1. Diving - helioland a marsa alam-el quseir

    di , il 15/1/2004 00:00

    Siamo appena rientrati da una settimana a El Quseir (che però sulla brochure era indicato come Marsa Alam...poco male), all'hotel Helioland beach resort. Siamo entrambi divers, dunque la cosa che ci interessava di più era fare immersioni. All'interno dell'Helioland è presente un diving club (Marsa Alam Divers), gestito da ragazzi egiziani, alcuni dei quali parlano perfettamente l'italiano.

    Sia il tour operator che gestisce l'hotel (Italtourist) sia il tour operator presso il quale avevamo acquistato il nostro soggiorno (InViaggi) sconsigliano vivamente l'utilizzo di questo diving centre, con pressioni più o meno velate (cenni vaghi ad incidenti mortali, a non meglio identificati "problemi" etc).

    Nel caso dell'Italtourist la cosa assume anche aspetti più pesanti, visto che nella bacheca a loro riservata hanno affisso una lettera (peraltro sgrammaticata) che enumera una serie di incidenti, problemi etc etc che dovrebbero distogliere il cliente dal rivolgersi al detto diving ce

  2. kaiakaia
    , 15/1/2004 00:00
    Siamo appena rientrati da una settimana a El Quseir (che però sulla brochure era indicato come Marsa Alam...poco male), all'hotel Helioland beach resort. Siamo entrambi divers, dunque la cosa che ci interessava di più era fare immersioni. All'interno dell'Helioland è presente un diving club (Marsa Alam Divers), gestito da ragazzi egiziani, alcuni dei quali parlano perfettamente l'italiano.
    Sia il tour operator che gestisce l'hotel (Italtourist) sia il tour operator presso il quale avevamo acquistato il nostro soggiorno (InViaggi) sconsigliano vivamente l'utilizzo di questo diving centre, con pressioni più o meno velate (cenni vaghi ad incidenti mortali, a non meglio identificati "problemi" etc).
    Nel caso dell'Italtourist la cosa assume anche aspetti più pesanti, visto che nella bacheca a loro riservata hanno affisso una lettera (peraltro sgrammaticata) che enumera una serie di incidenti, problemi etc etc che dovrebbero distogliere il cliente dal rivolgersi al detto diving ce