1. Razzismo..il paese più razzista?

    di , il 9/10/2003 00:00

    In una puntata di iene ha fatto notare in Sud Africa secondo alcuni la nazione più razzista del mondo!consvariati esempi tra il cambio di denaro..una spinta all'automibile...la richissta di una sigaretta!questa differenza fra neri e bianchi!l'ha fatto notare in Italia ed è la medesima!Secondo voi qual'è il paese più razzista nel mondo?e proprio voi.... Senza offesa...quanto tollerate il razzismo?thanks a tutti

  2. Turista Anonimo
    , 10/10/2003 00:00
    Chiedo venia, non avevo notato che la discussione lanciata da Fabio era partita proprio dal servizio delle Iene sul Sudafrica.
    Aggiungo, a tal proposito, che ho trovato quel servizio molto insulso e superficiale.
    Ultimamente le Iene ogni tanto fanno delle clamorose "cilecche"...
  3. Turista Anonimo
    , 10/10/2003 00:00
    Doveroso è parlare del Sudafrica, per il tema in questione.
    A tal proposito rilancio un forum-nel-forum, per capire se qualcuno è riuscito a farsi un'idea del Sudafrica oggi, e del tipo di razzismo in vigore, e delle conseguenze che stà avendo sullo sviluppo...
  4. Turista Anonimo
    , 10/10/2003 00:00
    Cos’è il razzismo? Difficile definirlo. Ma il tema impazza nell’ultimo periodo nella maggioranza. C’è chi, come Bossi, ha scoperto sulla scrivania un mappamondo e notata la foggia a stivale della penisola italiana giurerebbe che la forma corrisponde alla funzione (un bel calcione a chi si avvicina, lo pretende la geografia in persona) e chi come Fini ha scoperto di averla a morte con i comunisti, gli omosessuali e i giudici ma gli immigrati regolari, neri o gialli che siano no, quelli no che fa democratico….
    Ora il razzismo io non saprei definirlo, come molti dei sentimenti del resto, e mi risulta più semplice definire un razzista, così dentro la categoria ce li metto tutti e due per fare numero, si fa poca fatica e difficile che ci si sbagli.
    Rimane la questione del paese più razzista del mondo, il premio discriminazione. Non escluderei USA e UK come qualcuno qui ha fatto, l’una perché percorsa da una storia di discriminazione che farebbe impallidire qualsiasi altro sulla cartina, la seconda perché è troppo facile non essere razzisti quando non si è neanche più inglesi (preciso: Londra non è razzista ma non è neanche di popolazione inglese ma fate un giro nei dintorni e di materiale ce n’è), non escluderei neanche l’Italia, non la Germania e fra tutti mi piacerebbe dire il Trentino (fra ladini e tedeschi di episodi ne avrei a decine). Aggiungerei un pizzico di sciovinismo Francese, e magari qualche austriaco incontrato in viaggio. Per gli Africani parlerei di razzismo di reazione o di religione, dei nordici direi freddezza delle relazioni, per i Giapponesi parlerei di chiusura settaria e i Russi? ah opportunisti, i cinesi sono troppi e secondo me è un razzismo di quantità, in Oceania si sentono Inglesi (vedi sopra), in Islanda non so ma vuoi che così in alto non si sentano superiori?, gli insulari sono i peggiori così distanti dal continente, i Sudamericani sono troppo di temperamento per non essere un po’ anche razzisti…
    Ma stai a vede’ che sono razzista
  5. Turista Anonimo
    , 10/10/2003 00:00
    ma cosa vuol dire realmente razzismo?
  6. Turista Anonimo
    , 10/10/2003 00:00
    I Paesi che finora mi hanno creato personalmente piu' problemi sono stati Germania e Tunisia. Nel primo caso successe un po' di tutto, dalla birreria dichiarata "chiusa" dal padrone (alle nove di sera!) per evitare che vi entrassimo noi italiani alle continue sghignazzate di scherno dei bavaresi, ecc. Nel secondo caso sono stata ripetutamente infastidita, rimbrottata, insultata, ecc (perfino "manomessa"!) per il semplice fatto di essere una donna occidentale, soprattutto italiana. All'estremo opposto metterei invece il Belgio (dove orami gli stranieri sono cosi' tanti da costituire la regola e da rendere i veri begli delle "mosche bianche) e la Tailandia, dove un sorriso, un minimo di rispetto (ed anche un pungo di soldi) aprono tutte le porte.
  7. Turista Anonimo
    , 9/10/2003 00:00
    boh ... mica li conosco tutti! anzi!
    parlando dell'italia, non posso non notare che è stato il paese meno razzista del mondo finché non ha avuto un solo immigrato.
    da una decina d'anni a questa parte, dal bar al parlamento spessissimo sembra di essere ad una riunione del kkk.

    di certo gli usa e l'uk, che conoscono il fenomeno ed i problemi di convivenza tra razze ed etnie da secoli, mi hanno dato l'impressione che siano quelli dove il razzismo abbia meno occasioni di manifestarsi.
  8. Fabio Chiarini
    , 9/10/2003 00:00
    In una puntata di iene ha fatto notare in Sud Africa secondo alcuni la nazione più razzista del mondo!consvariati esempi tra il cambio di denaro..una spinta all'automibile...la richissta di una sigaretta!questa differenza fra neri e bianchi!l'ha fatto notare in Italia ed è la medesima!Secondo voi qual'è il paese più razzista nel mondo?e proprio voi.... Senza offesa...quanto tollerate il razzismo?thanks a tutti