO!!!!
  10. Cristina Cantarella
    , 17/8/2005 00:00
    Scusa no ti ho dato l'indirizzo dell''agenzia
    tourinfo@shanglootravels.com
    ciao cristina
  11. Cristina Cantarella
    , 17/8/2005 00:00
    Sono appena tornata da un viaggio di un mese in Khasmir e ladakh.
    Il Khasmir è pieno di militari armati fino ai denti ,ma è tranquillo in questo momento
    ti consiglio di fermarti sul lago Dal e dormire nelle houseboats
    perche' sono veramente incantevoli ed bellissima la vita del lago. ti do l'indirizzo della agenzia locale a cui mi sono appoggiata e trovata molto bene, anche per il ladakh, mi hanno dato una guida buddista Nawang che ha fatto 20 anni il monaco quindi molto preparata e brava.
    il ladakh e' meraviglioso io sono stata nella valle dello zanskar
    che è molto poco turistica e bellissima, molto interessante anche la strada verso leh per la grande quantita' di monasteri importanti ma piu' turistica.
  12. MILIPIERRE
    , 12/8/2005 00:00
    Per Mary.
  13. Turista Anonimo
    , 12/8/2005 00:00
    Grazie mille Mary.Il mio indirizzo e-mail l'ho pubblicato.
    Aspetto tue informazioni.
    Grazie.
    Cry
  14. Turista Anonimo
    , 11/8/2005 00:00
    Messaggio per Cristina.

    Ciao Cristina,
    sono stata in India un paio di volte e sto organizzando adesso il mio terzo viaggio. Non conosco Bombay e quindi non ti so dire com'e'.
    L'anno scorso ho fatto un bellissimo viaggio da Delhi a Calcutta, e questo te lo consiglio perche' oltre a vedere le due citta' puoi visitare alcuni luoghi splendidi.
    Io sono stata a ottobre e ho trovato mediamente bel tempo, tranne un paio di giorni di pioggia monsonica a Calcutta.
    Quindi forse novembre e' ancora meglio e piu' asciutto.
    Per le vacinazioni dipende da che tipo di viaggio vuoi fare.
    Se vuoi informazioni piu' dettagliate pubblica il tuo indirizzo e.mail e ti scrivo i dettagli.
    Bye
    Mari
  15. Marianna 4
    , 11/8/2005 00:00
    Ciao a tutti,
    sto organizzando un viaggio in India e sto cercando una scuola/un insegnante/un ashram per fare un corso di yoga nel nord dell'India (nei pressi di Delhi, Varanasi o nella zona Himalayana). Qualcuno puo' darmi qualche indirizzo?
    Grazie mille.
    marianna
  16. MILIPIERRE
    , 9/8/2005 00:00
    Ciao a tutti,
    vorrei chiedere info sull'India, precisamente su Delhi, Calcutta e Bombay.
    Il mio sogno è diu visitare una di queste città, anche se la mia preferita è Delhi.
    Mi potete dire qual'è il mese più consigliato, i prezi, il clima, le vaccinazioni e se sono davvero l'India è stupenda come immagino?
    Grazie mille a tutti.
    Tanti baci.
    Cry.