1. Sea club akassia 04/01/2004

    di , il 5/1/2004 00:00

    Ciao a tutti.

    Siamo appena tornati da una meravigliosa settimana trascorsa sul Mar Rosso precisamente a Marsa Alam.

    Bamdo alle chiacchere e iniziamo il racconto.

    Aereo.

    La compagnia charter Neos è di nuova fabbricazione e si vede. L'aeronave durante il volo è stabile e abbastanza confortevole (anche se si è alti ).

    Credo sia meglio non soffermarsi sull'aereo, ma andare dritti dritti all'Akassia.

    Sea Club Akassia.

    Il trasferimanto dall'aereoporto al villaggio (circa 40 Km) avviene per mezzo di corriere granturismo. Buono stato di tenuta.

    Il club è meraviglioso, accogliente e molto pulito.

    Come struttura è bene inserito nel luogo: due immense piscine (una con acqua calda) con attorno le palazzine di due piani (10 camere per palazzina) tutte molto bene tenute e curate. Le camere al secondo piano hanno il soffitto a cupola con un effetto sonora spettacolare.

    Se si pensa di andare all'Akassia e di avere problemi di cibo è meglio che si ricreda. Chef egiziano ma di sc

  2. Enrico Baraldi
    , 5/1/2004 00:00
    Ciao a tutti.
    Siamo appena tornati da una meravigliosa settimana trascorsa sul Mar Rosso precisamente a Marsa Alam.
    Bamdo alle chiacchere e iniziamo il racconto.
    Aereo.
    La compagnia charter Neos è di nuova fabbricazione e si vede. L'aeronave durante il volo è stabile e abbastanza confortevole (anche se si è alti ).
    Credo sia meglio non soffermarsi sull'aereo, ma andare dritti dritti all'Akassia.
    Sea Club Akassia.
    Il trasferimanto dall'aereoporto al villaggio (circa 40 Km) avviene per mezzo di corriere granturismo. Buono stato di tenuta.
    Il club è meraviglioso, accogliente e molto pulito.
    Come struttura è bene inserito nel luogo: due immense piscine (una con acqua calda) con attorno le palazzine di due piani (10 camere per palazzina) tutte molto bene tenute e curate. Le camere al secondo piano hanno il soffitto a cupola con un effetto sonora spettacolare.
    Se si pensa di andare all'Akassia e di avere problemi di cibo è meglio che si ricreda. Chef egiziano ma di sc