1. Forse è una pazzia...

    di , il 16/5/2004 00:00

    Ciao a tutti,

    Sono uno di quelli che se non ha le mani sul volante non si diverte, ho sempre pensato che viaggiare per me fosse percorrere spazi e non essere trasportato in valigie di metallo, peggio ancora quando volano. Ho ricordi di strade bellissime tra la polvere delle ande o sotto la pioggia dell'Islanda.....ed ogni volta il rimpianto di non essere lì con la mia moto.

    Certo è possibile viaggiare in moto, anche in posti molto lontani, ma ci vogliono un sacco di soldi per spedirla e molto tempo tra preparazione del mezzo e pratiche per la spedizione.

    E allora perchè non partire per un viaggio itinerante a tappe, lasciando la moto al termine di ogni viaggio e raggiungendola di nuovo per il successivo? Tipo partire dall'Italia per lasciare la moto 4 settimane dopo in cina o giù di lì, riprenderla con destinazione qualche posto in indocina, da lì la volta successiva fino a Australia, quindi imbarco delle moto e tutto il continente Americano.....

    Ovviamente alcuni giorni all'ini

  2. Alessandro Forzoni
    , 16/5/2004 00:00
    Ciao a tutti,
    sono uno di quelli che se non ha le mani sul volante non si diverte, ho sempre pensato che viaggiare per me fosse percorrere spazi e non essere trasportato in valigie di metallo, peggio ancora quando volano. Ho ricordi di strade bellissime tra la polvere delle ande o sotto la pioggia dell'Islanda.....ed ogni volta il rimpianto di non essere lì con la mia moto.
    Certo è possibile viaggiare in moto, anche in posti molto lontani, ma ci vogliono un sacco di soldi per spedirla e molto tempo tra preparazione del mezzo e pratiche per la spedizione.
    E allora perchè non partire per un viaggio itinerante a tappe, lasciando la moto al termine di ogni viaggio e raggiungendola di nuovo per il successivo? Tipo partire dall'Italia per lasciare la moto 4 settimane dopo in cina o giù di lì, riprenderla con destinazione qualche posto in indocina, da lì la volta successiva fino a Australia, quindi imbarco delle moto e tutto il continente Americano.....
    Ovviamente alcuni giorni all'ini