1. ITALIANI IN GIRO PER IL MONDO

    di , il 5/10/2003 00:00

    Beppe Severgnini ha scritto piu' di un libro sul tema, prendendo bonariamente in giro gli italiani e sè stesso. Ci sono cose che, nel bene o nel male ci distinguono, ci rendono riconoscibili: divertenti, criticabili, amabili o ridicoli, ovunque andiamo, da Firenze a Pnom Pehn, da Parigi a Cuzco. Se proviamo a pensare ai nostri viaggi vicini o lontani e agli italiani che abbiamo incontrato o solo osservato, taciti spettatori del modo di essere dei nostri compatrioti, cosa possiamo raccontare?

  2. Pepa C
    , 5/10/2003 00:00
    Beppe Severgnini ha scritto piu' di un libro sul tema, prendendo bonariamente in giro gli italiani e sè stesso. Ci sono cose che, nel bene o nel male ci distinguono, ci rendono riconoscibili: divertenti, criticabili, amabili o ridicoli, ovunque andiamo, da Firenze a Pnom Pehn, da Parigi a Cuzco. Se proviamo a pensare ai nostri viaggi vicini o lontani e agli italiani che abbiamo incontrato o solo osservato, taciti spettatori del modo di essere dei nostri compatrioti, cosa possiamo raccontare?